RECENSIONE Ottima esperienza con Victoria software diagnostica per hard disk

michael chiklis

Utente Èlite
5,500
1,967
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
- C'è solo una cosa che non mi torna, seguendo il tuo ragionamento, i settori pendenti sono/erano davvero danneggiati e quindi impossibili da leggere quindi sono stati solo saltati.
I settori che restano pendenti sono quelli che non si possono riallocare, ma a volte se non è possibile forzare il riallocamento con un software ci si può riuscire con un altro.
Molto probabilmente quei settori che prima risultavano pendenti non sono stati azzerati o riallocati per una questione di timings forse troppo bassi del tool della wd (i timings di accesso non sono regolabili con quel tool), quindi sono stati semplicemente saltati dopo essere andati in loss of readiness (fuori tempo).
In Victoria il timing d'accesso ai settori è molto alto (10s di default, ma volendo è anche possibile variarlo).

- A questo punto non sarebbe meglio forzare la scrittura del settore per farlo marchiare come danneggiato?!
E' possibile forzare il riallocamento di un settore che supera la soglia di timout anche con lo zero fill, quindi non unicamente forzando in lettura, anzi è anche più semplice con lo zero fill perchè non è necessario riuscire a leggere il contenuto di quel settore con ripetuti passaggi.
Tuttavia anche con uno zero fill il riallocamento può fallire se il settore è estremamente danneggiato, il timing di accesso non è regolabile in scrittura quindi è unicamente il frmware del hdd che decide se il settore che viene sovrascritto con zeri deve essere riallocato o semplicemente riparato (cioè se rimanere in gioco).

In effetti pensandoci meglio mi chiedo anch'io perchè quando ha attivato lo zero fill col tool della wd non ha ne riallocato ne azzerato quei settori?
Forse in realtà l'ha fatto ma solo qualcuno!
Mi viene da pensare che il tool ufficiale della wd quando effettua lo zero fill forse non tratta tutti i settori ma solo dei blocchi di settori.
In realtà questo vale anche per Victoria, di default il blocco è impostato su 2048 ma si può benissimo abbassare a 1 per trattare davvero tutti i settori sul disco (ma richiede più tempo). Probabilmente il parametro del numero di blocchi nel tool della wd è impostato dal produttore molto alto quindi potrebbe aver "mancato" i settori danneggiati (nel tool della wd non sii può variare tale parametro che io ricordi).
Post unito automaticamente:

. Ora perché uno "write zeros" (se li sta saltando) li farebbe scendere in modo apparente come suggerivi tu nel tuo primo intervento?/QUOTE]
Post unito automaticamente:

La mia teoria è che victoria non aveva "spinto" il fw del disco a riallocare alcun settore danneggiato perchè lo stesso fw era riuscito a ripararli tutti grazie al zero fill. Quando però viene effettuato lo zero fill su un settore fisicamente danneggiato, questo può tornare funzionante ma solo per un pò di tempo, di solito poi torna a danneggiarsi nuovamente.
Se gravemente danneggiati nemmeno lo zero fill può sovrascriverli, in tal caso o l'accesso al disco si blocca (quindi anche il programma) o vengono saltati, ovviamente la situazione di tali settori rimane immutata.

A tal proposito, siccome non è possibile scegliere se riallocare o tenere un settore danneggiato (apparentemente riparato) quando si fa lo zero fill (decide il fw), per toglierselo davvero dalle scatole è meglio fare il remap in lettura (niente zero fill quindi).

Quindi in breve, lo zero fill tratta più facilmente i settori danneggiati, ma il lato negativo è che questi tornano danneggiati entro breve tempo; non è nemmeno possibile scegliere se farli unicamente riallocare o unicamente azzerare.
Con la scansione in sola lettura, puoi forzare il fw a riallocare i settori danneggiati tenendo il remap attivo (con un risultato migliore se si abbassa il blocco settori a 1), il lato negativo però è che questo richiede più tempo e uno sforzo maggiore delle testine ma il risultato dovrebbe essere migliore. C'è anche la condizione che per riuscire a riallocare un settore in lettura è necessario che il contenuto venga letto.
 
Ultima modifica:

Macchi0

Nuovo Utente
97
27
@michael chiklis credo che tu abbia ragione su tutta la linea. A tempo perso proverò a fare una scansione in lettura in remap selezionando 1 settore anziché 2048 con timing 10 secondi.
 

michael chiklis

Utente Èlite
5,500
1,967
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Si, il timing lo devi tenere alto (io suggerisco 10000 ms) altrimenti non avrebbe il tempo di leggere il contenuto dei settori danneggiati e quindi non riallocherebbe nulla.
Il timing basso (esempio 100 ms) invece è meglio impostarlo solo a scopo di analisi, cioè per capire se ci sono (e dove sono) i settori deboli o potenzialmente danneggiati sulla superficie.
Il timing basso viene normalmente impostato anche durante la clonazione con gli strumenti di recupero dati per saltare quei settori il più velocemente possibile in prima passata, questo serve per prevenire il più possibile la rottura delle testine. Poi al limite, se ci dovessero essere dei dati di interesse che non sono stati clonati completamente a causa di quei settori, si può provare ad alzare il timing (esempio 5000 ms) su seconda passata.

P.S.
Da tenere quindi ben a mente che il riallocamento dei settori può portare alla rottura delle testine prima del completamento dell'operazione.
 

Macchi0

Nuovo Utente
97
27
Si, il timing lo devi tenere alto (io suggerisco 10000 ms) altrimenti non avrebbe il tempo di leggere il contenuto dei settori danneggiati e quindi non riallocherebbe nulla.
Il timing basso (esempio 100 ms) invece è meglio impostarlo solo a scopo di analisi, cioè per capire se ci sono (e dove sono) i settori deboli o potenzialmente danneggiati sulla superficie.
Il timing basso viene normalmente impostato anche durante la clonazione con gli strumenti di recupero dati per saltare quei settori il più velocemente possibile in prima passata, questo serve per prevenire il più possibile la rottura delle testine. Poi al limite, se ci dovessero essere dei dati di interesse che non sono stati clonati completamente a causa di quei settori, si può provare ad alzare il timing (esempio 5000 ms) su seconda passata.

P.S.
Da tenere quindi ben a mente che il riallocamento dei settori può portare alla rottura delle testine prima del completamento dell'operazione.


Ho provato a impostare 1 come ho scritto nel precedente commento... è lentissimo pur leggendo settori sani... e come tempo previsto mi mostra 9999 ore senza aver incontrato ancora un settore difettoso (impostando 2084 è circa 8-9 ore se legge solo settori sani!)... Credo ci rinuncerò... un conto è una settimana ma qui se fosse necessario quel tempo ci vorrebbe 1 anno e più!
 

yardrat

Utente Èlite
3,475
1,325
CPU
Ryzen 3600
RAM
16GB (8GB x2) @3200
GPU
GTX 1650 Super OC 4GB GDDR6
PSU
Seasonic 650w
Case
CoolerMaster H500M
OS
Windows 10 Pro x64
magari se si potesse impostare di controllare solo i settori già noti come danneggiati passi da 9999 ore a quanto?
 

Macchi0

Nuovo Utente
97
27
il problema è che dovrei sapere a prescindere quali sono i settori problematici con una scansione in lettura impostando 1. Si certamente potrei anche fare una scansione normale impostando 2048 e poi a mano selezionare i vari rage cui controllare.. ma sarebbe onestamente un lavoraccio e non avrei la certezza che magari ce ne qualcuno anche solo debole altrove...

Per farti capire le tempistiche leggendo i settori uno per uno legge a 1/2/4mb (i settori buoni) diversamente mantenendo di default il blocco a 2048 la velocità di lettura è 160mb/s (sempre i settori buoni)... non oso immaginare quelli problematici impostando un delay alto.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili