Livello bassissimo di Multicore su MacBook Pro 15-inch Retina Early 2013

giacomojam

Nuovo Utente
Ciao a tutti,
posseggo dal 2013 un MacBook Pro 15 pollici retina 2.7ghz.
Da sempre mi ha dato problemi di surriscaldamento, ventole ululanti e performance discutibili.

Ho effettuato oggi un test Geekbench e i risultati con singolo core sono nella norma quelle in multicore sono della metà o meno di quelle comuni agli stessi modelli.
ci può essere un problema hardware? (il test l'ho effettuato su due partizioni una quella che uso ogni giorno e una pulita il risultato è passato da 4000 a 6000 circa)

il link al risultato https://browser.geekbench.com/v4/cpu/14143130

grazie!
giacomo
 
  • Mi piace
Reactions: Robertob89

Albo89

Utente Èlite
3,403
1,154
Hardware Utente
CPU
i7 8750h
Hard Disk
256GB ssd + 1TB HDD
RAM
16GB DDR4
Scheda Video
GTX 1060 6GB
se si surriscalda va in thermal throttle, ovvero rallenta per non danneggiarsi. durante un benchmark, dove è stressato il piu possibile è facile che capiti

mi sa che serve smontarlo, pulire tutto e soprattutto cambiare pasta termica.. sarà secca ormai
 

giacomojam

Nuovo Utente
se si surriscalda va in thermal throttle, ovvero rallenta per non danneggiarsi. durante un benchmark, dove è stressato il piu possibile è facile che capiti

mi sa che serve smontarlo, pulire tutto e soprattutto cambiare pasta termica.. sarà secca ormai
Grazie della risposta!
penso tu abbia proprio ragione, ho fatto anche due test con FinalCut e il risultato è lo stesso:
quando l'utilizzo della CPU è basso il processore viaggia a GhZ alti, appena sale su la percentuale i GhZ finiscono a 0,80. Ti allego due screenshot che lo mostrano.

A sto punto pulizia, sostituzione della pasta termica (consigli?), e sostituzione della batteria che ormai è andata. Altri consigli ?

grazie
giacomo

342258


342259
 

Albo89

Utente Èlite
3,403
1,154
Hardware Utente
CPU
i7 8750h
Hard Disk
256GB ssd + 1TB HDD
RAM
16GB DDR4
Scheda Video
GTX 1060 6GB
sisi, si vede, quando arriva vicino a 100 gradi rallenta vistosamente.

per la pasta termica... auguri. smontare ste trappole non è facilissimo, hanno riparabilità 1 su 10 su iFixit; mi appoggerei ad un tecnico specializzato

EDIT: non sembra così male smontare l'heatsink:

p.s. ora però smettila di fare i benchmark con un pc che arriva a 100 gradi.. se non vuoi comprarne uno nuovo molto presto
 

Robertob89

Moderatore
Staff Forum
4,350
2,374
Hardware Utente
CPU
Ryzen 5 3600 @ 4.2ghz 1.35v
Dissipatore
Custom Loop: wb cpu e gpu EK+HL gts 360/240
Scheda Madre
Asus Prime X470 Pro
Hard Disk
Samsung 960 Evo + Samsung 850 Evo
RAM
16 gb G skill Trident 3200mhz CL16
Scheda Video
Evga 1080TI Sc Black Gaming OC
Monitor
Acer Predator 27" 144hz 1440p IPS
Alimentatore
Evga 650W SuperNova G2
Case
Cooler Master H500M
Sistema Operativo
Win 10 Pro 64 bit
Un pc stabile a 100° è abbastanza improbabile ed oltremodo rischioso per la vita della cpu che soffrirà pesantemente di elettromigrazione.

La materia è composta da atomi e questi formano, a loro volta, delle molecole (nel silicio dei cristalli).
Ogni atomo ha un nucleo e degli elettroni che vi orbitano attorno.
La corrente elettrica non è altro che un flusso di elettroni da un polo (-) ad un altro (+).
Gli elettroni, spinti da un campo elettrico generato dalla differenza di potenziale tra polo positivo e negativo, si muovono saltando di atomo in atomo (non è proprio così, ci sono delle bade di conduzione, ecc. ma è per semplificare).
Ogni volta che arrivano ad un altro atomo, ci "sbattono contro" (è solo un'immagine esplicativa) e trasferiscono quella che si chiama quantità di moto da loro all'atomo.
Gli elettroni però sono infinitamente più leggeri dell'atomo stesso e così lo spostano solamente di un poco.

Tuttavia quando c'è una corrente elettrica si muovono circa (tanto per dare l'idea) 10E19 (un 10 con diciannove zeri) elettroni per volta.

Siamo così arrivati all'elettromigrazione: le piste che portano la corrente elettrica all'interno di una CPU hanno una certa larghezza.
Se gli elettroni tendono a spostare gli atomi (e quindi i cristalli) la pista si restringerà sempre più, fino a rompersi e impedire il passaggio ella corrente. La CPU diverrà così inutilizzabile.

L'elettromigrazione è un fenomeno a cui sono sottoposti tutti i circuiti elettrici. Le CPU sono particolarmente sensibili a causa delle dimensioni delle piste.
L'elettromigrazione può divenire pericolosa solamente nel caso si alzi eccessivamente il voltaggio di una CPU (magari per rendere stabile un overclock).
Quindi è direttamente legato alla temperatura di funzionamento del componente in questione.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando