DOMANDA truffa online, trovato il colpevole, cosa fare adesso?

pingalep

Utente Attivo
287
20
Hardware Utente
CPU
atom n260
Scheda Madre
little fall
Hard Disk
80gb
RAM
2gb ddr2
Scheda Video
intel
Monitor
22" FS scrauso ma wide!
Alimentatore
80w flex-atx
Sistema Operativo
xp sp3
ciao a tutti, sono stato truffato a marzo scorso per 1000 euro, ho fatto un bonifico per attrezzatura fotografica a un iban intestato a persona di cui avevo copia della carta di identità in foto, mi ero fatto mandare un sacco di foto dell'attrezzatura.
col senno di poi sono stato comunque poco accorto. ho sporto denduncia poco dopo con tutti i riferimenti digitali delle comunicazioni, copia storico annuncio etc.
cosa insperata hanno trovato il colpevole pare, più o meno della stessa zona del sedicente venditore(sicilia), e i carabinieri del posto mi chiedono se voglia ritirare la denuncia di querela e quindi voglia evitare di procedere in sede penale. domani andrò in caserma per chiarimenti ed eventuali proponimenti se ho capito bene.
cosa mi consigliate di fare?
so che i truffatori sono piuttosto tutelati da leggi bislacche e che un rito penale è un salasso, come lo è un rito civile. ci sono modalità più economiche e veloci quando il frodatore è noto? un giudice di pace? quello che temo è la fantomatica multa che chiude la faccenda per il truffatore e non rimborsa me dei soldi persi.

mi rendo conto di non aver mandato la raccomandata con intimazione della soddisfazione del contratto o soluzione di esso, èèèma non sapendo se ci fosse stato un furto di identità non capivo bene come comportarmi.

grazie a chiunque possa darmi un consiglio adeguato in merito!
 

quizface

Utente Èlite
8,571
2,520
Hardware Utente
ciao a tutti, sono stato truffato a marzo scorso per 1000 euro, ho fatto un bonifico per attrezzatura fotografica a un iban intestato a persona di cui avevo copia della carta di identità in foto, mi ero fatto mandare un sacco di foto dell'attrezzatura.
col senno di poi sono stato comunque poco accorto. ho sporto denduncia poco dopo con tutti i riferimenti digitali delle comunicazioni, copia storico annuncio etc.
cosa insperata hanno trovato il colpevole pare, più o meno della stessa zona del sedicente venditore(sicilia), e i carabinieri del posto mi chiedono se voglia ritirare la denuncia di querela e quindi voglia evitare di procedere in sede penale. domani andrò in caserma per chiarimenti ed eventuali proponimenti se ho capito bene.
cosa mi consigliate di fare?
so che i truffatori sono piuttosto tutelati da leggi bislacche e che un rito penale è un salasso, come lo è un rito civile. ci sono modalità più economiche e veloci quando il frodatore è noto? un giudice di pace? quello che temo è la fantomatica multa che chiude la faccenda per il truffatore e non rimborsa me dei soldi persi.

mi rendo conto di non aver mandato la raccomandata con intimazione della soddisfazione del contratto o soluzione di esso, èèèma non sapendo se ci fosse stato un furto di identità non capivo bene come comportarmi.

grazie a chiunque possa darmi un consiglio adeguato in merito!
Mettiti il cuore in pace, evita di spendere altri soldi. La prossima volta fa più attenzione. La denuncia comunque non la ritirerei a meno di ricevere la somma persa (o parte di essa), ma non sperarci troppo.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando