GUIDA CryptoWiki

sp3ctrum

Super Moderatore
Staff Forum
10,873
3,993
CPU
Intel i7 6700k @4500 Mhz
Dissipatore
Scythe Mugen 5 rev.b Push&Pull
Scheda Madre
ASUS Z170 Pro Gaming
HDD
Nvme Samsung EVO 1Tb + SSD Samsung evo 850 250gb + Toshiba P300 3Tb
RAM
G.Skill 16gb Ripjaws V 3200Mhz + HyperX FURY 16gb 3600Mhz
GPU
Zotac Nvidia GTX 1080 Mini
Audio
Topping DX3 Pro + Focusrite Scarlett 2i2 + Mackie MR524 + Beyer DT 770 Pro
Monitor
Acer Predator XB241H 144Hz G-Sync
PSU
FSP Raider 650W 80+ Silver
Case
Thermaltake V200 RGB
Net
Unitymedia 400Mb
OS
Windows 10

CryptoWiki


In questa discussione, voglio elencare le Crypto piú famose e una loro breve storia.
Ci tengo a precisare che l'elenco delle Crypto é in ordine di cap. di mercato (Il valore di mercato totale dell'offerta circolante di una criptovaluta. È analogo alla capitalizzazione flottante nel mercato azionario. Cap. Di mercato = Prezzo corrente x Offerta circolante) del corrente mese (Aprile 2021).

Bitcoin (BTC)

Bitcoin è una criptovaluta decentralizzata originariamente descritta nel 2008 da una persona o da un gruppo di persone, utilizzando l'alias Satoshi Nakamoto. È stata lanciato subito dopo, nel gennaio 2009.
Bitcoin è una valuta online peer-to-peer, il che significa che tutte le transazioni avvengono direttamente tra partecipanti alla rete uguali e indipendenti, senza la necessità di alcun intermediario. Bitcoin è stato creato, secondo le stesse parole di Nakamoto, per consentire "l'invio di pagamenti online direttamente da una parte all'altra senza passare attraverso un istituto finanziario".
Alcuni concetti per un tipo simile di una valuta elettronica decentralizzata precedono BTC, ma Bitcoin detiene la particolarità di essere la prima criptovaluta in assoluto ad entrare effettivamente in uso.

L'inventore originale di Bitcoin è conosciuto con uno pseudonimo, Satoshi Nakamoto. A partire dal 2020, la vera identità della persona (o dell'organizzazione) che sta dietro l'alias rimane sconosciuta.
Il 31 ottobre 2008, Nakamoto ha pubblicato il white paper di Bitcoin, che descriveva in dettaglio come implementare una valuta online peer-to-peer. Hanno proposto di utilizzare un registro decentralizzato di transazioni impacchettate in batch (chiamate "blocchi") e protette da algoritmi crittografici: l'intero sistema sarebbe stato successivamente soprannominato " blockchain ".
Solo due mesi dopo, il 3 gennaio 2009, Nakamoto ha estratto il primo blocco sulla rete Bitcoin, noto come blocco genesis, lanciando così la prima criptovaluta al mondo.
Tuttavia, mentre Nakamoto è stato l'inventore originale di Bitcoin, nonché l'autore della sua primissima implementazione, nel corso degli anni un gran numero di persone ha contribuito a migliorare il software della criptovaluta correggendo le vulnerabilità e aggiungendo nuove funzionalità.

Il repository del codice sorgente di Bitcoin su GitHub elenca più di 750 collaboratori, alcuni dei quali chiave sono Wladimir J. van der Laan, Marco Falke, Pieter Wuille, Gavin Andresen, Jonas Schnelli e altri.

Il vantaggio del Bitcoin deriva dal fatto che è stata la prima vera criptovaluta ad apparire sul mercato.
È riuscito a creare una comunità globale e dare vita a un'industria completamente nuova di milioni di appassionati che creano, investono, commerciano e utilizzano Bitcoin e altre criptovalute nella loro vita quotidiana. L'emergere della prima criptovaluta ha creato una base concettuale e tecnologica che successivamente ha ispirato lo sviluppo di migliaia di progetti concorrenti.
L'intero mercato delle criptovalute (che ora vale più di 300 miliardi di dollari) si basa sull'idea realizzata da Bitcoin: denaro che può essere inviato e ricevuto da chiunque, ovunque nel mondo senza fare affidamento su intermediari fidati, come banche e società di servizi finanziari.
Grazie alla sua natura pionieristica, BTC rimane al vertice di questo energico mercato dopo oltre un decennio di esistenza. Anche dopo che Bitcoin ha perso il suo dominio indiscusso, rimane la più grande criptovaluta, con una capitalizzazione di mercato che ha oscillato tra $ 100 e $ 200 miliardi nel 2020, in gran parte a causa dell'ubiquità delle piattaforme che forniscono casi d'uso per BTC: portafogli, scambi, servizi di pagamento, giochi online e altro ancora.

Ethereum (ETH)​

Ethereum è un sistema di blockchain open source decentralizzato che presenta la propria criptovaluta, Ether. ETH funziona come una piattaforma per numerose altre criptovalute, nonché per l'esecuzione di contratti intelligenti decentralizzati.

Ethereum è stato descritto per la prima volta in un white paper del 2013 di Vitalik Buterin. Buterin, insieme ad altri co-fondatori, si è assicurato il finanziamento del progetto in una vendita di massa pubblica online nell'estate del 2014 e ha lanciato ufficialmente la blockchain il 30 luglio 2015.
Il presunto obiettivo di Ethereum è quello di diventare una piattaforma globale per applicazioni decentralizzate, consentendo agli utenti di tutto il mondo di scrivere ed eseguire software resistente alla censura, ai tempi di inattività e alle frodi.

Ethereum ha un totale di otto co-fondatori, un numero insolitamente elevato per un progetto crittografico. Si sono incontrati per la prima volta il 7 giugno 2014 a Zugo, in Svizzera.
Il russo-canadese Vitalik Buterin è forse il più noto del gruppo. È l'autore del white paper originale che ha descritto per la prima volta Ethereum nel 2013 e continua a lavorare per migliorare la piattaforma fino ad oggi. Prima di ETH, Buterin ha co-fondato e scritto per il sito web di notizie di Bitcoin Magazine.
Il programmatore britannico Gavin Wood è probabilmente il secondo più importante co-fondatore di ETH, poiché ha codificato la prima implementazione tecnica di Ethereum nel linguaggio di programmazione C ++, ha proposto Solidity, il linguaggio di programmazione nativo di Ethereum, ed è stato il primo chief technology officer della Ethereum Foundation. Prima di Ethereum, Wood era uno scienziato ricercatore presso Microsoft. In seguito, è passato alla fondazione della Web3 Foundation.

Tra gli altri co-fondatori di Ethereum ci sono: Anthony Di Iorio, che ha sottoscritto il progetto durante la sua fase iniziale di sviluppo; Charles Hoskinson, che ha svolto il ruolo principale nella creazione della Fondazione Ethereum con sede in Svizzera e del suo quadro giuridico; Mihai Alisie, che ha fornito assistenza nella creazione della Fondazione Ethereum; Joseph Lubin, un imprenditore canadese che, come Di Iorio, ha contribuito a finanziare Ethereum durante i suoi primi giorni e in seguito ha fondato un incubatore per startup basato su ETH chiamato ConsenSys; Amir Chetrit, che ha contribuito a co-fondare Ethereum ma si è allontanato da esso all'inizio dello sviluppo.

Ethereum ha aperto la strada al concetto di una piattaforma di contratti intelligenti blockchain. I contratti intelligenti sono programmi per computer che eseguono automaticamente le azioni necessarie per adempiere a un accordo tra più parti su Internet. Sono stati progettati per ridurre la necessità di intermediari affidabili tra appaltatori, riducendo così i costi di transazione e aumentando anche l'affidabilità delle transazioni.
La principale innovazione di Ethereum è stata la progettazione di una piattaforma che gli consentisse di eseguire contratti intelligenti utilizzando la blockchain, il che rafforza ulteriormente i vantaggi già esistenti della tecnologia dei contratti intelligenti. La blockchain di Ethereum è stata progettata, secondo il co-fondatore Gavin Wood, come una sorta di "un computer per l'intero pianeta", teoricamente in grado di rendere qualsiasi programma più robusto, resistente alla censura e meno incline alle frodi eseguendolo su un rete di nodi pubblici.
Oltre ai contratti intelligenti, la blockchain di Ethereum è in grado di ospitare altre criptovalute, chiamate "token", attraverso l'uso del suo standard di compatibilità ERC-20. In effetti, questo è stato finora l'uso più comune per la piattaforma ETH: ad oggi sono stati lanciati più di 280.000 token conformi a ERC-20. Oltre 40 di queste sono le prime 100 criptovalute per capitalizzazione di mercato, ad esempio USDT , LINK e BNB .

Binance Coin (BNB)​

BNB è stato lanciato attraverso un'offerta iniziale di monete nel 2017, 11 giorni prima che lo scambio di criptovaluta Binance fosse online. È stato originariamente emesso come token ERC-20 in esecuzione sulla rete Ethereum, con un'offerta totale limitata a 200 milioni di monete e 100 milioni di BNB offerti nell'ICO. Tuttavia, le monete ERC-20 BNB sono state scambiate con BEP2 BNB con un rapporto 1:1 nell'aprile 2019 con il lancio della mainnet di Binance Chain, e ora non sono più ospitate su Ethereum.
BNB può essere utilizzato come metodo di pagamento, un token di utilità per pagare le commissioni sull'exchange Binance e per la partecipazione alle vendite di token sul launchpad di Binance. BNB alimenta anche Binance DEX (scambio decentralizzato).

Non puoi minare BNB come faresti con una criptovaluta proof-of-work, poiché Binance Blockchain utilizza il meccanismo di consenso Byzantine Fault Tolerance (BFT). Invece, ci sono validatori che guadagnano dalla protezione della rete convalidando i blocchi.

Prima che BNB migrasse su Binance Chain, Binance eseguiva coin burn sulla rete Ethereum utilizzando una funzione smart contract burn. La quantità di monete che Binance brucia si basa sul numero di scambi dello scambio nell'arco di tre mesi. Dal lancio di Binance Chain, le bruciature di monete BNB non avvengono più sulla rete Ethereum e ora utilizzano un comando specifico su Binance Chain, al contrario di uno smart contract.

XRP​

Per cominciare, è importante capire la differenza tra XRP, Ripple e RippleNet. XRP è la valuta che gira su una piattaforma di pagamento digitale chiamata RippleNet, che si trova in cima a un database distribuito chiamato XRP Ledger. Mentre RippleNet è gestito da una società chiamata Ripple, XRP Ledger è open-source e non si basa su blockchain, ma piuttosto sul database di registro distribuito precedentemente menzionato.
La piattaforma di pagamento RippleNet è un sistema di regolamento lordo in tempo reale (RTGS) che mira a consentire transazioni monetarie istantanee a livello globale. Sebbene XRP sia la criptovaluta originaria di XRP Ledger, puoi effettivamente utilizzare qualsiasi valuta per effettuare transazioni sulla piattaforma.
Mentre l'idea alla base della piattaforma di pagamento Ripple è stata espressa per la prima volta nel 2004 da Ryan Fugger, è stato solo quando Jed McCaleb e Chris Larson hanno rilevato il progetto nel 2012 che Ripple ha iniziato a essere costruito (all'epoca era anche chiamato OpenCoin) .

XRP è stato creato da Ripple per essere un'alternativa rapida, meno costosa e più scalabile sia ad altre risorse digitali che alle piattaforme di pagamento monetario esistenti come SWIFT.
L'XRP Ledger elabora le transazioni all'incirca ogni 3-5 secondi, o ogni volta che i nodi di validazione indipendenti giungono a un consenso sia sull'ordine che sulla validità delle transazioni XRP, al contrario del mining proof-of-work come Bitcoin (BTC). Chiunque può essere un validatore di Ripple e l'elenco è attualmente composto da Ripple insieme a università, istituzioni finanziarie e altri.

Tether (USDT)​

L' USDT è uno stablecoin criptovaluta (a valore stabile) che rispecchia il prezzo del dollaro USA, emesso da una società con sede a Hong Kong Tether. L'ancoraggio del token all'USD si ottiene mantenendo una somma di dollari in riserve pari al numero di USDT in circolazione.
Lanciato originariamente nel luglio 2014 come Realcoin, un token di criptovaluta di secondo livello costruito sulla blockchain di Bitcoin attraverso l'uso della piattaforma Omni, è stato successivamente ribattezzato USTether e poi, infine, USDT. Oltre a Bitcoin, USDT è stato successivamente aggiornato per funzionare sulle Ethereum, EOS, Tron, Algorand e OMG blockchain.
Lo scopo dichiarato di USDT è combinare la natura illimitata delle criptovalute (che possono essere inviate tra utenti senza un intermediario di fiducia di terze parti) con il valore stabile del dollaro USA.

L' USDT è stato lanciato nel 2014 da Brock Pierce, Reeve Collins e Craig Sellars.
Brock Pierce è un noto imprenditore che ha co-fondato una serie di progetti di alto profilo nel settore delle criptovalute e dell'intrattenimento. Nel 2013, ha co-fondato la società Blockchain Capital, che nel 2017 aveva raccolto oltre 80 milioni di dollari in finanziamenti. Nel 2014, Pierce è diventato il direttore della Bitcoin Foundation, un'organizzazione no profit fondata per aiutare a migliorare e promuovere Bitcoin. Pierce ha anche co-fondato Block.one, la società dietro EOS, una delle più grandi criptovalute sul mercato.
Reeve Collins è stato il CEO di Tether per i primi due anni della sua esistenza. In precedenza, aveva co-fondato diverse società di successo, come la rete pubblicitaria online Traffic Marketplace, lo studio di intrattenimento RedLever e il sito web di gioco d'azzardo Pala Interactive. A partire dal 2020, Collins è a capo di SmarMedia Technologies, una società di tecnologia di marketing e pubblicità.
Oltre a lavorare su Tether, Craig Sellars è membro della Omni Foundation da oltre sei anni. Il suo protocollo Omni consente agli utenti di creare e scambiare proprietà e valute basate su contratti intelligenti sulla blockchain di Bitcoin. Sellars ha anche lavorato in diverse altre società e organizzazioni di criptovaluta, come Bitfinex, Factom, Synereo e la Fondazione MaidSafe.

La caratteristica unica di USDT è il fatto che il suo valore è garantito da Tether per rimanere ancorato al dollaro USA. Secondo Tether, ogni volta che emette nuovi token USDT, alloca la stessa quantità di USD alle sue riserve, assicurando così che USDT sia completamente garantito da contanti e equivalenti di liquidità.
La notoriamente elevata volatilità dei mercati delle criptovalute significa che le criptovalute possono aumentare o diminuire del 10-20% in un solo giorno, rendendole inaffidabili come riserva di valore. L'USDT, d'altra parte, è protetto da queste fluttuazioni.
Questa proprietà rende USDT un rifugio sicuro per gli investitori crittografici: durante i periodi di elevata volatilità, possono parcheggiare i loro portafogli in Tether senza dover incassare completamente in USD. Inoltre, USDT fornisce un modo semplice per negoziare un equivalente in dollari USA tra regioni, paesi e persino continenti tramite blockchain, senza dover fare affidamento su un intermediario lento e costoso, come una banca o un fornitore di servizi finanziari.
Tuttavia, nel corso degli anni, ci sono state una serie di controversie sulla validità delle affermazioni di Tether sulle loro riserve in USD, a volte interrompendo il prezzo di USDT, che è sceso fino a 0,88 $ a un certo punto della sua storia. Molti hanno espresso preoccupazione per il fatto che le riserve di Tether non sono mai state completamente controllate da una terza parte indipendente.

Cardano (ADA)​

Cardano è una piattaforma blockchain proof-of-stake e il suo obiettivo è quello di consentire a "changemakers, innovatori e visionari" di realizzare un cambiamento globale positivo.
Il progetto open source mira inoltre a "distribuire la responsabilità da una struttura inaffidabile a permettere a ognuno di lavorarci secondo le proprie capacità", contribuendo a creare una società più sicura, trasparente ed equa.
Cardano è stata fondata nel 2017 e il token ADA è progettato per garantire che i proprietari possano partecipare al funzionamento della rete. Per questo motivo, coloro che detengono la criptovaluta hanno il diritto di votare su qualsiasi modifica proposta al software.
Il team che si occupa di blockchain a più livelli afferma che ci sono già stati alcuni utilizzi convincenti per questa tecnologia, che mira a consentire lo sviluppo di app decentralizzate e contratti automatizzati caratterizzati da più unità distinte.
Cardano è utilizzato dalle aziende agricole per tracciare i prodotti freschi dal campo alla tavola, mentre altri prodotti costruiti sulla piattaforma consentono di archiviare le credenziali di sicurezza a prova di manomissione, e ai rivenditori di bloccare le merci contraffatte.

Cardano è stata fondata da Charles Hoskinson, che è stato anche uno dei cofondatori della rete Ethereum. È l'Amministratore Delegato di IOHK, l'azienda che ha creato la blockchain di Cardano.
In un'intervista Hoskinson ha dichiarato di essere stato coinvolto nelle criptovalute nel 2011 e di essersi approcciato al mining e nel commercio. Ha spiegato che il suo primo coinvolgimento professionale nel settore è arrivato nel 2013, quando ha creato un corso sul Bitcoin che è stato seguito da 80.000 studenti.
Oltre ad essere un imprenditore nel settore della Tecnologia, Hoskinson è anche un matematico. Nel 2020, la sua Compagnia ha donato ADA del valore di 500.000 $ al Blockchain Research and Development Lab dell'Università del Wyoming.

Cardano è una delle più grandi blockchain a utilizzare con successo un meccanismo di consenso proof-of-stake, che richiede meno intensità energetica rispetto all'algoritmo proof-of-work su cui si basa Bitcoin. Sebbene Ethereum sarà aggiornata ai PoS e resa molto più estesa, questo passaggio avverrà solo gradualmente.
Il progetto è stato capace di garantire che tutta la tecnologia sviluppata passi attraverso un processo di ricerca continua, pertanto anche le idee migliori possono essere messe in discussione prima di essere approvate. Secondo il team di Cardano, questo rigoroso metodo accademico aiuta la blockchain a essere longeva e stabile, aumentando la possibilità di bloccare in anticipo potenziali insidie.

Nel 2020, Cardano ha lanciato il nuovo protocollo Shelley che puntava a rendere la sua blockchain "da 50 a 100 volte più decentralizzata" rispetto ad altre blockchain di grandi dimensioni. In quei giorni, Hoskinson prevedeva che questo avrebbe spianato la strada a centinaia di risorse per il funzionamento della sua rete.

Polkadot (DOT)​

Polkadot è un protocollo multichain di sharding open source che facilita il trasferimento cross-chain di qualsiasi tipo di dato o asset, non solo token, rendendo così una vasta gamma di blockchain interoperabili tra loro.
Questa interoperabilità cerca di stabilire un web completamente decentralizzato e privato, controllato dai suoi utenti e di semplificare la creazione di nuove applicazioni, istituzioni e servizi.

Il protocollo Polkadot collega catene pubbliche e private, reti senza autorizzazione, consentendo a queste blockchain indipendenti di condividere in modo affidabile informazioni e transazioni attraverso la catena di inoltro Polkadot.
Il token DOT nativo di Polkadot ha tre scopi chiari: fornire governance e operazioni di rete e creare parachain (catene parallele) mediante incollaggio.
Polkadot ha quattro componenti principali:

Catena di inoltro: il "cuore" di Polkadot, che contribuisce a creare consenso, interoperabilità e sicurezza condivisa attraverso la rete di catene diverse;
Parachains: catene indipendenti che possono avere i propri token ed essere ottimizzate per casi d'uso specifici;
Parathread: simile alle parachain ma con connettività flessibile basata su un modello economico pay-as-you-go;
Ponti: consente a parachain e parathread di connettersi e comunicare con blockchain esterni come Ethereum.

Polkadot è stata fondata dalla Web3 Foundation, una fondazione svizzera fondata per facilitare un web decentralizzato completamente funzionale e user-friendly, come un progetto open-source.
I suoi fondatori sono il Dr. Gavin Wood, Robert Habermeier e Peter Czaban.
Wood, il presidente della Web3 Foundation, è il più noto del trio grazie alla sua influenza nel settore come co-fondatore di Ethereum, fondatore di Parity Technologies e creatore del linguaggio di codifica smart contract Solidity.
Habermeier è un Thiel Fellow e ricercatore e sviluppatore esperto di blockchain e crittografia. Czaban è il direttore tecnologico della Web3 Foundation. Con una vasta esperienza in settori fintech altamente specializzati, sta attualmente aiutando a sviluppare una nuova generazione di tecnologia distribuita.

Polkadot è una rete multicatena frammentata, il che significa che può elaborare molte transazioni su più catene in parallelo ("parachain"). Questa potenza di elaborazione parallela migliora la scalabilità.
Le blockchain personalizzate sono facili e veloci da sviluppare attraverso il framework Substrate e possono essere collegate alla rete di Polkadot in pochi minuti. La rete è anche altamente flessibile e adattiva, consentendo la condivisione di informazioni e funzionalità tra i partecipanti simili alle app su uno smartphone. Polkadot può essere aggiornato automaticamente senza la necessità di un fork per implementare nuove funzionalità o rimuovere bug.
La rete dispone di un sistema di governance basato sugli utenti altamente sofisticato che aiuta anche a proteggerla. Le comunità possono personalizzare la governance della loro blockchain su Polkadot in base alle loro esigenze e alle condizioni in evoluzione.
I nominatori, i validatori, i raccoglitori ei pescatori svolgono tutti i vari compiti per aiutare a proteggere e mantenere la rete ed eliminare i cattivi comportamenti.

Uniswap (UNI)​

Uniswap è un popolare protocollo di trading decentralizzato, noto per il suo ruolo nel facilitare il trading automatizzato di finanza decentralizzata (DeFi token).
Un esempio di market maker automatizzato (AMM Uniswap), è stato lanciato a novembre 2018, ma ha guadagnato una notevole popolarità quest'anno grazie al fenomeno DeFi e al conseguente aumento del token trading.
Uniswap mira a mantenere il token trading automatizzato e completamente aperto a chiunque detenga token, migliorando l'efficienza del trading rispetto a quello degli scambi tradizionali.
Uniswap crea maggiore efficienza risolvendo i problemi di liquidità con soluzioni automatizzate, evitando i problemi che affliggevano i primi exchange decentralizzati.
Nel settembre 2020, Uniswap ha fatto un ulteriore passo avanti creando e assegnando il proprio token di governance, UNI, agli utenti precedenti del protocollo. Ciò ha aggiunto sia il potenziale di redditività che la possibilità per gli utenti di plasmare il proprio futuro, un aspetto interessante delle entità decentralizzate.

Uniswap è nato come un piano per introdurre gli AMM su Ethereum a un pubblico più ampio. Il creatore della piattaforma è lo sviluppatore di Ethereum Hayden Adams.
Adams ha lavorato in vari progetti durante la finalizzazione di Uniswap e il suo lavoro è stato informato direttamente dal creatore di Ethereum Vitalik Buterin. Buterin finì anche per dare il nome al protocollo: originariamente era noto come Unipeg.
Adams ha anche affermato che l'ispirazione originale per la piattaforma Uniswap è venuta da uno dei post del blog di Buterin. La sua idea originale di concentrarsi su Ethereum è arrivata dopo che un amico lo ha convinto a iniziare la ricerca e la comprensione del protocollo nel 2017.

Uniswap esiste per creare liquidità (e quindi trading e il valore che il trading fornisce) per la sfera DeFi.
Uno dei principali AMM attualmente in funzione, il protocollo funziona utilizzando una formula per lo scambio automatizzato (X x Y = K).
Il fondatore Hayden Adams si descrive come l'inventore della particolare implementazione della formula su Uniswap.
Uniswap non è solo uno scambio decentralizzato; tenta di risolvere i problemi che piattaforme come EtherDelta hanno riscontrato con la liquidità.
Automatizzando il processo di market making, il protocollo avvia l'attività limitando il rischio e riducendo i costi per tutte le parti. Il meccanismo rimuove anche i requisiti di identità per gli utenti e tecnicamente chiunque può creare un pool di liquidità per qualsiasi coppia di token.
Secondo Uniswap, il loro token di governance (UNI) è stato creato per "sancire ufficialmente Uniswap come infrastruttura di proprietà pubblica e autosufficiente, pur continuando a proteggere attentamente le sue qualità indistruttibili e autonome".

Litecoin (LTC)​

Litecoin (LTC) è una criptovaluta progettata per fornire pagamenti veloci, sicuri e a basso costo sfruttando le proprietà uniche della tecnologia blockchain.
La criptovaluta è stata creata sulla base del protocollo Bitcoin (BTC), ma differisce in termini di algoritmo di hashing utilizzato, hard cap, tempi di transazione del blocco e pochi altri fattori. Litecoin ha un tempo di blocco di soli 2,5 minuti e commissioni di transazione estremamente basse, che lo rendono adatto per micro-transazioni e pagamenti al punto vendita.
Litecoin è stato rilasciato tramite un client open source su GitHub il 7 ottobre 2011 e la rete Litecoin è stata pubblicata cinque giorni dopo, il 13 ottobre 2011. Da allora, è esplosa sia nell'utilizzo che nell'accettazione tra i commercianti e ha contato tra le prime dieci criptovalute per capitalizzazione di mercato per la maggior parte della sua esistenza.
La criptovaluta è stata creata da Charlie Lee, un ex dipendente di Google, che intendeva Litecoin come una "versione lite di Bitcoin", in quanto presenta molte delle stesse proprietà di Bitcoin, anche se più leggero.

Charlie Lee, noto anche come "Chocobo", è uno dei primi minatori di Bitcoin e scienziato informatico, ex ingegnere del software per Google. Inoltre, ha ricoperto il ruolo di direttore dell'ingegneria presso Coinbase tra il 2015 e il 2017 prima di passare ad altre iniziative.
Oggi, Charlie Lee è un schietto sostenitore delle criptovalute ed è l'amministratore delegato della Litecoin Foundation, un'organizzazione senza scopo di lucro che lavora a fianco del team di Litecoin Core Development per aiutare a far avanzare Litecoin.
Oltre a Lee, la Litecoin Foundation include anche altri tre individui nel consiglio di amministrazione: Xinxi Wang, Alan Austin e Zing Yang, che sono tutti realizzati a pieno titolo.

Dietro Bitcoin, Litecoin è la seconda criptovaluta pura più popolare. Questo successo può essere in gran parte attribuito alla sua semplicità e ai chiari vantaggi di utilità.
A partire da gennaio 2021, Litecoin è una delle criptovalute più accettate e oltre 2.000 commercianti e negozi accettano ora LTC in tutto il mondo.
Il suo principale vantaggio deriva dalla sua velocità e dal rapporto qualità-prezzo. Le transazioni di Litecoin vengono generalmente confermate in pochi minuti e le commissioni di transazione sono quasi trascurabili. Questo lo rende un'alternativa interessante al Bitcoin nei paesi in via di sviluppo, dove le commissioni di transazione possono essere il fattore decisivo su quale criptovaluta supportare.
Alla fine del 2020, Litecoin ha anche visto il rilascio della testnet MimbleWimble (MW), che viene utilizzata per testare le transazioni riservate basate su Mimblewimble su Litecoin. Una volta che questa funzione sarà disponibile sulla mainnet, gli utenti di Litecoin beneficeranno anche di privacy e fungibilità notevolmente migliorate.

Chainlink (Link)​

Chainlink (LINK) è una rete Oracle decentralizzata che mira a connettere contratti intelligenti con i dati del mondo reale. Chainlink è stato sviluppato da Sergey Nazarov, con Steve Ellis come l'altro co-fondatore. Ha tenuto un ICO a settembre 2017, raccogliendo 32 milioni di dollari, con una fornitura totale di 1 miliardo di token LINK.
LINK, la criptovaluta originaria della rete Oracle decentralizzata Chainlink, viene utilizzata per pagare gli operatori di nodi. Poiché la rete Chainlink ha un sistema di reputazione, i fornitori di nodi che hanno una grande quantità di LINK possono essere ricompensati con contratti più grandi, mentre un mancato recapito di informazioni accurate comporta una detrazione dei token. Gli sviluppatori descrivono LINK come "un token ERC20, con la funzionalità aggiuntiva di trasferimento e chiamata" ERC223 "di trasferimento (indirizzo, uint256, byte), che consente ai token di essere ricevuti ed elaborati dai contratti all'interno di una singola transazione." Dopo l'ICO LINK da 32 milioni di dollari del 2017, il 32% dei token LINK è stato inviato agli operatori di nodi per incentivare l'ecosistema e il 30% è rimasto all'interno di Chainlink per lo sviluppo (il 35% è stato venduto nella vendita pubblica di token).

Chainlink è una piattaforma che mira a colmare il divario tra i contratti intelligenti basati sulla tecnologia blockchain (diffusi da Ethereum) e le applicazioni del mondo reale. Poiché le blockchain non possono accedere ai dati al di fuori della loro rete, gli oracoli (uno strumento definitivo) sono necessari per funzionare come feed di dati negli smart contract. Nel caso di Chainlink, gli oracoli sono collegati alla rete Ethereum. Gli oracoli forniscono dati esterni (ad esempio temperatura, condizioni meteorologiche) che attivano l'esecuzione di contratti intelligenti al soddisfacimento di condizioni predefinite. I partecipanti alla rete Chainlink sono incentivati (tramite premi) a fornire contratti intelligenti con accesso a feed di dati esterni come le informazioni API. Se gli utenti desiderano accedere ai dati off-chain, possono inviare un contratto di richiesta alla rete di Chainlink. Questi contratti abbineranno il contratto richiedente con gli oracoli appropriati. I contratti includono un contratto di reputazione, un contratto di abbinamento degli ordini e un contratto di aggregazione. Il contratto di aggregazione raccoglie i dati degli oracoli selezionati per trovare il risultato più accurato.

Stellar (XLM)​

Stellar è una rete aperta che consente di spostare e immagazzinare denaro. Quando è stato rilasciato nel luglio 2014, uno dei suoi obiettivi era aumentare l'inclusione finanziaria raggiungendo il mondo non bancario, ma subito dopo le sue priorità si sono spostate per aiutare le società finanziarie a connettersi tra loro attraverso la tecnologia blockchain.
Il token nativo della rete, lumen, funge da ponte che rende meno costoso il commercio di risorse oltre confine. Tutto ciò mira a sfidare i fornitori di servizi di pagamento esistenti, che spesso addebitano commissioni elevate per un servizio simile.
Se tutto ciò suona familiare, vale la pena notare che Stellar era originariamente basato sul protocollo Ripple Labs. La blockchain è stata creata come risultato dell'hard fork e il codice è stato successivamente riscritto.

Jed McCaleb ha fondato Stellar con l'avvocato Joyce Kim dopo aver lasciato Ripple nel 2013 per disaccordi sulla direzione futura dell'azienda.
Nello spiegare la logica alla base di Stellar nel settembre 2020, McCaleb ha dichiarato a CoinMarketCap : "L'intero design originale di Stellar è che puoi avere valute legali e altri tipi di forme di valore in parallelo tra loro e con asset crittografici. Questo è estremamente importante per promuovere questa roba ".
L'obiettivo di McCaleb è garantire che Stellar possa dare alle persone un modo per spostare il loro fiat in criptovalute ed eliminare l'attrito che le persone normalmente sperimentano quando inviano denaro in tutto il mondo.
Attualmente è CTO di Stellar, nonché co-fondatore della Stellar Development Foundation. Questa organizzazione senza scopo di lucro mira a "sbloccare il potenziale economico mondiale rendendo i soldi più fluidi, i mercati più aperti e le persone più responsabilizzate".

Le tasse sono un punto critico per molti. Tuttavia, i costi elevati quando si effettuano pagamenti transfrontalieri non sono solo esclusivi delle soluzioni di pagamento fiat come PayPal: è noto che anche le commissioni di transazione sono alle stelle sulle blockchain di Bitcoin ed Ethereum a causa della congestione.
Stellar è unico perché ogni transazione costa solo 0,00001 XLM. Dato che un'unità di questa criptovaluta costa solo pochi centesimi al momento della scrittura, questo aiuta a garantire che gli utenti conservino più soldi.
Pochi progetti blockchain sono riusciti a garantire partnership con società tecnologiche di grandi marchi e società fintech. Alcuni anni fa, Stellar e IBM hanno collaborato per lanciare World Wire, un progetto che consentiva alle grandi istituzioni finanziarie di inviare transazioni alla rete Stellar e di effettuare transazioni utilizzando asset bridge come le stablecoin.
Sebbene altri blockchain abbiano fondi comunitari, il che significa che le sovvenzioni possono essere concesse a progetti che aiutano ulteriormente l'ecosistema, Stellar consente ai suoi utenti di votare su quali iniziative dovrebbero ricevere questo supporto.
 
Ultima modifica:

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: Quale crypto per il futuro?

  • Bitcoin

    Voti: 86 46.0%
  • Ethereum

    Voti: 74 39.6%
  • Cardano

    Voti: 26 13.9%
  • Polkadot

    Voti: 9 4.8%
  • Monero

    Voti: 15 8.0%
  • XRP

    Voti: 16 8.6%
  • Uniswap

    Voti: 5 2.7%
  • Litecoin

    Voti: 14 7.5%
  • Stellar

    Voti: 14 7.5%
  • Altro (Specifica)

    Voti: 26 13.9%

Discussioni Simili