Windows update: stop ai pirati

  • Autore discussione greengio
  • Data d'inizio
G

greengio

Ospite
Aggiornamenti solo per copie originali

Dopo voci, indiscrezioni e smentite, è arrivata l'ufficialità: entro la metà del 2005 Microsoft renderà disponibili i suoi aggiornamenti online soltanto per le copie legali di Windows. Tecnicamente parlando, si tratta di un'iniziativa volta soprattutto a limitare la pirateria, piaga hi-tech che da sempre mina il mercato del sistema operativo di Bill Gates. Nel dettaglio, stando alla comunicazione del colosso di Redmond, dalla famosa e spesso preziosa sezione "Update" di Microsoft saranno esclusi tutti gli utenti che utilizzano copie illegali. Per i proprietari di copie non registrate, dunque, non saranno più disponibili né aggiornamenti, né patch.


A individuare gli "imbroglioni" e a negare loro l'accesso al download ci penserà Windows Genuine Advantage, nuovo sistema di sicurezza sviluppato appositamente per controllare l'autenticità dei codici d'ingresso e dei sistemi operativi che richiedono gli aggiornamenti sul Web.

In base al nuovo programma di verifica, gli utenti dovranno provare di aver ottenuto le loro copie in modo legittimo per ricevere "maggiore affidabilità e un accesso più rapido agli aggiornamenti" di Windows XP, l'ultima versione del sistema operativo più utilizzato al mondo.

Attivo a partire dal 7 febbraio in Cina, Norvegia e Repubblica Ceca, l'innovativo sistema Microsoft verrà esteso in tutto il mondo entro la metà del 2005. Per incentivare l'iniziativa, la casa di Redmond ha ideato un sistema di bonus e sconti legato all'utilizzo dei servizi a pagamento di "Windows Update" e "Download Center". Per chi scoprisse di utilizzare una copia pirata e volesse procedere a regolarizzare la sua posizione, Microsoft ha previsto la possibilità di accedere all'acquisto di licenze scontate che potranno essere aggiornate soltanto con l'update automatico programmato dalla software-house.

Durante la verifica del sistema operativo utilizzato, garantiscono i vertici di Redmond, non verranno raccolti ulteriori dati personali degli utenti che si sottoporranno al controllo. Nel dettaglio, infatti, la scansione di Windows Genuine Advantage riguarderà soltanto product key, versione del sistema operativo, informazioni sul Bios e sui componenti del computer. Soltanto in alcuni casi particolari, precisa Microsoft, il sistema potrebbe chiedere all'utente la tipologia d'utilizzo del pc, la marca e la città dove è stato acquistato, ma in nessuna maniera si potrà giungere all'identificazione del proprietario.

Stando ai numeri diffusi da Microsoft, a causa della pirateria legata a Windows, nel corso degli ultimi dieci anni la più grande software-house del mondo ha registrato perdite nell'ordine di miliardi di dollari. La controffensiva di Bill Gates è partita: utenti avvertiti


Fonte: TGCOM.it
 
D

DIDAC

Ospite
E fu così che Linux soppiantò il colosso microsoft... :D
 
L

logan

Ospite
fatta la legge trovato l'inganno.....secondo voi da metà 2005 tutti si prenderanno una copia originale di windows?....mah....
cmq io non ho detto niente... :D:D:D:D:D
 

blasterr

Utente Attivo
704
1
CPU
Core 2 E8400
Scheda Madre
DFI LanParty DK P35-T2RS
HDD
2 x 500 Gbyte
RAM
2 gb ocz 8800
GPU
Nvidia 8800 gt
Audio
bose 5.1
Monitor
acer ali1916w
PSU
580 power station thermaltake
Case
Thermaltake armor
OS
windows xp sp3
DIDAC ha detto:
E fu così che Linux soppiantò il colosso microsoft... :D

e sarebbe anche ora .... :D :D :D :D :D
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 6 20.7%
  • Gearbox

    Voti: 0 0.0%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 21 72.4%
  • Square Enix

    Voti: 0 0.0%
  • Capcom

    Voti: 0 0.0%
  • Nintendo

    Voti: 4 13.8%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 1 3.4%