Musica a 24 bit?

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
Ciao,
non so se sia la sezione giusta per questa domanda; intanto la posto qui.
Vedo che inizia ad essere acquistabile musica a 24 bit/96kHz.
Il download in questo formato ha prezzi più elevati (l'ultimo album dei Dream Theatre costa 18 euro...).
Questi file dovrebbero avere una qualità maggiore rispetto ai cd (16bit/44 kHz), ma è una differenza udibile o solo suggestioni dei folli audiofili che popolano alcuni forum?

Ps http://people.xiph.org/~xiphmont/demo/neil-young.html secondo questo articolo sono solo uno spreco di spazio. Per la frequenza pensavo anche io fosse inutile (il nostro orecchio arriva fino a circa 20kHz), ma pensavo che più bit aggiungessero maggior dettaglio.
 
Ultima modifica:

Lùcaz85

Utente Attivo
112
8
CPU
Intel Core 2 Duo E8200 @2.66GHz
Scheda Madre
Asus P5K SE
HDD
200GB + 150GB
RAM
2,00 GB DDR2 @399 MHz
GPU
Nvidia GTX 550 Ti
Audio
Creative Sound Blaster X-Fi Xtreme Audio
Monitor
Samsung SyncMaster BX2440
OS
Windows XP sp3
Ciao
una profondità di 24bit può essere utile, a seconda del tipo di musica che ascolti. in genere può essere apprezzata su quei generi musicali che non vengono compressi (musica classica e jazz ad esempio) in cui è importante il minimo cambio di dinamica.
Ovviamente ha un senso se l'impianto che riproduce la traccia è adeguato.

Diverso invece è il caso della registrazione. in quel caso più dati si hanno meglio è (sopratutto per l'editing e per l'aggiunta di effetti)

Per quanto riguarda la frequenza, credo tu confonda la frequenza di riproduzione/registrazione con la frequenza udibile. La frequenza di registrazione è il numero di volte al secondo in cui il valore d'onda viene segnato nel file digitale. Se non erro c'è una formula per ottenere la frequenza di registrazione minima, che è il doppio della frequenza udibile più un tot per compensare il rumore (ma non ne sono sicuro).

Ascoltare musica dalla dinamica compressa a 24bit è inutile, secondo me. O meglio, l'investimento (tra formati più costosi e impianto adeguato) non è vantaggioso, la differenza è minima
 
  • Like
Reactions: turo91

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
Come impianto possiedo una Essence STX con delle Grado Sr225i (mi dovrebbero arrivare in questi giorni) e penso che acqusiterò un ampli valvolare per cuffie nel breve termine.
Nel'editing, dall'articolo, avevo capito che si potevano usare i 24 bit in modo da "centrare" meglio i 16 bit dei cd tradizionali, che se fossero registrati a 16 bit rischierebbero di essere troncati.
Quello della frequenza di campionatura non lo sapevo (pensavo si riferisse alla frequenza udibile), comunque nell'articolo asserisce che già dopo i 20 kHz di campionatura l'orecchio non è più un grado di percepire.
Pensavo anche io che il maggior costo delle tracce non ne valesse la pena, alla fine con 18 euro acquisto 2 o 3 Cd che posso usare sul mio Hi-Fi e ripparmeli in flac per tenerli sul pc.
 

Lùcaz85

Utente Attivo
112
8
CPU
Intel Core 2 Duo E8200 @2.66GHz
Scheda Madre
Asus P5K SE
HDD
200GB + 150GB
RAM
2,00 GB DDR2 @399 MHz
GPU
Nvidia GTX 550 Ti
Audio
Creative Sound Blaster X-Fi Xtreme Audio
Monitor
Samsung SyncMaster BX2440
OS
Windows XP sp3
Nel'editing, dall'articolo, avevo capito che si potevano usare i 24 bit in modo da "centrare" meglio i 16 bit dei cd tradizionali, che se fossero registrati a 16 bit rischierebbero di essere troncati.
Scusa questa non l'ho capita, cosa intendi?

Potrei anche sbagliarmi, ma sono abbastanza sicuro che la frequenza minima di campionamento sia intorno ai 44KHz

Anche l'acquisto di ampli valvolare, nel dominio digitale, secondo me è abbastanza un controsenso. A sto punto se ti interessa la miglior resa dinamica, abbandona il digitale e passa all'analogico, allora si che tutto avrà più senso (con tutti i pro e i contro)
 

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
Vediamo se riesco a spiegarti quello che intendo per "centraggio" (quello che ho interpretato dall'articolo ) con un paragone (confido tu sappia cosa sia una tornitura:)):
Mettiamo che io debba ottenere un pezzo cilindrico finito e lavorato dal diametro di 16 mm(la nostra traccia finale da 16 bit).
Per fare ciò non partirò da un tondino grezzo da 16 mm (registrazione a 16 bit) se no, lavorandolo, mi uscirebbe un pezzo con un diametro inferiore ai 16 mm (troncatura).
Invece partirò da un tondino grezzo da 24 mm (registrazione a 24 bit) e lavorandolo (editing e mixaggio) arriverò ad ottenere un pezzo rifinito da 16 mm.

La cosa è spiegata al paragrafo: When does 24 bit matter?

Per l'ampli valvolare ho letto che è l'ideale per rendere un po' più caldo il suono delle grado e per questo vorrei provarlo visto il costo non stratosferico.
L'impianto completamente analogico tra giradischi ampli e tutto, mi costerebbe decisamente troppo.
 

Smith

Utente Èlite
8,367
755
In linea teorica ci sono file audio di alta e altissima qualità, il limite più grande è però il nostro orecchio.
Senza considerare che la traccia in se stessa serve a poco se tutto il resto non è di pari livello.
I costi di un impianto che possa sfruttare tutto ciò è troppo elevato.
 

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
Ho provato ad acquistare un album 24 bit per paragonarlo ad uno che ho rippato io da un mio CD.
Il cd è il best off dei Foo Fighters. Vediamo se sento qualcosa :)

---------- Post added at 21:57 ---------- Previous post was at 21:27 ----------

Può essere che l'album sia registrato male?
Sia nelle versione a 16 bit rippata dal mio Cd che quella da 24 bit acquistata sento un fruscio di fondo.
Il fruscio non è dovuto al sistema dato che si presenta solo con questo album.
 

sduke1907

Utente Attivo
146
7
CPU
Intel Core i5-3570K + CoolerMaster Hyper 212 EVO
Scheda Madre
AsRock Z77 Extreme 6
HDD
SSD Samsung 830 128GB - Seagate Barracuda 1TB 7200rpm 64MB
RAM
Geil Evo Corsa 16GB DDR3 1600Mhz CL9
GPU
Palit GTX670 Jetstream 2GB DDR5
Audio
Asus Xonar Essence STX + BeyerDynamic DT990PRO & M-Audio BX5
Monitor
ASUS VW246H
PSU
OCZ ZT 650
Case
Thermaltake Chaser MK-I - Razer Tarantula - Razer DeathAdder
OS
Windows 8.1 PRO x64
Ho provato ad acquistare un album 24 bit per paragonarlo ad uno che ho rippato io da un mio CD.
Il cd è il best off dei Foo Fighters. Vediamo se sento qualcosa :)

---------- Post added at 21:57 ---------- Previous post was at 21:27 ----------

Può essere che l'album sia registrato male?
Sia nelle versione a 16 bit rippata dal mio Cd che quella da 24 bit acquistata sento un fruscio di fondo.
Il fruscio non è dovuto al sistema dato che si presenta solo con questo album.


puo' anche essere che la fedelta' e' talmente elevata che ne percepisci anche i difetti?
 

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
No, penso sia proprio il Cd registrato male perchè presenta rumore di fondo sia nel rip dal mio cd (16 bit) che sulle tracce acqusitate a 24 bit.
 

incolto

Utente Èlite
4,310
2,305
CPU
AMD Athlon II x2 240e
Scheda Madre
AS Rock 880GM-LE
HDD
Samsung HM080HC 80GB
RAM
Corsair ValueSelect DDR3 2x2GB @1333 9-9-9-24
GPU
integrata
Audio
integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
400w
Case
Kraun
OS
Windows 7
Per quanto riguarda la frequenza, credo tu confonda la frequenza di riproduzione/registrazione con la frequenza udibile. La frequenza di registrazione è il numero di volte al secondo in cui il valore d'onda viene segnato nel file digitale. Se non erro c'è una formula per ottenere la frequenza di registrazione minima, che è il doppio della frequenza udibile più un tot per compensare il rumore (ma non ne sono sicuro).
Per la frequenza è una questione di campionamento.
Devi campionare almeno al doppio della frequenza massima del sistema più una banda per evitare l'aliasing (la sovrapposizione tra le repliche del segnale).
Per quello fai 2*20KHz+4KHz. ed ecco i magici 44KHz.
Per i 24 Bit è la prima volta che lo sento dire.
Quei 24 bit servono per il campionamento in ampiezza. Dovresti avere semplicemente diciamo più informazioni e minor errore di quantizzazione in ampiezza
Se però si senta la differenza... francamente non credo. A meno che uno non abbia orecchie pazzesche e un impianto da qualche migliaio di €.
Perchè devi percepire proprio non le frequenze ma tutte le piccolissime variazioni in ampiezza del suono...
 

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
Sinceramente non credo che quasi nessuno senta la differenza, tralasciando l'effetto placebo.
Ci vorrebbe un bel test doppio cieco per quelli che dicono di notare subito la differenza :)
Continuerò con i miei cari 16 bit dato che allo stesso prezzo mi prendo 3 album in versione fisica al posto di 1 in digitale a 24 bit.
 

Lùcaz85

Utente Attivo
112
8
CPU
Intel Core 2 Duo E8200 @2.66GHz
Scheda Madre
Asus P5K SE
HDD
200GB + 150GB
RAM
2,00 GB DDR2 @399 MHz
GPU
Nvidia GTX 550 Ti
Audio
Creative Sound Blaster X-Fi Xtreme Audio
Monitor
Samsung SyncMaster BX2440
OS
Windows XP sp3
Per la frequenza è una questione di campionamento.
Devi campionare almeno al doppio della frequenza massima del sistema più una banda per evitare l'aliasing (la sovrapposizione tra le repliche del segnale).
Per quello fai 2*20KHz+4KHz. ed ecco i magici 44KHz.
si, grosso modo era quello che avevo in mente (a parte lo scambio tra rumore e aliasing) (sulla teoria sono una frana) :(


Per i 24 Bit è la prima volta che lo sento dire.
Quei 24 bit servono per il campionamento in ampiezza. Dovresti avere semplicemente diciamo più informazioni e minor errore di quantizzazione in ampiezza
Se però si senta la differenza... francamente non credo. A meno che uno non abbia orecchie pazzesche e un impianto da qualche migliaio di €.
Perchè devi percepire proprio non le frequenze ma tutte le piccolissime variazioni in ampiezza del suono...
Sinceramente non credo che quasi nessuno senta la differenza, tralasciando l'effetto placebo.
Ci vorrebbe un bel test doppio cieco per quelli che dicono di notare subito la differenza :)
Continuerò con i miei cari 16 bit dato che allo stesso prezzo mi prendo 3 album in versione fisica al posto di 1 in digitale a 24 bit.

la profondità a più di 16bit ha un senso, come dicevo prima, quando si ha la necessità della minima differenza di ampiezza. la musica pop, rock, metal, elettronica e tutte quelle che si sentono per radio, per intenderci, vengono compresse al limite, e rimangono quasi sempre sulla soglia degli 0dB. questo appiattisce molto la composizione, ma aumenta il volume e regolarizza l'intensità
Per la musica classica è invece indispensabile percepire la minima differenza di dinamica, anche su supporti come il cd il suono non viene compresso per apprezzare tutte le armoniche. Se il risultato si senta è del tutto soggettivo. Io, personalmente, credo che non noterei nessuna differenza, bisogna immaginarsi il caso di un professionista, come un direttore d'orchestra, che è capace di sentire il calo di uno strumento tra altri 200 (dei veri mostri)
il costo dell'impianto per apprezzare queste finezze è comunque altrettanto mostruoso. Preferisco ascoltare i miei Daft Punk in mp3 sulle mie Bose :D

---------- Post added at 20:25 ---------- Previous post was at 20:20 ----------

Vediamo se riesco a spiegarti quello che intendo per "centraggio" (quello che ho interpretato dall'articolo ) con un paragone (confido tu sappia cosa sia una tornitura:)):
Mettiamo che io debba ottenere un pezzo cilindrico finito e lavorato dal diametro di 16 mm(la nostra traccia finale da 16 bit).
Per fare ciò non partirò da un tondino grezzo da 16 mm (registrazione a 16 bit) se no, lavorandolo, mi uscirebbe un pezzo con un diametro inferiore ai 16 mm (troncatura).
Invece partirò da un tondino grezzo da 24 mm (registrazione a 24 bit) e lavorandolo (editing e mixaggio) arriverò ad ottenere un pezzo rifinito da 16 mm.

Mmm questo non mi convince molto, considera che sia a 16 bit che a 24 si arriva sempre a 0dB, quindi "non c'è margine da tagliare", in più quando si porta da 24 a 16 bisogna inserire un rumore (dithering) per sopperire alla perdita di segnale. Onestamente credo sia utile registrare a profondità e frequenza maggiori proprio per l'editing. un esempio lampante è il timestretch, con più informazioni riesci a ottenere risultati molto buoni, se la qualità è scarsa diventa inascoltabile

Un po' come lavorare con photoshop su un'immagine gigantesca per poi ridurla. Con più informazioni i filtri lavorano meglio
 
  • Like
Reactions: turo91

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
Ok di questo ho capito poco. Sono ancora fermo ad: a è più bello di b o viceversa io :oogle:
Anche io penso rimarrò ai miei bei cd rippati in flac.
Mi sto accorgendo che alcuni Cd sono proprio registrati male con forti rumori di fondo. Dopo l'ultimo dei Foo Fighters, ho notato che anche il Greatest Hits dei Red Hot è registrato abbastanza male.
Invece vedo che la qualità dei CD italiani è abbastanza buona, persino la raccolta di demo dei Linea 77 (Venareal 1995) è esente da questa cosa.
Se ti piacciono i Daft punk potresti provare anche i Cyberpunkers (sono anche italiani) :rock:
 

Lùcaz85

Utente Attivo
112
8
CPU
Intel Core 2 Duo E8200 @2.66GHz
Scheda Madre
Asus P5K SE
HDD
200GB + 150GB
RAM
2,00 GB DDR2 @399 MHz
GPU
Nvidia GTX 550 Ti
Audio
Creative Sound Blaster X-Fi Xtreme Audio
Monitor
Samsung SyncMaster BX2440
OS
Windows XP sp3
Ma a livello teoricoi 24 bit sono senz'altro meglio dei 16bit. il punto è: senti la differenza? e tanto da investirci dei soldi?
Un po' come un'opera d'arte, un critico magari la riesce apprezzare, io la vedo esattamente identica a un quadretto comprato a una bancarella

anche il flac mi lascia un po' perplesso. secondo me sentire la differenza tra cd o flac e un mp3 a 320kbps non è proprio banale. Un po' come riconoscere una foto in bitmap o jpeg

Poi giustamente se la qualità della registrazione è pessima non si possono fare miracoli...


Non conosco Cyberpunkers, ci darò un'orecchiata! Però citarmeli dopo i Daft Punk me li farà criticare parecchio eheh
 

turo91

Utente Èlite
2,052
339
CPU
I5-750 @ 3.6 GHz
HDD
OCZ Vertex 2
RAM
4 GB DDR3 1333 mhz
GPU
PowerColor 6790
Audio
Schiit Modi
Case
CM Storm Scout
OS
Windows 7
Anche secondo me non si sente la differenza.
Sono solo suggestioni di audiofili folli secondo me :sisi:
Pensa che su un altro forum sono arrivati a consigliarmi un cavo da 200 euro per connettere la Essence con un ampli per cuffie dal valore di 100 euro dicendo che la differenza era abissale...
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 15 16.5%
  • Gearbox

    Voti: 1 1.1%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 65 71.4%
  • Square Enix

    Voti: 3 3.3%
  • Capcom

    Voti: 5 5.5%
  • Nintendo

    Voti: 14 15.4%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 8 8.8%

Discussioni Simili