Help ripristino Bios Acer 5750G

shikamaru80

Utente Attivo
123
5
Ciao a tutti,
prima di aggiornare il bios dell' acer 5750G, ormai abbastanza obsoleto, vorrei mettermi al sicuro chiedendovi:

esiste qualche metodo per ripristinare il bios qualora l'aggiornamento non andasse bene e si bloccasse il pc rendendolo inutilizzabile?

Grazie a tutti in anticipo.
 

gronag

Utente Èlite
20,421
6,910
Se l'operazione di "Flashing" del Bios va male, il laptop non fa più il boot e dà quindi schermata nera (Black Screen).
In teoria è possibile ripristinare il Bios mediante il cosiddetto "Blind Flashing" (letteralmente "Flashare alla cieca") preparando preventivamente un "Crysis Recovery Disk", su un pendrive USB di boot o su un Floppy/CD/DVD, che include il firmware funzionante insieme ad un file batch (.bat) che carica automaticamente tale firmware all'avvio.
Purtroppo, però, non in tutti i casi l'operazione di Blind Flashing va a buon fine :(
 

shikamaru80

Utente Attivo
123
5
Se l'operazione di "Flashing" del Bios va male, il laptop non fa più il boot e dà quindi schermata nera (Black Screen).
In teoria è possibile ripristinare il Bios mediante il cosiddetto "Blind Flashing" (letteralmente "Flashare alla cieca") preparando preventivamente un "Crysis Recovery Disk", su un pendrive USB di boot o su un Floppy/CD/DVD, che include il firmware funzionante insieme ad un file batch (.bat) che carica automaticamente tale firmware all'avvio.
Purtroppo, però, non in tutti i casi l'operazione di Blind Flashing va a buon fine :(

Grazie per avermi risposto, almeno qualcuno di buono si trova nel mondo!
Cmq, avevo letto qualcosa di simile ma mi andava a collidere con quest'altra procedura:

Acer Aspire 5750ZG - BIOS RECOVERY.wmv - YouTube

che cambia?
O meglio quando è da preferire una all'altra?

Grazie in anticipo.
 

gronag

Utente Èlite
20,421
6,910
Nel pacchetto del Bios Acer ci sono anche i file per effettuare il flashing anche da Dos puro, compreso il file batch Bios.bat.
Quindi è sufficiente formattare un pendrive USB di boot con HP Format Tool in formato FAT/FAT32 e copiare i file Dos sulla chiavetta.
La procedura descritta nel filmato è quella standard per i notebook Acer ma non funziona in tutti i casi.
Ciao ;)
 

shikamaru80

Utente Attivo
123
5
Grazie ancora per avermi risposto;
e scusa se insisto sulla discussione, ma vorrei capire da cosa dipende il non funzionamento della procedura del filmato e quindi in quali casi si verificherebbe il non funzionamento di quella procedura. Inoltre nel caso quella procedura non funzionasse, si potrebbe usare con successo quella che avevi menzionato inizialemente tu?
Grazie in anticipo.
 

gronag

Utente Èlite
20,421
6,910
Grazie ancora per avermi risposto;
e scusa se insisto sulla discussione, ma vorrei capire da cosa dipende il non funzionamento della procedura del filmato e quindi in quali casi si verificherebbe il non funzionamento di quella procedura. Inoltre nel caso quella procedura non funzionasse, si potrebbe usare con successo quella che avevi menzionato inizialemente tu?
Grazie in anticipo.
In alcuni casi i pendrive USB da 4GB in su non hanno funzionato mentre quelli da 256MB sì, in altri casi è stato necessario utilizzare un lettore floppy esterno su porta USB, in altri ancora è stato sufficiente il lettore CD/DVD integrato nel notebook, in altri infine bisogna staccare fisicamente l'HDD dalla porta S-Ata e, a volte, anche la batteria CMOS.
Non è, in ogni caso, una procedura universale ed è comunque un'operazione impossibile se le porte USB e le periferiche di I/O sono inutilizzabili (ciò che accade quando il portatile è completamente "brickato").
A presto shikamaru80 ;)

P.S. Anche la procedura da me descritta, come ho già detto, non è sicura :sisi:
 

gronag

Utente Èlite
20,421
6,910
Ciao gronag, sei stato gentilissimo! ;)

Grazie per tutte le info.
Ciao.
Grazie a te, shikamaru80 ;)
Purtroppo quando capitano portatili completamente "brickati" in seguito ad errata procedura di "flashing", l'unica cosa da fare è dissaldare il chip EEProm che contiene il firmware del produttore (AMI, Phoenix, Inside, ecc.) con una "pistola" termica, riprogrammarlo e infine risaldarlo con uno stagnatore a punta piatta o a conchiglia.
Non è, però, un'operazione che possono seguire tutti.
Ciao, a presto ;)

P.S. I componenti con package BGA (quelli cioè che hanno i pin nascosti), in particolare, non si possono risaldare perlomeno se non si ha un'attrezzatura specializzata, dal costo non indifferente :asd:
 

shikamaru80

Utente Attivo
123
5
Grazie a te, shikamaru80 ;)
Purtroppo quando capitano portatili completamente "brickati" in seguito ad errata procedura di "flashing", l'unica cosa da fare è dissaldare il chip EEProm che contiene il firmware del produttore (AMI, Phoenix, Inside, ecc.) con una "pistola" termica, riprogrammarlo e infine risaldarlo con uno stagnatore a punta piatta o a conchiglia.
Non è, però, un'operazione che possono seguire tutti.
Ciao, a presto ;)

P.S. I componenti con package BGA (quelli cioè che hanno i pin nascosti), in particolare, non si possono risaldare perlomeno se non si ha un'attrezzatura specializzata, dal costo non indifferente :asd:
Ancora grazie gronag,
grazie per tutto, anche per questa informazione che seppur sembrerebbe superficiale come se fosse solamente un' aggiunta a tutto quello che mi hai già detto invece si è rivelata preziosissima! Perchè dalle mie parti c' è un rivenditore di pc che fà assistenza che ha una stazione a infrarossi o laser, ora non ricordo di preciso, comunque, mi avrai capito quella per fare il reballing; quindi anche questa possibilità è da tenere molto in considerazione.

Non c' è che dire gronag, sei stato un amico, tantissime grazie! ;)
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento