Disco backup nas fa rumore: quale compro?

mtguido

Utente Attivo
In ogni caso tu non devi fare una configurazione raid, tantomeno un raid 0!!!! Tieni presente che questa tecnologia è nata per mettere insieme dischi diversi in unità di maggiori dimensioni.

Io prenderei un wd red, costa di più ma sono molto affidabili e pensati per uso backup.

Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
Quindi esattamente quello che ho già dentro?
 

rctimelines

Utente Èlite
4,355
1,457
Hardware Utente
CPU
AMD Ryzen 7 2700X | INTEL i5-6600k | INTEL i5-4460... altri
Dissipatore
wraith MAX | Arctic Freezer 11LP | stock
Scheda Madre
Asrock Fatal1ty 4K | Asus Prime Z270P | Acer Veriton
Hard Disk
Samsung 970evo m.2 | vari | Samsung 860 evo
RAM
16GB G.Skill TridentZ 3000 | 16GB CORSAIR 2133 | 8GB DDR3 1600
Scheda Video
RadeonPro WX3100 4G | KFA2 GTX 970 4G | Quadro k620 2G
Monitor
DELL 2419P 2K + Benq 17" | Acer 24" FHD | Benq 19" FHD
Sistema Operativo
Windows10-pro64/OpenSUSE-QL42.3/Manjaro-17.0.2-KDE
Già, ma perché è buono per quel tipo di uso, non perché uguale. Oppure un purple.

Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
 

rinelkind

Utente Attivo
624
148
Hardware Utente
Il WD red è ottimo e non potresti fare scelta migliore, sia quello standard che quello nas (che costa un pò di più). L'unica cosa che si può aggiungere è che, se ti servono più di 4tb (magari in vista di un upgrade), a quel punto dovresti considerare un wd mybook/elements da 8tb, fai lo shucking (cioè apri la scatola e lo tiri fuori), e dentro trovi i red o white (che sono altrettanto ottimi) e ti viene a costare un 155 euro, in pratica con 40 euro in più hai 4tb in più (mentre un 8tb interno ti verrebbe a costare molto di più). E' una valutazione che devi fare tu, a seconda di quanto pieni sono i tuoi hd.
 

rinelkind

Utente Attivo
624
148
Hardware Utente
Gli HD non sono come le schede grafiche dove ci sono enormi differenze di prestazioni, e si può dire se una sia migliore di un'altra. Tutti e 3 i produttori di HD ormai fanno ottimi prodotti con prestazioni molto simili, e anche l'hd più costoso pensato per stare in funzione 24/7 per anni può rompersi dopo 10 ore di funzionamento. Alla fine si va per preferenze personali, chi si è sempre trovato bene con i WD continuerà a consigliare quello, chi ha avuto la sfiga di beccare anni fa quel modello di seagate che effettivamente era concettualmente fallato starà lontano dai seagate, e via dicendo. L'unica cosa fondamentale (che infatti hai già) è di avere un backup, perchè qualsiasi hd si può rompere in qualsiasi momento. Io andrei di wd red perchè, se non altro, ti costa 20 euro in meno, e ha la stessa garanzia dell'n300, 3 anni (mentre i red pro ne hanno 5, ma andiamo su di prezzo). L'unica differenza tra i due è che il toshiba è 7200, ma è una differenza che non ti cambia assolutamente niente ai fini pratici.
I red sono tra gli hd più apprezzati in tutto il mondo, se non i più apprezzati, quindi considerando anche che risparmieresti, andrei di quello.
 

Liupen

SSD MAN
Utente Èlite
9,483
4,025
Hardware Utente
Gli HD non sono come le schede grafiche dove ci sono enormi differenze di prestazioni, e si può dire se una sia migliore di un'altra. Tutti e 3 i produttori di HD ormai fanno ottimi prodotti con prestazioni molto simili, e anche l'hd più costoso pensato per stare in funzione 24/7 per anni può rompersi dopo 10 ore di funzionamento. Alla fine si va per preferenze personali, chi si è sempre trovato bene con i WD continuerà a consigliare quello, chi ha avuto la sfiga di beccare anni fa quel modello di seagate che effettivamente era concettualmente fallato starà lontano dai seagate, e via dicendo. L'unica cosa fondamentale (che infatti hai già) è di avere un backup, perchè qualsiasi hd si può rompere in qualsiasi momento. Io andrei di wd red perchè, se non altro, ti costa 20 euro in meno, e ha la stessa garanzia dell'n300, 3 anni (mentre i red pro ne hanno 5, ma andiamo su di prezzo). L'unica differenza tra i due è che il toshiba è 7200, ma è una differenza che non ti cambia assolutamente niente ai fini pratici.
I red sono tra gli hd più apprezzati in tutto il mondo, se non i più apprezzati, quindi considerando anche che risparmieresti, andrei di quello.
Posso condividere alcune cose che scrivi sugli hdd ma se 3 marchi fanno prodotti di qualità simile non vuol dire che ogni modello di hdd è uguale ad un altro.
Sai, a pensarla così stracci fiumi di inchiostro (digitale) di fior di professionisti ed esperienza di chi con gli hard disk ci lavora.
Ti faccio notare poi che WD quindi i WD Red non sono i dischi più venduti, nel mercato attuale dei dischi "tiene" solo Toshiba.

351470

Fonte: https://www.guru3d.com/news-story/global-hdd-sales-drop-another-12-to-77-million-devices-for-q1-2019.html
 

rinelkind

Utente Attivo
624
148
Hardware Utente
Allora, io avrò lavorato con qualche migliaio di hd nel tempo, ma non mi permetterei mai di dire "questo sicuramente dura di più", perchè la percezione non può mai avere un valore scientifico, la percezione anche nella persona meno influenzabile è comunque fallace. Per poter stabilire se una marca/modello dura di più di un'altra dovresti metterli in uso in un ambiente simile (come temperature/uso), per molto tempo. E non basterebbe neanche questo, perchè come la statistica ci insegna, per avere un campione valido ne devi provare un numero molto elevato (1 rotto su 10 è il 10%, ma 1 rotto su 100 è l'1%) o non servirebbe a niente. E' anche per questo motivo che è difficile fare degli studi seri sugli HD, infatti che io sappia esiste solo quello di Google ed il report semestrale di backblaze sui 73.000 loro hd. Purtroppo quello di Google è vecchio di 10 anni, e Backblaze avendo prezzi più bassi sui Segate, finisce per avere un numero di Seagate enormemente superiore rispetto agli altri, senza contare che adesso loro hanno modelli ormai prevalentemente di dimensioni 8+ quindi totale incertezza sul segmento 1-2tb.
Ma prendi Seagate, Seagate anni fa ha messo in commercio un hd che era molto più economico e divenne stravenduto in tutto il mondo. Dopo anni, per stessa ammissione di Seagate, si scoprì che quel modello era proprio difettoso come concetto, e infatti iniziarono a venire fuori sempre più notizie di persone a cui si rompeva. Il risultato è che un sacco di persone sono rimaste scottate da quell'esperienza e ancora oggi vedono in Seagate come HD inferiori ai WD/toshiba, ma è percezione o realtà? I report di Backblaze ad esempio mostrano che i Seagate successivi non si rompono più spesso degli altri. E quanti "tecnici" senti dirti che i toshiba son migliori dei seagate perchè "guarda quanti si lamentano in giro", senza però tenere conto che sia oggi, e in modo ancora più netto in passato, seagate ha una quota di mercato di molto superiore, e quindi statisticamente anche se fossero come qualità identica, è ovvio che si rompano molti più seagate che toshiba?
Per questo dico che alla fine sostenere che "questo è meglio di quest'altro" ha molto poco senso, si basa su percezione e convincimenti personali, che sono influenzati da esperienze nostre che però non hanno alcun valore in termini assoluti. Alla fine i 3 produttori sono sullo stesso livello. Puoi certo consigliare un modello NAS rispetto al desktop, se uno ha esigenze molto spinte, ma per il resto più di tanto non c'è da fare.
 
Ultima modifica:

Liupen

SSD MAN
Utente Èlite
9,483
4,025
Hardware Utente
Allora, io avrò lavorato con qualche migliaio di hd nel tempo, ma non mi permetterei mai di dire "questo sicuramente dura di più", perchè la percezione non può mai avere un valore scientifico, la percezione anche nella persona meno influenzabile è comunque fallace. Per poter stabilire se una marca/modello dura di più di un'altra dovresti metterli in uso in un ambiente simile (come temperature/uso), per molto tempo. E non basterebbe neanche questo, perchè come la statistica ci insegna, per avere un campione valido ne devi provare un numero molto elevato (1 rotto su 10 è il 10%, ma 1 rotto su 100 è l'1%) o non servirebbe a niente. E' anche per questo motivo che è difficile fare degli studi seri sugli HD, infatti che io sappia esiste solo quello di Google ed il report semestrale di backblaze sui 73.000 loro hd. Purtroppo quello di Google è vecchio di 10 anni, e Backblaze avendo prezzi più bassi sui Segate, finisce per avere un numero di Seagate enormemente superiore rispetto agli altri, senza contare che adesso loro hanno modelli ormai prevalentemente di dimensioni 8+ quindi totale incertezza sul segmento 1-2tb.
Ma prendi Seagate, Seagate anni fa ha messo in commercio un hd che era molto più economico e divenne stravenduto in tutto il mondo. Dopo anni, per stessa ammissione di Seagate, si scoprì che quel modello era proprio difettoso come concetto, e infatti iniziarono a venire fuori sempre più notizie di persone a cui si rompeva. Il risultato è che un sacco di persone sono rimaste scottate da quell'esperienza e ancora oggi vedono in Seagate come HD inferiori ai WD/toshiba, ma è percezione o realtà? I report di Backblaze ad esempio mostrano che i Seagate successivi non si rompono più spesso degli altri.
Per questo dico che alla fine sostenere che "questo è meglio di quest'altro" ha molto poco senso, si basa su percezione e convincimenti personali, che sono influenzati da esperienze nostre che però non hanno alcun valore in termini assoluti. Alla fine i 3 produttori sono sullo stesso livello. Puoi certo consigliare un modello NAS rispetto al desktop, se uno ha esigenze molto spinte, ma per il resto più di tanto non c'è da fare.
I discorsi che iniziano con: allora, .... e allora! Tipo Maionchi :asd:
Ti chiedo di non generalizzare appiattendo tutto a "scegli ciò che vuoi tanto sono tutti uguali"; direi che non è così, visto che con gli hdd ci lavori o ci hai lavorato. Ogni produttore ha modelli differenti, caratteristiche peculiari, attività produttive delocalizzate, know out assorbiti o ceduti che influenzano persino i modelli attualmente in produzione.
Posso dirti che l'ultima produzione di WD Red post fusione HGST non è la stessa di prima e ciò ha un riflesso sulla qualità del prodotto.
WD stà puntando sui dispositivi SSD o su HDD enterprise e pare lasciare una zona d'ombra sui device consumer.
Posso dirti che Toshiba, nonostante le vicissitudini finanziarie, ha investito molto e ne stà raccogliendo i frutti. Per troppi anni l'accordo con WD ne ha frenato le vendite ed è ora di riscatto nel settore 3,5".
Ti dico anche che Seagate, pur come dici che è migliorata nelle statistiche Backblaze (che sono comunque un riferimento globale, ma hai ragione la cosa andrà scemando ora che i 12TB sono rientrati nel budget), continuano ad avere una politica di chiusura rispetto alla condivisione ai fini del DR tanto che persone impegnate sul campo come @michael chiklis storcono il naso quando si tratta di consigliare un Seagate... e Seagate è innegabile tende a tenere per se ciò che non è chiaro all'utente (vedi i nuovi dischi Shingled).
Magari una lettura un po più approfondita di articoli specialistici, senza dimenticare i forum (ovviamente di riferimento... è interessante ad esempio quello synology - da sempre pro WD - dove cominciano a comparire fallimenti di Red...guardacaso) per avere più una visione più ...più ;)
 

rinelkind

Utente Attivo
624
148
Hardware Utente
I discorsi che iniziano con: allora, .... e allora! Tipo Maionchi :asd:
Ti chiedo di non generalizzare appiattendo tutto a "scegli ciò che vuoi tanto sono tutti uguali"; direi che non è così, visto che con gli hdd ci lavori o ci hai lavorato. Ogni produttore ha modelli differenti, caratteristiche peculiari, attività produttive delocalizzate, know out assorbiti o ceduti che influenzano persino i modelli attualmente in produzione.
Posso dirti che l'ultima produzione di WD Red post fusione HGST non è la stessa di prima e ciò ha un riflesso sulla qualità del prodotto.
WD stà puntando sui dispositivi SSD o su HDD enterprise e pare lasciare una zona d'ombra sui device consumer.
Posso dirti che Toshiba, nonostante le vicissitudini finanziarie, ha investito molto e ne stà raccogliendo i frutti. Per troppi anni l'accordo con WD ne ha frenato le vendite ed è ora di riscatto nel settore 3,5".
Ti dico anche che Seagate, pur come dici che è migliorata nelle statistiche Backblaze (che sono comunque un riferimento globale, ma hai ragione la cosa andrà scemando ora che i 12TB sono rientrati nel budget), continuano ad avere una politica di chiusura rispetto alla condivisione ai fini del DR tanto che persone impegnate sul campo come @michael chiklis storcono il naso quando si tratta di consigliare un Seagate... e Seagate è innegabile tende a tenere per se ciò che non è chiaro all'utente (vedi i nuovi dischi Shingled).
Magari una lettura un po più approfondita di articoli specialistici, senza dimenticare i forum (ovviamente di riferimento... è interessante ad esempio quello synology - da sempre pro WD - dove cominciano a comparire fallimenti di Red...guardacaso) per avere più una visione più ...più ;)
Guarda, quando stavo in California mi capitava talvolta di lavorare con alcuni dipendenti di Seagate, e se proprio dovessi avere un certo bias, dovrebbe essere per loro (visto che erano ottime persone e con alcune parlo anche oggi). In realtà, se leggi anche altri miei post, vedi che li ho sempre sconsigliati proprio per il motivo da te citato, perchè anche se spesso costano di meno rispetto alla concorrenza, altrettanto spesso ti capita di prendere un hd e trovartelo smr perchè seagate è molto poco chiara su quel che vende e ha comportamenti che non mi piacciono. Detto ciò, storco sempre molto il naso quando leggo certi commenti di persone che dichiarano con certezza che dai Segate bisogna stare lontani perchè fanno schifo, perchè nei report di backblaze ormai hanno raggiungo valori estremamente solidi, mentre 5 anni fa erano veri e propri outlier.
Lavorando nel settore, leggo tantissimi forum, parlo con tanta gente, ma come ho scritto (e come tu stesso confermi, vedi synology), alla fine spesso le opinioni sono influenzate da esperienze personali. Hai quello che "tifa" wd, quello che tifa seagate, quello che tifa toshiba. Io personalmente, in tutto, diffido sempre da chi parte dicendo "per esperienza personale", perchè so benissimo quanto la maggior parte della gente abbia da una parte una percezione spesso totalmente sballata, e dall'altra psicologicamente tutti quanti tendono con difficoltà ad accettare posizioni diverse dal proprio credo stabilito nel tempo (dissonanza cognitiva). Diciamo che uno schumacher/rossi in decine di secondi riescono a dirti il minimo cambiamento che hai fatto alla macchina/moto (che una persona comune non noterebbe neanche dopo un anno), ma negli hd la cosa è un pò diversa, e soprattutto non ci sono gli schumacher. :) Leggi gente che ha a che fare giornamente con centinaia di hd seagate che dice che ha sempre avuto ottimi risultati, altri che ti dicono la stessa cosa dei wd, altri ancora che ti dicono l'opposto e che non vogliono più uno o l'altro (generalmente sono più quelli che non vogliono seagate, ma bisogna anche considerare che seagate in passato aveva anche il 50% dello share in quel segmento quindi è ovvio che se ne rompano di più). Gente che ha avuto ironwolf saltare più volte in 6 mesi, e altri che rispondono che ne hanno 8 stesso modello che girano 24/7 da tanti anni senza essersi mai rotti... nella statistica (e forse è anche per questo che non accetto giudizi sommari basati su dati assolutamente non rappresentativi) mi hanno sempre insegnato che è importante filtrare il più possibile il rumore, ma è quasi impossibile farlo in questi casi.
Da quel che mi pare di capire, a te piacciono i toshiba, ma su che basi scientifiche o tecniche puoi dirmi che effettivamente i nuovi toshiba sono migliori degli altrii? Nei report annuali di backblaze mi sembra che avessero un rate un pò ballerino, alcuni 0 altri più alto del normale (ma potrei sbagliarmi, non ricordo esattamente).
Per farti un esempio, in questo momento a casa ho circa una 30 di hd interni/esterni tutti wd... si parte da tagli di 2/2.5tb (i vecchi elements) di 9-10 anni fa, ad un nuovo 12tb mybook (preso in uk), passando per una 20 di tagli tra 4/8/10. Di tutti questi, ne ho avuto uno solo rotto (un vecchio elements da 2tb), rotto entro 2 anni e cambiato in garanzia. Una 10a hanno almeno 8 anni e funzionano tutti. Ma non mi sognerei mai di dire che questa è una dimostrazione di quanto sia affidabile wd, campione troppo ristretto, uso particolare. Per lavoro ne ho visti enormemente di più, ma sinceramente non potrei stilare una classifica. Per quello non lascio mai giudizi assoluti e non mi sento di dire "prendi questo che è sicuramente migliore", perchè non ne ho la prova certa nemmeno io. Quello che posso però dire (ed è anche uno dei motivi per cui continuo ad usare WD io e li consiglio), è che WD ha veramente un'ottima gestione dell'RMA, e non trovano stupide scuse. Un esempio, se si guasta un drive esterno (tipo un mybook/elements) che è stato levato dal box per essere utilizzato come drive interno, e gli si rimanda indietro il drive da solo (quindi senza il box, drive da solo), loro te lo sostituiscono comunque.
Ti dò ragione sul fatto che i nuovi red sono diversi dai vecchi, anzi, ti dirò di più, mi è capitato di leggere che dal 2019 wd ha messo in vendita red che sono perfino smr senza essere specificato da nessuna parte e senza che nemmeno l'assistenza wd ti possa confermare la cosa, ma non me ne sono ancora capitati tra le mani, e non ho ancora avuto tempo per capire se è vero o se è una delle tante fantasia che girano.
Tornando a Seagate, proprio oggi ho letto che hanno annunciato un hd da 20tb smr per il 2020, e addirittura da 50 per il 2026. Speriamo che inizi ad abbassarsi ulteriormente il prezzo del segmento 4-8-10-12...
 
Ultima modifica:

rctimelines

Utente Èlite
4,355
1,457
Hardware Utente
CPU
AMD Ryzen 7 2700X | INTEL i5-6600k | INTEL i5-4460... altri
Dissipatore
wraith MAX | Arctic Freezer 11LP | stock
Scheda Madre
Asrock Fatal1ty 4K | Asus Prime Z270P | Acer Veriton
Hard Disk
Samsung 970evo m.2 | vari | Samsung 860 evo
RAM
16GB G.Skill TridentZ 3000 | 16GB CORSAIR 2133 | 8GB DDR3 1600
Scheda Video
RadeonPro WX3100 4G | KFA2 GTX 970 4G | Quadro k620 2G
Monitor
DELL 2419P 2K + Benq 17" | Acer 24" FHD | Benq 19" FHD
Sistema Operativo
Windows10-pro64/OpenSUSE-QL42.3/Manjaro-17.0.2-KDE
Spero che stiate scherzando.. una polemica così sterile e inutile sugli hard disk, piena di "cielodurismi' e dimostrazioni di competenza (insuperabile, quella di aver conosciuto i simpatici dipendenti di Seagate in California!!! Complimenti ;) ma bella anche la valutazione sulle difficoltà economiche ) per giudizi sulla qualità di componenti hardware consumer.. che si possono valutare solo sulla base di statistiche.
Il tutto per consigliare un hard disk da sostituire all'ennesimo Seagate rotto!

In ogni caso, è vero che le esperienza personali condizionano nei giudizi, mentre la competenza e valutazione tecnica anche degli esperti è ininfluente.. ma non vale solo per gli hard disk, è una regola del consumismo.

In 35 anni di informatica mi si sono rotti solo tre hard disk.. tutti Seagate! (Tra cui uno solo è l'ultimo modello di cui avete parlato) pensate forse che li consiglierò??

Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
 

rinelkind

Utente Attivo
624
148
Hardware Utente
Una delle cose che non rinnegherò mai di aver fatto nella vita è aver fatto statistica, perchè mi sono reso conto quanto nella vita di tutti i giorni la gente dia giudizi/prenda decisioni/faccia certi comportamenti (basta pensare ai milioni che tentano la fortuna in lotterie più o meno stupide che statisticamente fanno perdere quasi tutti e vincere pochissimi) non in modo razionale e ragionato ma totalmente sbagliato, su presupposti che proprio non esistono.
Vedi, ti inseguissi sul tuo ragionamento ("mi si son rotti solo 3 hd in tutta la mia vita, tutti seagate, ergo dimostra chiaramente che seagate fa schifo"), ti potrei rispondere che in questa ultima pagina di messaggi ci sono 3 hd rotti, un seagate, un toshiba, un wd, e quindi è la dimostrazione che valgono tutti uguale... la realtà è che da un punto di vista statistico entrambe le nostre affermazioni non valgono niente.

Il seagate rotto in questo thread è uno di quelli che erano pieni di problemi:

"What drive models were failing the most for Seagate? Blackblaze had extremely high failure rates (over 25%) with the Seagate Barracuda Green 1.5TB (ST1500DL003) and Seagate Barracuda 7200 1.5TB (ST31500341AS) drives.".

Il vecchio barracuda da 1.5 e 3tb è stato un disastro, pensato male e avevano un controllo della qualità pessimo, ne hanno venduto una marea (forse molti adesso lo dimenticano, ma all'epoca li consigliavano in tutti i forum del mondo per il prezzo che avevano), si sono fatti un pessimo nome, e ancora oggi molti ne sono influenzati (senza contare che molti continuano a rompersi anche per via del tempo che passa). Ma bisogna ricordare che Seagate in passato (quando gli hd avevano 1/10 - 1/100 della capacità di oggi) faceva prodotti top, e dopo il fiasco di quel modello ha migliorato di molto gli standard di qualità, e le statistiche di backblaze dimostrano che non ci sono più quelle grandi differenze.

Poi, come ho già detto, questo non farà cambiare idea a molti, perchè tendenzialmente le persone vogliono sentirsi dire quello che già pensano, non qualcosa che va contro le loro convinzioni, e anche se messi davanti a fatti oggettivi, molti preferiscono non cambiare opinione.
 

Liupen

SSD MAN
Utente Èlite
9,483
4,025
Hardware Utente
Spero che stiate scherzando.. una polemica così sterile e inutile sugli hard disk, piena di "cielodurismi' e dimostrazioni di competenza (insuperabile, quella di aver conosciuto i simpatici dipendenti di Seagate in California!!! Complimenti ;) ma bella anche la valutazione sulle difficoltà economiche ) per giudizi sulla qualità di componenti hardware consumer.. che si possono valutare solo sulla base di statistiche.
Il tutto per consigliare un hard disk da sostituire all'ennesimo Seagate rotto!

In ogni caso, è vero che le esperienza personali condizionano nei giudizi, mentre la competenza e valutazione tecnica anche degli esperti è ininfluente.. ma non vale solo per gli hard disk, è una regola del consumismo.

In 35 anni di informatica mi si sono rotti solo tre hard disk.. tutti Seagate! (Tra cui uno solo è l'ultimo modello di cui avete parlato) pensate forse che li consiglierò??

Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
Puoi non leggere se ti disturba; mi pare di essere libero di discutere a mio piacimento se ho una controparte che ha voglia di fare lo stesso.
Se metti sul tavolo "ho 35 anni di informatica sulle spalle" non è che ti comporti diversamente.

Poi, come ho già detto, questo non farà cambiare idea a molti, perchè tendenzialmente le persone vogliono sentirsi dire quello che già pensano, non qualcosa che va contro le loro convinzioni, e anche se messi davanti a fatti oggettivi, molti preferiscono non cambiare opinione.
Grazie delle delucidazioni mi fa piacere trovare una persona avvezza all'argomento e non un sentenziatore.
Hai ancora fatto un ragionamento generale per produttori e non per singolo modello, ma penso di averti dato il mio punto di vista su elementi che attualmente (e non anni fà quando gli stessi modelli erano in auge) possono farti non dico cambiare idea ma prendere dalla voglia di documentarti. Comunque magari capiterà che ne discutiamo ancora. Specie se scopri news su modelli "camuffati" (WD RED smr eh?! Ha senso...dove li vuoi mettere per testarli e reder pan per focaccia alla concorrenza se non nel mercato consumer?)
PS Assolutamente non sono pro Toshiba, purtroppo sono pochi e recenti come del resto tutti compresi i DC (si comprava altro WD e HGST se si voleva un HDD con tutti i crismi); diciamo che sulla fascia consumer ho imparato a dagli credito e sulla fascia enterprise scelgo il modello in base alle caratteristiche richieste e all'offerta del momento (aperto a WD, Seagate o Toshiba).
Per esempio il P300 mi ha parecchio deluso con una latenza troppo alta; meno male ormai si punta sugli SSD!
 

rctimelines

Utente Èlite
4,355
1,457
Hardware Utente
CPU
AMD Ryzen 7 2700X | INTEL i5-6600k | INTEL i5-4460... altri
Dissipatore
wraith MAX | Arctic Freezer 11LP | stock
Scheda Madre
Asrock Fatal1ty 4K | Asus Prime Z270P | Acer Veriton
Hard Disk
Samsung 970evo m.2 | vari | Samsung 860 evo
RAM
16GB G.Skill TridentZ 3000 | 16GB CORSAIR 2133 | 8GB DDR3 1600
Scheda Video
RadeonPro WX3100 4G | KFA2 GTX 970 4G | Quadro k620 2G
Monitor
DELL 2419P 2K + Benq 17" | Acer 24" FHD | Benq 19" FHD
Sistema Operativo
Windows10-pro64/OpenSUSE-QL42.3/Manjaro-17.0.2-KDE
@Liupen puoi benissimo evitare di leggere e commentare, i miei interventi, se ti fanno fastidio, perché la discussione è pubblica! Inoltre, visto che ormai queste riflessioni sono del tutto OT, per discutere di hard disk con il tuo amichetto dovresti aprire un nuovo thread.

Il "mio" 35 anni di informatica era solo per far notare che più che le considerazioni tecniche, a stabilire la percezione di qualità di un prodotto sono solo le impressioni personali. Non a caso I computers Apple sono considerati genericamente migliori... È una cosa razionale? No, è marketing.

Inviato dal mio Nexus 6P utilizzando Tapatalk
 

Entra

oppure Accedi utilizzando