HDD guasto… Hardware o Software?

ale_raja

Nuovo Utente
7
0
Salve a tutti, chiedo consiglio a chi ne capisce di meccanica e logica degli hdd.
Ho un vecchio HDD che utilizzavo come primario nel computer desktop.
Un giorno, per provare a recuperare delle foto cancellate lo misi in un box usb sata e feci fare un recupero dati da photorec.
Fino ad allora l’hdd veniva visto tranquillamente dal mio portatile e venivano lette tutte le 3 partizioni.
Dopo 5 ore di recupero dati ho riavviato il PC e da allora il disco ha iniziato a non funzionare più; attualmente non viene visto più da nessun computer ne dal box usb ne collegandolo direttamente al pc tramite cavo sata.
Il problema che riscontro è che, a parte che le partizioni vengono lette come da formattare, il disco ogni 30 secondi / 1 minuto si riavvia da solo rendendo vano qualsiasi tentativo di controllo cluster o ripristino con HDD Regenerator. Ho anche provato ad avviare il pc con una live di linux e montare le partizioni del disco, il risultato è sempre uguale; Linux monta la partizione ma non la fa leggere.
Pensando che fosse un problema di elettronica ho acquistato un hdd IDENTICO ed ho invertito le schede elettroniche.
Il disco “Nuovo” funziona con la scheda elettronica del mio disco. Il mio disco fa sempre lo stesso problema.
I dati dall’unita sono sicuro (o almeno spero) che non sono andati persi perché se provo a far partire il PC via USB dal disco incriminato, c’è un pseudo avvio di Windows 7 (SO presente sulla prima partizione del mio disco) che ovviamente si riavvia non completando il boot (come si vede nel primo video in basso).
Secondo voi, considerando che l’elettronica sta a posto, il problema è meccanico o è logico?
Considerate anche che il disco non emette nessun rumore strano ne in avvio ne quando si riavvia
I dati all'interno sono importantissimi ma dare 700€ a qualche azienda di recupero disco è letteralmente impossibile :mad:
Io stava pensando addirittura, come ultima possibilità, di sostituire le testine prendendole da quel disco nuovo a cui ho già cannibalizzato l’elettronica però so che è un’operazione che va bene una volta su 10.
Prima degli estremi rimedi vorrei essere sicuro che non sia un problema di logica risolvibile miracolosamente in qualche altra maniera tramite PC.
Allego i video dove si vede i problemi del disco (purtroppo l’audio è disturbato)
Aspetto aiuti geniali

Prova di boot dal disco non funzionante

Connessione del disco al notebook con su windows 7

Il disco è un: Hitachi Deskstar T7K250 HDT722516DLA380


:help: :help: :help: :help:
 

Allegati

  • IMG_0190.jpg
    IMG_0190.jpg
    497.8 KB · Visualizzazioni: 174

serassone

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
29,197
8,574
CPU
Core i5 3570K
Dissipatore
Noctua NH-U9B SE2
Scheda Madre
Gigabyte GA-Z77X-UD3H
HDD
Crucial MX500 500 GB | Crucial MX500 1 TB | WD Blue 1 TB | 2 x WD Green 3 TB
RAM
2 x 8 GB DDR3 1866 Corsair Vengeance
GPU
nVidia GT 1030
Audio
VIA integrata
Monitor
Asus VW246H 24" 1920x1080
PSU
Enermax MODU87+ 500W
Case
CoolerMaster Stacker
OS
Windows 10 Pro x64
Prima di tutto ti avviso che se apri l'hard disk per tentare di cambiare le testine, i dati quasi certamente andranno perduti, non ci provare assolutamente. Ti sei mai chiesto perché costa così caro far recuperare i dati da un centro apposito? Perché per aprire un hard disk occorre possedere una camera bianca sterile, praticamente priva di polvere in sospensione; i tecnici indossano appositi scafandri per evitare ogni contaminazione dell'ambiente, e tutto questo costa. Non appena si apre un hard disk in ambiente non sterile, milioni di particelle di polvere inevitabilmente vanno a depositarsi sui piattelli, e quando si avvia l'hard disk questo pulviscolo letteralmente "ara" la superficie dei piattelli stessi, rovinandoli pressoché irrimediabilmente.
Seconda considerazione: sarebbe meglio che l'hard disk fosse contenuto completamente nel box, in modo da essere protetto. Avviarlo così, con l'elettronica a contatto con la tovaglia del tavolo non è certo una condizione ideale...
Più che riavviarsi, il disco pare disconnettersi e riconnettersi, prova quindi innanzitutto a cambiare cavo e, se possibile, a cambiare box; prova poi ad accedervi utilizzando la distribuzione Linux Parted Magic, da avviare da cd Live (senza installazione).
Infine, un'ultima considerazione: se i dati contenuti all'interno di questo hard disk sono importanti, avresti dovuto maneggiarlo con più cautela, e prima di avviare photorec avresti dovuto fare un backup completo dei dati; qualsiasi operazione delicata, infatti, (come è quella di fare una scansione approfondita per ben 5 ore) può comportare rischi.
 
  • Mi piace
Reazioni: ale_raja

ale_raja

Nuovo Utente
7
0
Grazie delle tue considerazioni, anche se capirai che sono tutte sapute, conosciute e studiate; tral'altro il tavolo che vedi nel video è coperta da un telo cerato, materiale con conduzione pari a 0. Per la questione dei backup, sicuramente ora so che l'avrei dovuto fare, in futuro lo farò ma questo ora però non mi aiuta minimamente. Qualsiasi aiuto è bene accetto, però che aiuto sia perfavore.
La questione che mi interessa ora è semplicemente capire cosa si può fare.

Effettivamente quella sembra una disconnessione della periferica più che un riavvio del disco, vorrei capire se quando si guasta una testina uno dei sintomi potrebbe essere questo.
Ho già provato con la distro live di Linux SystemRescueCD, anche lanciando gparted non ho avuto risultati; ora provo a scaricare quest'altra distro parted magic... speriamo sia miracolosa
Sto cercando di capire dai sintomi se potrebbe essere un problema meccanico e logico; se fosse logico e magari recuperabile tramite una qualche procedura software sarebbe il massimo.
Ma che sintomi porta la scalibrazione (scusate il gioco di parole) delle testine? qualcuno ha idea?
 

zultan

Utente Èlite
3,061
1,373
CPU
Core i9 9900K skt 1151 5000mhz
Dissipatore
Corsair H150i PRO RGB
Scheda Madre
Asus Maximus X HERO
HDD
4tb wd red 8 tb wd purple samsung 840 pro
RAM
Corsair Vengeance PRO RGB DDR4 3200mhz 32gb
GPU
Asus GTX 1660 Ti 6Gb Strix Advanced Gaming
Audio
Creative X-Fi Pcie / Asus Supreme Fx
Monitor
Samsung S27F350FH
PSU
Corsair RM850i
Case
Cooler Master Stacker 820
OS
Windows 7 Ultimate x64
Grazie delle tue considerazioni, anche se capirai che sono tutte sapute, conosciute e studiate; tral'altro il tavolo che vedi nel video è coperta da un telo cerato, materiale con conduzione pari a 0. Per la questione dei backup, sicuramente ora so che l'avrei dovuto fare, in futuro lo farò ma questo ora però non mi aiuta minimamente. Qualsiasi aiuto è bene accetto, però che aiuto sia perfavore.
La questione che mi interessa ora è semplicemente capire cosa si può fare.

Effettivamente quella sembra una disconnessione della periferica più che un riavvio del disco, vorrei capire se quando si guasta una testina uno dei sintomi potrebbe essere questo.
Ho già provato con la distro live di Linux SystemRescueCD, anche lanciando gparted non ho avuto risultati; ora provo a scaricare quest'altra distro parted magic... speriamo sia miracolosa
Sto cercando di capire dai sintomi se potrebbe essere un problema meccanico e logico; se fosse logico e magari recuperabile tramite una qualche procedura software sarebbe il massimo.
Ma che sintomi porta la scalibrazione (scusate il gioco di parole) delle testine? qualcuno ha idea?

aspetta che chiamo la guardia medica.... @dirklive !!! C'è un codice rosso hard disk!! :asd:

l'entità che ho convocato è esperto in hard disk... senza niente togliere a super serassone...

spero che ti possa essere utile... ;) io conosco le prestazioni dei dischi e come usarli... ma sotto al cofano non so bene come agire...
 
  • Mi piace
Reazioni: ale_raja

dirklive

Utente Èlite
2,539
884
HDD
troppi
Sono stato chiamato in causa da zultan, come faccio a non rispondere? Fermo restando che tutto quello postato in precedenza da serassone è oltre che condivisibile è ineccepibile e mi trova in accordo su tutto, devo intanto dirti che personalmente non sono a conoscenza di problemi dovuti a cattiva calibrazione delle testine sul quel disco, o meglio: è noto che quando la testina va a calibrare e non riconosce l'LBA va a sbattere contro il fine corsa producendo il classico rumore metallico, nel tuo caso non senti il rumore e quindi quello lo escludo, considera poi che l'errata calibrazione è sempre una conseguenza dello sfaldamento della superficie magnetica del disco stesso e nel tuo caso, quel disco, mi risulta non esserne affetto anche se datato. Io proverei a fare un tentativo con testdisk nella speranza che una partizione o una tabella di allocazione fosse andata a donnine, googlando un poco trovi una guida all'uso. Consiglio sempre il backup quando si smanetta sulle partizioni, ma nel tuo caso è inutile chiudere la stalla perché i buoi sono già scappati.
 

ale_raja

Nuovo Utente
7
0
Sono stato chiamato in causa da zultan, come faccio a non rispondere? Fermo restando che tutto quello postato in precedenza da serassone è oltre che condivisibile è ineccepibile e mi trova in accordo su tutto, devo intanto dirti che personalmente non sono a conoscenza di problemi dovuti a cattiva calibrazione delle testine sul quel disco, o meglio: è noto che quando la testina va a calibrare e non riconosce l'LBA va a sbattere contro il fine corsa producendo il classico rumore metallico, nel tuo caso non senti il rumore e quindi quello lo escludo, considera poi che l'errata calibrazione è sempre una conseguenza dello sfaldamento della superficie magnetica del disco stesso e nel tuo caso, quel disco, mi risulta non esserne affetto anche se datato. Io proverei a fare un tentativo con testdisk nella speranza che una partizione o una tabella di allocazione fosse andata a donnine, googlando un poco trovi una guida all'uso. Consiglio sempre il backup quando si smanetta sulle partizioni, ma nel tuo caso è inutile chiudere la stalla perché i buoi sono già scappati.
Grazie mille della gentile risposta...
concordo... ormai i miei buoi chi sa in quali campi stanno pascolando ;(
ho provato più volte con testdisk ma il risultato è sempre analogo... non trova dischi da poter verificare :/
per la tua esperienza, quale problema può comporta una disconnessione in loop dell'hdd come quella che succede a me?
 

dirklive

Utente Èlite
2,539
884
HDD
troppi
bella domanda, dovrei essere un "guru" per fare una diagnosi al volo, ipotizzo un blocco gruppo testine che manda il rotore in protezione. Ti consiglio di evitare di fare prove, il disco non viene riconosciuto, e ogni ulteriori spin up che gli fai fare, fanno diminuire le possibilità di recupero da parte di ditta professionale.
 
  • Mi piace
Reazioni: zultan e ale_raja

ale_raja

Nuovo Utente
7
0
Grazie a tutti ragazzi, io continuo a fare tentativi di recupero logico... oggi tramite photoRec avviato da una distro di linux sono riuscito a clonare il disco bit x bit creando un immagine .dd (image_remaining.dd) delle dimensioni esatte del disco guasto (164696 MB).... valutando questa cosa, ci sono possibilità che non sia un danno fisico del disco? tral'altro photoRec mi ha anche recuperato una 50ina di file e foto da disco? avete consigli per me?
 

ale_raja

Nuovo Utente
7
0
Aggiorno il post in quanto ho felicemente risolto... non era un problema fisico, o meglio il problema a diversi cluster era presente però superabile via software; a mio avviso il migliore software in circolo (ed in questo periodo ne ho provati a decine... anche i tanto blasonati HDD Regenerator e testdisk in versione linux sono serviti a nulla)
Sotto consiglio di un tecnico che lavora in un centro recupero dati qui a RM, ho recuperato tutto con Stellar Phoenix Partition Recovery - Professional (il tecnico mi ha esaminato l'hdd nel laboratori e poi, visto che a detta sua non gli veniva pagato lo stipendio da 3 mesi e mezzo, mi ha "consigliato" di rifiutare il preventivo e di fare tutto da me perchè il danno fisico era superabile logicamente con questo software; così ho fatto ed ho risparmiare i bei 450€ che volevano loro e pagando solo 93€ del software)
A questo punto lo consiglio vivamente a chiunque abbia un problema simile, il software ricostruisce anche l'albero delle cartelle così da farti scegliere precisamente cosa salvare. Preparatevi però a farlo lavorare 24 ore di fila :retard:

Grazie a tutti dei consigli e 100 anni di vita a quel ragazzo :hihi: :bevuta:
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili