La bufala dei paesi in via di sviluppo

144
22
Hardware Utente
CPU
Intel Core i7 5820K 3,3 Ghz
Dissipatore
Alienware Premium a liquido
Hard Disk
Toshiba 2 TB + WD Black 4 TB
RAM
8 GB DDR4 2133 Ghz
Scheda Video
Gigabyte Aorus GeForce GTX 1080 Ti
Scheda Audio
Sound Blaster Recon3Di
Monitor
HP Pavilion 24cw
Alimentatore
DELL 850 Watt
Case
Alienware Area-51 R2
Sistema Operativo
Windows 10 Home
#1
Nel corso degli anni ho realizzato che i dati che ci forniscono gli atlanti sui paesi considerati "in via di sviluppo" sono delle bufale, probabilmente manipolati dagli economisti, che guarda a caso sono tutti originari dei paesi considerati sviluppati.

Prendiamo l'esempio della Cina.

Il reddito pro-capite (il PIL diviso il numero degli abitanti) della Cina risulta pari al reddito dei paesi dell'Africa (secondo un mio atlante 750 dollari per abitante), cosa che fa rabbrividire. In realtà la qualità di vita in Cina non è quella che gli atlanti ci fanno credere. Innanzitutto in Cina non si muore di fame, poi si tratta di un paese che ha le sue tradizioni. Inoltre, si parla una lingua, il cinese, e nei paesi in via di sviluppo si presuppone l'alfabetismo. Senza contare che i dati della Cina sono probabilmente costruiti sui numerosi pregiudizi che l'occidente ha nei confronti di questo paese. Basti pensare al persistente pregiudizio che vuole che i prodotti "made in China" siano di scarsa qualità. In realtà in Cina ci sono moltissime aziende di elettronica famose, prendiamo la Lenovo, la Hi-Sense, la DJI (i droni), la Haier, la Xiaomi e la Huawei. Poi il costo della vita è molto inferiore rispetto all'Italia in Cina.

Attualmente gli atlanti ci vogliono far credere che l'unico paese economicamente sviluppato dell'Asia è il Giappone, che guarda a caso dopo la seconda guerra mondiale è uscito distrutto. Ora, con tutto il rispetto per il Giappone dal momento che è un paese che adoro, forse è proprio per questo che i dati sul Giappone sono al pari dei paesi europei.

Poi molti degli indici che utilizzano gli atlanti sono stati ampiamente criticati:
https://it.wikipedia.org/wiki/Indice_di_sviluppo_umano#Critiche

Secondo me gli unici paesi veramente poveri sono quelli dell'Africa, anche se in questo caso ci sono delle eccezioni (vedi il Sud Africa con la città di Johannesburg).

Che ne pensate?
 

Andretti60

Utente Attivo
3,165
2,069
Hardware Utente
#2
Considerazioni varie:
1) gli atlanti non sono aggiornati spesso e quindi usano informazioni ormai non più correnti. Vanno bene per l'altezza delle montagne :) ma a livello politico meglio non dare troppa importanza
2) la Cina è una grande nazione, formata da molti territori più o meno autonomi, alcuni hanno un alto valore del PIL perché molto industrializzati, altri lo hanno bassissimo perché sono in prevalenza agricoli, per cui il PIL nazionale risulta artificialmente basso
3) il PIL non è l'unico indice che bisogna guardare per avere una idea del benessere del paese, occorre guardare altri indici tipo la vita media, negli ultimi tempi la Cina risulta avere un tenore di vita comparabile a quello europeo. Ovvio ricordarsi del punto precedente.

Per approfondire di più consiglio questa pagina Wiki, in inglese perché in italiano non esiste, ma potete leggere i numeri
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Lis...s_of_Greater_China_by_Human_Development_Index
 

Discussioni Simili


Entra