[HELP] Problema deframmentazione window 10

Sorboccolo

Nuovo Utente
Salve a tutti, ho notato da un po' di tempo che la deframmentazione di win10 non funziona perchè mi rileva l'hard disk come SSD.
Io non tengo ssd, ma 1TB meccanico (2 western digital da 500GB in rad 0), in cui ho una partizione C da 150gb per OS e software e il restante come storage.
Pensavo fosse un problema legato a qualche errore e quindi ho reinstallato windows 10, ma continua a ridarmi lo stesso problema.
Ho cercato in rete, ma non ho trovato informazioni a riguardo, qualcuno ne sa qualcosa? Grazie!
Qui sotto vi allego quello che mi dice:

Cattura.PNG
 

Sorboccolo

Nuovo Utente
Gli altri programmi funzionano tranquillamente. E' ottimizza unità di windows che non funziona e vorrei capire e sistemare questo problema perchè è anomalo avere win che ti rileva l'hard disk meccanico come SSD.
 

Sorboccolo

Nuovo Utente
Riprendo un attimo questa discussione che avevo aperto. Ho visto che nessuno ha saputo consigliarmi e ho trovato la soluzione cercando tra i vari forum internazionali.

Nel caso qualcuno avesse il mio stesso problema consiglio di scaricare intel storage drivers meno recenti come la versione 12.9.0.1001 e aggiornarli attraverso gestione dispositivi / controller di archiviazioni.

Risolto, potete chiudere grazie!
 

Sorboccolo

Nuovo Utente
I drivers erano idonei, nel senso che win10 ha automaticamente installato l'ultima versione degli intel storage drivers. Ma per qualche motivo misterioso mi vedeva l'hdd come ssd e non mi faceva frammentare. Ho dovuto scaricare delle versioni precedenti e dare manualmente il percorso per risolvere. Se avessi saputo fin da subito qual'era il problema, ti pare che avrei postato? Suvvia..
 

kRel

Utente Attivo
Salve a tutti, ho notato da un po' di tempo che la deframmentazione di win10 non funziona perchè mi rileva l'hard disk come SSD.
Io non tengo ssd, ma 1TB meccanico (2 western digital da 500GB in rad 0), in cui ho una partizione C da 150gb per OS e software e il restante come storage.
Pensavo fosse un problema legato a qualche errore e quindi ho reinstallato windows 10, ma continua a ridarmi lo stesso problema.
Ho cercato in rete, ma non ho trovato informazioni a riguardo, qualcuno ne sa qualcosa? Grazie!
Qui sotto vi allego quello che mi dice:

Visualizza allegato 197682
Leggi in basso e segui anche questo collegamento

Grazie per la soluzione gentilmente offerta. Mi faccio carico di informare Intel.

Premesse: ho effettuato l'avanzamento a Win 10 da Win 7 con la procedura automatica MS, come ha fatto la maggior parte delle persone che hanno aggiornato a Win10. Ad installazione terminata, pur non essendosi evidenziato alcun errore, ho aggiornato i drivers della scheda madre all'ultima versione fornita dal produttore e compatibili con Win10.

L'unità di avvio del S.O. è un SSD, e nel sistema è presente anche una coppia di dischi meccanici a piatti rotanti, quindi HDD, configurati in RAID 1. La tecnologia RAID è integrata nella scheda madre ASUS X97 Deluxe, quindi non dispone di un hardware PCI dedicato.
-----
Questo array viene erroneamente riconosciuto da Win10 come SSD, di conseguenza è impossibile deframmentarli.

Inoltre, per l'SSD Windows riporta la dicitura "Ottimizzazione necessaria", quando l'ottimizzazione di unità SSD in Windows dovrebbe essere disabilitata di default per salvaguardare l'integrità degli SSD sensibili ai cicli di scritture/cancellazioni e quindi particolarmente per una deframmentazione. Invece per il disco "D", erroneamente riconosciuto, da Windows come SSD, viene fornito un diverso messaggio, disomogeneo rispetto al primo: "Ottimizzazione non disponibile". L'effetto di questo errato riconoscimento è l'impossibilità di deframmentare il RAID con l'utilità onboard di Windows. Fortunatamente con software di terze parti, invece è possibile.

Giusto per completezza aggiungo che per mera curiosità ho avviato la deframmentazione del disco SSD proposta da Windows, pronto a bloccarla dopo pochi secondi per evitare inutili eccessivi cicli di scritture all'SSD, ma questa deframmentazione è stata velocissima, 6/7 secondi ed è terminata. Forse più che una deframmentazione sarà stata un'ottimizzazione della FAT...

Ho scritto: "disomogeneo rispetto al primo", perché essendo entrambi riconosciuti (erroneamente) come SSD, Windows per entrambi dovrebbe fornire il medesimo "Stato". Il tutto visibile nell'immagine che ho allegato.

Non sono riuscito ad immaginare alcun metodo di intervento affinché la/le unità HDD vengano correttamente riconosciute dal S.O. così ho aperto una discussione nel forum answers.microsoft.com e la risposta che ho avuto - tutto sommato coerente - è stata che l'errato riconoscimento dipendeva dai driver (Asus <> Intel) installati nel sistema.
Interessata Asus - fornitrice dei drivers Intel - alla fine la risposta è stata che avrei dovuto reinstallare il S.O. a questo punto, ben sapendo che la soluzione fornita celava l'incapacità di offrire una soluzione.

Ho capito che la soluzione non è dietro l'angolo e non ho speranza, almeno per il momento di risolverlo, ma ne parlo qui, affinché si sappia che c'è questo problema. Magari esce fuori qualcosa . . .

 
Ultima modifica:

Entra

oppure Accedi utilizzando