Lafayette SSR-5: quale temperatura?

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
20,235
8,788
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit
@sansa
Temp. bassa vuol dire più tempo per concludere l'operazione, col rischio di fare saldature comunque fredde.
Temp. più alta dovrai avere l'accortezza, ma questo lo apprendi facendo pratica, di non sostare troppo sulla piazzola e sul reoforo del componente per non fare danni sia alla pista di rame che se troppo scaldata tende a sollevarsi dalla basetta, o danneggiare il componente con l'eccessiva esposizione al calore della punta del saldatore, ma solo cosi si ottengono buone saldature, col giusto compromesso temperatura in punta e giusto tempo di esecuzione.
 

sansa

Nuovo Utente
11
0
@sansa
Temp. bassa vuol dire più tempo per concludere l'operazione, col rischio di fare saldature comunque fredde.
Temp. più alta dovrai avere l'accortezza, ma questo lo apprendi facendo pratica, di non sostare troppo sulla piazzola e sul reoforo del componente per non fare danni sia alla pista di rame che se troppo scaldata tende a sollevarsi dalla basetta, o danneggiare il componente con l'eccessiva esposizione al calore della punta del saldatore, ma solo cosi si ottengono buone saldature, col giusto compromesso temperatura in punta e giusto tempo di esecuzione.

Perfetto. Vediamo come va :-)
 

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
20,235
8,788
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit
Perfetto. Vediamo come va :-)
Ascolta me...prenditi un paio di basette mille fori e sperimenta con quelle, vedrai che in meno di quello che pensi, capisci dove stà il gioco per fare buone saldature...la temperatura in punta, ed il tempo di esecuzione!!
ricorda che dovrai scaldare non solo la parte in rame dove andrà a depositarsi lo stagno fuso, ma devi scaldare anche il reoforo del componente, cosi facendo vedrai lo stagno fuso depositarsi da solo in maniera corretta.
 

sansa

Nuovo Utente
11
0
Ascolta me...prenditi un paio di basette mille fori e sperimenta con quelle, vedrai che in meno di quello che pensi, capisci dove stà il gioco per fare buone saldature...la temperatura in punta, ed il tempo di esecuzione!!
ricorda che dovrai scaldare non solo la parte in rame dove andrà a depositarsi lo stagno fuso, ma devi scaldare anche il reoforo del componente, cosi facendo vedrai lo stagno fuso depositarsi da solo in maniera corretta.

Già che ci sono approfitto della tua disponibilità :-)
Vorrei capire cosa succede se lo stagno viene a toccare direttamente la punta del saldatore. Dicono tutti che lo stagno deve toccare solo la base in rame o comunque i componenti e si deve sciogliere indirettamente per la diffusione del calore indotta dalla punta. Ma perché?

Io da perfetto ignorante ho sempre toccato lo stagno direttamente con la punta del saldatore e perché mi sembrava che la punta si preservasse di più ho sempre lasciato la punta cosparsa di stagno prima che si raffreddasse... E in effetti la pratica mi ha insegnato che così va alla grande e non si ossida.

Quali sono gli errori della mia procedura? Non ho mai notato un problema in questo modo
 
Ultima modifica:

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
20,235
8,788
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit
Già che ci sono approfitto della tua disponibilità :-)
Vorrei capire cosa succede se lo stagno viene a toccare direttamente la punta del saldatore. Dicono tutti che lo stagno deve toccare solo la base in rame o comunque i componenti e si deve sciogliere indirettamente per la diffusione del calore indotta dalla punta. Ma perché?

Io da perfetto ignorante ho sempre toccato lo stagno direttamente con la punta del saldatore e perché mi sembrava che la punta si preservasse di più ho sempre lasciato la punta cosparsa di stagno prima che si raffreddasse... E in effetti la pratica mi ha insegnato che così va alla grande e non si ossida.

Quali sono gli errori della mia procedura? Non ho mai notato un problema in questo modo
Tanti sbagliano a saldare...perchè posizionano lo stagno sulla punta del saldatore e poi cercano di riversarlo sul reoforo del componente e sulla parte in rame del circuito, questo è il metodo migliore per fare saldature del cavolo, nemmeno fredde..da schifo!!
La posizione corretta del saldatore sulla basetta in rame e sul reoforo è quella in figura:

6de1ece5ede6fe97c8c44f3ca60f637e_orig.jpg
...il filo di stagno deve prendere il calore in quel modo, se si scaldano correttamente sia la pista sia il reoforo, lo stagno potrà anche non toccare la punta del saldatore, e avrai una buona saldatura, nulla vieta di mettere il filo di stagno a contatto anche della punta calda.

- - - Updated - - -

Hai dato un occhio qui:

[h=1]Saldare a stagno.[/h]

- - - Updated - - -

Per la punta del saldatore, và si pulita ma non grattata la si pulisce su di una spugnetta umida.
spugna-2.jpg
....che puoi ricavare tagliando la parte verde di una di quelle da cucina
10%C2%B0-posto-La-spugna.png
 

sansa

Nuovo Utente
11
0
Tanti sbagliano a saldare...perchè posizionano lo stagno sulla punta del saldatore e poi cercano di riversarlo sul reoforo del componente e sulla parte in rame del circuito, questo è il metodo migliore per fare saldature del cavolo, nemmeno fredde..da schifo!!
La posizione corretta del saldatore sulla basetta in rame e sul reoforo è quella in figura:

6de1ece5ede6fe97c8c44f3ca60f637e_orig.jpg
...il filo di stagno deve prendere il calore in quel modo, se si scaldano correttamente sia la pista sia il reoforo, lo stagno potrà anche non toccare la punta del saldatore, e avrai una buona saldatura, nulla vieta di mettere il filo di stagno a contatto anche della punta calda.

- - - Updated - - -

Hai dato un occhio qui:

[h=1]Saldare a stagno.[/h]

- - - Updated - - -

Per la punta del saldatore, và si pulita ma non grattata la si pulisce su di una spugnetta umida.
spugna-2.jpg
....che puoi ricavare tagliando la parte verde di una di quelle da cucina
10%C2%B0-posto-La-spugna.png

Perfetto ora ho capito. Ma se lascio residui di stagno nella punta a me sembra che gli fa solo bene.... Io la punta l'ho sempre pulita con la spugnetta solo quando vedevo impurità o lo stagno era eccessivo. Va comunque sempre tolta ogni goccia di stagno dalla punta?
 

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
20,235
8,788
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit
No puoi anche lasciarlo, preserva la punta stessa.
Converrebbe però, al prossimo riutilizzo e solo quando e ben caldo ripulirla prima di usare il saldatore.
 

mecha

Utente Attivo
212
37
Ascolta i consigli di blume, sono d'accordo con lui. Anche io avevo fatto delle prove con le millefori, molto utili per imparare.

Se tocchi lo stagno con la punta non succede nulla. Anzi, diciamo che la punta deve essere "umida" di stagno in modo tale da poter condurre bene il calore a pista e terminale. A volte sarà necessario, quando la posizione è difficile o quando la saldatura "non vuole partire" (capirai cosa voglio dire con la pratica), ma in generale salda come detto da blume.

Occhio a certe guide che trovi sulla rete, alcuni le hanno scritte senza aver mai saldato. Guarda piuttosto qualche video su youtube.
 
  • Like
Reactions: Blume.

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
20,235
8,788
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit
Ascolta i consigli di blume, sono d'accordo con lui. Anche io avevo fatto delle prove con le millefori, molto utili per imparare.

Se tocchi lo stagno con la punta non succede nulla. Anzi, diciamo che la punta deve essere "umida" di stagno in modo tale da poter condurre bene il calore a pista e terminale. A volte sarà necessario, quando la posizione è difficile o quando la saldatura "non vuole partire" (capirai cosa voglio dire con la pratica), ma in generale salda come detto da blume.

Occhio a certe guide che trovi sulla rete, alcuni le hanno scritte senza aver mai saldato. Guarda piuttosto qualche video su youtube.
Grazie per il supporto.
 

Hacker91

Utente Attivo
1,248
193
CPU
Intel i3-4330
Scheda Madre
AsRock B85M
HDD
SSD Crucial M500 120GB
RAM
Crucial Ballistix Sport XT 8GB
GPU
HD Graphics 4600
Monitor
TV Samsung 32"
PSU
XFX ProSeries 450W
Case
Enermax Ostrog
OS
Windows 10 pro
La temperatura varia molto anche dal tipo di stagno utilizzato cioé della lega utilizzata e anche dallo spessore, esistono tanti tipi di filo saldante che variano dallo spessore: io personalmente utilizzo quasi sempre per i miei lavori il diametro 0,5 mm massimo 0,7 poi da me a lavoro é vietato usare quelli che contengono piombo, Poi e importante anche il tipo di flussante. :sisi: Comunque ogni tipo di stagno ha la suo punto di scioglimento ed ecc ecc. Poi la cosa piú importante dipende cosa devi saldare, alcuni componenti che poggiano su una superficie piú ampia hanno una maggiore dispersione del calore quindi hanno bisogno di piú energia.

Di solito io saldo per la maggior parte delle volte a 360°. Ma alle volte quando saldo su qualche metallo senza componenti in cui ho tanta dispersione del calore devo anche arrivare a 450°.

Io Saldo Ogni giorno da anni (Per Lavoro e Hobby) e te lo dico per esperienza, Prima di spegnere e lasciare raffreddare la punta del saldatore io lascio sempre un po si stagno, mentre pulirla e lasciarla completamente senza nel giro di pochi mesi (dipende l´utilizzo) puoi buttarla via. :asd: (specialmente la punta "a pinza" per saldature SMD).

Per una saldatura ottimale Blume ti ha fatto dei buoni esempi (guarda le foto).

Usare un ottimo saldatore o stazione saldante aiuta molto ed in alcuni lavori é indispensabile se vuoi un consiglio I migliori sono Ersa e Weller.
 

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
20,235
8,788
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit
Volevo anche far notare che:
è buona norma,quando si usano i componenti elettronici da saldare su basetta di, usare una lama, per grattare quella parte di reoforo che andrà a formare il supporto meccanico tra reoforo e basetta, ossia la saldatura finita.

saldatura-fredda-g.jpg
...Saldature fredde, anche se ad un occhio inesperto una delle due potrebbe sembrare buona.

Questa operazione di grattugiare un pò il "gambo" del componente serve per eliminare eventuali residui di ossido che il tempo potrebbe aver formato sullo stesso.
La presenza di ossidazione sui reofori dei componenti è causa di cattive saldature, lo stagno non lega a dovere sulla parte generando falsi contatti e vi garantisco che trovare una saldatura fredda non è cosa facile se questa, paradossalmente è fatta bene come quella nella foto postata in precedenza.
No serve grattare i pin degli integrati questi sono già trattati con prodotto anti ossidante, anche perchè gli integrati possono essere disposti su dei supporti saldati sulla basetta, chiamati "zoccoli" che facilitano l'eventuale sostituzione del componente.

0124560_300.jpg
 
  • Like
Reactions: Hacker91

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: Quale crypto per il futuro?

  • Bitcoin

    Voti: 73 47.1%
  • Ethereum

    Voti: 61 39.4%
  • Cardano

    Voti: 18 11.6%
  • Polkadot

    Voti: 7 4.5%
  • Monero

    Voti: 14 9.0%
  • XRP

    Voti: 13 8.4%
  • Uniswap

    Voti: 4 2.6%
  • Litecoin

    Voti: 10 6.5%
  • Stellar

    Voti: 9 5.8%
  • Altro (Specifica)

    Voti: 22 14.2%

Discussioni Simili