Scheda audio con Sennheiser G4ME ZERO

sasquotch

Utente Attivo
507
124
Si, ho già contattato il venditore che procederà domani con il ritiro.
Leggendo sui forum ho visto che è un problema abbastanza comune per le Creative Sound BlasterX G6. Sarebbe bello capire se sono solo alcune difettose o no ma sospetto sia un problema prevalentemente software.
Per quanto riguarda il microfono, leggevo che Creative da poca potenza di default ai microfoni. Nel caso dei microfoni sugli headset hanno bisogno di una potenza mediamente più alta per non dover essere boostati. Di conseguenza con le ultime Creative è quasi sempre necessario un boost software che va inevitabilmente a peggiorare il risultato.
Post automaticamente unito:

Scusa se ti disturbo ancora @miguel , stavo per comprare lo Schiit Fulla 2, ma mi è sorto un dubbio.
Si parla di 2x 3.5mm line out, 6.35mm phones. Non ho capito a cosa servono i 2x 3.5mm line out, la connessione dell'amentazione USB non porta anche i dati audio?
line out sarebbe in uscita, ossia serve un cavo da jack 3.5mm a "collegamento casse" per collegare degli eventuali speakers. Il fulla 2 è provvisto di alimentazione usb che è l'unica cosa che serve per utilizzarlo con le cuffie. Ovviamente l'entrata delle cuffie è con jack da 6.35mm
Post automaticamente unito:

110 sterline dal sito ufficiale
attento che tra conversione e spedizione viene fuori 150€(l'ho preso anche io da lì)
 

thelord1989

Utente Attivo
164
6
line out sarebbe in uscita, ossia serve un cavo da jack 3.5mm a "collegamento casse" per collegare degli eventuali speakers. Il fulla 2 è provvisto di alimentazione usb che è l'unica cosa che serve per utilizzarlo con le cuffie. Ovviamente l'entrata delle cuffie è con jack da 6.35mm
Post automaticamente unito:


attento che tra conversione e spedizione viene fuori 150€(l'ho preso anche io da lì)
Perfetto, grazie!
Eh si, purtroppo allo stesso prezzo non si trova alto però :(

Ho letto che collegando anche le cuffie nel fulla 2 perde potenza, mi conviene collegare comunque il microfono alla scheda madre o hanno un gain passando dal fulla?
 

miguel

Utente Attivo
326
48
io per 50 euro in più prenderei un AMP/DAC di fascia superiore non indicato ancora nella guida di @filoippo97 perchè uscito dopo :

topping dx3 pro. Ho trovato uno shop cinese che lo vende a 200 euro, spese di spedizione , iva , e dazi compresi e ciliegina sulla torta con la garanzia A Z di Amazon
 
  • Mi piace
Reactions: filoippo97

thelord1989

Utente Attivo
164
6
io per 50 euro in più prenderei un AMP/DAC di fascia superiore non indicato ancora nella guida di @filoippo97 perchè uscito dopo :

topping dx3 pro. Ho trovato uno shop cinese che lo vende a 200 euro, spese di spedizione , iva , e dazi compresi e ciliegina sulla torta con la garanzia A Z di Amazon
Interessante!
Riesci a girarmi il link in privato per favore?
 

miguel

Utente Attivo
326
48
il venditore cinese è questo, di listino costa 220 dollari:
shenzenaudio

ma ho notato ora che l'hanno appena messo in vendita anche su amazon.it :

topping dx3 pro

Che fortuna che hai!!!!!! io l'ho preso su amazon.com qualche giorno fa :muro:
 

sasquotch

Utente Attivo
507
124
ma ho notato ora che l'hanno appena messo in vendita anche su amazon.it
in realtà c'è sempre stato. Comunque un'altra alternativa è il topping a30+topping d30 su amazon.de che forse è leggermente migliore(?)(non sono molto sicuro di questa affermazione ma credo di sì).
 

miguel

Utente Attivo
326
48
il giorno che ho fatto l'ordine su amazon.com l' ho cercato su amazon.it e su amazon.de ma l'ho trovato solo su quest'ultimo.. quindi l'ho ordinato su amazon.com.

Se non ho capito male secondo Filoippo stanno entrambi più o meno sullo stesso livello e comunque la differenza è difficilmente udibile.

Io sceglierei in base al fatto se voglio un unico dispositivo o la combinazione di due dispositivi
 

thelord1989

Utente Attivo
164
6
il giorno che ho fatto l'ordine su amazon.com l' ho cercato su amazon.it e su amazon.de ma l'ho trovato solo su quest'ultimo.. quindi l'ho ordinato su amazon.com.

Se non ho capito male secondo Filoippo stanno entrambi più o meno sullo stesso livello e comunque la differenza è difficilmente udibile.

Io sceglierei in base al fatto se voglio un unico dispositivo o la combinazione di due dispositivi
Ordinato tutto ora, giovedì arriva e vi faccio sapere com'è!
Grazie :)
 
  • Mi piace
Reactions: miguel

filoippo97

Super Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,048
6,957
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
concordo sulla bontá del dx3 pro, e anche sulla relativa equivalenza con il combo D30 + A30 (si ok d30 e a30 sono giusto leggermente superiori ma non é udibile la differenza, direi - é un leggero vantaggio solo per gli strumenti di misura).
 

thelord1989

Utente Attivo
164
6
Arrivato da poco il DX3 Pro, non so se me ne sono convinto io ma la musica si sente molto meglio rispetto al G6 (Purtroppo ho già fatto il reso e non posso confrontare).

Ho qualche domanda:
1) PCM e DSD, dipende dalla sorgente? Come faccio a cambiarlo? Nel manuale non lo spiega :(
2) Come mai i dB si fermano a 0? Ho la possibilità di muovermi a dB negativi ma non di superare lo 0.
3) Il gain serve solo come fattore di amplificazione del suono? Leggevo che non converrebbe mai usarlo.

Grazie!
 

filoippo97

Super Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,048
6,957
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
Arrivato da poco il DX3 Pro, non so se me ne sono convinto io ma la musica si sente molto meglio rispetto al G6 (Purtroppo ho già fatto il reso e non posso confrontare).

Ho qualche domanda:
1) PCM e DSD, dipende dalla sorgente? Come faccio a cambiarlo? Nel manuale non lo spiega :(
2) Come mai i dB si fermano a 0? Ho la possibilità di muovermi a dB negativi ma non di superare lo 0.
3) Il gain serve solo come fattore di amplificazione del suono? Leggevo che non converrebbe mai usarlo.

Grazie!
Mi fa piacere che ti piaccia, si indubbiamente é infinitamente superiore rispetto al G6.
1) PCM e DSD sono due formati differenti per codificare l'informazione audio, e dipendono dal file. Di fatto il 99.99% della musica che ascoltiamo (CD, MP3, FLAC, WAV, radio digitale DAB, windows stesso e tutti i formati in circolazione) sono codificati in PCM. Il come funziona é facile, ogni tot tempo (espresso dalla frequenza di campionamento, quindi per il 44.1kHz dei cd audio si parla di un 44100esimo di secondo) viene preso il valore della corrente generata dal microfono che si vuole registrare su una scala di possibili scelte di valori dati dai 16 bit di "bit depth" o di quantizzazione, che sono quindi 65535 valori possibili. Questo é un campione, piú campioni messi in fila di seguito formano il flusso audio quando viene fatta l'operazione opposta, che é quello che fa il tuo DX3 pro (ovviamente se si usa un formato compresso come l'MP3 poi dopo aver messo in fila i campioni questi verranno compressi quindi ci saranno algoritmi che ne butteranno via qualcuno secondo una scala percettiva: le frequenze che l'uomo sente meno dovranno occupare meno spazio). Il DSD invece opera in maniera totalmente differente, intanto per iniziare tale codifica esiste solo su due supporti che sono i Super Audio CD (o SACD) e i file .DFF e .DSF. Questo usa due soli valori possibili di corrente, lo 0 e l'1, ma vengono presi a una frequenza estremamente elevata (se prima era un quarantaquattromillesimo ora si parla di almeno 2.8MHz, quindi ad un duemilionesimo e 800). Il flusso che ne esce fuori genera un'onda quadra la cui larghezza di ogni singola "tacca" (la sto facendo molto facile) corrisponde alla corrente in uscita dal microfono. Quando questo segnale molto veloce viene filtrato a frequenze molto piú basse di 2.8MHz in modo da togliere via tale componente, quello che ne rimane é l'onda di partenza.
800px-PCM-vs-DSD.svg.png
2) perché la scala volume é logaritmica, e 0 indica solitamente il livello massimo di potenza erogabile quando in ingresso c'é un segnale rispettante lo standard (per esempio, per un amplificatore e basta, senza dac, quando in ingresso ha 2V che sono il riferimento per la massima intensitá di segnale su un RCA). Alcuni ampli vanno anche in positivo, questo vuol dire che se il segnale che gli arriva é a 2V distorcono ma é utile qualora il segnale in ingresso sia piú basso del normale, cosí si riesce ad avere lo stesso piena potenza (per esempio, vecchie registrazioni su cd che suonano giá di loro piú basse... mai capitato? Tipo i Led Zeppelin dove ti trovi ad alzare il volume piú del solito, ecco).
Tieni conto che ogni 3dB che togli da 0 (quindi se ad esempio passi da 0 a -3dB, oppure da -3dB a -6dB) hai un esatto dimezzamento della potenza in uscita. É un buon modo per calcolare la potenza alla quale stai ascoltando, se sai che al massimo eroga 550mW su 32 ohm se passi a -3dB sei intorno ai 275mW, se togli altri 3dB sei a 137mW e via dicendo (questo ovviamente, solo se il file che ascolti é masterizzato a pieno volume digitale).
3) il gain lo usi sempre anche se non te ne accorgi, altrimenti non avresti un amplificatore. Di fatto il gain dice il rapporto di amplificazione tra ingresso e uscita, un gain di 2 vuol dire che il segnale in uscita é il doppio di quello in ingresso. Il fatto che ne esistano due serve perché se hai una cuffia sensibile, come ad esempio un auricolare, e il tuo amplificatore eroga tanta potenza, ti troveresti a dover usare la manopola del volume solo appena sopra il minimo, e ogni piccolo movimento di questa porterebbe a variazioni notevoli nel volume. Quindi riducendo il rapporto di amplificazione (aka portando il gain su LOW) hai una piú agevole selezione del volume permettendoti movimenti piú ampi con la manopola, perché di fatto riduci la potenza massima erogabile e quindi il fondo scala della manopola. Di contro se hai una cuffia molto esigente potrebbe non bastarti la potenza del guadagno basso e quindi passi su HIGH per avere tutta la potenza che il tuo amplificatore puó erogare. Ti allego il grafico condotto da audiosciencereview sul DX3 pro per quanto riguarda la distorsione:
Topping DX3Pro DAC and Headphone Amplifier Power at 33 ohm Measurement.png
 

thelord1989

Utente Attivo
164
6
Mi fa piacere che ti piaccia, si indubbiamente é infinitamente superiore rispetto al G6.
1) PCM e DSD sono due formati differenti per codificare l'informazione audio, e dipendono dal file. Di fatto il 99.99% della musica che ascoltiamo (CD, MP3, FLAC, WAV, radio digitale DAB, windows stesso e tutti i formati in circolazione) sono codificati in PCM. Il come funziona é facile, ogni tot tempo (espresso dalla frequenza di campionamento, quindi per il 44.1kHz dei cd audio si parla di un 44100esimo di secondo) viene preso il valore della corrente generata dal microfono che si vuole registrare su una scala di possibili scelte di valori dati dai 16 bit di "bit depth" o di quantizzazione, che sono quindi 65535 valori possibili. Questo é un campione, piú campioni messi in fila di seguito formano il flusso audio quando viene fatta l'operazione opposta, che é quello che fa il tuo DX3 pro (ovviamente se si usa un formato compresso come l'MP3 poi dopo aver messo in fila i campioni questi verranno compressi quindi ci saranno algoritmi che ne butteranno via qualcuno secondo una scala percettiva: le frequenze che l'uomo sente meno dovranno occupare meno spazio). Il DSD invece opera in maniera totalmente differente, intanto per iniziare tale codifica esiste solo su due supporti che sono i Super Audio CD (o SACD) e i file .DFF e .DSF. Questo usa due soli valori possibili di corrente, lo 0 e l'1, ma vengono presi a una frequenza estremamente elevata (se prima era un quarantaquattromillesimo ora si parla di almeno 2.8MHz, quindi ad un duemilionesimo e 800). Il flusso che ne esce fuori genera un'onda quadra la cui larghezza di ogni singola "tacca" (la sto facendo molto facile) corrisponde alla corrente in uscita dal microfono. Quando questo segnale molto veloce viene filtrato a frequenze molto piú basse di 2.8MHz in modo da togliere via tale componente, quello che ne rimane é l'onda di partenza.
2) perché la scala volume é logaritmica, e 0 indica solitamente il livello massimo di potenza erogabile quando in ingresso c'é un segnale rispettante lo standard (per esempio, per un amplificatore e basta, senza dac, quando in ingresso ha 2V che sono il riferimento per la massima intensitá di segnale su un RCA). Alcuni ampli vanno anche in positivo, questo vuol dire che se il segnale che gli arriva é a 2V distorcono ma é utile qualora il segnale in ingresso sia piú basso del normale, cosí si riesce ad avere lo stesso piena potenza (per esempio, vecchie registrazioni su cd che suonano giá di loro piú basse... mai capitato? Tipo i Led Zeppelin dove ti trovi ad alzare il volume piú del solito, ecco).
Tieni conto che ogni 3dB che togli da 0 (quindi se ad esempio passi da 0 a -3dB, oppure da -3dB a -6dB) hai un esatto dimezzamento della potenza in uscita. É un buon modo per calcolare la potenza alla quale stai ascoltando, se sai che al massimo eroga 550mW su 32 ohm se passi a -3dB sei intorno ai 275mW, se togli altri 3dB sei a 137mW e via dicendo (questo ovviamente, solo se il file che ascolti é masterizzato a pieno volume digitale).
3) il gain lo usi sempre anche se non te ne accorgi, altrimenti non avresti un amplificatore. Di fatto il gain dice il rapporto di amplificazione tra ingresso e uscita, un gain di 2 vuol dire che il segnale in uscita é il doppio di quello in ingresso. Il fatto che ne esistano due serve perché se hai una cuffia sensibile, come ad esempio un auricolare, e il tuo amplificatore eroga tanta potenza, ti troveresti a dover usare la manopola del volume solo appena sopra il minimo, e ogni piccolo movimento di questa porterebbe a variazioni notevoli nel volume. Quindi riducendo il rapporto di amplificazione (aka portando il gain su LOW) hai una piú agevole selezione del volume permettendoti movimenti piú ampi con la manopola, perché di fatto riduci la potenza massima erogabile e quindi il fondo scala della manopola. Di contro se hai una cuffia molto esigente potrebbe non bastarti la potenza del guadagno basso e quindi passi su HIGH per avere tutta la potenza che il tuo amplificatore puó erogare. Ti allego il grafico condotto da audiosciencereview sul DX3 pro per quanto riguarda la distorsione:
Wow, grazie. Il 90% delle informazioni non le conoscevo!

Se ho ben capito, clippare significa saturare l'erogazione. Quindi a 0Db sto già clippando in questo caso?
 

filoippo97

Super Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,048
6,957
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
Wow, grazie. Il 90% delle informazioni non le conoscevo!

Se ho ben capito, clippare significa saturare l'erogazione. Quindi a 0Db sto già clippando in questo caso?
spero di aver spiegato tutto chiaramente :)
comunque si, arrivi ad un punto al quale l'amplificatore non riesce piú a mantenerti quel rapporto di amplificazione tra ingresso ed uscita, per esempio se con 2V in ingresso e gain 2 siamo a filo della potenza massima (facciam finta, sarebbe da misurare), con gain 4 ovviamente sei ben oltre a quanto puó erogarti l'ampli. Che succede? Succede che dentro all'ampli i transistor, che altro non sono che dei "rubinetti" per la corrente con la manopola controllata dal segnale in ingresso (fa conto a questo paragone: facendo un piccolo sforzo puoi controllare un enorme flusso d'acqua aprendo e chiudendo proporzionalmente alla forza che applichi) ovviamente se gli mandi in ingresso un segnale troppo grande, che nel paragone di prima corrisponderebbe a forzare la manopola del rubinetto oltre al massimo, non possono fare altro che mandarti il massimo della corrente disponibile, ovvero le linee di alimentazione stessa, perché piú di cosí non possono fare. Di fatto il segnale viene quindi tagliato, che in inglese si traduce proprio con clipped, lungo i picchi in questa maniera:

dove Vcc e -Vcc sono le due linee di alimentazione dei transistor. Questo aumenta esponenzialmente la distorsione (visibile nella figura del post prima come una retta che si impenna improvvisamente) ma cosa ben piú grave, PERICOLOSISSIMO per cuffie e diffusori, di fatto staresti mandando corrente continua e non piú alternata alle cuffie/diffusori, corrispondente alla linea piatta in alto e in basso.
Perché pericoloso? Perché la corrente continua é un campo elettromagnetico stazionario che di fatto NON genera movimento, quindi tutta la potenza che mandi a casse/cuffie non si dissipa piú con il movimento della membrana ma solo in calore, di fatto fondendoti la cuffia/casse. É di gran lunga piú pericoloso un amplificatore che eroga troppa poca potenza rispetto ad uno sovradimensionato, un amplificatore per casse che eroga solo 8W portato al massimo puó distruggere dei diffusori anche se questi sono dati per sopportare 400W proprio per questo motivo.

A 0dB seguendo il grafico precedente della misurazione del DX3 pro, usando gain low non ci potrai mai arrivare perché come dicevo prima di fatto stai usando giá di per se un quarto della potenza o forse meno, usando il gain high invece si, probabilmente é meglio fermarsi a -3dB. Ma se clippi te ne accorgi subito, la distorsione é immane a tal punto da risultare fastidiosa.
 
  • Mi piace
Reactions: thelord1989

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento