DOMANDA Vorrei cominciare a suonare la chitarra.

Serxe

Nuovo Utente
Buongiorno! Vorrei iniziare a suonare la chitarra e, prima ancora di cominciare, ho già dei problemi. :oogle:
Principalmente non so da dove iniziare! Voglio suonare prevalentemente heavy metal e cose "vicine" a quello.
Il dubbio fondamentale è se posso iniziare con una chitarra elettrica o se devo passare per la classica. La mia paura è che suonando la classica, quindi musica diversa da quella che ascolto, potrei annoiarmi a morte ed abbandonare praticamente subito.
E nel caso della elettrica dove dovrei orientarmi? Un mio amico mi ha detto di aver cominciato con una Ibanez IJRG200U e si è trovato bene, quindi pensavo ad uno starter pack di questa marca. L'ho trovata a poco più di 200€ e pensavo di provare quella, avete altro da consigliarmi?
Ed il secondo dubbio riguarda il maestro! Ovviamente voglio seguire delle lezioni private ma ora come ora non posso proprio, mi trasferirò per lavoro a Settembre e mi sembra "stupido" iniziare a suonare con un maestro in estate (con ferie e vacanze di mezzo) per poi dover riprendere con un altro a Settembre.
Pensavo quindi di cominciare da autodidatta a vedere un po' di teoria, gli accordi e magari strimpellare qualcosa di banale, per poi iniziare a Settembre le lezioni conoscendo un po' le basi.
Secondo voi è una cosa sbagliata? Sarebbe meglio rimandare direttamente a quando mi sarò trasferito per cominciare con il maestro?
Credo sia tutto! :D
 

Scrawn

Utente Attivo
291
80
Hardware Utente
CPU
amd FX-8300
Dissipatore
CM Hyper 412s
Scheda Madre
ASRock 990FX
Hard Disk
Crucial SSD 256 Gb + WD 2Tb
RAM
Corsair XMS3 12 Gb (2x4+2x2)
Scheda Video
Sapphire Radeon R9 380
Scheda Audio
Integrata
Monitor
Samsung 22''
Alimentatore
XFX 750 Pro
Case
Zalman Z3
Sistema Operativo
Windows 7
Buongiorno! Vorrei iniziare a suonare la chitarra e, prima ancora di cominciare, ho già dei problemi. :oogle:
Principalmente non so da dove iniziare! Voglio suonare prevalentemente heavy metal e cose "vicine" a quello.
Il dubbio fondamentale è se posso iniziare con una chitarra elettrica o se devo passare per la classica. La mia paura è che suonando la classica, quindi musica diversa da quella che ascolto, potrei annoiarmi a morte ed abbandonare praticamente subito.
E nel caso della elettrica dove dovrei orientarmi? Un mio amico mi ha detto di aver cominciato con una Ibanez IJRG200U e si è trovato bene, quindi pensavo ad uno starter pack di questa marca. L'ho trovata a poco più di 200€ e pensavo di provare quella, avete altro da consigliarmi?
Ed il secondo dubbio riguarda il maestro! Ovviamente voglio seguire delle lezioni private ma ora come ora non posso proprio, mi trasferirò per lavoro a Settembre e mi sembra "stupido" iniziare a suonare con un maestro in estate (con ferie e vacanze di mezzo) per poi dover riprendere con un altro a Settembre.
Pensavo quindi di cominciare da autodidatta a vedere un po' di teoria, gli accordi e magari strimpellare qualcosa di banale, per poi iniziare a Settembre le lezioni conoscendo un po' le basi.
Secondo voi è una cosa sbagliata? Sarebbe meglio rimandare direttamente a quando mi sarò trasferito per cominciare con il maestro?
Credo sia tutto! :D
Cominciare con la classica come orientamento all'Heavy Metal non è affatto sbagliato, anzi direi il contrario. Impara gli accordi classici e le scale di blues, massacrati ben bene la mano sulla tastiera di una classica prima; e vedrai che poi - quando passi all'elettrica, la mano (la sinistra almeno) vola!... Non sarebbe neanche sbagliato se inizialmente ti cimentassi un poco sul fingerpicking, che è una tecnica tipicamente "acustica" - ma che puoi sfruttare molto creativamente anche successivamente sull'elettrica.
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: superpatodonaldo

mbrown

Utente Attivo
514
84
Hardware Utente
CPU
Intel i5 3570k 4.2 + Antec Kuhler h2o 920
Scheda Madre
Asus Maximus V Gene
Hard Disk
Ocz vertex 3 120gb + WD caviar black 1tb
RAM
8gb Teamgroup 1866 mhz
Scheda Video
Zotac Gtx 780
Alimentatore
Thermaltake Toughpower Grandmodular 850W
Case
Thermaltake Overseers RX-1
Secondo me non è affatto necessario, ma normalmente si passa per la chitarra folk (detta anche acustica, quella con le corde in metallo, non la classica con le corde in nylon) principalmente per un fattore di economicità e di trasportabilità. Per una chitarra elettrica devi considerare il costo di chitarra più amplificatore, per una folk basta quella. Una elettrica non te la puoi portare in spiaggia o in campeggio e fare due canzoni con gli amici... Diciamo che ogni chitarrista ha almeno 1 chitarra acustica, ma non tutti i chitarristi hanno una elettrica
Il mio consiglio è di evitare totalmente una classica: le corde in nylon non hanno lo stesso feeling di quelle in metallo e non fanno venire gli stessi calli, così come il manico che è decisamente più grande di quello di una chitarra elettrica. Per una chitarra elettrica di base, di quelle da spendere poco, vanno un po' bene tutte, tanto la qualità è bassissima. Se hai 2 soldi in più da spenderci valuta le Ltd, mediamente hanno una qualità decente per quella fascia di prezzo. Se poi sei intenzionato a fare del metal, prendi una chitarra con almeno un humbucker al ponte (ovvero con una doppia bobina) in quanto il suono è più aggressivo. Le stratocaster sono ottime chitarre (e lo dico da possessore di una strato usa) ma scordati di farci del metal: il loro territorio d'elezione è il blues/rock, con incursioni nel funky e anche nell'hard rock e tendono a avere suoni piuttosto "dritti".
Per il maestro io ti consiglio di aspettare, o al massimo fai un paio di lezioni giusto per imparare gli accordi di base.
 

Scrawn

Utente Attivo
291
80
Hardware Utente
CPU
amd FX-8300
Dissipatore
CM Hyper 412s
Scheda Madre
ASRock 990FX
Hard Disk
Crucial SSD 256 Gb + WD 2Tb
RAM
Corsair XMS3 12 Gb (2x4+2x2)
Scheda Video
Sapphire Radeon R9 380
Scheda Audio
Integrata
Monitor
Samsung 22''
Alimentatore
XFX 750 Pro
Case
Zalman Z3
Sistema Operativo
Windows 7
Il mio consiglio è di evitare totalmente una classica: le corde in nylon non hanno lo stesso feeling di quelle in metallo e non fanno venire gli stessi calli, così come il manico che è decisamente più grande di quello di una chitarra elettrica.
I calli te li faresti comunque, ma con una acustica normale non sottoporresti le dita della mano sinistra allo stretching che una classica tradizionale t'impone, che poi - quando passi all'elettrica - sarà quello che ti darà l'agilità lungo la tastiera. Ma immagino che dipenda dal tipo di mano che uno ha, e (sopratutto) dall'età in cui s'inizia.

Se sei molto giovane, secondo me va bene tutto. Inizia con l'elettrica, l'acustica o la classica e non ci sarà questa grande differenza. Anche se iniziando con la classica secondo me sarai sempre più completo, cioè: se hai un buon istruttore.
 
  • Mi piace
Reactions: superpatodonaldo

superpatodonaldo

Utente Èlite
7,326
937
Hardware Utente
Sistema Operativo
vari
Buongiorno! Vorrei iniziare a suonare la chitarra e, prima ancora di cominciare, ho già dei problemi. :oogle:
Principalmente non so da dove iniziare! Voglio suonare prevalentemente heavy metal e cose "vicine" a quello.
Il dubbio fondamentale è se posso iniziare con una chitarra elettrica o se devo passare per la classica. La mia paura è che suonando la classica, quindi musica diversa da quella che ascolto, potrei annoiarmi a morte ed abbandonare praticamente subito.
La MUSICA non annoia mai, come è stato già detto il top è iniziare BENE con la classica
Parlo per esperienza personale: sono partito dall'acustica e ora me ne pento un pò

E nel caso della elettrica dove dovrei orientarmi? Un mio amico mi ha detto di aver cominciato con una Ibanez IJRG200U e si è trovato bene, quindi pensavo ad uno starter pack di questa marca. L'ho trovata a poco più di 200€ e pensavo di provare quella, avete altro da consigliarmi?
Per iniziare va bene (quasi) tutto, quando saprai suonare (che significa anche ascoltare) allora sarà il momento di spendere bene i soldi (per una chitarra degna di tal nome le cifre di aggirano intorno ai 1000 euro)

Ed il secondo dubbio riguarda il maestro! Ovviamente voglio seguire delle lezioni private ma ora come ora non posso proprio, mi trasferirò per lavoro a Settembre e mi sembra "stupido" iniziare a suonare con un maestro in estate (con ferie e vacanze di mezzo) per poi dover riprendere con un altro a Settembre.
Pensavo quindi di cominciare da autodidatta a vedere un po' di teoria, gli accordi e magari strimpellare qualcosa di banale, per poi iniziare a Settembre le lezioni conoscendo un po' le basi.
Secondo voi è una cosa sbagliata? Sarebbe meglio rimandare direttamente a quando mi sarò trasferito per cominciare con il maestro?
Credo sia tutto! :D
Hai qualche base di musica in generale e solfeggio?
Se si puoi anche iniziare ora da autodidatta per la chitarra, poi potrai cominciare per bene un corso a lungo termine

- - - Updated - - -

dimenticavo :D
per imparare a suonare uno strumento (e, per ogni cosa nella vita fatta bene) ci vuole spirito di sacrificio e abnegazione, perciò bisogna essere disposti ad "annoiarsi" per imparare e perfezionare i fondamentali
 
  • Mi piace
Reactions: Slot46 e Scrawn

Scrawn

Utente Attivo
291
80
Hardware Utente
CPU
amd FX-8300
Dissipatore
CM Hyper 412s
Scheda Madre
ASRock 990FX
Hard Disk
Crucial SSD 256 Gb + WD 2Tb
RAM
Corsair XMS3 12 Gb (2x4+2x2)
Scheda Video
Sapphire Radeon R9 380
Scheda Audio
Integrata
Monitor
Samsung 22''
Alimentatore
XFX 750 Pro
Case
Zalman Z3
Sistema Operativo
Windows 7
dimenticavo :D per imparare a suonare uno strumento (e, per ogni cosa nella vita fatta bene) ci vuole spirito di sacrificio e abnegazione, perciò bisogna essere disposti ad "annoiarsi" per imparare e perfezionare i fondamentali
Purtroppo è così, prima di cominciare a divertirti sul serio devi sputare un pò di sangue. E' la triste realtà, a meno che uno non sia un talento tanto precoce da bruciare le tappe.
 

superpatodonaldo

Utente Èlite
7,326
937
Hardware Utente
Sistema Operativo
vari
Purtroppo è così, prima di cominciare a divertirti sul serio devi sputare un pò di sangue. E' la triste realtà, a meno che uno non sia un talento tanto precoce da bruciare le tappe.
talento o non talento la differenza tra chi ha i fondamentali e chi non ce l'ha si sente comunque...se si deve fare una cosa meglio farla per bene :)
 

Slot46

Utente Attivo
Il mio consiglio è di evitare totalmente una classica: le corde in nylon non hanno lo stesso feeling di quelle in metallo e non fanno venire gli stessi calli, così come il manico che è decisamente più grande di quello di una chitarra elettrica.
Ciao mbrown:) da persona che ha cominciato con la chitarra classica e proseguito poi con l'elettrica ti posso dire che delle basi classiche sono molto importanti e si sentono quando passi ad altro, mi sono fatto dei calli grossi come noci quando ho cominciato con la classica, se provi a fare esercizi di doppio legato te ne accorgi, vedi questo testo http://www.amazon.it/gp/product/B00UHUTBOE?keywords=ruggero%20chiesa&qid=1452415366&ref_=sr_1_7&s=books&sr=1-7 proprio perchè il manico è più largo ti fa fare un esercizio non indifferente sulle dita, che poi si rifletterà sull'elettrica. Il mio consiglio all'inizio è di farsi le ossa con la chitarra classica tramite un insegnante qualificato per evitare di prendere impostazioni sbagliate, poi si può andare giù di elettrica:rock:magari presso qualche accademia che ti segue sul genere che ti è più congeniale

- - - Updated - - -

Ciao Serxe, io ho cominciato in un mese di maggio con la classica e avevo tutta l'estate davanti, ma non mi ha danneggiato....ti sconsiglio vivamente di cominciare da autodidatta:nunu:, in quanto rischi di prendere delle abitudini sbagliate. I primi mesi soprattutto è importante farsi seguire da un maestro; per il genere non ti preoccupare, con la classica io facevo anche altro oltre la musica classica, qualche ballad di una band che ti piace la fai tranquillamente o una versione acustica di qualche pezzo rock/heavy metal è un buon modo di sperimentare;)
 

Entra

oppure Accedi utilizzando