Prime esperienze con Manjaro e Xubuntu (e poi altri).

EmanueleC

Utente Èlite
5,411
1,728
CPU
Ryzen 5 2600x
Dissipatore
stock
Scheda Madre
ROG STRIX B450-F GAMING
HDD
1TB Toshiba, Toshiba TR200 240 GB
RAM
Corsair DDR4 3000 Mhz 2x8 GB
GPU
GeForce GTX 750Ti 2gb
PSU
Seasonic Focus Gold 450W
Case
BitFenix Neos
OS
Fedora 33
Quali distribuzioni stavi valutando?
Fedora (stanno passando a Btrfs come filesystem di default, almeno fino ad adesso non sembra esserci nessuno contro a questa decisione), openSUSE Leap, ritorno a Debian, ma ad oggi visto che riesco a modificare l'installer di Ubuntu per adesso va bene cosi, ma siccome da quel che so passeranno presto al nuovo installer (subiquity/curtin), quindi sicuramente dovrei iniziare a studiarmi di nuovo l'installer ecco perché sto valutando altre distro.
 
  • Like
Reactions: LitterallyWho

clessidra

Utente Attivo
766
272
CPU
VIA C3
GPU
Ati Rage
OS
linux - Red Hat 1.1
Continuando da dove ero rimasto.

Ho installato PcLinuxOS. La procedura è abbastanza semplice. L'uso personalizzato del disco richiede che si sappia quello che si fa, come sempre. La procedura di installazione dalla live è velocissima, un paio di schermate relative a grub, nel caso in cui si voglia personalizzare qualcosa (io ho lasciato stare tutto), e tutto è già terminato. Riavvio. Anche questa distro contiene plymouth. Con Fedora si ha una prima schermata ad una data risoluzione video che passa a una superiore senza soluzione di continuità. Con PcLinuxOS diciamo parte dopo una piccola pausa una schermata che con Fedora sarebbe la seconda ma a una risoluzione inferiore. È comunque piacevole, a differenza della soluzione di Xubuntu che sembra qualcosa di estraneo. Durante il shutdown ricompare con la stessa simpatica barra che mostra l'avanzamento della procedura.
Il desktop è sempre Xfce 4.14. Non c'è molto altro rispetto all'essenziale. Dopo aver disattivato qualche servizio inutile come il bluetooth in modo che non partano in automatico all'avvio di Xfce, top mi mostra 404 mb di ram usata effettiva e 361 mb di ram usata per il buffer o la cache, con 216 tasks che si riducono poco dopo a 204. Avvio Firefox, anche in questo caso senza aprire nessuna pagina web, e la ram usata sale rispettivamente a 680 e 529. Una nota di merito riguarda i driver per la mia scheda video, ultima versione e già installati. Un'altra nota di merito, almeno fino a ora, riguarda il centro di controllo. Oltre a quello di Xfce che tutti hanno, PcLinuxOS usa un centro di controllo ereditato da Mandrake/Mandriva di qualche anno fa. Non usa network manager per le connessioni ma un sistema anch'esso ereditato da Mandrake. Piccola parentesi. Per quanto mi riguarda Mandrake/Mandriva è stata la distro più evoluta ai suoi tempi, e per certi aspetti è ancora ineguagliata. Purtroppo non aveva il sostegno degli utenti che girano per i forum perchè non poteva permettersi tutta la pubblicità necessaria. Chiusa parentesi. Il progamma di connessione appare lento rispetto a network manager, ma ha svolto il suo lavoro.
Un'altra nota di merito riguarda il package manager, che è Synaptic, lo stesso che usanto Ubuntu e Debian. In questo caso gestisce gli rpm. Successivamento ho installato Lxqt versione 0.15 e Synaptic in quell'occasione mi ha comunicato le dipendenze mancanti che ha aggiunto automaticamente. Una nota di demerito riguarda la non messa in stand-by del disco fisso mentre usavo la live, a differenza delle altre distro che ho usato. Non sono in grado di dire se una volta installato questa funzionalità verrà usata.

Ho eseguito i soliti test estremamente sintetici per la gpu e sono stati soddisfacenti. Li ho rieseguiti con il desktop Lxqt con Openbox e contrariamente a quello che si potrebbe pensare i risultati sono stati leggermente inferiori. Li rieseguirò sostituendo Openbox con Xfm4.

Ho installato Lxqt versione 0.15 per verificare due bug della versione 0.14. Il primo riguarda l'unione di una cartella spostata dalla sua origine in una destinazione che già ne contiene una con lo stesso nome (cut/paste), e fallisce ancora (il problema non emerge se uso il copia/incolla). Per quanto riguarda il secondo, avevo letto nel changelog che lo avevano risolto, lo avevano scritto chiaramente, ma purtroppo è ancora lì. Non vi dirò di cosa si tratta perchè è una funzionalità talmente secondaria che dubito che siamo in molti ad usarla. La prima nota di demerito per Lxqt è che, sebbene abbiano progettato (e comunque copiato) un archive manager apposito non è ancora perfettamente integrato col file manager (infatti non sono riuscito a creare un archivio di una cartella) ed è lento a visualizzare il contenuto degli archivi. La seconda nota di demerito è che usano altri componenti che normalmente vengono usati da Kde, addirittura solid.

Farò altre prove, e già che ci sono proverò anche Mate.
Post automatically merged:

Dopo qualche altra prova di PcLinuxOS.
Da notare che questa distro non usa systemd, a differenza di Fedora che lo usa in tutte le sue forme. Usa Sysvinit, un init tradizionale che non lancia i servizi in parallelo ma in serie, e pertanto l'avvio e lo spegnimento sono più lunghi di qualche secondo. Per quanto mi riguarda, non ho tutta questa fretta.

Ho anche voluto provare Mate versione 1.24. A me sembra che sia un po' più sofisticato e più bello di Xfce, ma si tratta di gusti. Le performance di Mate, sulla base dei miei test estremamente sintetici, sono di pochissimo inferiori a quelle di Xfce, ma comunque ottimi, in particolare in un test, superiore a quello ottenuto con tutte le distro provate e con la mia, sempre di poco ma in maniera non casuale.

Le distro di tipo rolling non rientrano tra le mie preferenze. C'è ancora un qualcosa che non mi convince appieno, ma devo dire che rispetto a tutte le altre, e anche alla mia, la frequenza della gpu tende a scalare molto più facilmente a quella minima, anche quando uso Firefox.
 
Ultima modifica:

clessidra

Utente Attivo
766
272
CPU
VIA C3
GPU
Ati Rage
OS
linux - Red Hat 1.1
Visto che Mate su PcLinuxOS dava dei risultati positivi ho provato Fedora 32 Mate. Durante l'installazione si è verificato un problema, le partizioni sul disco non venivano lette. Mi sono chiesto: vuoi vedere che PcLinuxOx ha incasinato qualcosa, dato che ho usato il suo programma per partizionare? Ho avviato il mio OS e con Gparted ho rifatto le partizioni. Ho rieseguito l'installazione di Fedora Mate e tutto è andato secondo la procedura. Ora mi chiedo, come è possibile che ciò accada? Mi sono anche dato la risposta: questi hanno preso i vecchi tool di Mandriva e li hanno patchati fino a quando non funzionavano. È spaventevole se fosse così. Avevo formattato le partizioni in formato ext4, ma ho anche visto che tra i programmi in esecuzione c'era xfs, che è una utilità del file system xfs. Ora non so se tale utility possa essere usata con i file system di tipo ext4, ma ne dubito fortemente. In ogni caso l'ho buttato nella spazzatura con l'etichetta "pericoloso per l'utente e per tutto il mondo Linux". Nel caso in cui lo stiate usando come OS io vi consiglio di passare a altro.

Termino l'installazione di Fedora Mate ed eseguo le solite procedure per i driver della gpu e per la disattivazione dei servizi o programmi inutili. Eseguo i soliti test. Con mia sorpresa i test sono eccellenti, migliori di quelli ottenuti con pclinuxos e con tutte le altre distro provate compresa la mia attuale e Fedora Xfce, tranne in un test ma che rimane comunque ottimo. I test sulla cpu sono leggermente peggiori, ma proprio di poco anche rispetto a Fedora Xfce.

Piccola nota: il file manager di Mate riproduce lo stesso errore che ho incontrato con file manager di Xfce quando ho provato Xubuntu. Dato che i due file manager sono differenti, ci dovrebbe essere una causa comune, e quella è Engrampa, l'archive manager usato in entrambe le distro.

Vediamo domani.
 

clessidra

Utente Attivo
766
272
CPU
VIA C3
GPU
Ati Rage
OS
linux - Red Hat 1.1
Dopo un giorno di uso dico che mi va bene così.
Volevo anche provare OpenSuse Tumbleweed, un'altra distro rolling, ma dopo le brutte esperienze con Manjaro e PcLinuxOs mi è passata la voglia. Volevo anche provare Mx Linux e Mint (è appena uscita la versione 20), ma non ho più voglia di provare altro, e pertanto continuo con Fedora Mate.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 0 0.0%
  • Gearbox

    Voti: 0 0.0%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 1 100.0%
  • Square Enix

    Voti: 0 0.0%
  • Capcom

    Voti: 0 0.0%
  • Nintendo

    Voti: 0 0.0%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 0 0.0%