Oscilloscopio

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Cibachrome

Utente Èlite
9,059
3,309
Hardware Utente
Ah ok. Vedendo che c’era la funzione AC pensavo che poteva calcolarlo. Ma nn lo calcola bene?


Inviato dal mio iPad utilizzando Toms Hardware Italia Forum
Ma non tu non devi mica misurare i segnale in corrente alternata.
La scelta di un osciscopio è complessa soprattutto se è digitale.
Il bandwidth dell' oscilloscopio dev' essere almeno 20 mhz. Un oscilloscopio analogico costa di meno ed anche più semplice rispetto ad uno digitale.
 

filoippo97

Super Moderatore
Staff Forum
12,251
6,386
Hardware Utente
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
Ah ok. Vedendo che c’era la funzione AC pensavo che poteva calcolarlo. Ma nn lo calcola bene?


Inviato dal mio iPad utilizzando Toms Hardware Italia Forum
per me va bene, lo conosco, lo vendevano anche in kit diy.
Siamo lontani ovviamente dalle funzionalitá di un vero oscilloscopio, ma se vuoi giochicchiare e testare qualcosa va benissimo. L'AC é l'accoppiamento (DC, AC e massa, come in tutti gli oscilloscopi) occhio che ti regge massimo 50V di picco, quindi dipende che alimentatore devi testare, al massimo dovrai usare un partitore resistivo.
Ma non tu non devi mica misurare i segnale in corrente alternata.
La scelta di un osciscopio è complessa soprattutto se è digitale.
Il bandwidth dell' oscilloscopio dev' essere almeno 20 mhz. Un oscilloscopio analogico costa di meno ed anche più semplice rispetto ad uno digitale.
ma dove costa di meno? L'analogico ormai é passato, son baracconi grossi, ingombranti e sicuramente devi saperli usare a differenza del digitale che se non sai smanettare con trigger, scale ed altro c'é il tastino auto che fa da solo. E hanno molte meno funzioni. Ne ho usato qualcuno e alle volte vengono anche comodi perché fanno "naturalmente" i diagrammi ad occhio, ma un buon digitale é mille volte meglio.
E poi che c'entra la banda, per vedere quello che vuol vedere gli bastano anche 100kHz.
Piuttosto si compri un Picoscope, l'ho usato giusto qualche giorno fa, funziona bene, si interfaccia al pc, e ha pure un AWG integrato. 115€ e ha un oscilloscopio 2ch + AWG + MSO 8-16ch perfetto per qualsiasi progetto diy che vuol fare.
 
  • Mi piace
Reactions: Blume.
Apparte che gli analogici costano di più, 1
2, 2019 è l’anno del digitale
Io volevo sapere,
Va bene per testare il ripple non professionalmente?


Inviato dal mio iPad utilizzando Toms Hardware Italia Forum
 

filoippo97

Super Moderatore
Staff Forum
12,251
6,386
Hardware Utente
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
Apparte che gli analogici costano di più, 1
2, 2019 è l’anno del digitale
Io volevo sapere,
Va bene per testare il ripple non professionalmente?


Inviato dal mio iPad utilizzando Toms Hardware Italia Forum
certo, perché non dovrebbe andar bene?
Logicamente non so se hai i cursori come sugli oscilloscopi veri e propri per misurare l'ampiezza effettiva dei disturbi, quindi dovrai andare a occhio usando la scala e le divisioni della griglia.
2) se l'alimentatore é un ATX da pc e non uno di quelli con solo V+ e GND tipo quelli da strisce led, dovrai approntare un sistema per permetterti di collegare i vari cavi (ATX 24 pin, PCIe, CPU 8 pin...) e applicarci cosí un carico.
 

Cibachrome

Utente Èlite
9,059
3,309
Hardware Utente
per me va bene, lo conosco, lo vendevano anche in kit diy.
Siamo lontani ovviamente dalle funzionalitá di un vero oscilloscopio, ma se vuoi giochicchiare e testare qualcosa va benissimo. L'AC é l'accoppiamento (DC, AC e massa, come in tutti gli oscilloscopi) occhio che ti regge massimo 50V di picco, quindi dipende che alimentatore devi testare, al massimo dovrai usare un partitore resistivo.

ma dove costa di meno? L'analogico ormai é passato, son baracconi grossi, ingombranti e sicuramente devi saperli usare a differenza del digitale che se non sai smanettare con trigger, scale ed altro c'é il tastino auto che fa da solo. E hanno molte meno funzioni. Ne ho usato qualcuno e alle volte vengono anche comodi perché fanno "naturalmente" i diagrammi ad occhio, ma un buon digitale é mille volte meglio.
E poi che c'entra la banda, per vedere quello che vuol vedere gli bastano anche 100kHz.
Piuttosto si compri un Picoscope, l'ho usato giusto qualche giorno fa, funziona bene, si interfaccia al pc, e ha pure un AWG integrato. 115€ e ha un oscilloscopio 2ch + AWG + MSO 8-16ch perfetto per qualsiasi progetto diy che vuol fare.
C'è da tenere presente anche che lui ci deve misurare il ripple.

Un oscilloscopio analogico usato costa di meno rispetto ad di un oscilloscopio digitale usato. Invece un oscilloscopio digitale nuova costa ancora di più (anche solo i Rigol e gli Hantek). Sto parlando di apparecchi che sono indipendenti rispetto al pc.

Sull' analogico stai generalizzando e non è passato. Esistono anche gli oscilloscipi nell' usato che sono "portable". Il concetto di portable ad es. negli 80/90 era diverso.
Se una persona vuole un oscilloscopio digitale che non sia grosso ed ingombrante (o ancora di più) e cerca nell' usato allora deve stare molto attenta perchè esistono quei modelli digitali che hanno invece il monitor CRT ed il tubo catodico.
Per quanto riguarda le dimensioni, secondo me, un oscilloscopio si può paragonare ad una sedia.
Il discorso sarebbe lungo . In sintesi si può dire che ogni tipologia di oscilloscopio hai i sui pregi e difetti così come ogni singolo modello.
Un oscilloscopio analogico o addirittura completamente analogico ha meno funzioni ed è meno complesso rispetto ad uno digitale in bianco. Invece quelli digitali a colori DSO/DPO etc... sono più complicati.

Citazione della persona che ha creato Fidocadj:
"Più che altro, un oscilloscopio è uno strumento che dev'essere... comodo.
Pieno di manopole, per poter regolare al volo, velocissimamente, la base dei tempi, la sensibilità verticale, il trigger, etc.
Se uno deve andare di mouse e tastiera, oppure cercare dei sottomenu... non ci siamo!


Adesso ci sono degli oscilloscopi digitali ottimi e che fanno cose che negli anni 80 erano impensabili, non voglio dire, però preferisco di gran lunga un oscilloscopio vecchio ad uno scomodo da usare, o che richieda un PC accanto. Un buon oscilloscopio (anche digitale) è un oscilloscopio facile e rapido da usare. "

Se invece può alzare il budget allora nell' usato dai 150 euro, cercando con pazienza, potrò prendere un oscilloscopio digitale.

Il bandwidth è una delle caratteristiche (non è assolutamente la sola) che vanno considerate quando si sceglie un oscilloscopio. Invece in quello digitale ci sono altre 2/3 caratteristiche in più che vanno considerate, es. il sample rate ed il memory depth. Nella mia risposta precedente ho fatto una sintesi perchè l' argomento è molto complesso e visto che per l' OP sarebbe arabo XD.

Sul prodotto che ha linkato nel primo post io non sono assolutamente d' accordo e lo deve proprio evitare.
Su questo forum nel 2014 "Falco75" aveva iniziato a fare i test sugli alimentatori con un oscilloscopio usb Hantek:

https://forum.tomshw.it/threads/guida-agli-alimentatori-2014.415588/page-72#post-4369188

Post 1077.

Apparte che gli analogici costano di più, 1
2, 2019 è l’anno del digitale
Non penso proprio.
Raga lo compro quindi?


Inviato dal mio iPad utilizzando Toms Hardware Italia Forum
Non scrivere 2 messaggi in catena. Se hai altro da scrivere modificare il messaggio precente.

Se intendi il prodotto nel primo post, assolutamente no. Cancellalo dalla mente. Sono convinto al 101%.
 

filoippo97

Super Moderatore
Staff Forum
12,251
6,386
Hardware Utente
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
C'è da tenere presente anche che lui ci deve misurare il ripple.

Un oscilloscopio analogico usato costa di meno rispetto ad di un oscilloscopio digitale usato. Invece un oscilloscopio digitale nuova costa ancora di più (anche solo i Rigol e gli Hantek). Sto parlando di apparecchi che sono indipendenti rispetto al pc.
nel nuovo digitale puoi anche uscirne con 270 euro, se cerchi quelli stand alone. Spenderne 150 per uno analogico ma anche no, imho.
Sull' analogico stai generalizzando e non è passato. Esistono anche gli oscilloscipi nell' usato che sono "portable". Il concetto di portable ad es. negli 80/90 era diverso.
Se una persona vuole un oscilloscopio digitale che non sia grosso ed ingombrante (o ancora di più) e cerca nell' usato allora deve stare molto attenta perchè esistono quei modelli digitali che hanno invece il monitor CRT ed il tubo catodico.
certamente, ma per me nel 2019 se uno vuole un oscilloscopio lo prende digitale, hai un prodotto nuovo e molte piú funzioni.
Per quanto riguarda le dimensioni, secondo me, un oscilloscopio si può paragonare ad una sedia.
Il discorso sarebbe lungo . In sintesi si può dire che ogni tipologia di oscilloscopio hai i sui pregi e difetti così come ogni singolo modello.
Un oscilloscopio analogico o addirittura completamente analogico ha meno funzioni ed è meno complesso rispetto ad uno digitale in bianco. Invece quelli digitali a colori DSO/DPO etc... sono più complicati.
per me quelli digitali son piú facili da usare, ma de gustibus. Per chi non é pratico c'é autoset che nell'analogico non hai che ti fa subito vedere l'onda.
Citazione della persona che ha creato Fidocadj:
"Più che altro, un oscilloscopio è uno strumento che dev'essere... comodo.
Pieno di manopole, per poter regolare al volo, velocissimamente, la base dei tempi, la sensibilità verticale, il trigger, etc.
Se uno deve andare di mouse e tastiera, oppure cercare dei sottomenu... non ci siamo!


Adesso ci sono degli oscilloscopi digitali ottimi e che fanno cose che negli anni 80 erano impensabili, non voglio dire, però preferisco di gran lunga un oscilloscopio vecchio ad uno scomodo da usare, o che richieda un PC accanto. Un buon oscilloscopio (anche digitale) è un oscilloscopio facile e rapido da usare. "

Se invece può alzare il budget allora nell' usato dai 150 euro, cercando con pazienza, potrò prendere un oscilloscopio digitale.
resta il fatto che un oscilloscopio usb che ha pure un AWG integrato é la soluzione piú giusta su cui andare, con 150 euro. Li ho usati e non sono cosí come li descrivi, si usano molto facilmente anche loro.
Il bandwidth è una delle caratteristiche (non è assolutamente la sola) che vanno considerate quando si sceglie un oscilloscopio. Invece in quello digitale ci sono altre 2/3 caratteristiche in più che vanno considerate, es. il sample rate ed il memory depth. Nella mia risposta precedente ho fatto una sintesi perchè l' argomento è molto complesso e visto che per l' OP sarebbe arabo XD.
ma certo, ma l'utente non deve fare chissá che misure... per lui 100kHz vanno benissimo come banda, e il resto serve se usi funzioni piú specifiche che non credo usi.
Sul prodotto che ha linkato nel primo post io non sono assolutamente d' accordo e lo deve proprio evitare.
Su questo forum nel 2014 "Falco75" aveva iniziato a fare i test sugli alimentatori con un oscilloscopio usb Hantek:

https://forum.tomshw.it/threads/guida-agli-alimentatori-2014.415588/page-72#post-4369188

Post 1077.


Se intendi il prodotto nel primo post, assolutamente no. Cancellalo dalla mente. Sono convinto al 101%.
ripeto. Per quel che costa lo ha preso un mio amico (la board é la stessa, lo vendevano in kit di montaggio marchiato KKmoon, basato su chip SMD DSO138) e funzionava bene, per il prezzo. Non hai le prestazioni di un Rohde&Schwarz, ci mancherebbe, ma per due misure amatoriali va piú che bene, non deve usarlo per lavoro.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Entra

oppure Accedi utilizzando