-

[DOMANDA] Tralicci alta tensione

gighenxxx

Utente Attivo
115
5
Hardware Utente
CPU
i7 6700k
Dissipatore
cooler master hyper t4
Scheda Madre
msi z170a gaming m3
Hard Disk
western digital caviar blue 1tb 7200rpm
RAM
geil 16gb(8GBx2) 3000mhz forza heatsink
Scheda Video
zotac gtx 1060 6gb amp edition
Alimentatore
corsair vs650 80+ bronze
Case
itek cyclone
Sistema Operativo
windows 10
#1
Buona sera a tutti!
Sto per farvi una domanda veramente stupida vista i bei argomenti trattati in questa sezione, ma purtroppo non avendo trovato una risposta soddisfacente in rete provo a chiedere qua a voi. La domanda é: i cavi dell'alta tensione fanno più pancia d'estate o d'inverno? Allora la risposta a cui sono pervenuto é che d'estate sono più lunghi per via delle temperature più alte che causano una maggiore dilatazione e allungamento del cavo rispetto all'inverno. Tuttavia, non so perché ma mi ricordo che durante i miei studi passati alle medie e biennio superiori (perché solo in quei due anni ho studiato chimica e fisica) mi era capitato di leggere una spiegazione totalmente al contrario che indicava che i cavi avevano una maggiore pancia in inverno ma non ricordo assolutamente la spiegazione.
Grazie a tutti per le eventuali risposte.
 

quizface

Utente Attivo
6,396
1,684
Hardware Utente
#2
Buona sera a tutti!
Sto per farvi una domanda veramente stupida vista i bei argomenti trattati in questa sezione, ma purtroppo non avendo trovato una risposta soddisfacente in rete provo a chiedere qua a voi. La domanda é: i cavi dell'alta tensione fanno più pancia d'estate o d'inverno? Allora la risposta a cui sono pervenuto é che d'estate sono più lunghi per via delle temperature più alte che causano una maggiore dilatazione e allungamento del cavo rispetto all'inverno. Tuttavia, non so perché ma mi ricordo che durante i miei studi passati alle medie e biennio superiori (perché solo in quei due anni ho studiato chimica e fisica) mi era capitato di leggere una spiegazione totalmente al contrario che indicava che i cavi avevano una maggiore pancia in inverno ma non ricordo assolutamente la spiegazione.
Grazie a tutti per le eventuali risposte.
Penso che tu non fossi un grande studioso della materia perché ti ricordi male. :popo:
L'unica cosa che può essere pericolosa in inverno e quindi (allungare e spezzare i cavi) e' il peso per la presenza di ghiaccio che si può formare sul cavo a bassissime temperature
 
Mi Piace: gronag

gighenxxx

Utente Attivo
115
5
Hardware Utente
CPU
i7 6700k
Dissipatore
cooler master hyper t4
Scheda Madre
msi z170a gaming m3
Hard Disk
western digital caviar blue 1tb 7200rpm
RAM
geil 16gb(8GBx2) 3000mhz forza heatsink
Scheda Video
zotac gtx 1060 6gb amp edition
Alimentatore
corsair vs650 80+ bronze
Case
itek cyclone
Sistema Operativo
windows 10
#3
Si avevo pensato anche a quello ma credevo dovesse essercene una quantità piuttosto abbondante per provocare un allungamento maggiore rispetto a quello causato dal calore.
 

gronag

Utente Attivo
16,535
5,328
Hardware Utente
#4
Si avevo pensato anche a quello ma credevo dovesse essercene una quantità piuttosto abbondante per provocare un allungamento maggiore rispetto a quello causato dal calore.
I parametri che possono modificare lo sviluppo della "catenaria" sono le variazioni di temperatura (in base ad un coefficiente di dilatazione termica) e quelli che riguardano alcuni elementi meccanici che agiscono sui cavi quali i manicotti di ghiaccio e la pressione del vento (oltre, naturalmente, al peso proprio dei conduttori metallici, che può essere "inglobato" tra gli altri "sovraccarichi" meccanici) :sisi:
Ora, gli allungamenti (e gli accorciamenti) dei conduttori dipendono dal bilanciamento di queste componenti, dal loro equilibrio "statico" :sisi:
Ebbene, questi due fattori, quello termico e quello elastico, si bilanciano a vicenda: ad es., ad un aumento di temperatura corrisponde un allungamento per effetti termici ma tale allungamento fa diminuire il "tiro" del cavo, il quale si accorcia e quindi alla fine l'allungamento è minore rispetto a quello che l'aumento di temperatura avrebbe causato se il conduttore non fosse sospeso :asd:
L'inverso accade quando la temperatura diminuisce (rispetto ai 15°C dello stato iniziale, detto EDS - every day stress, ossia il tiro delle campate viene fissato in modo che sia costante alla temperatura ambiente di 15°C, senza sovraccarichi meccanici e senza circolazione di corrente) :D
Naturalmente se c'è circolazione di corrente nel conduttore il modello di complica perché la temperatura ambiente e quella del conduttore sono diverse a causa dell'energia dissipata per effetto Joule (si pronuncia "giu:l", non "giaul" come qualche libro di fisica erroneamente riporta): in questo caso occorre tenere conto dell'influenza del vento da un punto di vista termico (facilita la "convezione") :sisi:
Da tutte queste considerazioni sull'ambiente e così via, scaturisce la formulazione del "parametro di tesatura" della catenaria nelle varie condizioni di esercizio :sisi:
Questo vale per la singola campata, per una "tratta" formata da più campate il modello va adeguatamente modificato :)
A presto ;)

P.S. Sarei curioso di sapere chi ha parlato di queste "baggianate" dei maggiori e minori allungamenti/accorciamenti in inverno e in estate, tanto per farmi 4 risate … ah ah ah … :D

P.P.S. La catenaria non è un arco di parabola (sebbene in determinate condizioni possa essere approssimata ad una parabola equivalente), si tratta di un "coseno iperbolico" … eh eh eh … :asd:
 

Discussioni Simili


Entra

Guarda il video live di tomshardwareita su www.twitch.tv