GUIDA Configurare i sensori su linux

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
Come configurare i sensori su linux

Visto che mi sono trovato nella spiacevole situazione di avere qualche problemino con i sensori di temperatura della mia scheda madre, ho pensato di portare qui per tutti una piccola guida su come procedere per visualizzare in linux i valori delle tensioni e le temperature rilevate dalla vostra scheda madre.

Questa guida non si pone come obiettivo di esaurire l'argomento, visto che la procedura varia molto da distribuzione a distribuzione e anche da kernel a kernel.
Potrebbe essere (anzi succederà) che le mie indicazioni non funzionino alla perfezione su tutte le configurazioni.
In tal caso, fermo restando la mia buona volontà di aiutare chi in difficoltà, non mi riterrò responsabile in alcun modo per eventuali danni materiali e non provocati seguendo questa guida.

Se volete contribuire arricchendo questo topic con esperienze e problemi,o aggiungendo le istruzioni dettagliate per altre distribuzioni fatelo pure o mandatemi un MP così che io possa inserirle nel testo principale della guida. Siete altresì liberi di segnalarmi via MP incongruenze, errori o sviste che di sicuro ci saranno.

Nota: Nel seguito della guida, parto dalla mia esperienza personale, basata su Sabaton Linux, se la tua distribuzione è diversa da Sabayon, Gentoo o altre distribuzioni Gentoo-based, controlla le voci in blu, che si riferiscono ad altre distribuzioni.

La configurazione di prova:

Intel Pentium 4 531
Asus P5B-Deluxe wi-fi
Ati Radeon X1300XT
1 GB ram Geil pc6400
Sabayon linux 3.3 amd64 DVD edition
Ambiente grafico KDE 3.5.7

Introduzione

Il kernel di linux (dalla versione 2.6.x) è in grado di supportare efficacemente numerosi chip di sensori tra i quali i famosi LM, i Winbond, gli Analog Devices e anche alcune soluzioni particolari come Abit uguru (oltre ai sensori integrati nei processori) senza la necessità di installazione di particolari drivers.
Il tutto viene gestito da un pacchetto chiamato lm_sensors (la cui pagina principale la trovate QUI ) che si interfaccia tra kernel e programmi frontend per visualizzare i valori rilevati dai sensori in ambiente grafico
 

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
PARTE 1: Configurazione del kernel

ATTENZIONE: QUESTA SEZIONE SI RIFERISCE A COLORO CHE NECESSITANO DI RICOMPILARE IL KERNEL PER ABILITARE IL SUPPORTO AI SENSORI. GENERALMENTE CIÒ NON È NECESSARIO IN QUANTO MOLTE DISTRIBUZIONI CONTENGONO GIÀ UN KERNEL MOLTO GENERICO PER SUPPORTARE TUTTO L'HARDWARE E QUINDI PREDISPOSTO ALLO SCOPO.

SE NON INTENDI O NON HAI LA NECESSITÀ DI RICOMPILARE IL KERNEL, PUOI SALTARE QUESTA SEZIONE E ANDARE DIRETTAMENTE ALLA PARTE 2


Con Sabayon non è necessario ricompilare il kernel per abilitare il supporto ai sensori. Tuttavia il kernel ultracompleto fornito di default non mi soddisfa e quindi ho deciso di eliminare opzioni che non mi interessano configurandolo a mano (Perchè dovrei volere il supporto alla porta parallela che non ho sulla mobo? E perchè abilitare il supporto RAID se non lo uso? :) ). Passo quindi a spiegare in linea generale come configurare un kernel (che nel mio caso è il 2.6.21-r2) per la lettura dei sensori per chi volesse cimentarsi nell'impresa.

Quasi mai è NECESSARIO farlo, tuttavia può essere divertente ed istruttivo provarci almeno una volta, e se ce l'ho fatta io che sono niubbo in materia di kernel, potete farcela anche voi :D

In generale, se possedete una distribuzione con kernel 2.6.x, va abilitato il supporto ai sensori nel momento in cui compilate il kernel.
Il supporto può essere integrato direttamente nel kernel oppure generato come modulo.
Le cose di cui necessitiamo sono due: il supporto a I2C e il driver specifico del sensore che volete rilevare.
I2C è un vecchi bus sviluppato da Philips che è usato per applicazioni con microcontrollori. Quasi sicuramente vi servirà abilitarlo nel kernel per avere il supporto del vostro chipset.
Dalla directory dove avete i sorgenti del kernel (nel mio caso il kernel è un Sabayon-2.6.21-r2) con permessi da root lanciate

shell ha detto:
make menuconfig

Nel menu per la configurazione del kernel scegliete la sezione "Device Drivers" e poi "I2C support".
Ora dovete impostare "I2C support" come incluso nel kernel o compilato come modulo. (Io sceglo di compilarlo nel kernel).
Alle voci "I2C Hardware bus support" scegliete e compilate (sempre come modulo o come incluso nel kernel) il driver dei dispositivi che avete a bordo. (Io scelgo di compilare come modulo Intel 82801 che è il driver per l'ICH).
Se sapete di avere a bordo anche delle eeprom o dei vecchi controllori alla voce "Miscellaneus I2C chip support" potete compilare i moduli per il supporto ad essi (io qui scelgo "EEprom reader" come modulo).

ATTENZIONE: Per i possessori di una distribuzione basata sul kernel 2.4.x, non è possibile compilare il supporto I2C direttamente nel kernel perchè non presente. Scaricate invece l'apposito pacchetto I2C dal vostro gestore di pacchetti oppure i sorgenti da QUI

Passiamo ora alla preparazione dei driver dei sensori veri e propri. Tornate al menu "Device Drivers" e scegliete la categoria "Hardware monitoring support".
Qui dovete includere il supporto al rilevamento (io lo compilo nel kernel) e poi cercare nella lista i sensori che avete on-board. Per le prime volte io vi consiglio di selezionarli tutti come moduli. Una volta identificati con lm_sensors sarà possibile levare quelli che non ci servono (selezioniamo quindi tutti come moduli).

Uscite dal menu di configurazione e compilate il kernel, installate i moduli e rebootate il sistema dal kernel appena creato.

IMPORTANTE: Ricordo che se incerti sull'hardware a bordo della scheda madre, è possibile compilare tutti i driver dei sensori e dei chip I2C come moduli, in modo da non appesantire troppo il kernel pur avendo a disposizione i driver per tutto. Ricordatevi però poi di ricompilare levando i moduli che non vi servono, alleggerirete di molto il sistema ;)
 

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
PARTE 2: Installazione e configurazione di lm_sensors

Se avete già un kernel preparato, oppure usate il generico fornito con la distribuzione, possiamo passare a installare e configurare lm_sensors.
L'installazione del pacchetto varia da distribuzione a distribuzione e in alcune può anche essere già presente.

Nel mio caso Sabayon include già lm_sensors, tuttavia provvedo ad aggiornarlo prima di proseguire nella rilevazione dei sensori, così da evitare problemi con hardware troppo recente (una lista completa dei sensori supportati da lm_sensors la trovate QUI ).

Nel caso di Sabayon (e in generale di distro Gentoo-based), prima di iniziare è maglio aggiornare l'elenco delle build di portage, entrando in una console e prendendo privilegi di root. Lanciamo quindi

shell ha detto:
emerge --sync && layman -S
Nota: ricordate che linux è case-sensitive, ovvero "layman -s" e "layman -S" sono due comandi differenti ;)

Aggiorniamo lm_sensors lanciando sempre coi privilegi di root portage:

shell ha detto:
emerge -a --update lm_sensors

Confermando poi quando richiesto, per la installazione del pacchetto e delle dipendenze.

Se la vostra distribuzione è differente da Sabayon, cercate lm_sensors nel gestore dei pacchetti ed installatelo o aggiornatelo. In particolare:
In Ubuntu potete lanciare
Ubuntu ha detto:
sudo apt-get install lm-sensors
In Fedora invece potete usare Yum per scaricare il pacchetto applet-sensors che contiene lm-sensors
Fedora ha detto:
yum install gnome-applet-sensors
Suse dovrebbe riuscire a scaricare ed installare il pacchetto da Synaptic, oppure con il solito apt-get.


In alternativa per i più coraggiosi è disponibile anche il sorgente QUI.

ATTENZIONE: Coloro i quali hanno una distribuzione basata su un kernel 2.4.x devono obbligatoriamente installare anche il pacchetto I2C scaricabile dallo stesso indirizzo, se non l'avete già fatto nella parte precedente!

Una volta finita la compilazione possiamo lanciare l'utility sensors-detect per cercare di rilevare i sensori presenti sulla scheda madre. Capite bene ora come sia importante lavorare con una versione recente di lm_sensors specie se come me avete una scheda madre abbastanza nuova.
 

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
Lanciamo nella shell con privilegi di amministratore
shell ha detto:
sensors-detect
che è un piccolo wizard che ci permette di scandagliare i vari bus interni del pc alla ricerca di sensori e chip di controllo.

Ecco cosa appare:
shell ha detto:
# sensors-detect revision 4348 (2007-03-18 02:45:21 -0700)

This program will help you determine which kernel modules you need
to load to use lm_sensors most effectively. It is generally safe
and recommended to accept the default answers to all questions,
unless you know what you're doing.

We can start with probing for (PCI) I2C or SMBus adapters.
Do you want to probe now? (YES/no):

Bene fin qua nessun problema, ci sta chiedendo se vogliamo scandagliare il bus PCI per dispositivi compatibili con I2C e SMBus (che è un sottoprotocollo di I2C). Diamo yes.

shell ha detto:
Probing for PCI bus adapters...
Use driver `i2c-i801' for device 0000:00:1f.3: Intel 82801H ICH8

We will now try to load each adapter module in turn.
Module `i2c-i801' already loaded.

If you have undetectable or unsupported adapters, you can have them
scanned by manually loading the modules before running this script.
We are now going to do the I2C/SMBus adapter probings. Some chips may
be double detected; we choose the one with the highest confidence
value in that case.
If you found that the adapter hung after probing a certain address,
you can specify that address to remain unprobed.

Next adapter: SMBus I801 adapter at 0400 (i2c-0)
Do you want to scan it? (YES/no/selectively):

Bene, il programma cerca di caricare i moduli dei driver del chipset che rileva automaticamente, ma nel mio caso ho già provveduto a caricarlo all'avvio dopo averlo compilato come modulo.
(Potete caricare moduli usando il comando modprobe $nomemodulo con privilegi di root).
Caricati i driver, inizia a scandagliare i vari dispositivi collegati all'ICH e ai bus di sistema. Qua ci chiede se vogliamo controllare il primo dispositivo. Diamo yes.

Client found at address 0x22
Probing for `National Semiconductor LM78'... No
Probing for `National Semiconductor LM78-J'... No
Probing for `National Semiconductor LM79'... No
Probing for `Winbond W83781D'... No
Probing for `Winbond W83782D'... No
Client found at address 0x50
Probing for `Analog Devices ADM1033'... No
Probing for `Analog Devices ADM1034'... No
Probing for `SPD EEPROM'... Success!
(confidence 8, driver `eeprom')
Probing for `EDID EEPROM'... No
Probing for `Maxim MAX6900'... No
Client found at address 0x52
Probing for `Analog Devices ADM1033'... No
Probing for `Analog Devices ADM1034'... No
Probing for `SPD EEPROM'... Success!
(confidence 8, driver `eeprom')

Some chips are also accessible through the ISA I/O ports. We have to
write to arbitrary I/O ports to probe them. This is usually safe though.
Yes, you do have ISA I/O ports even if you do not have any ISA slots!
Do you want to scan the ISA I/O ports? (YES/no):

La scansione sull'ICH8R ha trovato due dispositivi di tipo EEprom, che non sono sensori, ma che possono comunque essere letti da lm-sensors.
Viene anche indicato il modulo usato per accederci, ovvero "eeprom".
Da notare che maggiore è il numero di confidence, maggiore la probabilità che la rilevazione sia corretta.
In questo caso vengono segnalati i due chip SPD dei due banchi di ram Geil.
Procedo facendo scandagliare il bus ISA, dando yes.

shell ha detto:
Probing for `National Semiconductor LM78' at 0x290... No
Probing for `National Semiconductor LM78-J' at 0x290... No
Probing for `National Semiconductor LM79' at 0x290... No
Probing for `Winbond W83781D' at 0x290... No
Probing for `Winbond W83782D' at 0x290... No
Probing for `Silicon Integrated Systems SIS5595'... No
Probing for `VIA VT82C686 Integrated Sensors'... No
Probing for `VIA VT8231 Integrated Sensors'... No
Probing for `IPMI BMC KCS' at 0xca0... No
Probing for `IPMI BMC SMIC' at 0xca8... No

Some Super I/O chips may also contain sensors. We have to write to
standard I/O ports to probe them. This is usually safe.
Do you want to scan for Super I/O sensors? (YES/no):

Bene sembra che io non abbia dispositivi che possano essere gestiti sul bus ISA. Proseguiamo facendo rilevare i sensori di tipo SuperI/O, che sono per la maggior parte impiegati nelle schede madri. Fate quindi attenzione a questo passaggio, perchè molto probabilmente il vostro sensore sarà rilevato ora. Premo "y" e proseguo.

shell ha detto:
Probing for Super-I/O at 0x2e/0x2f
Trying family `ITE'... Yes
Found unknown chip with ID 0xa021
(logical device B has address 0x290, could be sensors)
Trying family `National Semiconductor'... No
Trying family `SMSC'... No
Trying family `VIA/Winbond/Fintek'... Yes
Found `Winbond W83627DHG Super IO Sensors' Success!
(address 0x290, driver `w83627ehf')
Probing for Super-I/O at 0x4e/0x4f
Trying family `ITE'... No
Trying family `National Semiconductor'... No
Trying family `SMSC'... No
Trying family `VIA/Winbond/Fintek'... No

Some CPUs or memory controllers may also contain embedded sensors.
Do you want to scan for them? (YES/no):

Ecco trovato il sensore della mia scheda madre! Si tratta di un modello Winbond abbastanza recente. Una volta rilevato, sono pronto per configurarlo ma prima sensors-detect mi chiede se voglio cercare sensori integrati nel processore (come il diodo termico degli Athlon o il sensore dei Core2Duo).
Notate bene che viene rilevato anche un sensore che non restituisce con certezza il modello. Per ora probabilmente è un chip non supportato, oppure un alias di una altro controllore. Non preoccupiamocene più di tanto. Diamo ancora una volta yes, e proseguiamo.

shell ha detto:
AMD K8 thermal sensors... No
Intel Core family thermal sensor... No
Intel AMB FB-DIMM thermal sensor... No

Now follows a summary of the probes I have just done.
Just press ENTER to continue:

Essendo il mio pc basato su un processore Prescott, non è presente nessun sensore di temperatura integrato nella cpu.
A questo punto abbiamo finito la scansione dei chip e possiamo premere semplicemente enter per poter vedere un riassunto dei sensori trovati.

shell ha detto:
Driver `eeprom' (should be inserted):
Detects correctly:
* Bus `SMBus I801 adapter at 0400'
Busdriver `i2c-i801', I2C address 0x50
Chip `SPD EEPROM' (confidence: 8)
* Bus `SMBus I801 adapter at 0400'
Busdriver `i2c-i801', I2C address 0x52
Chip `SPD EEPROM' (confidence: 8)

EEPROMs are *NOT* sensors! They are data storage chips commonly
found on memory modules (SPD), in monitors (EDID), or in some
laptops, for example.

Driver `w83627ehf' (should be inserted):
Detects correctly:
* ISA bus, address 0x290
Chip `Winbond W83627DHG Super IO Sensors' (confidence: 9)

I will now generate the commands needed to load the required modules.
Just press ENTER to continue:

Ecco il riassunto con i nomi dei moduli che serviranno per configurare i sensori e premendo enter... Magia magia!

shell ha detto:
If you want to load the modules at startup, generate a config file
below and make sure lm_sensors gets started at boot time; e.g
$ rc-update add lm_sensors default
To make the sensors modules behave correctly, add these lines to
/etc/modules.d/lm_sensors and run modules-update:

#----cut here----
# I2C module options
alias char-major-89 i2c-dev
#----cut here----

If you have some drivers built into your kernel, the list above will
contain too many modules. Skip the appropriate ones! You really
should try these commands right now to make sure everything is
working properly. Monitoring programs won't work until the needed
modules are loaded.

To load everything that is needed, execute the commands below...

#----cut here----
# I2C adapter drivers
modprobe i2c-i801
# Chip drivers
modprobe eeprom
modprobe w83627ehf
# sleep 2 # optional
/usr/bin/sensors -s # recommended
#----end cut here----

Do you want to overwrite /etc/conf.d/lm_sensors? Enter s to specify other file name?
(yes/NO/s):

Ecco qua i comandi da eseguire, con i diritti di root (potete farlo semplicemente lanciando nano nomefile dalla stessa console). Seguite questi semplici comandi e riuscirete a configurare perfettamente lm_sensors.
Fate seguire poi a tutto questo una conferma per fare scrivere automaticamente dal wizard il file dove risiedono le informazioni per il caricamento di lm-sensors.
Innanzi tutto aggiungiamo lm-sensors al runlevel di default per caricarlo all'avvio con "rc-update add lm_sensors default".

Per Ubuntu e famiglia, potete svolgere questa operazione dando in sequenza i comandi "sudo touch /etc/init.d/lm_sensors" e successivamente "sudo update-rc.d lm_sensors defaults".


Poi è sufficiente aggiungere le righe generate tra i due "cut here" ai files indicati.

Nota: se avete integrato il supporto dei sensori direttamente nel kernel, probabilmente non necessiterete di caricarne i moduli con modprobe. Saltate pure le righe che si riferiscono a moduli integrati nel kernel.

Salvate i files e fate un reboot (non è necessario, basterebbe un "env-update" seguito da "rc" per lanciare lm_sensors.).
Il vostro lm_sensors è configurato correttamente se riesce a caricare tutti i moduli specificati.
 
Ultima modifica:

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
PARTE 3: Configurare un'applicazione per mostrare i valori del sensore

Ok ora abbiamo lm_sensors installato e funzionante, caricato all'avvio. Non ci resta altro da fare che scegliere un'applicazione per mostrare i valori rilevati dal sensore direttamente nel nostro ambiente grafico.
Perchè? Perchè è molto bello visivamente e perchè ci dà quel senso di controllo completo sulla nostra macchina che gli utenti Windows non avranno mai :)
Scherzi a parte, non abbiamo fatto tutto questo solo per divertimento, ed è arrivato il momento di vedere realmente cosa ne tiriamo fuori.

KDE include un piccolo tool per visualizzare i valori rilevati dai sensori, e si chiama Ksensors. Tuttavia, il look un pò spartano di questa applicazione, mi ha convinto a passare al migliore Gkrellm, un ottimo applicativo in grado di mostrare carico dei processori, della rete, degli hard disk, di /proc, insomma un vero e ottimo pannello per supervisionare il sistema e gli utenti loggati.
Se poi contate che ha una collezione di 200 e oltre skin e moltissimi plugin per il bluetooth, per il wifi ecc ecc, vedrete che presto non ve ne separerete più.

Per chi volesse usare il più semplice Ksensors, le operazioni sono molto più immediate anche se il risultato è meno accattivante graficamente. (penso che prima o poi inserirò anche le istruzioni per usare Ksensors)

Sabayon include già GKrellm, ma per avere l'ultima versione provvediamo a riinstallarlo e ad aggiornarlo entrando in una shell come utente root.
shell ha detto:
emerge -av --update gkrellm

E per chi vuole adattare GKrellm al suo stile del desktop installiamo anche
shell ha detto:
emerge -av --update gkrellm-themes

Ricordo a tutti che le procedure qui sopra indicate sono riferite a Gentoo o Sabayon che adottano il gestore di pacchetti Portage. Naturalmente potete installare GKrellm anche da altri gestori di pacchetti o compilare il sorgente che trovate QUI (sono presenti anche pacchetti rpm e specifiche per distribuzioni)

Una volta installato Gkrellm lanciamolo.

Gkrellm è potente e può essere configurato a piacere semplicemente cliccando col tasto destro del mouse sul pannello.
Non posso (ne voglio :D ) spiegarvi come configurare GKrellm in toto, per questo guardate sul sito linkato sopra.
Per quello che ci interessa, basta cliccare col destro sulla prima barra in alto (com il nome del sistema), andare in configuration, scegliere builtins e cliccare su sensors.
Appare quindi a sinistra una tab setup selezionata la quale, potrete controllare tutti i rilevamenti compiuti dal sensore con le etichette che di default il sensore assegna alle linee di I/O, separate in linee di temperatura, linee di rpm di ventole e linee di misurazione dei voltaggi.
Siccome vogliamo qualcosa di meno criptico di "Inline1", possiamo rinominare i segnali a piacere cliccando sull'etichetta ed inserendo il nome desiderato.
Logicamente ci saranno linee non collegate a nessun sensore e che quindi non vogliamo visualizzare nel pannello di GKrellm. Disabilitamone quindi la presenza cliccando nella colonna "enable". Scegliete accuratamente le linee che hanno senso. Vi troverete probabilmente con linee che segnano 125°C o +0,56V... Sono valori senza senso, quindi levateli.
Potete anche impostare allarmi sui limiti di temperature e decidere cosa fare nel caso ad esempio la temperatura del processore salga oltre 70°.
Per fare questo seleziono la label CPU_TEMP e scelgo alarm. Dal pannello che si apre è possibile impostare le azioni da far eseguire a GKrellm nel caso la temperatura vada oltre limiti
Potete impostatre anche avvisi sonori o lo spegnimento della macchina.

Alternativa: Usare Kima

AMD64 mi ha segnalato questo applet che potete utilizzare per monitorare le temperature e molto altro. Lo potete trovare QUI.
Kima sta per KIcker Monitoring Applet, ed è un piccolo applicativo che vi permette di controllare le temperature in KDE con un indicatore posizionabile nel vassioio (barra) di sistema. Sicuramente meno "invasivo" di GKrellm, è molto comodo e si integra col look di KDE.

Nella pagina linkata sopra sono presenti pacchetti per le maggiori distribuzioni (Ubuntu, Suse, Mandriva e anche Slackware); gli utenti di distribuzioni Gentoo-based troveranno Kima anche come ebuild nell'albero di portage alla voce "kde-misc/kima".

Una volta installato il pacchetto, potete facilmente inserirlo in un pannello a piacere di KDE cliccando col tasto destro in una zona vuota e scegliendo "Aggiungi un'applet al pannello...".
Fatto questo digitate nella casella di ricerca kima e confermate la scelta.

Probabilmente Kima occuperà buona parte del pannello indicando sensori inutili o che voi non volete vedere. Per configurarlo, semplicemente cliccate col tasto destro su uno dei sensori indicati da Kima e selezionate "Preferences".
Dal pannello aperto potete decidere quali sensori Kima mostrerà spuntandone il nome nell'elenco a sinistra. Potete anche cambiare etichetta e colore nonchè scegliere il carattere della visualizzazione.
Nel mio caso Kima ha dato un problema con Beryl, facendolo crashare in una sola occasione. Credo che questo sia imputabile a Beryl stesso, più che a Kima.
Consiglio questa applet a chi vuole personalizzare in modo semplice e non invasivo il proprio desktop.

UPDATE: Alternativa per GNOME, usare GNOME Sensors Applet

Gnome Sensors Applet è l'equivalente per Gnome di Kima, con la differenza che questo frontend può ricavare informazioni anche da ACPI tramite il kernel e contiene controlli fatti appositamente per macchine IBM, Imac e PowerPC.
Il programma richiede GNOME 2.8 per funzionare e crea nel vassoio di sistema delle icone che possono assumere la forma di grafici di temperatura o di indicatori letterali.
Il pacchetto può essere scaricato da QUI, mentre per i più coraggiosi i sorgenti li trovare QUI.
Gli amici con distribuzioni utilizzanti Portage (Gentoo/Gentoo-based) troveranno le ebuild di questa applett alla voce "gnome-extra/sensors-applet" dell'albero di Portage.
Purtroppo non posso darvi una mano nella configurazione perchè non uso Gnome e non saprei da che parte iniziare... Se qualcuno volesse contribuire, mi invii pure la sua procedura in mp, provvederò ad aggiungerla.
 
Ultima modifica:

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
NOTE E COMPENDI

Compendio: comandi utili

Per acquisire i diritti di amministratore in una console
digitare "su" ed inserire la password di root quando richiesto. Se il login va a termine vedrete la linea di identazione che cambia colore e vi troverete in /home/root.
Per utenti Ubuntu il comando è "sudo $nomecomando"

Come installare un pacchetto da sorgenti
Dopo aver scaricato il pacchetto, scompattatelo in una directory e aprite una console. Usando i privilegi di root, la procedura è quasi sempre la seguente: Entrate nella directory dove ci sono i sorgenti e digitate "run configure" o "./configure". Dopo aver fatto questo, digitate "make" e infine "make install". ricordatevi di aggiornare le voci di Lilo o Grub dopo aver copiato il kernel.

Siti utili

Homepage di lm_sensors
Lista dell'hardware supportato
Download del sorgente di lm-sensors

Homepage di GKrellm

Homapage di Kima

Wiki *buntu per lm-sensors

Homepage di GNOME Sensors Applet

Kernel.org, dove potete scaricare i sorgenti dei kernel
Attenzione! Usate i sorgenti distribuiti con la vostra distribuzione se potete!

Problemi noti

Lm-sensors NON DEVE ESSERE INSTALLATO su portatili IBM Thinkpad, pena il danneggiamento della scheda madre. Maggiori informazioni QUI

Come ho provato sulla mia pelle, c'è un problema con il modulo w83627ehf ha una bug nota col kernel 2.6.20, che ne impedisce il corretto funzionamento, col risultato che il modulo non si carica. Questa bug è risolta con il kernel 2.6.21-r1.
 
Ultima modifica:

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
SCREENSHOT

Ecco qui il mio desktop dopo la configurazione. Potete vedere GKrellm (il pannello nero lucido sul lato destro del desktop) al quale ho cambiato il tema per renderlo più "consono" allo stile del mio KDE, Nel pannello in basso invece potete vedere Kima, di fianco al cestino. Ho scelto il carattere di default (ma è possibile cambiarlo per entrambi gli applicativi) e il colore bianco per farlo risaltare sullo sfondo.
A voi la scelta! Io per ora resto fedele a GKrellm, ma devo dire che Kima mi ha impressionato come semplicità...



P.S: L'immmagine è sempre puramente casuale :asd:
 

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
QUI potete trovare una galleria di screenshot per GNOME Sensors applet.

Inviatemi in MP il link al vostro screenshot su imageshack o postatelo pure qui sotto ;) Magari quando avrò tempo/voglia lo proverò anche io...
 

munky

Utente Attivo
1,460
1
CPU
PHENOM II X2 545 BOX
Scheda Madre
GA-MA790X-UD3P
HDD
MAXTOR/SEAGATE 1TB SATAII
RAM
DDRII 4GB 800MHZ KINGSTON
GPU
ATI RADEON HD4850 1GB PCI-E
Audio
Integrata nella scheda madre
Monitor
ASUS 22" LCDVH222D
PSU
750W
Case
CODEGEN MIDDLE 6236LA2 xd
OS
WINDOWS 7 HOME PREMIUM 64BIT
ermh ma è normale che mi segnali una sola temperatur ?
 

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
munky ha detto:
ermh ma è normale che mi segnali una sola temperatur ?

Err dipende dal sensore e dalla scheda madre... Che scheda madre è?
Quale è l'applicazione che te ne segna solo una?
 

munky

Utente Attivo
1,460
1
CPU
PHENOM II X2 545 BOX
Scheda Madre
GA-MA790X-UD3P
HDD
MAXTOR/SEAGATE 1TB SATAII
RAM
DDRII 4GB 800MHZ KINGSTON
GPU
ATI RADEON HD4850 1GB PCI-E
Audio
Integrata nella scheda madre
Monitor
ASUS 22" LCDVH222D
PSU
750W
Case
CODEGEN MIDDLE 6236LA2 xd
OS
WINDOWS 7 HOME PREMIUM 64BIT
un pò vecchiotta ati radeon9100pro l'applicazione è gkrellm
 

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
munky ha detto:
un pò vecchiotta ati radeon9100pro l'applicazione è gkrellm

In genere le schede vecchie non hanno molti sensori... Quella che ti rileva probabilmente è il Lm messo sulla scheda video...
Fai conto che io ho anche un p3 su una Asus Tusl-2c che rileva la temperatura del processore e basta, Oppure una vecchia P2B che non rileva nulla ;)
 

munky

Utente Attivo
1,460
1
CPU
PHENOM II X2 545 BOX
Scheda Madre
GA-MA790X-UD3P
HDD
MAXTOR/SEAGATE 1TB SATAII
RAM
DDRII 4GB 800MHZ KINGSTON
GPU
ATI RADEON HD4850 1GB PCI-E
Audio
Integrata nella scheda madre
Monitor
ASUS 22" LCDVH222D
PSU
750W
Case
CODEGEN MIDDLE 6236LA2 xd
OS
WINDOWS 7 HOME PREMIUM 64BIT
beh se è la scheda video 40°C mi pare esagerato Oo
 

ElFo!

Utente Attivo
1,053
12
CPU
Intel Pentium4 531 @ 3,6GHz
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe WiFi
HDD
2x320 GB Hitachi - Raid 0
RAM
1 Gb Geil Ultra PC6400
GPU
Ati Sapphire Radeon X1300XT
Audio
Intel HD Audio (Azalia)
Monitor
Eizo Nanao FlexScan L367
PSU
460W Tagan
OS
Sabayon Linux 3.4e Core install :D - kernel 2.6.22 modificato
Non sono esperto di schede video e probabilmente c'entra poco, vista la differenza di architettura, ma la mia attualmente sta a 56...

Per provare se veramente è quella della scheda video prova a lanciare qualcosa di pesante come calcoli e vedi se sale repentinamente... Se è così è il processore, altrimenti potrebbe essere scheda video o mobo.

Ma LM_sensors quando hai fatto la procedura per trovare i sensori che sensore ti ha detto che è? Su che bus l'ha trovato?
 

munky

Utente Attivo
1,460
1
CPU
PHENOM II X2 545 BOX
Scheda Madre
GA-MA790X-UD3P
HDD
MAXTOR/SEAGATE 1TB SATAII
RAM
DDRII 4GB 800MHZ KINGSTON
GPU
ATI RADEON HD4850 1GB PCI-E
Audio
Integrata nella scheda madre
Monitor
ASUS 22" LCDVH222D
PSU
750W
Case
CODEGEN MIDDLE 6236LA2 xd
OS
WINDOWS 7 HOME PREMIUM 64BIT
ermh....boh ? XD comunque ho risolto basta che quando non sono al pc lo spengo che non sale mai oltre i 30 ^^
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 29 22.1%
  • Gearbox

    Voti: 2 1.5%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 85 64.9%
  • Square Enix

    Voti: 10 7.6%
  • Capcom

    Voti: 6 4.6%
  • Nintendo

    Voti: 18 13.7%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 11 8.4%