Quale cavo lan scegliere

luv21

Nuovo Utente
Per me fai bene a tirare il cavo, a patto che tu sappia come fare.
CAT.6 UTP va benissimo, personalmente non andrei oltre perchè avresti solo svantaggi a passarlo nei muri.
Evita di farlo passare nelle canaline insieme ai cavi elettrici, cerca di utilizzare se possibile le canaline dell'impianto telefonico o dell'antenna tv.
Se hai preso una matassa immagino tu debba crimparla, hai i 2 plug? Hai la crimpatrice? Sai come utilizzarla?
So che esistono dei plug auto-crimpanti, mai usati però.
Se vuoi fare un lavoro pulito, compra i frutti RJ45 da incassare direttamente nella prese di casa (in questo modo non ti servirebbe manco la crimpatrice).
Allora mio padre ha una ditta edile, quindi un elettricista sicuramente ci darà una mano lui.

Per quanto riguarda il resto, io credevo che si mettesse alla presa elettrica una placca con il plug femmina, in modo che si collegasse il cavo lan dal pc alla presa, ma mi dicono che sono entrambi maschi...boh...

Si io ho un'antenna mai usata, quindi potrei usare quella canalina, a patto che arrivi in cucina...Non so come funziona o cammina un impianto elettrico...

La crimpatrice eventualmente si compra, costa un 20 euro...

Inviato da SM-G950F tramite App ufficiale di Tom\'s Hardware Italia Forum
 

r3dl4nce

Utente Èlite
3,566
1,272
Hardware Utente
Se vuoi un lavoro fatto bene passi il cavo, prendi delle scatole adatte con appositi frutti RJ45 e metti le prese a muro, poi ti colleghi con patch corte dalle prese al modem e al PC.

Se invece vuoi passare cavo senza prese a muro, metti i plug RJ45 da entrambe le estremità, schema 568B, si montano con la crimpatrice, dal cinese 4 euro e va benissimo
 

luv21

Nuovo Utente
Se vuoi un lavoro fatto bene passi il cavo, prendi delle scatole adatte con appositi frutti RJ45 e metti le prese a muro, poi ti colleghi con patch corte dalle prese al modem e al PC.

Se invece vuoi passare cavo senza prese a muro, metti i plug RJ45 da entrambe le estremità, schema 568B, si montano con la crimpatrice, dal cinese 4 euro e va benissimo
Io ora ho aperto la cassetta elettrica, e praticamente i fili elettrici e l'antenna passa in un solo corrugato...
È un problema passare il cavo?

Inviato da SM-G950F tramite App ufficiale di Tom\'s Hardware Italia Forum
 

Manuel Ferrari

Utente Èlite
37,329
10,410
Hardware Utente
CPU
Intel® Core™ i7-4712HQ
Scheda Madre
Intel HM87
Hard Disk
Samsung SSD SM841 512GB
RAM
16 GB Dual-channel DDR3L 1600 MHz
Scheda Video
NVIDIA GeForce GT 750M - 2 GB GDDR5
Scheda Audio
Intel Lynx Point PCH
Monitor
15.6 pollici 3200x1800 pixel IZGO Led
Alimentatore
130 Watt AC 100-240V, 50-60Hz; DC 19,5V
Case
Dell XPS 15
Sistema Operativo
Windows 10

r3dl4nce

Utente Èlite
3,566
1,272
Hardware Utente
Come se questo non bastasse, una perdita di isolamento sui cavi porterebbe alte tensioni sul cavo ethernet, che non essendo a massa potrebbe portare il case metallico a essere sotto tensione
 

Veradun

Utente Attivo
884
429
Hardware Utente
CPU
Ryzen 5 3400G
Dissipatore
Noctua NH C14S
Scheda Madre
Gigabyte B450 I Aorus Pro WiFi
Hard Disk
WD Black NVMe 1TB
RAM
32GB HyperX Fury 4 [HX434C19FBK2/32]
Scheda Video
XFX RX 5700 DD
Monitor
ASUS MG279Q
Alimentatore
Seasonic X-750 Gold
Case
Jonsbo UMX4 Silver + 5x Noctua NF-P12 PWM
Periferiche
Dravo Blademaster TE [brown] + Razer Mamba TE
Sistema Operativo
Windows 10
Ti serve un 5e con doppia guaina e isolamento alla tensione di rete. Il 5e va benissimo per il gigabit e salire di categoria ti renderà solo più diffciile il passaggio nel corrugato. Visto che chiedi ti consiglio di farlo fare ad un elettricista, compreso trovare il cavo giusto invece di prenderne una bobina su amazon :)
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
17,009
4,908
Hardware Utente
Per coesistere con i cavi elettrici dal 2011 sulla guaina dei cavi di rete viene riportata la scritta "CEI-UNEL 36762 C-4 (U0=400V)", che certifica la possibilità di coesistenza elettrica nella medesima conduttura tra i cavi per sistemi di categoria 0 (es. cavi coassiali e cavi LAN) e per sistemi di categoria I (es: cavi elettrici da 50 a 1000 Vca o da 120 a 1500 Vcc). Non basta una schermatura normale ma certificata. La Cavel in Italia fabbrica cavi certificati.
 
Ultima modifica:

luv21

Nuovo Utente
Per coesistere con i cavi elettrici dal 2011 sulla guaina dei cavi di rete viene riportata la scritta "CEI-UNEL 36762 C-4 (U0=400V)", che certifica la possibilità di coesistenza elettrica nella medesima conduttura tra i cavi per sistemi di categoria 0 (es. cavi coassiali e cavi LAN) e per sistemi di categoria I (es: cavi elettrici da 50 a 1000 Vca o da 120 a 1500 Vcc). Non basta una schermatura normale ma certificata. La Cavel in Italia fabbrica cavi certificati.
Grazie Kelion del commento esaustivo, io purtroppo il cavo l'ho acquistato subito, e si tratta di un Cat6 blu, con questa dicitura vicino:
-----iso/1ec 11801 en 50173 ansi/tia-568-c2- euroclass dca s2,d2,a1-vpn/nvp 66%-----

Non so minimamente cosa significa, però non è schermato ne tantomeno resistente ai fili elettrici, almeno credo.

Se come dite voi è rischioso farò di tutto per passarlo a fil di battiscopa e all'interno delle porte, in modo da arrivare alla presa elettrica esternamente.

Purtroppo il modem in questione è molto lontano quindi il passaggio è lungo, e non converrebbe rischiare tutti questi problemi con i fili elettrici...

Vorrei farti un paio di domande:

1) Una volta arrivato alla presa elettrica mi conviene mettere una press eth femmina, in modo che collego un'altro cavo eth al pc e alla presa femmina, no?

2) la dicitura nel mio cavo eth che ti ho scritto sopra che significa?

3) più il cavo è lungo più i mega sono di meno?

4) se prendo uno spezzone di eth a parte, per collegarlo nella presa femmina, lo prendo cat6 come il filo?

Grazie in anticipo.

Inviato da SM-G950F tramite App ufficiale di Tom\'s Hardware Italia Forum
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
17,009
4,908
Hardware Utente
2. Vi sono 2 principali organizzazioni dedicate allo sviluppo ed alla emissione delle Norme relative al cablaggio strutturato.Nel Nord America la Norme emesse da TIA (Telecommunications Industry Association), che è accreditata presso l’ANSI (American National Standards Institute). La TIA è stata costituita nel 1988 dopo la fusione con l’ EIA (Electronic Industries Association).Questo è il motivo per cui le Norme sono comunemente conosciute con le sigle ANSI/TIA e/o TIA. A livello mondiale, l’organizzazione che emette le Norme è la IEC (International Electrotechnical Commission) e la ISO (International Standards Organization).Le Norme sono spesso nominate ISO/IEC.Vi sono altre organizzazioni quali il CSA (Canadian Standards Association) ed il CENELEC (European Committee for Electrotechnical Standardization).TIA classifica i componenti (Cavi, connettori e patch cord) in “Categorie”.ISO/IEC definisce i requisiti in “class”
Quindi quelle sigle indicano le conformità del cavo alla norma indicata col numero e ne classifica in modo certo le caratteristiche.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando