External Hard Disk con dati importanti non riconosciuto da Windows 7

paradox_delta

Nuovo Utente
3
0
Salve a tutti, mi rivolgo a voi nella speranza di trovare una soluzione al mio dramma: possiedo un hard disk esterno autoalimentato della Verbatim da 1 Tb, contenente numerosi dati importanti; l'ho utilizzato senza problemi fin dall'inizio per 7 mesi su Windows Xp, quando un giorno, improvvisamente, ha iniziato a causare un blocco della finestra di navigazione dei suoi files ogni volta che provavo ad accedervi (cliccando sulle immagini ad esempio, non le visualizzava; il pc non si bloccava, solo la cartella dell'hard disk). Qualche settimana fa ho cambiato pc, passando a Windows 7, ed ora l'HD viene installato come dispositivo, ma non rilevato tra le risorse del computer, nè nella gestione dispositivi (appena aperta, compare la finestra per "inizializzare il Disco 1", scegliendo fra gli stili MBR e GPT di partizione). Ho letto su un'utilissima guida di questo forum della procedura per ripristinare l'MBR tramite questa stessa finestra, ma quella guida si riferiva ad hard disks nuovi e privi di dati. La mia domanda è , c'è qualche modo per poter inizializzare/riparare l'MBR (o comunque, qualsiasi modo che renda visibile l'HD), SENZA doverlo formattare, e di conseguenza perdere una marea di dati importanti?

Grazie in anticipo!
 

Anatra di Gomma

The squawking hammer
Utente Èlite
7,066
2,218
CPU
I5-3570K 4.1 GHz
Dissipatore
Macho HR-02
Scheda Madre
MSI Z77A-G45 Thunderbolth
HDD
Samsung 830 256GB; WD Blue 1TB; WD Red 4TB
RAM
Corsair Vengeance 2x8 GB 1600 MHz
GPU
PALIT 980ti Superjetstream
Audio
Asus Xonar DX
Monitor
Hannspree 27" 1440p
PSU
XFX 550W
Case
Corsair Obsidian 650 d - modded
OS
Windows 10
Scarica un programma per il recupero dati. Io ho stellarphoenix (che è a pagamaneto, ma ne vale la pena). Oppure prova con recuva.
 

dataghoul

Utente Èlite
2,248
453
Potresti provare a verificare se con una macchina con installato Linux, oppure, se non ce l’hai, con una distribuzione live di Linux, da fare girare sulla tua macchina con Windows, riesci ad accedere al disco, dato che, talvolta, Linux risulta meno "schizzinoso" di Windows nel leggere supporti di memorizzazione.

Scarichi la ISO della distribuzione che preferisci (per lo specifico problema, suggerisco GParted Live CD, minimale ma dotata di strumenti idonei al recupero dei files), la masterizzi su un CD/DVD, oppure la installi su una chiavetta USB mediante il programma Unetbootin.

Riavvii poi il PC facendogli fare il boot dal CD/DVD o dalla chiavetta USB e avvii Linux (che, essendo inversione "live", non apporterà alcuna modifica al tuo PC); procederai quindi a verificare se riesci a leggere il disco.

In caso positivo, potrai tentare di copiare su un altro supporto i file ai quali non riesci ad accedere da Windows.

n caso negativo, ti resterebbero due strade possibili: [FONT=&amp]

1. [/FONT]l'utilizzo di un software per il recupero dei dati (tenendo presente che se Windows non vede il disco, è possibile che nemmeno il programma di recupero riesca a rilevarlo);
[FONT=&amp]
2. [/FONT]rivolgerti a una società specializzata nel recupero dei dati (su questo portale hanno più volte pubblicizzato e/o consigliato la Kroll Ontrack)
 

paradox_delta

Nuovo Utente
3
0
Scarica un programma per il recupero dati. Io ho stellarphoenix (che è a pagamaneto, ma ne vale la pena). Oppure prova con recuva.

Innanzitutto grazie della risposta; ho scaricato Stellarphoenix (licenza gratuita tra l'altro!), ma purtroppo, anche utilizzando la funzione "search for lost volumes", il mio HD non viene visualizzato...


Potresti provare a verificare se con una macchina con installato Linux, oppure, se non ce l’hai, con una distribuzione live di Linux, da fare girare sulla tua macchina con Windows, riesci ad accedere al disco, dato che, talvolta, Linux risulta meno "schizzinoso" di Windows nel leggere supporti di memorizzazione.

Scarichi la ISO della distribuzione che preferisci (per lo specifico problema, suggerisco GParted Live CD, minimale ma dotata di strumenti idonei al recupero dei files), la masterizzi su un CD/DVD, oppure la installi su una chiavetta USB mediante il programma Unetbootin.

Riavvii poi il PC facendogli fare il boot dal CD/DVD o dalla chiavetta USB e avvii Linux (che, essendo inversione "live", non apporterà alcuna modifica al tuo PC); procederai quindi a verificare se riesci a leggere il disco.

In caso positivo, potrai tentare di copiare su un altro supporto i file ai quali non riesci ad accedere da Windows.

n caso negativo, ti resterebbero due strade possibili: [FONT=&amp]

1. [/FONT]l'utilizzo di un software per il recupero dei dati (tenendo presente che se Windows non vede il disco, è possibile che nemmeno il programma di recupero riesca a rilevarlo);
[FONT=&amp]
2. [/FONT]rivolgerti a una società specializzata nel recupero dei dati (su questo portale hanno più volte pubblicizzato e/o consigliato la Kroll Ontrack)

Grazie della risposta! Devo quindi dedurre, dato che mi hai consigliato nel migliore dei casi di copiare i files su un altro supporto, che con questo HD non ci sia niente da fare a parte formattare?
 

dataghoul

Utente Èlite
2,248
453
il disco potrebbe teoricamente essere ancora utilizzabile, ma in genere è sempre preferibile, come prima cosa, salvare i dati, nell'eventualità che il disco poi non possa essere recuperato.

è ovvio che tale suggerimento non vale nel caso tu non abbia la necessità di recuperare i dati presenti su quell'hard disk.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 14 16.1%
  • Gearbox

    Voti: 1 1.1%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 62 71.3%
  • Square Enix

    Voti: 3 3.4%
  • Capcom

    Voti: 5 5.7%
  • Nintendo

    Voti: 13 14.9%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 7 8.0%