Consiglio laurea

Buon giorno e buon anno a tutti, spero che possiate essermi utili perché, a conti fatti, ho creato il mio account proprio per questa domanda.
Sono uno studente dell'ultimo anno di un liceo scientifico, dunque ho partecipato a diverse iniziative di orientamento: in ogni occasione, mi è stato consigliato di scegliere il percorso di studi in base a cosa vorrei fare dopo (dato che sembra una cosa ovvia, specifico che, a quanto pare, anni fa si consigliava semplicemente di scegliere gli studi più inclini alle proprie passioni). Da un po' di anni a questa parte, mi sono avvicinato al mondo dell'hardware pc e tutto ciò che gli gira intorno, ed essendo io interessato principalmente al settore di ricerca e sviluppo (in qualsiasi ambito lavorativo io finisca, vorrei gli stimoli che ricerca e sviluppo saprebbero darmi), la mia indecisione è finita per essere tra una laurea in fisica e una laurea in ingegneria elettronica.
Chiedo su questo forum quali siano le differenze di approccio al mondo dello sviluppo hardware tra le conoscenze che mi darebbe una laurea in fisica e quelle che mi darebbe l'essere un ingegnere elettronico, e quanto lontano realisticamente potrei arrivare come laureato in fisica o in ingegneria elettronica (mi rendo conto che, non conoscendomi, le vostre risposte a ciò saranno vaghe).
Altro dubbio: esiste davvero possibilità per un ingegnere elettronico di partecipare a progetti relativi a computer quantici? Andando a visitare la facoltà di ingegneria della mia città mi è stato detto di sì, anche se poi nel piano di studi l'elettronica quantistica non figura nemmeno una volta.
Altro dubbio ancora: l'ingegneria elletronica è davvero un corso di studi "vecchio di vent'anni"? Così è stato definito da un professore della facoltà di fisica in un'open day. Immagino però che fosse (come quello sopra, d'altronde) solamente un tentativo di portare acqua al proprio mulino.
Prego tutti i laureati che dovessero rispondermi di non essere faziosi.
Mi scuso per il tempo perso a leggere questo tema ed eventualmente a rispondere, ma spero che possiate capire le mie preoccupazioni.
 

1nd33d

Utente Attivo
652
278
Hardware Utente
CPU
Intel i5 3570K @ 4,5Ghz
Dissipatore
Scythe Mugen 2
Scheda Madre
Gigabyte Z77X-UD3H
Hard Disk
Samsung 840 PRO 256GB + Sandisk Ultra 250GB + Sandisk Plus 960GB
RAM
2x8GB Crucial Ballistix Tactical @2000Mhz CL9
Scheda Video
XFX RX480 GTR Black Edition
Scheda Audio
Auzentech X-Fi Forte
Monitor
AOC i2369VW
Alimentatore
Seasonic P660
Case
eh?
Periferiche
Razer Naga HEX v2
Sistema Operativo
Windows 10 64bit - Linux Mint 18
Fisica ed Ing Elettronica non sono proprio la stessa cosa. Fisica è un corso di studi incentrato sulla matematica applicata a tutti i fenomeni fisici, che vengono prima largamente trattati in termini teorici ed eventualmente portati ad approfondimenti più pratici negli anni finali della laurea. Non mi pare che però ci si riesca a specializzare in qualcosa di particolare durante il corso di laurea. Tipicamente la formazione fisica è molto teorica e spinge verso il dottorato, quindi alla fine dei 5 anni di laurea, tipicamente ne fai altri 3-4 di ricerca (universitaria) dove puoi scegliere qualche ramo che ti interessa. Finito il dottorato, o rimani in ambito accademico a fare ricerca di base (nel 90% dei casi è precariato totale), oppure entri in qualche grossa azienda che abbia un reparto ricerca e sviluppo di un certo livello. Non è comunque garantita la possibilità di scegliere su cosa vuoi applicarti.
Elettronica invece, dopo una doverosa introduzione matematica e fisica, approfondisce presto gli aspetti elettronici e quindi elettronica circuitale, circuiti integrati, optoelettronica, sensori, robotica... quindi di fatto approfondisci tematiche vicine a quello che tu definisci "hardware". Un ingegnere elettronico tendenzialmente finita la laurea inizia a lavorare nel settore industriale.

La tua domanda sull'elettronica quantistica è un po' vaga, nel senso che è un ramo dell'elettronica (che a sua volta è un ramo della fisica applicata) ma entrambi i corsi di laurea dovrebbero essere sufficienti per affrontare la tematica. Mi pare che tra l'altro ci sia un esame di elettronica quantistica anche nel corso magistrale in Ing Elettronica.

Per quanto riguarda il post-laurea, riporto alcuni dati da almalaurea da considerare.
Fisica: un laureato magistrale in fisica prosegue gli studi con il dottorato nel 50% dei casi, mentre il 30% trova un lavoro entro 1 anno dalla laurea con stipendio medio di 1300€ (a 1 anno) e 1400€ (a 3 anni).
Elettronica: solo il 12% dei laureati magistrali in Ing Elettronica affronta il dottorato, mentre il 70% dei laureati è occupato entro 1 anno dalla laurea con stipendio medio di 1550€ (a 1 anno) e 1600€ (a 3 anni).
 
Grazie mille per esserti preso del tempo per rispondermi, mi hai un po' chiarito le idee.
Confermo comunque che l'elettronica quantistica non è nel corso di studi della laurea magistrale in ingegneria elettronica (almeno dove vivo); resta quindi la mia preoccupazione che per un settore "nascente" come questo serva davvero tanta teoria (o serva almeno parlare di cosa sia un quanto e di come si comporti, sconfinando nella fisica teorica forse), mentre un ingegnere, da ciò che ho capito, è colui che lavora con teorie già asserite.
 

1nd33d

Utente Attivo
652
278
Hardware Utente
CPU
Intel i5 3570K @ 4,5Ghz
Dissipatore
Scythe Mugen 2
Scheda Madre
Gigabyte Z77X-UD3H
Hard Disk
Samsung 840 PRO 256GB + Sandisk Ultra 250GB + Sandisk Plus 960GB
RAM
2x8GB Crucial Ballistix Tactical @2000Mhz CL9
Scheda Video
XFX RX480 GTR Black Edition
Scheda Audio
Auzentech X-Fi Forte
Monitor
AOC i2369VW
Alimentatore
Seasonic P660
Case
eh?
Periferiche
Razer Naga HEX v2
Sistema Operativo
Windows 10 64bit - Linux Mint 18
Grazie mille per esserti preso del tempo per rispondermi, mi hai un po' chiarito le idee.
Confermo comunque che l'elettronica quantistica non è nel corso di studi della laurea magistrale in ingegneria elettronica (almeno dove vivo); resta quindi la mia preoccupazione che per un settore "nascente" come questo serva davvero tanta teoria (o serva almeno parlare di cosa sia un quanto e di come si comporti, sconfinando nella fisica teorica forse), mentre un ingegnere, da ciò che ho capito, è colui che lavora con teorie già asserite.
A grandi linee si può dire che si, l'Ingegnere è una figura più orientata all'ideazione e allo sviluppo di soluzioni sulla base di strumenti e conoscenze già note (come suggerisce l'etimologia della parola "ingegnere"). Il fisico, quello teorico almeno, invece è sicuramente più orientato alla ricerca e non necessariamente arriva a risultati tangibili o "utilizzabili". Non è però da escludere la possibilità per un Ing. di fare ricerca e sviluppo. Molte aziende grosse hanno il reparto R&D pieno di ingegneri.
Nelle università è privilegiata spesso la ricerca "di base" orientata allo sviluppo della conoscenza fine a se stessa (spesso i ricercatori pubblicano ricerche anche solo per tenere alto il loro "punteggio" per cui anche la qualità della ricerca è piuttosto discutibile in certi ambienti), nelle aziende invece si vuole ricercare, oltre alla conoscenza, anche un modo per applicarla e monetizzarla (ovviamente).
Spesso Ingegneri e "scienziati" lavorano insieme, per esempio molte aziende collaborano con le università finanziando ricerche che possano tornare utili al business.

Valuta bene quello che vuoi fare, con una laurea in Ing Elettronica trovi tipicamente un buon lavoro molto velocemente. Se invece intendi intraprendere la carriera di ricercatore in fisica, sappi che non è proprio così semplice... in Italia è difficile trovare una occupazione in ambito di ricerca stabile prima dei 35-40 anni e pure i fondi per fare ricerca, a meno che non vai nel privato (ma lì ti adegui a lavorare su quello che ti chiede l'azienda). In questo caso sicuramente all'estero c'è più disponibilità sia di posti che di finanziamenti (per nulla scontati).
 
Ultima modifica:
So, purtroppo, quale sia la situazione italiana. Per il resto grazie mille, davvero! Può darsi che per te sia solo una discussione come le altre ma ti assicuro che mi hai aiutato molto. Grazie di cuore e buon anno!
 
  • Mi piace
Reactions: 1nd33d

Discussione simile


Entra

oppure Accedi utilizzando