PROBLEMA come salvare files di un HD formattato per errore

acrostico

Nuovo Utente
7
0
Salve, espongo i fatti , durante l' aggiornamento da win 7 a Win 10, l' Hard Disc da 1 Tera dove si trovava la cartella con Win 10 è stato formattato a 32Gb perdendo così tutto il materiale inciso, ho quindi agito con un prodotto per recuperare quanto più possibile , con il risultato del 50% per ora, recuperato.
Rimangono migliaia di file RAR da 10.240 kb per ora illegibili, e altrettanti con files FLC, DWM, DRW, ARJ ecc, che non so come aprire e che cosa sono.
Qualche suggerimento?
 

r3dl4nce

Utente Èlite
5,746
2,379
Se hai usato R-studio, programma molto valido, direi che hai recuperato il recuperabile. Avevi backup del materiale importante?
 

meiyo

Utente Èlite
3,899
1,618
CPU
FX8350@4500
Dissipatore
UN VECCHIO DINOSAURO THERMALTAKE
Scheda Madre
ASUS 970 PRO GAMING AURA
Hard Disk
M2 NVME 970EVO + SSD CRUCIAL MX500
RAM
GSKYLL TRIDENT 2133 16GB
Scheda Video
ASUS ROG PLATINUM GTX760
Scheda Audio
integrata
Monitor
LG FULL-HD
Alimentatore
LEPA 1000W
Case
BANCHETTO DIMASTECH EASY V3
Internet
FIBRA TIM 30MEGA
Sistema Operativo
Windows 7 Ultimate 64Bit+ WINDOWS 10 PRO
Se hai già usato R-studio e VUOI recuperare di più, prova ad usare EASUS DATA RECOVERY, niente ti costa.
Se trovi quello che ti manca, eventualmente paghi la licenza, inserisci il seriale e recuperi quello che il software ha trovato
 
  • Mi piace
Reactions: acrostico

michael chiklis

Utente Èlite
4,946
1,583
CPU
Intel i5-3550 @ 3,3 GHz
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
Hard Disk
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX1600C9AD3/2G 8 GB (4x2GB)
Scheda Video
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
Alimentatore
Tecno 1000 W modulare
Sistema Operativo
Win7 x64
Sicuramente almeno una parte del filesystem è stato spazzato via, quindi con r-studio non puoi direttamente recuperare del tutto la struttura delle cartelle e i files col loro nome originale, a meno che non avevi i dati su una seconda partizione (cioè se l'hdd era composto da più partizioni di cui la prima era quella dedicata solo al sistema e ai programmi) allora in questo caso avresti più possibilità di recupero.
Quindi, se i tuoi dati stavano sulla seconda partizione è meno probabile che siano stati sovrascritti o che sia stato sovrascritto il filesystem (dipende molto da quanto era grande la prima partizione). Comunque mi sembra di capire che era composto da una sola partizione purtroppo.

Hai provato a recuperare i dati effettuando una scansione completa in r-studio?
La scansione completa aiuta a ricostruire un pochino meglio il filesystem ma se nemmeno così ottieni un recupero accettabile non ti rimane altro che tentare il recupero in raw (vengono trovati i files per tipologia ignorando il filesystem), puoi vedere la "cartella" raw in r-studio al termine della scansione.
L'efficacia del recupero raw dipende da quanti e quali cluster sono stati sovrascritti (più cluster sovrascritti peggiore sarà la qualità del recupero) e da quanto era frammentata la partizione che conteneva i tuoi dati (più era frammentata peggiore sarà la qualità del recupero).
Con qualità di recupero intendo il numero di files recuperabili e la loro integrità, ad esempio i files rar che hai recuperato risultano corrotti perchè una parte dei cluster su cui erano salvati sono stati sovrascritti oppure perchè sono frammentati.

Il filesystem contiene le informazioni necessarie per il riassemblamento dei file frammentati che avviene automaticamente quando vengono aperti col doppio clic, ma non avendo un filesystem integro questo non è più possibile (almeno per quella parte di files che non sono più indicizzati da quella parte di filesystem che non c'è più).
Photorec è uno dei migliori programmi che puoi usare per tentare il recupero dei files non più indicizzati e che sono frammentati perchè utilizza un buon algoritmo per trovare i meta-dati dei frammenti e per assemblarli in modo corretto (ammesso che i frammenti ci siano ancora), per questo tipo di recupero è anche meglio di r-studio, ma richiede una discreta potenza di calcolo e molto tempo.
Se nemmeno così riesci a recuperarli correttamente allora temo che non ci sia nient'altro che si possa fare.

N.B.
I dati recuperabili dovrai salvarli su un altro disco, se vai a salvare sullo stesso hdd comprometterai il recupero stesso proprio nel momento in cui cominci a salvarli perchè i cluster verrebbero auto-sovrascritti.
 
Ultima modifica:

acrostico

Nuovo Utente
7
0
Non ho sovrascritto nulla, appena mi sono accorto con orrore che era stato formattato a 32gb ho subito intuito che dovevo recuperare così com'era.
Ho usato quindi R-studio , per questo motivo sono riuscito a salvare tanto materiale , sopratutto video e musica, e anche molte foto, in alcuni video di opere liriche l'audio è quasi perso del tutto si sente a tratti, ma come scrivo sopra, quei RAR tutti uguali, migliaia e tutti da 10.240 kb non so come rinominare il loro interno per vederli o ascoltarli , ....e tutti gli altri che sono stati rinominati....FLC, DWM ...come posso aprirli?
Post automaticamente unito:

Con qualità di recupero intendo il numero di files recuperabili e la loro integrità, ad esempio i files rar che hai recuperato risultano corrotti perchè una parte dei cluster su cui erano salvati sono stati sovrascritti oppure perchè sono frammentati.
Ok, preciso, tento con easus e poi anche photorec, grazie.
 
Ultima modifica:

michael chiklis

Utente Èlite
4,946
1,583
CPU
Intel i5-3550 @ 3,3 GHz
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
Hard Disk
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX1600C9AD3/2G 8 GB (4x2GB)
Scheda Video
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
Alimentatore
Tecno 1000 W modulare
Sistema Operativo
Win7 x64
Vedi una partizione da 32 GB perchè per errore sono stati creati i file d'installazione sul disco fisso anzichè su una chiavetta usb, quindi almeno una parte dei tuoi dati sono stati sovrascritti.
Quando si effettua un recupero in modalità raw (cioè per tipologia di file) non è detto che i files recuperati che hanno una certa estensione (esempio FLC) siano dei file effettivi. La scansione in raw va a "scovare" i files basandosi su una ricerca degli indici di apertura e di chiusura dei formati più conosciuti, ma spesso i programmi di recupero vengono "ingannati" perchè sulla superficie si possono trovare dei valori esadecimali identici agli indici di apertura/chiusura dei file più noti quando in realtà non lo sono.
In sostanza, quei file che non riesci aprire potrebbero essere solo spazzatura digitale oppure file che non possono essere recuperati integralmente perchè manca un pezzo d'informazione a causa della sovrascrittura di alcuni cluster o per colpa della frammentazione.

Ad esempio i file JPG hanno come indice di apertura i valori esadecimali FF D8 mentre come indici di chiusura hanno i valori FF D9, quindi per il programma di recupero tutto quello che sta in mezzo a questi due indici appartiene ad un file jpg.
Se però in mezzo a quest indici sono stati sovrascritti dei byte oppure ci stanno in mezzo dei cluster appartenenti ad un altro file (frammenti) allora ottieni un file corrotto.
Inoltre, sulla superficie si possono trovare altri FF D8 e FF D9 che non sono degli indici ma solo dei comuni byte appartenenti a qualche altro file (il programma però potrebbe interpretarli come se fossero gli indici di un file jpg), in tal caso ottieni solo spazzatura.
 
Ultima modifica:

acrostico

Nuovo Utente
7
0
Ringrazio tutti per i suggerimenti, molto ho salvato ed il resto dei documenti ...
...... "andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia...." [cit.]
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento