GUIDA Guida per neofiti al raffreddamento del pc

Jarren

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
15,781
6,963
Hardware Utente
CPU
i5 3570
Dissipatore
Arctic Freezer 33
Scheda Madre
Asrock H61M-S
Hard Disk
Western Digital Green 500GB + Maxtor 320GB + 850 Evo 256GB
RAM
Corsair Vengeance 8GB DDR3 1600Mhz C9
Scheda Video
VTX3d R9 280
Scheda Audio
integrata nella mobo
Monitor
Samsung LS22SF350
Alimentatore
Evga 500B
Case
Fractal Design 1500
Internet
Adsl infostrada 20/1
Sistema Operativo
Windows 10 64bit
Salve ragazzi , oggi visto che in effetti manca , mi sono chiesto: ma perché non fare una guida molto pratica (e fatta in modo che può capire benissimo anche chi è alle prime armi) su come sistemare al meglio il flusso d'aria nel pc ? Detto fatto , ed eccoci qua :D

Facendo un attimo due premesse , (la prima è che la guida è un cantiere aperto e che man mano vorrei ampliarla anche con i vostri consigli per proporla magari tra qualche settimana anche alla redazione ; la seconda è che questa guida vuole essere una guida molto pratica e per niente tecnica e l' ho realizzata senza aver studiato termodinamica) , iniziamo:

La maggior parte dell'energia elettrica che usa un pc è convertita in calore (energia). Ciò non ci piove , non c'è niente da fare e dobbiamo conviverci.
Il calore deve essere dissipato quel tanto che basta per far sì che i componenti di un PC non superino una determinata temperatura, e per riuscirci si devono affrontare diversi stadi:
  • Dissipare il calore dalla superficie di un componente che produce calore (CPU, GPU o i regolatori di tensione di una motherboard)
  • Assorbire il calore dal radiatore e trasportarlo verso le alette di raffreddamento
  • Trasmettere il calore all'aria (che non conduce in modo ottimale)
  • Espellere l'aria calda dal case
L'ultimo passaggio richiede una pianificazione, che parte prendendo in considerazione il flusso d'aria, in relazione alla posizione dei componenti all'interno del case.
Vedremo poi le basi della costruzione di computer partendo dall'alimentatore, per poi parlare della direzione del raffreddamento e delle ventole nel case.
C'è un principio semplice da tenere a mente: l'aria calda sale e quella fredda scende, e quindi la parte più alta del case è normalmente più calda. Bisogna tenerlo a mente quando si progettiamo il raffreddamento del nostro computer.

Posizionamento dell’ alimentatore:

Su praticamente quasi tutti i case moderni , l'alimentatore va inserito sotto la scheda madre. La ventola dell'alimentatore risucchia aria fredda dal livello del pavimento, la usa per raffreddare i componenti interni dell'alimentatore stesso ed espelle l'aria calda dalla parte posteriore del case. Quindi , l’ alimentatore andrebbe posizionato esclusivamente con la ventola in basso , mi dispiace per chi ha un alimentatore con ventola a led come i Thermaltake Toughpower RGB ma c’è poco da fare , la miglior soluzione è questa :asd:

Posizionando l’ alimentatore con la ventola in basso si hanno molti vantaggi , tra cui il rifornimento costante di aria fredda dal livello del pavimento (o dove poggia il computer) , e l’ espulsione diretta dell'aria calda dal case. Inoltre così l’ alimentatore sta più fresco , aumentandone ovviamente l’ efficienza e allungandone la vita , oltre a permettere alla ventola di compiere regimi di rotazione minori. Non c’è praticamente nessuno svantaggio nel posizionare l’ alimentatore così , se non fosse che pescando aria dal basso la ventola tende ad assorbirne anche la polvere , ragion per cui è fondamentale un case con filtro anti-polvere sul basso ma ne son dotati tutti i case moderni.

Non dobbiamo montare quindi l'alimentatore con la ventola l'alto. Si può fare solo se abbiamo a che fare con un alimentatore passivo , in modo che l'aria calda prodotta possa salire verso la parte alta.

Scelta del case:

La soluzione ideale sarebbe usare case spaziosa con la possibilità di gestire i cavi nella parte retrostante del case e con ovviamente un buon numero di filtri d’aria. E’ preferibile usare case che non limitano il flusso dell'aria dal basso verso l'alto e soprattutto con aperture sulla parte superiore per favorire l’ espulsione dell’ aria dalla parte alta (per questo tenderei ad escludere case chiusi sul top , come alcuni Cooler Master usciti da poco). Puntate sempre a installare ventole del massimo della grandezza supportata dal punto del case in cui volete posizionarla , in quanto ventole più grandi son generalmente meno rumorose e tendono a spostare più aria

Se vogliamo inserire schede video particolarmente lunghe, sarebbe meglio poi usare un case molto profondo per agevolare il flusso d’aria.

Case con ventola laterale possono essere utili , perché l’ aria fredda che passa tra le feritorie sale in modo da puntare al radiatore cpu in caso di un dissipatore montato in orizzontale , inoltre può esserci di aiuto nella dissipazione della scheda grafica.

I cavi infine sarebbe meglio farli passare nella parte posteriore, per evitare di disturbare il movimento dell'aria

Scelta e posizionamento del dissipatore ad aria:

Solitamente la scelta del dissipatore dipende soprattutto dal nostro budget. Non c’è bisogno di comprare un dissipatore più potente del necessario (basta mantenga temperature accettabili nell’ uso quotidiano) , a meno che non abbiate in conto di effettuare overclock. Non ha senso prendere ad esempio un bestione come il Noctua NH-D15 solo per tenere a bada una cpu da 65w di tdp a frequenze stock , come non ha senso risparmiare soldi e avere problemi di temperature. L’ importante è spendere il giusto. Altri parametri da tenere in considerazione nella scelta ovviamente la sua compatibilità col socket dove intendiamo installarlo , e ovviamente se le sue dimensioni ci stanno o meno nel nostro case. Non volete comprare mica un dissipatore che non potete montare , no ?

I dissipatori tower sono ovviamente da preferire a quelli con radiatore e ventola che soffiano aria verso il processore (ad esempio, come i dissipatori stock) , e le loro prestazioni in generale non dipendono solo dal numero di ventole e dal flusso d’ aria generato da esse: al contrario , in un dissipatore la differenza la fanno maggiormente il numero di heatpipe a contatto con la cpu e la grandezza delle lamelle dissipanti del “radiatore” del nostro dissipatore

I dissipatori si possono montare in due modi: in verticale e in orizzontale.

Oggi viene usato quasi esclusivamente l’ assemblaggio verticale: In questo caso , la ventola del dissipatore pesca aria fredda proveniente dalla parte anteriore del case. La parte posteriore deve avere una ventola per l’ espulsione dell’ aria , che prende il posto della seconda ventola da applicare al dissipatore. Se vogliamo , possiamo migliorare ancora inserendo una ventola in estrazione sul top , che ci aiuterà ad espellere l’ aria calda all’ interno del case. Questo metodo è quello più usato e reputato più efficiente

1519236818690.png


I dissipatori possono essere montati anche in orizzontale: questo tipo di montaggio praticamente non si usa più e veniva usato sui vecchi socket AMD che permettevano di montare il dissipatore ruotato di 90°. Ciò sembra uno svantaggio , ma non per forza , perché possiamo sfruttare anche questa cosa a nostro favore: come abbiam detto ad inizio thread , secondo la convenzione termica , l’ aria calda tende a salire verso l’ alto e possiamo sfruttare questo a nostro vantaggio: per fare ciò abbiamo bisogno obbligatoriamente di una ventola in estrazione sul top e ovviamente di un case aperto nella parte superiore del case , o altrimenti l’ aria si accumulerà attorno alla cpu. Oltre ciò consigliatissima un'altra ventola in estrazione nella parte posteriore per l’ espulsione dell’ aria calda prodotta dai VRM della scheda madre. Tuttavia questo modo di installare il dissipatore attualmente non è più molto usato , in quanto è stato appurato che l’aria calda sebbene tende a salire verso l’ alto viene espulsa più facilmente dal retro del case che dalla parte superiore , a causa soprattutto delle “aperture” che son più grandi sul retro del case

1519236843744.png



Quando montiamo il dissipatore poi ci sono alcuni errori che non dobbiamo fare: in caso di un dissipatore montato in verticale ad esempio . è importante che la ventola sia sul retro del case e non solo sul top: mancandoci la ventola sul retro manca l’ estrazione dell’ aria nella parte posteriore del case (ricordiamoci che nel caso di un dissipatore montato in verticale l’ aria viene pescata dalla parte frontale del case) e l’ aria calda finirebbe per accumularsi dietro al dissipatore scaldando i vrm della scheda madre. Oppure , un errore grave che è possibile fare col dissipatore in orizzontale è montare la ventola sulla parte superiore in estrazione invece che sulla parte inferiore: in tal modo l’ aria sta circolando contro la convenzione termica e in pratica le ventole lavorano a vuoto.

Posizionamento degli hard disk e degli M.2:

Qui non ci dilungheremo molto. Solitamente i case tendono a pescara aria dal pannello frontale , quindi solitamente i case hanno le gabbie per gli hard disk nella parte frontale del case. Pochi dubbi . il miglior posto dove posizionare i dischi è lì. L' aria risucchiata dal pannello frontale raffredderà direttamente i dischi. Per le temperature di esso di solito è bene farli lavorare al massimo attorno ai 35°

In caso montiate un SSD M.2 , esso è un componente che tende a scaldare abbastanza: sarebbe meglio quindi puntare su schede madri che hanno lo slot al di sopra dello slot PCI-Express della scheda video. Il motivo è semplice: stando sotto la scheda video , quest’ultima rischierebbe di risucchiare l’ aria calda proveniente dall’ M.2 , con conseguente aumento delle temperature. Sarebbe meglio infine puntare a SSD M.2 dotati di dissipatore , oppure per dissipatori sprovvisti son in vendita appositi dissipatori atti a dissipare il calore dell’ SSD , e perché no , anche a dare un tocco estetico al vostro pc visto che ne sono disponibili alcuni anche con illuminazione a led.

Ventole: flusso d’aria , rumorosità e cuscinetti:
Il flusso d'aria corrisponde al volume d'aria spostato dalla ventola in un determinato intervallo di tempo. È un parametro importante nella scelta di una ventola e si rappresenta con diverse unità di misura, il che può confondere. Nella maggior parte delle schede tecniche in inglese, questo parametro è tipicamente indicato come CFM (cioè piedi cubi al minuto) , mentre da noi è espresso in m³/h (metri cubi per ora). Ecco una tabella di conversione:

Valore Input Fattore di Conversione Risultato conversione
1 m³/h x 0.58867 0.58867
1 CFM : 0.58867 1.69874


Sulle schede tecniche delle ventole, i livelli di rumorosità sono specificati in dB (decibel), dB(A) o in Sone (loudness, rumorosità). Solo questi valori però non bastano a giudicare quanto è fastidioso il rumore: un basso valore di dBa non è garanzia di silenziosità , e una ventola apparentemente poco rumorosa potrebbe essere più fastidiosa di una con maggiori dBA per via delle frequenze. Le pale della ventola influenzano la rumorosità , che dipende dalla qualità costruttiva e dalla velocità di rotazione , e dal loro numero e angolo. Altra cosa che contribuisce alla rumorosità è ovviamente il motorino della ventola: spesso a bassa velocità e produce un ronzio.

Anche i cuscinetti producono rumore: nelle ventole possono essere a sfera e offrono meno resistenza delle bronzine (https://it.wikipedia.org/wiki/Bronzina per approfondimenti) , quindi di solito sono più duraturi. Alcune ventole economiche però hanno solo un cuscinetto , che potrebbe rompersi a causa delle forze di rotazione e della pressione dell'aria. I cuscinetti a sfera con bronzine ceramiche sono anche i cuscinetti meno rumorosi e quelli che durano più a lungo di tutti grazie proprio al materiale usato. In generale le migliori sono le ventole con doppio cuscinetto a sfera.

1519236868199.png


Pressione negativa e positiva:

Se il nostro case è più o meno chiuso (a parte le aperture per le ventole), il rapporto tra l'aria in uscita e quella in entrata determina una pressione positiva o negativa all'interno.
Per capire se nel nostro case c’è pressione positiva o negativa possiamo usare un semplice “trucchetto”: mettiamo un fiammifero vicino a un apertura del nostro case , lontano dalle ventole. Osserviamo attentamente il verso in cui tende ad andare il fumo prodotto dal fiammifero: se tende ad andare verso l’ interno , abbiam luogo a una pressione negativa , se invece tende ad andare verso l’ esterno abbiam luogo a una pressione positiva. La medesima cosa la farà l’ aria all’ interno del nostro case e la polvere.
La pressione all’ interno del nostro case dipenderà dalla disposizione delle nostre ventole in immissione o in estrazione:

In caso di pressione positiva abbiamo un maggior numero di ventole in immissione di aria , e i suoi vantaggi sono in generale un minor ingresso di polvere nel case e aiuta l’ espulsione di aria della scheda grafica , inoltre tutte le aperture del case contribuiscono all’ espulsione dell’ aria. Cosa da tenere in conto però è che il flusso d’aria è determinato dalle aperture del case , quindi scegliete un case con molte aperture. Unico contro potrebbe peggiorare leggermente le prestazioni di sistemi di raffreddamento che soffiano verso il basso. In generale è reputata la scelta migliore

In caso di pressione negativa al contrario avremo più ventole in espulsione che in immissione , ciò aiuta al contrario in caso di sistemi di raffreddamento che soffiano l’ aria verso il basso e aiuta il raffreddamento di schede video che hanno espulsione diretta di calore (come ad esempio le schede grafiche a dissipazione radiale) , ma per il resto è sconsigliato perché non apporta grandi benefici all’ interno del case e la polvere accumulata all’ interno del case sarà molto maggiore
 

Jarren

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
15,781
6,963
Hardware Utente
CPU
i5 3570
Dissipatore
Arctic Freezer 33
Scheda Madre
Asrock H61M-S
Hard Disk
Western Digital Green 500GB + Maxtor 320GB + 850 Evo 256GB
RAM
Corsair Vengeance 8GB DDR3 1600Mhz C9
Scheda Video
VTX3d R9 280
Scheda Audio
integrata nella mobo
Monitor
Samsung LS22SF350
Alimentatore
Evga 500B
Case
Fractal Design 1500
Internet
Adsl infostrada 20/1
Sistema Operativo
Windows 10 64bit
  • Mi piace
Reactions: sghe23

sghe23

Moderatore
Staff Forum
19,015
16,254
Hardware Utente
CPU
Intel core i7-2600
Dissipatore
Freezer 13
Scheda Madre
Asus P8P67 B3 Revision
Hard Disk
SATA WD 1 Tb black + 2 x WD 3 Tb green + WD 4 Tb green
RAM
16 gb (4x4) Corsair ddr3 1600
Scheda Video
Sapphire R9 390 Nitro OC 8 gb
Scheda Audio
X-Fi Titanium - Fatal1ty Professional Series
Monitor
Samsung P2770FH (1 ms)
Alimentatore
Enermax modu87+ 700w
Case
Corsair Obsidian 750D Airflow
Periferiche
Logitech K740 - Logitech G500 mouse - Logitech Z506 - Logitech F710
Sistema Operativo
Windowxs 7 64 bit
Grazie mille :). Pensavo di ampliarla casomai
Mi sà, anche perchè bay montati a dx con quel sistema stanno cominciando a scemare (ma basta cambiare immagine). :)
 
  • Mi piace
Reactions: Jarren

byronside

Utente Attivo
162
45
Hardware Utente
CPU
i5 8600k
Dissipatore
noctua nh-d15s
Scheda Madre
z370 taichi
Hard Disk
SSD 850 evo 250gb, saegata barracuda 2tb
RAM
Gskill Ripjaws V F4-3200C15D-16GVK
Monitor
Dell U2414h
Alimentatore
Xfx XTR 550
Case
s340 nzxt
Sistema Operativo
W10 Pro
Intanto volevo ringraziarti per la guida, in secondo luogo chiedere un suggerimento :)
Ho un case della nzxt s340, al momento ho le due ventole fornite col case e una aggiuntiva pure wings 2 bl047. La bequiet e una nzxt in immissione e l'altra nzxt in estrazione. Le due fornite fanno troppo rumore a mio parere (devo ancora provare a staccare per capire se pure le be quiet siano troppo rumorose, ma a sentire sembrerebbe non dar troppo fastidio, ed escludo a priori il dissipatore che è un noctua nh-d15s), quindi volevo cambiarle, hai qualche modello in particolare da suggerirmi?
La mia idea era lasciare solo la bequiet in immissione (o forse aggiungerne una seconda uguale) e metterne una da 120m in estrazione sul posteriore al posto di quella installata.
Ho visto le noctua nf-s12a o le noiseblocker eloop b12-3?
Cerco quelle con prestazioni/silenziosità migliori e inizio ad essere estremamente indeciso nella scelta, mi ero orientato sulla noctua sia perché pwm sia perché in giro nei forum ne parlano bene
Grazie mille in anticipo
 

Jarren

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
15,781
6,963
Hardware Utente
CPU
i5 3570
Dissipatore
Arctic Freezer 33
Scheda Madre
Asrock H61M-S
Hard Disk
Western Digital Green 500GB + Maxtor 320GB + 850 Evo 256GB
RAM
Corsair Vengeance 8GB DDR3 1600Mhz C9
Scheda Video
VTX3d R9 280
Scheda Audio
integrata nella mobo
Monitor
Samsung LS22SF350
Alimentatore
Evga 500B
Case
Fractal Design 1500
Internet
Adsl infostrada 20/1
Sistema Operativo
Windows 10 64bit
Intanto volevo ringraziarti per la guida, in secondo luogo chiedere un suggerimento :)
Ho un case della nzxt s340, al momento ho le due ventole fornite col case e una aggiuntiva pure wings 2 bl047. La bequiet e una nzxt in immissione e l'altra nzxt in estrazione. Le due fornite fanno troppo rumore a mio parere (devo ancora provare a staccare per capire se pure le be quiet siano troppo rumorose, ma a sentire sembrerebbe non dar troppo fastidio, ed escludo a priori il dissipatore che è un noctua nh-d15s), quindi volevo cambiarle, hai qualche modello in particolare da suggerirmi?
La mia idea era lasciare solo la bequiet in immissione (o forse aggiungerne una seconda uguale) e metterne una da 120m in estrazione sul posteriore al posto di quella installata.
Ho visto le noctua nf-s12a o le noiseblocker eloop b12-3?
Cerco quelle con prestazioni/silenziosità migliori e inizio ad essere estremamente indeciso nella scelta, mi ero orientato sulla noctua sia perché pwm sia perché in giro nei forum ne parlano bene
Grazie mille in anticipo
Le noctua sono solitamente il miglior compromesso performance/silenzio, anche se ammetto che non son bellissime da vedersi, le noiseblocker ne ho sentito parlare ma non le conosco proprio...

Potresti vedere anche le silentwings, mi han parlato molto bene anche della cougar ma son costose
 

fblacks

Nuovo Utente
Nella pratica poi le cose sono diverse. Un alimentatore che aspira aria fresca da sotto, aspira tanta polvere, il filtro posto a protezione della polvere si ottura e l'alimentatore si brucia.
 

sghe23

Moderatore
Staff Forum
19,015
16,254
Hardware Utente
CPU
Intel core i7-2600
Dissipatore
Freezer 13
Scheda Madre
Asus P8P67 B3 Revision
Hard Disk
SATA WD 1 Tb black + 2 x WD 3 Tb green + WD 4 Tb green
RAM
16 gb (4x4) Corsair ddr3 1600
Scheda Video
Sapphire R9 390 Nitro OC 8 gb
Scheda Audio
X-Fi Titanium - Fatal1ty Professional Series
Monitor
Samsung P2770FH (1 ms)
Alimentatore
Enermax modu87+ 700w
Case
Corsair Obsidian 750D Airflow
Periferiche
Logitech K740 - Logitech G500 mouse - Logitech Z506 - Logitech F710
Sistema Operativo
Windowxs 7 64 bit
Nella pratica poi le cose sono diverse. Un alimentatore che aspira aria fresca da sotto, aspira tanta polvere, il filtro posto a protezione della polvere si ottura e l'alimentatore si brucia.
Si chiamano filtri perchè vanno puliti.
 

fblacks

Nuovo Utente
Si chiamano filtri perchè vanno puliti.
Filtri perchè filtrano ;-) , ed è vero che vanno puliti, ma vanno puliti per tempo.

Il concetto è ogni cosa ha lati positivi e negativi che la teoria da sola non basta, si trascurano tanti fattori. Se fai aspirare alla PSU aria da sotto il case e metti un filtro, questo può otturarsi, mentre l'alimentatore è vero che aspira aria più fresca. Se non metti il filtro la PSU aspira aria fresca e trasporta polvere al suo interno, ma se il flusso è passante (lo dice la parola stessa) questo passa e lascia solo uno sporco trascurabile perchè c'è sempre un flusso d'aria che "lava". Se invece lo metti sempre in basso con la ventola rivolta verso l'interno (zona bassa del case dove non c'è nessuna fonte di calore perché non c'è nulla che lo produce in quella zona e perché l'alimentatore espelle fuori la sua aria calda) aspiri meno polvere perché la prende da un ambiente meno contaminato e il tuo alimentatore è comunque fresco. Poi se vai oltre e approfondisci leggendo le specifiche tecniche degli alimentatori vedrai che alcuni funzionano anche a 50°C (ambiente e aria di raffreddamento a questa temperatura) e questo ti rasserena perchè anche se aspiri aria "meno fresca" non corri rischi e ti permette di valutare anche altre opzioni (sopra?).
 

sghe23

Moderatore
Staff Forum
19,015
16,254
Hardware Utente
CPU
Intel core i7-2600
Dissipatore
Freezer 13
Scheda Madre
Asus P8P67 B3 Revision
Hard Disk
SATA WD 1 Tb black + 2 x WD 3 Tb green + WD 4 Tb green
RAM
16 gb (4x4) Corsair ddr3 1600
Scheda Video
Sapphire R9 390 Nitro OC 8 gb
Scheda Audio
X-Fi Titanium - Fatal1ty Professional Series
Monitor
Samsung P2770FH (1 ms)
Alimentatore
Enermax modu87+ 700w
Case
Corsair Obsidian 750D Airflow
Periferiche
Logitech K740 - Logitech G500 mouse - Logitech Z506 - Logitech F710
Sistema Operativo
Windowxs 7 64 bit
Filtri perchè filtrano ;-) , ed è vero che vanno puliti, ma vanno puliti per tempo.

Il concetto è ogni cosa ha lati positivi e negativi che la teoria da sola non basta, si trascurano tanti fattori. Se fai aspirare alla PSU aria da sotto il case e metti un filtro, questo può otturarsi, mentre l'alimentatore è vero che aspira aria più fresca. Se non metti il filtro la PSU aspira aria fresca e trasporta polvere al suo interno, ma se il flusso è passante (lo dice la parola stessa) questo passa e lascia solo uno sporco trascurabile perchè c'è sempre un flusso d'aria che "lava". Se invece lo metti sempre in basso con la ventola rivolta verso l'interno (zona bassa del case dove non c'è nessuna fonte di calore perché non c'è nulla che lo produce in quella zona e perché l'alimentatore espelle fuori la sua aria calda) aspiri meno polvere perché la prende da un ambiente meno contaminato e il tuo alimentatore è comunque fresco. Poi se vai oltre e approfondisci leggendo le specifiche tecniche degli alimentatori vedrai che alcuni funzionano anche a 50°C (ambiente e aria di raffreddamento a questa temperatura) e questo ti rasserena perchè anche se aspiri aria "meno fresca" non corri rischi e ti permette di valutare anche altre opzioni (sopra?).
Io sui pc ci stò da 20anni (mica bruscolini), ed ho, come da firma, un 750D Airflow. Pulisco regolarmente e la domenica lo faccio in maniera totale, filtri compresi. In questo modo i problemi non nascono. Le teorie lasciano il tempo che trovano.
 

mazza94

Moderatore
Staff Forum
6,703
2,808
Hardware Utente
CPU
i5 9600k 4,8 GHz
Dissipatore
custum loop EK 360mm
Scheda Madre
Asrock z370 pro 4
Hard Disk
SSD sandisk x400+WD caviar blue 1 TB
RAM
16 GB DDR4 3000MHz Corsair
Scheda Video
RTX 2080 PNY
Scheda Audio
SMSL Sanskrit 6th + Bravo ocean amp. + Sennheiser HD 598SE
Monitor
Acer predator XB271HUA GSYNC
Alimentatore
EVGA P2 650w
Case
Phanteks Enthoo Pro m Tempered
Periferiche
Logitec G700s + Ducky Shine 5 + Samson Meteor Mic
Internet
200 MEGA ftts fastweb
Sistema Operativo
Windows 10 Pro
Nella pratica poi le cose sono diverse. Un alimentatore che aspira aria fresca da sotto, aspira tanta polvere, il filtro posto a protezione della polvere si ottura e l'alimentatore si brucia.
Non si brucia perché l'alimentatore è rialzato rispetto al case, non incollato ermeticamente. Però si riscalderebbe di più.
 
  • Mi piace
Reactions: Jarren

fblacks

Nuovo Utente
Non si brucia perché l'alimentatore è rialzato rispetto al case, non incollato ermeticamente. Però si riscalderebbe di più.
Certamente che è rialzato, altrimenti non passerebbe aria neppure con il filtro pulito, ma se il filtro si ottura tanto da non far passare aria? Che succederà?
Post automaticamente unito:

Pulisco regolarmente e la domenica lo faccio in maniera totale, filtri compresi. In questo modo i problemi non nascono. Le teorie lasciano il tempo che trovano.
È una soluzione.......ognuno passa il proprio tempo libero come vuole.
 
Ultima modifica:

Entra

oppure Accedi utilizzando