GUIDA CPU Intel, Guida alle Temperature

Stefano Novelli

Amministratore
Staff Forum
4,103
4,929
trNvtyE.jpg

Prefazione

Che siate intenzionati a overclockare la vostra CPU o meno, le temperature dei processori sono un argomento spesso confuso e controverso. Questa guida cerca di fornire una spiegazione dettagliata basandosi sui test standard, specifiche, relazioni termiche e metodi per testare le temperature affinchè siano normali rispetto alla "media". La guida supporta i processori Intel delle famiglie Core i e Core 2.

Sezioni
  1. Introduzione
  2. Temperature Ambientali
  3. Temperature CPU
  4. Package Temperature
  5. Temperature Core
  6. Temperatura in Throttle
  7. Temperature Relative
  8. Tcase e TDP
  9. Overclocking e Vcore
  10. Il Problema TIM
  11. Tool di Misurazione
  12. Basi di Test delle Temperature
  13. Test di Temperature @100% carico di lavoro
  14. Test di Temperature @ carico di lavoro minimo
  15. Migliorare le temperature
  16. Ricapitolando


Sezione 1 - Introduzione

I processori Intel hanno una temperatura per ognuno dei core al proprio interno, più una temperatura per l'interna CPU, quindi un Quad Core avrà cinque temperature in totale.
L'origine del riscaldamento avviene quando i transistors comunicano con ogni Core, quindi dei sensori interni misurano la temperatura di ogni Core.

In base all'architettura del processore, ci sono due metodi differenti per misurare la temperatura della CPU.

Uno di questi è il "Tcase", acronimo di Interl's Thermal Specification, che indica la temperatura della CPU e non dei Core. La temperature di un Core è solitamente circa 5° più alta rispetto alla CPU in quanto il sensore di prossimità è in una differente distanza. Per esempio, il Tcase di un processore i5 3570k misura 80°. Il TCase della temperatura totale sarà dunque + 5 = 85°.

La relazione tra la temperatura dei Core e delle CPU non è una specifica termica: esiste solo nella documentazione ingegneristica. Dunque, per avere una prospettiva più completa possibile, è importante capire la terminologia e le specifiche.

Qui in basso facciamo una lista dei processori in accordo con le microarchitetture disponibili:

  • 6a generazione Core i, 14 nanometri
  • 5a generazione Core i, 14 nanometri
  • 4a generazione Core i, 22 nanometri
  • 3a generazione Core i, 22 nanometri
  • 2a generazione i, 32 nanometri
  • Scorsa generazione Core i, 32 nanometri
  • Scorsa generazione Core i, 45 nanometri
  • Legacy Core 2, 45 nanometri
  • Legacy Core 2, 65 nanometri

Per identificare la propria CPU si utilizza un programma come CPU-Z (vedi prossime righe), quindi fai riferimento alla pagina delle specifiche dei prodotti Intel - ARK | Your Source for Intel® Product Information


Sezione 2 -Temperature Ambiente

La temperatura ambiente, o temperatura stanza, è il valore che determina la temperatura dove alloggia il computer. La temperatura standard a cui si fa riferimento è di 22°, ossia le normali condizioni di temperatura all'interno di una stanza. La temperatura ambiente è un valore a cui fanno riferimento le specifiche termiche della Intel. Conoscere dunque la temperatura ambiente del processore è dunque un fattore importante poichè influisce direttamente su tutte le temperature interne del computer. Per una verifica accurata, servirsi di un termometro digitale o a raggi infrarossi per verificarlo.

Nella tabella seguente andiamo a esaminare il metodo di conversione da °C (Celsius) a °F (Farheneit):

Funzione matematica di conversione: Cx9/5+32=F ... oppure ... F-32/9x5=C ... oppure il cambio più semplice 1C = 1.8f

30.0C = 86.0F Bollente
29.0C = 84.2F
28.0C = 82.4F
27.0C = 80.6F
26.0C = 78.8F Caldo
25.0C = 77.0F
24.0C = 75.2F
23.0C = 73.4F
22.0C = 71.6F Standard
21.0C = 69.8F
20.0C = 68.0F
19.0C = 66.2F
18.0C = 64.4F Freddo

Quando si accende un computer, tutti i componenti sono a temperatura ambiente (si ipotizza), quindi la temperatura può solo andare a salire. Con sistemi di raffreddamento convenzionali come aria o liquido, nessuna temperatura può essere minore o uguale a quella ambientale.

Di logica dunque, maggiore è una temperatura ambientale, minori saranno le possibilità di overclock di una CPU.


Sezione 3 - Temperatura CPU

Come già accennato, il Tcase è la temperatura dichiarata nelle specifiche termiche Intel. Esso misura la superficie dell'Integrated Heat Spreader (IHS) sotto test effettuati in laboratorio. Ai soli fini di test, una "scalanatura" viene intagliata sulla superficie dell'IHS dove una "termocoppia" viene applicata al centro, quindi se ne misura la temperatura esatta. Il processore viene quindi testato al carico massimo di lavoro con il dissipatore di fabbrica.

I Legacy Core 2 e la vecchia generazione Core i con socket 1366 usavano invece un diodo termico analogico centrato sotto i core, che misuravano dunque la temperatura emessa di tutta la CPU. Il valore analogico veniva convertito in Digitale (A -> D) dal chip Super I/O della scheda madre (Input / Output), quindi calibrato e mostrato dal BIOS. I Core i socket 1156 e i nuovi processori non fanno più utilizzo del sensore analogico ma fanno riferimento al Core "più caldo" per definire la temperatura attuale della CPU.

Inoltre, la temperatura della CPU nel BIOS è chiaramente maggiore anzichè durante l'uso dell'OS, in quanto il BIOS avvia il processore senza caratteristiche di risparmio energetico e dunque viaggia sempre al massimo. Le temperature dunque possono essere discordanti e dunque difficilmente (diciamo che è impossibile!) riuscirete a trovare il valore perfetto.


Sezione 4 - Package Temperature

Per i processori:

  • dalla 2a alla 6a generazione
  • vecchia generazione con socket 1156

Il Package Temperature è il Core più caldo. Può essere verificato con molti tool, uno di questi è senza dubbio Hardware Monitor - HWMONITOR | Softwares | CPUID .


Sezione 5 - Temperatura Core


Chiamata anche Tjunction, questa è la temperatura misurata direttamente negli hot spots dove i transistor sono collegati ad ogni Core tramite sensori termici digitali. Essendo questi sensori calibrati da Intel, aspettatevi un'inaccuratezz di 10°C (non che non ci fidiamo, ma giusto per prendere i valori con le pinze). Paradossalmente, i sensori sono più accurati con temperature più alte, mentre tendono a "sbagliare" in situazioni di Idle.

Non dimenticate che la differenza, chiamiamola offset, tra la temperatura dei diversi Core e la CPU è di 5°C, come spiegato nella figura 5 del documento Intel - http://arxiv.org/ftp/arxiv/papers/0709/0709.1861.pdf .

Ai valori di default del BIOS (con clock e Vcore stock) al 100% di lavoro, la temperatura del Core è 5°C più alta rispetto alla specifica Tcase - ARK | Your Source for Intel® Product Information . Questo significa che, per una valore più accurato, bisogna aggiungere 5°C alla temperatura corrispondente di ogni Core.

Ricordate inoltre che la temperatura Core è lo standard di misurazione della temperatura interna in quanto più accurata della misurazione della CPU. Inoltre, le temperature dei Core sono più reattive rispetto a quelle CPU.

Nel seguente schema andiamo a esaminare una tabella standard di temperature:
80°C Bollente (100% carico)
75°C Caldo
70°C Caldo (molto carico)
60°C Normale
50°C Normale (carico medio)
40°C Normale
30°C Freddo (carico minimo)

Temperature con Core a livelli che si attestano sui 70˜75°C sono valori accettabili.

Per effettuare test corretti bisogna portare la CPU al carico di lavoro massimo, questo perchè nella vita di tutti i giorni il carico CPU è significativamente minore rispetto a quello provato.

Di seguito una lista di variabili esterne che possono condizionare la temperatura dei Core:
Temperatura ambiente
Cooler CPU
Thermal Interface Material
Voltaggio Core
Velocità Core
Memoria
Posizione Computer
Design del Case
Ventole e ventoline
Organizzazione dei cavi (interni ed esterni)
Cooler GPU
SLI / Crossfire

Per maggiori informazioni leggere Sezione 15 - Migliorare le temperature.


Sezione 6 - Temperatura in Throttle

Chiamata anche Tj Max (Tjunction Mac), è la specifica termica che definisce a quale temperatura Core il processore va in throttle (riduce la clock speed) per evitare un danneggiamento termico interno. I processori Intel sono progettati per operare a un massimo di 90°C, dopodichè l'elettronica andrà letteralmente a quel paese.

Generalmente si sconsiglia temperature al di sopra di 80°C per garantire stabilità, performance e longevità nel tempo.


Sezione 7 - Temperature Relative
La relazione tra temperatura CPU, temperature dei Core e temperature in Throttle sono valori definiti dalla documentazione Intel. Nella prossima schermata andremo a definire i valori standard di consumo energetico sotto carico (TDP) e a carico minimo (Idle), più le temperature dichiarate dalla documentazione Intel.


Core i
6a generazione 14 nanometri: i7 6700K / i5 6600K (TDP 91W / Idle 2W)

Tcase (CPU temp) = 63C
Tjunction (Core temp) = 68C
Tj Max (Throttle temp) = 100C

5a generazione 14 nanometri: i7 5775C / i5 5675C (TDP 65W / Idle 2W)

Tcase (CPU temp) = 71C
Tjunction (Core temp) = 76C
Tj Max (Throttle temp) = 96C

4a generazione 22 nanometri: i7 4790K (TDP 88W / Idle 2W)

Tcase (CPU temp) = 74C
Tjunction (Core temp) = 79C
Tj Max (Throttle temp) = 100C

4a generazione 22 nanometri: i5 4690K (TDP 88W / Idle 2W)
4a generazione 22 nanometri: i7 4770K / i5 4670K (TDP 84W / Idle 2W)

Tcase (CPU temp) = 72C
Tjunction (Core temp) = 77C
Tj Max (Throttle temp) = 100C

3a generazione 22 nanometri: i7 3770K / i5 3570K (TDP 77W / Idle 4W)

Tcase (CPU temp) = 67C
Tjunction (Core temp) = 72C
Tj Max (Throttle temp) = 105C

2a generazione 32 nanometri: i7 2600K / i5 2500K (TDP 95W / Idle 8W)

Tcase (CPU temp) = 72C
Tjunction (Core temp) = 77C
Tj Max (Throttle temp) = 98C

Vecchia generazione 45 nanometri: i7 860 / i5 750 (TDP 95W / Idle 12W)

Tcase (CPU temp) = 72C
Tjunction (Core temp) = 77C
Tj Max (Throttle temp) = 100C

Vecchia generazione 45 nanometri: i7 920 D0 (TDP 130W / Idle 12W)

Tcase (CPU temp) = 67C
Tjunction (Core temp) = 72C
Tj Max (Throttle temp) = 100C

Core 2

Legacy 45 nanometri: Q9650 E0 (TDP 95W / Idle 16W)

Tcase (CPU temp) = 71C
Tjunction (Core temp) = 76C
Tj Max (Throttle temp) = 100C

Legacy 65 nanometri: Q6600 G0 (TDP 95W / Idle 24W)

Tcase (CPU temp) = 71C
Tjunction (Core temp) = 76C
Tj Max (Throttle temp) = 100C


Sezione 8 - Tcase e TDP
Intel, oltre a misurare il Tcase della Integrated Heat Spreader (IHS), calcola anche il valore basato sul design cooler stock fornito. Ci sono differenti modelli con differenti consumi (Thermal Design Power o TDP) che sono espressi in Watt.

Alcuni TDP cooler sono forniti con differenti processori TDP. Molte generazioni di Quad Core venivano "impacchettati" con cooler TDP universali a 95 Watts. Con qualche eccezione, questo è il motivo per cui il Tcase può variare. Per esempio, il 2600K a 95 watts ha un Tcase di 72°C, mentre il 3770k a 77 wats ha un Tcase di 67°C, come mostrato nella sezione 7.

Processori con tecnologia Hyperthreading viaggiano più velocemente, riscaldandosi maggiormente, rispetto alle controparti senza Hyperthreading, nonostante abbiano lo stesso Tcase e TDP. Processori overclockati che utilizzano voltaggi di Core elevati possono aumentare il TDP fino al 50%, il che aumenta drasticamente le temperature. Questo è il motivo per cui i sistemi a raffreddamento (ad aria o a liquido) cercano di tenere le temperature sotto gli 80°C.

La Intel, nel corso degli anni, ha adottato diversi tipi di materiali e diversi metodi per lo stockaggio interno delle proprie CPU. Processori con basse specifiche Tcase, come il 4790k, può raggiungere temperature fino a 74°C. Ciò nonostante, seguendo anche la teoria dei +/-5°C e di tutti i crismi sopracitati, le temperature dei Core non dovrebbero mai superare i 70°C.


Sezione 9 - Overclocking e Vcore

L'Overclocking non dovrebbe essere attuato con i settaggi del voltaggio Core (Vcore) in "Auto" in quanto il BIOS applicherebbe più voltaggio rispetto al necessario per mantenere la stabilità. Voltaggio si traduce in Potenza (Watts), che viene dissipata in calore.

I processori overclockati possono essere "spinti" fino al 50% oltre il TDP solo utilizzando Vcore manuali, quindi sistemi di raffreddamento ad aria "high-end" e raffreddamenti a liquido portano il sistema a livelli critici. Ogni processore ha comunque una certa "tolleranza" in voltaggio, potenziale di overclock e limiti termici sopportati.

Nota chimico/fisica: Vcore e temperature eccessive potrebbero portare a un fenomeno definito "Elettromigrazione" che comporta l'erosione dei tracciati e delle saldature tra i livelli del processore e i nanocircuiti. Questo porta a situazioni di crash blue-screen, che diventeranno sempre più comuni fino al definitivo funerale della CPU.

Le CPU diventano più suscettibili all'elettromigrazione a causa della diminuzione delle loro dimensioni (l'effetto traducibile in die-shrink).

Per limitare questo fenomeno, esistono valori raccomandati al voltaggio massimo applicabile al Vcore:

-> Core 1

  • 6a generazione 14 nanometri : 1.30 Vcore
  • 5a generazione 14 nanometri: 1.30 Vcore
  • 4a generazione 22 nanometri: 1.30 Vcore
  • 3a generazione 22 nanometri: 1.30 Vcore
  • 2a generazione 32 nanometri: 1.35 Vcore
  • Scorsa generazione 32 nanometri: 1.35 Vcore
  • Scorsa generazione 45 nanometri: 1.40 Vcore

-> Core 2

  • Legacy 45 nanometri: 1.40 Vcore
  • Legacy 54 nanometri: 1.50 Vcore


Ricordate sempre che in fase di overclocking andrebbero effettuate modifiche a step di 100 MHz, corrispondente ad approssimativamente 40 - 50 millivolts (0.040 -> 0.050).


Sezione 10 - Il Problema TIM

No, non stiamo parlando dell'operatore telefonico!
I Processori Core i dalla 3a alla 6a generazione sono diventati decisamente molto più sensibili a piccoli incrementi in voltaggi e frequenze.

Quando overclockati, le temperature potrebbero superare gli 80°C. I processori dalla 3a alla 6a generazione sono inoltre più difficili da raffreddare per tre ragioni:


  • Hanno un die da 22 nanometri, uno spazio decisamente minore (circa il 30%) rispetto alla 2a generazione a 32 nanometri - ma comunque minore rispetto alla 5a e 6a generazione, di cui però non trattiamo ora.
  • Hanno più transistor allocati nel die rispetto alla 2a generazione
  • Fanno utilizzo della Thermal Interface Materiale (TIM) collocata tra la superficie del die e sotto la scossa dell'IHS.

sOXwP0Z.png


Dal momento che il materiale incollante è leggermente spesso, questo tende a incrementare lo spazio tra il fondo dell'IHS e il Die, causando dunque la compressione del TIM. Questa è la causa comune per cui c'è una grande differenza tra le temperature dei Core: in pratica si crea una sorta di "muro" tra i vari Core, non potendosi quindi dissipare a vicenda.

Questo incoraggia molti hard-overclockers a scoperchiare o rimuovere addirittura l'IHS dal processore, il che significa fondamentalmente rimuovere il materiale collante, rimpiazzare il TIM e quindi ripristinare l'IHS.

Questa operazione "a cuore aperto" permette di risolvere il problema - per questo Youtube aiuta Fixing Haswell and Ivy Bridge CPU temps: IHS removal - YouTube - e spiega il prima, il durante, e il dopo. Ovviamente, manco a dirlo, l'operazione annulla qualunque garanzia, inoltre non sarà tanto difficile - soprattutto per un neofita - danneggiare irreparabilmente la CPU.

Intel ha dunque risolto questi problemi con i propri processori Haswell; questi hanno un nuovo alloggiamento IHS e nuovo Polymer TIM. Questo si traduce in una migliore efficienza termica, riducendo il calore interno di diversi gradi.

Nella 4a generazione di processori Intel sono stati integrati i Fully Integrated Voltage Regulator (FIVR) sul Die anzichè sulla scheda madre. Questo incrementa di fatti il Thermal Design Power (TDP) peggiorando la temperatura addirittura del 100%.

Nota: la 5a generazione a 14 nanometri, i Broadwell, sono anch'essi forniti del FIVR sul Die ma il TDP è decisamente minore a soli 65 watts. La 6a generazione, Skylake, non ha invece un regolatore di voltaggio nel Die. Tuttavia il TDP è di 91 watts, producendo un comportamento termico simile alla 3a generazione a 77 watt, Ivy Bridge.


Sezione 11 - Strumenti di Misurazione

Affinchè i test di temperatura vengano eseguiti correttamente, avrai bisogno di:

  • Un termometro analogico, digitale o infrarossi per misurare la temperatura ambiente
  • Uno dei seguenti programmi installati:




Sezione 12 - Test Base

Vi ricordate quando durante le ore di scienza in classe bisognava condurre degli esperimenti controllati? Bisognava minimizzare le variabili così da consentire risultati consistenti e ripetibili.

Dal momento che ognuno di voi ha differente hardware, che utilizza il software X, che ha Y°C gradi nella temperatura ambiente e Z strumenti di misurazione, è praticamente impossibile stabilire con certezza dei valori "corretti". Questo è anche il motivo per cui comprendere appieno la misurazione delle temperature delle CPU è spesso difficoltoso e confusionario.

Dunque definiamo le 3 variabili rilevanti per eseguire i testi:

  • Temperatura ambiente
  • Temperatura Core al 100% (steady-state)
  • Temperatura Core a carico minimo/0 (idle)

Ovviamente, manco a dirlo, tutti i programmi come giochi, video, render e ciò che non è necessario ai fini dei test vanno tenuti chiusi.

Le sezioni 13 e 14 spiegheranno in maniera step-by-step come eseguire un test accurato utilizzando metodi standardizzati che minimizzano l'uso di hardware, software e variabili incerte. Seguendo i vari setup nelle sezioni riuscirete a replicare le condizioni di test Intel. Ogni test dura circa 10 minuti ed è un buon punto di partenza per il confronto.

Nota: tieni in mente che questi sono solo dei test termici.

Lo scopo di questa guida non è verificare se la config di un vostro overclock è stabile, per quello bisogna effettuare test con Asus RealBench, dove apps e programmi vanno eseguiti per verificarne la stabilità.


Sezione 13 - Test Termici @ 100% carico di lavoro

Lo Small FFT di Prime95 è il test termico standard per le CPU, perchè consente un test a carico lavoro massimo. Questo è lo stesso test che Real Temp usa per i propri sensori. La versione 26.6 è in grado di verificare tutte le varianti di Core i e Core 2.

I Core i dalla 2a alla 6a generazione hanno i set di istruzioni AVX (Advanced Vector Extension). Versioni più recenti di Prime95 come la 28.7 fa "girare" il codice dell'AVX sull'FPU (Floating Point Unit), producendo temperature altissime - oltre che impossibili. Il test FPU nell'utility AIDA64 mostra risultati simili (http://www.tomshw.it/forum/software-e-utility/490853-aida64-business-prova-sul-campo.html).

Dunque Prima95 26.6 produce temperature dalla 3a alla 6a generazione più consistenti che nella 2a, che ha anch'essa le istruzioni AVX, ma non soffre di "stress termici" in quanto l'IHS saldato è decisamente più ampio.

Nota: se disponi di una CPU overcloccata e lanci applicazioni che usano AVX, dovresti ridurre Vcore e clock speed e / o upgradare il tuo sistema di raffreddamento per evitare di superare gli 80°C.

Il test di default di Prime95, Blend, è un test ciclico della stabilità della memoria, dove un FFT largo combina test di memoria e CPU. Il seguente test non è comunque in grado di dare un test realmente accurato in fase di workload al 100%.

Altri test di stabilità, come ad esempio Linpack e Intel Burn Test, hanno cicli di lavoro che permettono un carico fino al 110%, ma nonostante ciò non sono ancora adatti al testing delle temperature CPU. Il test utility OCCT starta elementi presi in prestito da Linpack e Prime95 ma terminerà la sua attività superati gli 85°C.

Il grafico di Speedfan, in 13 minuti, mostra come ogni test crea diverse "firme" sullo schermo.

Da sinistra a destra: Small FFT's, Blend, Linpack e Intel Burn Test.

RdlpPBm.png


Nota che lo steady-state di Small FFT's permette un miglior risultato delle temperature dei Core.

Ora da sinistra a destra: Small FFT's, Intel Extreme Tuning Utility CPU Test e AIDA64 CPU Test.


pCbMXVP.png


In questo caso, Intel Extreme Utility genera dei workload ciclici. AIDA64 di contro lavora molto bene sul workload, purtroppo non è sufficiente per generare un test accurato.


Setup:

Il seguente test andrebbe eseguito con un computer posto in una posizione dove possa "respirare", senza oggetti che ne intralcino il flusso d'aria. Eventuali cover vanno rimosse e tutte le ventole e le pompe di circolazione (se equipaggiate il raffreddamento a liquido) spinte a 100% RPM, in modo da testare le temperature nelle condizioni più ideali.

Ideale sarebbe anche la temperatura ambientale, tuttavia non è espressamente richiesto. Soprattutto durante l'estate, dove le temperature sono generalmente più alte, i test andrebbero eseguiti di notte o la mattina presto, per evitare di innalzare troppo la temperatura ambientale.

Prendete comunque nota della temperatura ambientale: se fa più freddo di 3°C rispetto ai 22°C (quindi ipotizziamo 19°C) sottraete 3°C al risultato finale. Ovviamente, se è più caldo, aggiungete al valore finale.

Avere un riferimento della temperatura ambientale è un ottimo modo per ripetere il test e confrontarlo senza sbalzare troppo i valori (che già di per se saranno imprecisi di qualche decimo di °C). Inutile dire che i test saranno da ripetersi completamente nel caso in cui si decida di modificare parametri BIOS o setup di cooling etc...


Test:
Avviare Prime95 v26.6 Small FFT's per 10 minuti, quindi usare il termometro per misurare la temperatura ambiente Usa Core Temp per misurare la temperatura dei tuoi Core.


Risultati:
Se la temperatura Core riportata supera gli 80°C, dovresti ridurre il Vcore e il clock speed e / o migliorare la situazione raffreddamento della CPU. Ricorda che temperature, per essere in una condizione di sicurezza, devono attestarsi sui 70°C.

Nota: I Core 2, early legaci 65 nanometri con revision B2 e B3 hanno specifiche di TjMac minori. Verifica con CPU-Z se la tua CPU rientra in queste varianti: in caso positivo, il cap che puoi raggiungere con queste CPU è di 60°C.

Ricorda inoltre che le specifiche Intel indicano un possibile errore di massimo +/-5°C. Questo si traduce in un valore minimo e massimo di 10°C, dunque conteggiate l'errore nelle vostre misurazioni (ergo, se vengono contati 78°C può significare che sono 83° e viceversa.

Nei processori con più di 2 Core, i Core interni viaggiano più "caldi" poichè sono condizionati da quelli esterni. Facciamo un esempio con Quad Core di 2a, 3a e 4a generazione:

  • IGPU = Non in uso (si utilizza una scheda grafica PCIe)
  • Core 0 = 75°C (condizionato da IGPU e Core 1)
  • Core 1: 78°C (condizionato da Core 0 e Core 2)
  • Core 2: 76°C (condizionato da Core 1 e Core 3)
  • Core 3: 71°C (condizionato solo dal Core 2)

Media dei Core = 75°C [ (75+78+76+71) / 4]

Nota: Mentre si sta visionando il Core Temp, valori che superano gli 80°C diventeranno da neri a color ambra, che indicano pericolo. Teneteci sempre un occhio.

Prendete nota dei valori e rieseguite i test per riferimenti futuri.


Sezione 14: Test Termico @ Idle (carico minimo)

Nelle screen precedenti di Speedfan è possibile vedere le temperature in idle tra i vari test eseguiti. Va notato come alcuni Core hanno un range maggiore di altri durante le situazioni in idle. I sensori possono essere testati con Real Temp. Paradossalmente, i test in Idle sono più accurati alle alte temperature a causa della protezione Throttle, mentre in situazioni di carico minimo tendono a sfasare di qualche °C.

Se "Speedstep" - spesso chiamato anche Enhanced Intel Speedstep Technology (EIST) - è disabilitato dal BIOS, che influenza anche il Vcore e il clock speed, la potenza in idle può attestarsi addirittura di 40 watts, che si tradurrebbe in alte temperature, specialmente se combinate con alte temperature ambiente. Fateci attenzione in questo senso.


Setup:
In aggiunta alle accortezze prese nella Sezione 13, Speedstep e tutte gli stati "C" devono essere abilitati dal BIOS al fine di garantire la minor temperatura possibile in fase di carico minimo. Si potrebbe (anzi, si dovrebbe) abilitare la config "Bilanciata" o "Risparmio Energetico" dal proprio OS, altrimenti lo Speedstep non funzionerà.

Per verificarlo aprite Pannello di Controllo, Opzioni di Risparmio Energia, quindi cliccare su "Cambia settaggio". Clicchiamo ora su "Impostazioni avanzate di risparmio energia", quindi scrolliamo in basso. Clicchiamo sul + affianco alle opzioni di risparmio energia CPU e clicchiamo sul + affianco allo stato minimo della CPU. Questo valore deve essere su valori di circa il 5%.

Nota: chiedo scusa se qualche voce non è esatta, purtroppo non sono di fronte a un OS Windows. In caso di problemi commentate qui sotto, grazie!

Restartiamo ora al BIOS e resettiamo tutto allo stato stock, inclusi Speedstep, tutti i C States e Vcore, quindi salviamo e usciamo. Ritorniamo a Windows e confermiamo di essere in dead idle: nessun programma avviato e offline. Nessun programma "immondizia" in background e con il carico CPU minore del 2% - da Gestione attività - Performance.

Da CPU-Z otteniamo conferma che i valori di Voltaggio Core e Velocità Core sono circa i seguenti:

Core i
6a generazione 14 nanometri ... meno di 0.700 Volts @ 800 MHz
5a generazione 14 nanometri ... meno di 0.700 Volts @ 800 Hz
4a generazione 22 nanometri ... meno di 0.800 Volts @ 800 MHz
3a generazione 22 nanometri ... meno di 0.900 Volts @ 1600 MHz
2a generazione 32 nanometri ... meno di 1.000 Volts @ 1600 MHz
Vecchia Generazione 32 nanometri ... meo di 1.000 Volts @ 1600 MHz
Vecchia Generazione 45 nanometri ... meno di 1.000 Volts @ 1.600 MHz

Core 2
Legacy 45 nanometri ... meno di 1.100 Volts @ 2000 MHz
Legacy 65 nanomeri ... meno di 1.250 Volts @ 1600 MHz

Usiamo ora Core Temp per confermare che la Potenza è a seguente:

Core i
6a generazione 14 nanometri ... meno di 2 Watts
5a generazione 14 nanometri ... meno di 2 Watts
4a generazione 22 nanometri ... meno di 2 Watts
3a generazione 22 nanometri ... meno di 4 Watts
2a generazione 32 nanometri ... meno di 8 Watts
Vecchia generazione 32 nanometri ... meno di 8 Watts
Vecchia generazione 45 nanometri ... meno di 12 Watts

Nota: La potenza (Watts) non viene misurata nella vecchia generazione di Core i con socket 1366 e nei Legacy Core 2. Per questi valori fare riferimento alla Sezione 7.

Test:
Consenti al tuo setup di "adattarsi" per 10 minuti, quindi utilizza il termometro per misurare la temperatura ambientale. Usa Core Temp per misurare la temperatura dei tuoi Core.

Risultati:
I Core i dalla 2a alla 6a generazione dovrebbero attestarsi sugli 8°C sopra il valore ambientale, perciò circa 30°C. Alcune vecchie generazioni di Core i e Legacy Core 2 potrebbero essere più "freschi", tutto dipende dal sistema di raffreddamento interno.

Registra i tuoi dati e usali come riferimenti futuri. Quando i test saranno finiti, potrai resettare la macchina a configurazione precedente.


Sezione 15 - Migliorare e Temperature

Che sia stia parlando di una workstation stock o di un computer da gaming overclockato, le temperature dipendono sempre dalle componenti, dalla configurazione e dal flusso d'aria.

Ecco alcune cose da ricordare:

  • I dissipatori Intel sono generalmente adeguati all'uso normale. Se si è intenzionati a overcloccare potete pensare a upgradare il vostro dissipatore.
  • Utilizzando il Vcore automatico si "rischia" di riscaldare eccessivamente, e senza motivo, la CPU.
  • Overclock della memoria e profili XMP potrebbero influenzare la temperatura dei Processori Core i di qualche grado.
  • Schede grafiche "assiali" (come questa) ricircolano aria. Schede grafiche lineari (come questa) espellono aria.
  • Schede grafiche assiali lavorano meglio con CPU raffreddate a liquido. Schede grafiche lineari lavorano meglio con CPU raffreddate ad aria.
  • SLI / Crossfire lavorano meglio con schede lineari. Schede assiali potrebbero generare un flusso troppo grande di calore.
  • Un case troppo "riscaldato" può stressare hard drivers, memorie, chipsts, regolatori di voltaggio e alimentatore.
  • Computer ad alte prestazioni richiedono un flusso d'aria ampio in entrata e uscita, dunque la scelta della location è fondamentale.
  • Temperature troppo differenti con e senza "scocca" possono significare poco flusso d'aria all'interno del PC.
  • Un buon setup di cavi significa un buon circolo d'aria. Usa fascette, pazienza e fai attenzione ai dettagli.
  • Le ventole sono importati. Se vuoi un pc silenzioso prendi in considerazione un controller di ventole.
  • Se il case non è adeguato, è il momento di iniziare a sostituirlo.
  • Se usi il PC 24/7, ricorda che presto o tardi lì dentro ci sarà molta polvere da tirar via.
  • Pianifica regolari controlli interni della situazione "polvere".
  • Rimpiazza il tuo TIM. La maggior parte delle TIM iniziano a deteriorarsi dopo 2 anni.


Sezione 16 - Ricapitolando


  • La temperatura standard della stanza deve essere di 22°C.
  • L'ambiente influenza direttamente tutte le temperature interne di un PC.
  • Nessuna temperatura può essere inferiore o uguale a quella ambientale.
  • Se la temperatura ambientale aumenta, il "tetto" della temperatura della CPU è minore.
  • Temperature di BIOS e CPU non sono accurate al 100%.
  • La temperatura della "scocca" è la stessa del Core più caldo.
  • La temperatura del Core è lo standard per la misurazione della temperatura
  • Il limite che ogni CPU dovrebbe operare al di sotto è di 80°C
  • Temperature sui 70°C sono sicure
  • Eccessivi Vcore e temperature accelerano il fenomeno dell'elettromigrazione
  • Prime95 v26.6 Small FFT's è lo standard dei test termici
  • La differenza di temperature tra due Core è di massimo 10°C
  • I sensori delle temperature dei Core sono più accurati ad alte temperature
  • Temperature a carico minimo non sono molto accurate
  • I sensori possono essere testati con Real Temp
  • Per tutte le altre informazioni è disponibile pagina delle FAQ ufficiali di Intel al seguente indirizzo : http://www.intel.com/support/processors/sb/CS-033342.htm


Il seguente DOC prende spunto da Tom's Hardware, guida di CompuTronix con rev. 50926, tradotto e revisionato da Tom's Hardware Italia. Screen e foto dei rispettivi proprietari.


Per qualunque domanda non esitate a scrivere, se avrò tempo cercherò di rispondere a tutti. Grazie per la lettura :)
 

JGMod

Utente Attivo
440
92
CPU
INTEL CORE I7 4770K
Scheda Madre
Asus MAXIMUS Vl formula
HDD
Westin Digital blue dragon 2 tb SSD INTEL 120 GB
RAM
GSKILL 16 GB DDR3 2400MHZ
GPU
ASUS GTX 770
Monitor
SAMSUNG T24C300
PSU
CORSAIR CX 750M
Case
COOLER MASTER CM690ll NVIDIA EDIZION
OS
OSX MAVERIC WIN 8.1
Ciao ho letto la tua guida molto interessante ma mi stanno sorgendo dei dubbi sul mio impianto,visualizzando la temperatura della cpu sempre sotto i 50 gradi non riesco a capire perchè i core si riscaldano con una differenza di quasi 15.
CPU 35 GRADI
CORE1 50
CORE2 48
CORE3 48
CORE4 50
La cpu intel core i7 4770k
 

JGMod

Utente Attivo
440
92
CPU
INTEL CORE I7 4770K
Scheda Madre
Asus MAXIMUS Vl formula
HDD
Westin Digital blue dragon 2 tb SSD INTEL 120 GB
RAM
GSKILL 16 GB DDR3 2400MHZ
GPU
ASUS GTX 770
Monitor
SAMSUNG T24C300
PSU
CORSAIR CX 750M
Case
COOLER MASTER CM690ll NVIDIA EDIZION
OS
OSX MAVERIC WIN 8.1
Ciao ho letto la tua guida molto interessante ma mi stanno sorgendo dei dubbi sul mio impianto,visualizzando la temperatura della cpu sempre sotto i 50 gradi non riesco a capire perchè i core si riscaldano con una differenza di quasi 15.
CPU 35 GRADI
CORE1 50
CORE2 48
CORE3 48
CORE4 50
La cpu intel core i7 4770k
Ho risolto era AIDA64 ENGINE che mi dava valori sbagliati con Hwmonitor tutto funziona secondo le norme cpu stabile in full 45° e core 1-2-3-4 sui 50°gradi

Inviato da SM-G920F tramite App ufficiale di Tom\\\'s Hardware Italia Forum
 
  • Like
Reactions: Stefano Novelli

EnzoSapienza

Nuovo Utente
10
1
Salve, io con CPUID HW Monitor rilevo queste temperature (in ordine: attuale, min e max), è normale che il Core#2 sia più caldo degli altri?

upload_2017-7-24_16-30-2.png
 

Giampiero Strazzera

Nuovo Utente
15
3
ba92e409-32dc-477d-9524-b21e22ad7835.jpg
ba92e409-32dc-477d-9524-b21e22ad7835.jpg


Ciao ragazzi, questi sono i risultati dopo che ho effettuato il test. Sono abbastanza preoccupato... cosa posso fare? Come miglioro la situazione? Da poco ho pulito le ventole e cambiato la pasta termica. Premetto che è un HP omen per gaming. Grazie in anticipo per la vostra risposta.
 

powerix

Utente Èlite
4,922
1,134
CPU
i7 7700k @ 4,8 Ghz Delided con Coollaboratory Liquid Pro
Dissipatore
Custom
Scheda Madre
Asrock Z270 Extreme 4
HDD
2x1tb WD Blue + SSD 850evo 500gb + 1tb MX300
RAM
2x8 Trident Z 3000c15, 15-15-15-35
GPU
Gigabyte Aorus 1080ti liscia
Audio
nessuna
Monitor
Predator X34A 21:9 3440x1440 100hz
PSU
Evga G2 750w
Case
Corsair Carbide 750D Air Flow Edition
Periferiche
Logitech G403 + Korsair K65 RGB Rapid Fire
Net
Fibra Tim 100/20 ma va a 70/21
OS
Windows 10 Pro 64bit
Visualizza allegato 371429 Visualizza allegato 371429

Ciao ragazzi, questi sono i risultati dopo che ho effettuato il test. Sono abbastanza preoccupato... cosa posso fare? Come miglioro la situazione? Da poco ho pulito le ventole e cambiato la pasta termica. Premetto che è un HP omen per gaming. Grazie in anticipo per la vostra risposta.
Beh è un 7700hq. Non penso tu possa farci molto, scalda come il mio 7700k
Puoi fare undervolt ?

Inviato dal mio H8314 utilizzando Tapatalk
 

powerix

Utente Èlite
4,922
1,134
CPU
i7 7700k @ 4,8 Ghz Delided con Coollaboratory Liquid Pro
Dissipatore
Custom
Scheda Madre
Asrock Z270 Extreme 4
HDD
2x1tb WD Blue + SSD 850evo 500gb + 1tb MX300
RAM
2x8 Trident Z 3000c15, 15-15-15-35
GPU
Gigabyte Aorus 1080ti liscia
Audio
nessuna
Monitor
Predator X34A 21:9 3440x1440 100hz
PSU
Evga G2 750w
Case
Corsair Carbide 750D Air Flow Edition
Periferiche
Logitech G403 + Korsair K65 RGB Rapid Fire
Net
Fibra Tim 100/20 ma va a 70/21
OS
Windows 10 Pro 64bit
ciao, scusa la mia ignoranza ma non ho mai fatto un undervolt.. cosa devo fare?
Beh, sui portatili purtroppo non so aiutarti, ma sui desktop se hai una scheda madre abilitata per l'overclok puoi andare nel BIOS e abbassare i voltaggi della CPU.
Su alcuni portatili penso si possa se hai CPU sbloccate, ma attendi i più esperti
Qualcuno come nel thread che ti linko ha avuto lo stesso problema

Inviato dal mio H8314 utilizzando Tapatalk
 

Giampiero Strazzera

Nuovo Utente
15
3
Beh, sui portatili purtroppo non so aiutarti, ma sui desktop se hai una scheda madre abilitata per l'overclok puoi andare nel BIOS e abbassare i voltaggi della CPU.
Su alcuni portatili penso si possa se hai CPU sbloccate, ma attendi i più esperti

Inviato dal mio H8314 utilizzando Tapatalk
Ho trovato una guida su internet. Ho installato intel extreme tuning utility e abbassata la tensione. adesso sto testando il pc per vedere come va
 

powerix

Utente Èlite
4,922
1,134
CPU
i7 7700k @ 4,8 Ghz Delided con Coollaboratory Liquid Pro
Dissipatore
Custom
Scheda Madre
Asrock Z270 Extreme 4
HDD
2x1tb WD Blue + SSD 850evo 500gb + 1tb MX300
RAM
2x8 Trident Z 3000c15, 15-15-15-35
GPU
Gigabyte Aorus 1080ti liscia
Audio
nessuna
Monitor
Predator X34A 21:9 3440x1440 100hz
PSU
Evga G2 750w
Case
Corsair Carbide 750D Air Flow Edition
Periferiche
Logitech G403 + Korsair K65 RGB Rapid Fire
Net
Fibra Tim 100/20 ma va a 70/21
OS
Windows 10 Pro 64bit
Ho trovato una guida su internet. Ho installato intel extreme tuning utility e abbassata la tensione. adesso sto testando il pc per vedere come va
Attento a scendere troppo perché rischi instabilità

Inviato dal mio H8314 utilizzando Tapatalk
 

powerix

Utente Èlite
4,922
1,134
CPU
i7 7700k @ 4,8 Ghz Delided con Coollaboratory Liquid Pro
Dissipatore
Custom
Scheda Madre
Asrock Z270 Extreme 4
HDD
2x1tb WD Blue + SSD 850evo 500gb + 1tb MX300
RAM
2x8 Trident Z 3000c15, 15-15-15-35
GPU
Gigabyte Aorus 1080ti liscia
Audio
nessuna
Monitor
Predator X34A 21:9 3440x1440 100hz
PSU
Evga G2 750w
Case
Corsair Carbide 750D Air Flow Edition
Periferiche
Logitech G403 + Korsair K65 RGB Rapid Fire
Net
Fibra Tim 100/20 ma va a 70/21
OS
Windows 10 Pro 64bit
sembra che ci sia qualche miglioramento.. di quanto dovrei scendere secondo te?
beh, il mio 7700k stock boostava a 4,5 con 1,28v
adesso l'ho overlcokkato a 4,7 con 1,24, ho guadagnato in temperatura e clock
dipende da cpu a cpu, devi fare prove su prove, schermata blu in schermata blu, se non arrivi al limite è dura trovare la stabilità
Post automatically merged:

Salve, io con CPUID HW Monitor rilevo queste temperature (in ordine: attuale, min e max), è normale che il Core#2 sia più caldo degli altri?

Visualizza allegato 253866
si è normale, preoccupati se la differenza arriva a piu di 15 gradi
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: PS5 VS XBOX X/S?

  • Playstation 5

    Voti: 577 63.9%
  • XBOX Series X/S

    Voti: 326 36.1%