PROBLEMA Temperature alte e throttling, cambiare dissipatore o scheda madre?

Qazim

Nuovo Utente
Salve a tutti, ho una scheda madre msi 970a-g43 (conosciuta perché priva di un sistema di raffreddamento vrm...), abbinata a un fx 8320 (è il massimo supportato dalla scheda madre, tanto per capirci fx 8350 non è supportato), ecco come si è sviluppato il problema:
1-la ventola stock del processore fa un rumore insopportabile, di conseguenza ho deciso di cambiarla optando per un arctic freezer 13 limited edition, pensando che le temperature in gamig si sarebbero abbassate permettendomi dunque di dimenticare i 60 gradi della cpu in gaming, i quali pensavo fossero la causa dei continui cali di frame in bf4;
2-per curiosità, PRIMA di comprare il nuovo dissipatore, ho fatto delle ricerche su internet cercando le prestazione di tale dissipatore (arctic freezer 13 limited edition) sulla mia scheda madre, ho dunque scoperto che la mia scheda non ha un sistema di raffreddamento per i vrm, da ciò è nato l'amletico dubbio: ma il throttling del mio processore è causato dalle temperature della scheda madre o del dissipatore?
Ho fatto qualche test, vi invio i risultati.
La soluzione a cui sono arrivato è questa: compro prima un dissipatore per la cpu (sì, ma quale? non deve essere più alto di 150 mm) per spostare aria verso la cpu e la scheda madre (quindi con la ventola che soffia verso il basso) in maniera tale da limitare un poco l'aumentare delle temperature (e, ovviamente, eliminare il rumore che fa il dissipatore stock!), e infine, se il problema non si risolverà, cambierò scheda madre con l'ottima GA-970a-ud3p.
Quindi, ricapitolando, le domande sono:
1-Il throttling è causato dalla scheda madre o dalle temperature della cpu? Spero nella seconda possibilità...
2-Quale dissipatore, che costi al massimo 40 euro, dovrei scegliere? Mi piacerebbe comprarne uno facile da montare.
3-Quali sono le temperature massime, sia della scheda madre che della mia cpu, con le quali operare?
4-Perché il moltiplicatore raggiunge 18.5 in full load e non 20 (valore, quest'ultimo, raggiunto raramente)?
Grazie mille!

N.B. il throttling è cominciato quando tmpin1 ha sforato 100 gradi , mentre il prcessore a 60 gradi continuava a lavorare in full load (ma ciò non significa per forza che sia la scheda madre la causa, potrebbe darsi che il processore si sia fermato poco prima di raggiungere i 61 gradi...)
 

Allegati

serassone

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
29,198
8,557
Hardware Utente
CPU
Core i5 3570K
Dissipatore
Noctua NH-U9B SE2
Scheda Madre
Gigabyte GA-Z77X-UD3H
Hard Disk
Crucial MX500 500 GB | Crucial MX500 1 TB | WD Blue 1 TB | 2 x WD Green 3 TB
RAM
2 x 8 GB DDR3 1866 Corsair Vengeance
Scheda Video
nVidia GT 1030
Scheda Audio
VIA integrata
Monitor
Asus VW246H 24" 1920x1080
Alimentatore
Enermax MODU87+ 500W
Case
CoolerMaster Stacker
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
Ciao e benvenuto. :)
Il problema del throttling sotto carico dei processori FX serie 8xxx è cosa ben nota, esistono diverse altre discussioni che ne trattano. Cambiare il dissipatore non basta: la sezione di alimentazione della tua scheda non è sufficiente, quindi per risolvere il problema l'unica vera soluzione è sostituire la scheda madre; una delle migliori, perché è quella con il prezzo più basso tra le schede "valide", è la Gigabyte GA-970A-UD3P.
 

kevin.costa

Utente Èlite
15,738
4,500
Hardware Utente
CPU
Intel Core i7 4770k
Dissipatore
Noctua L9i
Scheda Madre
MSI H97-E35
Hard Disk
Samsung 850 EVO 250 GB | WD Green 2 TB
RAM
16 GB (2x4GB Kingston HyperX DDR3-1600 CL10)
Scheda Video
Gainward GeFroce GTX 1060 3 GB
Monitor
HP Pavilion 22cw
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
Bitfenix Phantom M
Sistema Operativo
Windows 10 Pro
Quoto al 100% serassone.
 
  • Mi piace
Reactions: Qazim

Qazim

Nuovo Utente
Grazie mille per il chiarimento, momentaneamente però potrei avere qualche vantaggio cambiando solo il dissipatore? Vorrei infatti cambiare scheda madre un poco più il là, tra due o tre mesi. Se in questo arco di tempo continuassi a usare il pc con la mia scheda msi potrei danneggiare la cpu (di sicuro non dovrei sforzarlo)? Invece per quanto riguarda il moltiplicatore, è normale avere quei valori oppure è l'ennesima conferma del fatto che la scheda non riesce ad alimentare la cpu poiché non riesce a raggiungere il valore x20?
Grazie ancora.
 

kevin.costa

Utente Èlite
15,738
4,500
Hardware Utente
CPU
Intel Core i7 4770k
Dissipatore
Noctua L9i
Scheda Madre
MSI H97-E35
Hard Disk
Samsung 850 EVO 250 GB | WD Green 2 TB
RAM
16 GB (2x4GB Kingston HyperX DDR3-1600 CL10)
Scheda Video
Gainward GeFroce GTX 1060 3 GB
Monitor
HP Pavilion 22cw
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
Bitfenix Phantom M
Sistema Operativo
Windows 10 Pro
Grazie mille per il chiarimento, momentaneamente però potrei avere qualche vantaggio cambiando solo il dissipatore? Vorrei infatti cambiare scheda madre un poco più il là, tra due o tre mesi. Se in questo arco di tempo continuassi a usare il pc con la mia scheda msi potrei danneggiare la cpu (di sicuro non dovrei sforzarlo)? Invece per quanto riguarda il moltiplicatore, è normale avere quei valori oppure è l'ennesima conferma del fatto che la scheda non riesce ad alimentare la cpu poiché non riesce a raggiungere il valore x20?
Grazie ancora.
No... Il problema non è la CPU. La storia dei 60 gradi è tutta fuffa, ho visto FX8350 lavorare ben oltre senza throttling. Certo, tenerlo sotto i 60 è meglio, ma non è indispensabile.

Il throttling è causato dalla mobo, dai VRM che non sono adatti a gestire i 150-170W di carico richiesti dall'8320 e dal suo fratello maggiore. Ovviamente la scheda madre limita il moltiplicatore per far consumare meno la CPU e non scoppiare :asd:
 
  • Mi piace
Reactions: Qazim

serassone

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
29,198
8,557
Hardware Utente
CPU
Core i5 3570K
Dissipatore
Noctua NH-U9B SE2
Scheda Madre
Gigabyte GA-Z77X-UD3H
Hard Disk
Crucial MX500 500 GB | Crucial MX500 1 TB | WD Blue 1 TB | 2 x WD Green 3 TB
RAM
2 x 8 GB DDR3 1866 Corsair Vengeance
Scheda Video
nVidia GT 1030
Scheda Audio
VIA integrata
Monitor
Asus VW246H 24" 1920x1080
Alimentatore
Enermax MODU87+ 500W
Case
CoolerMaster Stacker
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
Quoto al 100% serassone.
Visto che questa è l'ennesima discussione in merito, comincio a chiedermi: perché i produttori di questi modelli di scheda madre dichiarano il supporto a questi processori? Solo perché rientrano nel TDP previsto per la scheda? Possibile che non conducano dei test? È pienamente legittimo che il processore, in certi casi, vada a pieno carico, e la scheda madre non lo regge, è quasi incredibile... :sisi: C'è anche da chiedersi: qual è il criterio con cui AMD indica il TDP di questi processori? Se ci pensate bene, c'è qualcosa che non va da qualche parte, in tutta questa faccenda... :sisi: Un utente acquista una scheda, la quale ha una lista di processori supportati; monta un processore supportato, e questo non riesce a funzionare in modo continuato a pieno carico (non dico per giorni interi, intendo nemmeno per qualche minuto...). Inaccettabile, è quasi una truffa. :sisi: Resterebbe da stabilire chi sia la causa di questo, se i produttori di schede madri, che sono troppo "ottimisti" riguardo il supporto ai processori di fascia alta, oppure AMD, che dovrebbe forse esigere requisiti più elevati dai produttori di schede madri, o definire un TDP maggiore.
 

Qazim

Nuovo Utente
No... Il problema non è la CPU. La storia dei 60 gradi è tutta fuffa, ho visto FX8350 lavorare ben oltre senza throttling. Certo, tenerlo sotto i 60 è meglio, ma non è indispensabile.

Il throttling è causato dalla mobo, dai VRM che non sono adatti a gestire i 150-170W di carico richiesti dall'8320 e dal suo fratello maggiore. Ovviamente la scheda madre limita il moltiplicatore per far consumare meno la CPU e non scoppiare :asd:
Ok grazie, per quanto riguarda invece l'utilizzo leggero del pc (internet, film, office), rischio di danneggiare la cpu tenendo ancora per un paio di mesi questa scheda madre?
 

serassone

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
29,198
8,557
Hardware Utente
CPU
Core i5 3570K
Dissipatore
Noctua NH-U9B SE2
Scheda Madre
Gigabyte GA-Z77X-UD3H
Hard Disk
Crucial MX500 500 GB | Crucial MX500 1 TB | WD Blue 1 TB | 2 x WD Green 3 TB
RAM
2 x 8 GB DDR3 1866 Corsair Vengeance
Scheda Video
nVidia GT 1030
Scheda Audio
VIA integrata
Monitor
Asus VW246H 24" 1920x1080
Alimentatore
Enermax MODU87+ 500W
Case
CoolerMaster Stacker
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
Ok grazie, per quanto riguarda invece l'utilizzo leggero del pc (internet, film, office), rischio di danneggiare la cpu tenendo ancora per un paio di mesi questa scheda madre?
No, non ti preoccupare, per un uso leggero non ci sono problemi. Comunque un dissipatore maggiorato di buona qualità può costare anche più di 50 €, la scheda madre indicata costa circa 80 €, quindi dal lato economico non c'è poi un abisso di differenza; se poi consideri che un dissipatore non risolve il problema, solo una nuova scheda madre, ti ribadisco che è meglio che accumuli il budget necessario e procedi poi direttamente alla sostituzione della scheda.
 
  • Mi piace
Reactions: Qazim

kevin.costa

Utente Èlite
15,738
4,500
Hardware Utente
CPU
Intel Core i7 4770k
Dissipatore
Noctua L9i
Scheda Madre
MSI H97-E35
Hard Disk
Samsung 850 EVO 250 GB | WD Green 2 TB
RAM
16 GB (2x4GB Kingston HyperX DDR3-1600 CL10)
Scheda Video
Gainward GeFroce GTX 1060 3 GB
Monitor
HP Pavilion 22cw
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
Bitfenix Phantom M
Sistema Operativo
Windows 10 Pro
Visto che questa è l'ennesima discussione in merito, comincio a chiedermi: perché i produttori di questi modelli di scheda madre dichiarano il supporto a questi processori? Solo perché rientrano nel TDP previsto per la scheda? Possibile che non conducano dei test? È pienamente legittimo che il processore, in certi casi, vada a pieno carico, e la scheda madre non lo regge, è quasi incredibile... :sisi: C'è anche da chiedersi: qual è il criterio con cui AMD indica il TDP di questi processori? Se ci pensate bene, c'è qualcosa che non va da qualche parte, in tutta questa faccenda... :sisi: Un utente acquista una scheda, la quale ha una lista di processori supportati; monta un processore supportato, e questo non riesce a funzionare in modo continuato a pieno carico (non dico per giorni interi, intendo nemmeno per qualche minuto...). Inaccettabile, è quasi una truffa. :sisi: Resterebbe da stabilire chi sia la causa di questo, se i produttori di schede madri, che sono troppo "ottimisti" riguardo il supporto ai processori di fascia alta, oppure AMD, che dovrebbe forse esigere requisiti più elevati dai produttori di schede madri, o definire un TDP maggiore.
E' tutto il solito giro che parte da AMD, che come azienda dal lato CPU fa abbastanza schifo, e non solo come prestazioni.

Intel ha documenti (tra l'altro credo che siano pubblici) che definiscono per fila e per segno le caratteristiche che i produttori DEVONO rispettare per le proprie motherboard. Risultato? Nessun produttore può vendere una scheda che fa andare in throttling una CPU Intel. Se vedi anche le H81 più scarse reggono un i7 senza problemi, pur non essendo affatto pensate per questa CPU.

AMD manca di supporto base. Ma dico io, ma ti pare possibile che il datasheet ufficiale di AMD non riporti la temperatura massima raggiungibile da quelle CPU? Ti sembra possibile che non ci sia un datasheet ufficiale della piattaforma con funzioni dei pin del socket e dati esatti e ufficiali sui componenti della piattaforma? Questi dicono 8 core, 32 nm, punto e basta.

MSI, ASrock e tutti gli altri sono stati fregati dalle specifiche degli FX: mi spiego meglio. Quando le CPU AM3+ non erano ancora uscite (e c'erano i phenom 2 AM3) AMD ha fornito i chipset della serie 9 ai produttori, che hanno cominciato a montarli sulle loro mobo am3+ retrocompatibili con AM3. AMD non ha però fornito i sample per le CPU FX ai produttori, che hanno fatto i test sulle vecchie CPU da 125W. Magia delle magie però si è scoperto che il TDP delle CPU FX è più falso di giuda e dell'isis messi insieme, un po' come quelle delle 970 nvidia. Mentre i Phenom 2 consumavano effettivamente 125 W gli FX si spingono molto oltre, ed ecco trovato l'inghippo.

All'uscita delle CPU FX tutti coloro che avevano acquistato una mobo am3+ certificata FX si sono trovati con un fermacarte, con schede di fascia alta inutilizzabili (vedi, ad esempio, il caso della asrock 990FX Extreme4, che tirava in OC un Phenom II 1100T ma si riavviava con un 8350 a stock).

A quel punto i produttori avrebbero dovuto rifarsi su AMD, chiedendo un rimborso utile poi a sostituire tutte le mobo certificate FX a coloro che le avevano comprate senza poi poterle utilizzare.

Qui i dati ufficiali mancano, ma imho AMD non ha pagato un centesimo, i produttori non potevano ("giustamente") rimborsare le mobo a tutti e così hanno giocato sull'ignoranza. Hanno immediatamente posto gli asterischi nelle liste CPU, come fa asrock) e rilasciato aggiornamenti del BIOS per aumentare il throttling legato ai VRM.

Quindi non è mai cambiato niente, e questa faccenda al limite della truffa continua tutt'oggi, anche se i produttori le liste le fanno bene ora come ora, quasi tutti se non ormai tutti.

E sempre tutto parte dalla poca serietà contraddistingue l'AMD degli ultimi anni. I produttori non si inventano il design, ma se nessuno gli impone di rispettare certi termini base di qualità...

Ai tempi delle ultime fantomatiche slide sugli FX e dell'uscita delle prime mobo am3+ molti siti russi e americani cominciarono a proclamare l'FX8100 come compatibile con tutte le mobo am3+ già compatibili con i phenom II (con TDP di 95 e 125W). Sicuramente quelle news da qualche parte arrivavano, ma da dove non lo sapremo mai... Fatto sta che è un insieme di mancanze di serietà.
 
  • Mi piace
Reactions: serassone e Qazim

Qazim

Nuovo Utente
Visto che questa è l'ennesima discussione in merito, comincio a chiedermi: perché i produttori di questi modelli di scheda madre dichiarano il supporto a questi processori? Solo perché rientrano nel TDP previsto per la scheda? Possibile che non conducano dei test? È pienamente legittimo che il processore, in certi casi, vada a pieno carico, e la scheda madre non lo regge, è quasi incredibile... :sisi: C'è anche da chiedersi: qual è il criterio con cui AMD indica il TDP di questi processori? Se ci pensate bene, c'è qualcosa che non va da qualche parte, in tutta questa faccenda... :sisi: Un utente acquista una scheda, la quale ha una lista di processori supportati; monta un processore supportato, e questo non riesce a funzionare in modo continuato a pieno carico (non dico per giorni interi, intendo nemmeno per qualche minuto...). Inaccettabile, è quasi una truffa. :sisi: Resterebbe da stabilire chi sia la causa di questo, se i produttori di schede madri, che sono troppo "ottimisti" riguardo il supporto ai processori di fascia alta, oppure AMD, che dovrebbe forse esigere requisiti più elevati dai produttori di schede madri, o definire un TDP maggiore.
Danno per scontato che l'utente medio si fidi del marchio, senza andare a controllare, con fatica e dispendio di tempo, le opinioni dei più esperti (ovviamente non piace a tutte farsi strada nella giungla di forum sull'informatica presente su internet, piena di tecnicismi e anglicismi, giusto per capire se ci si possa fidare o meno del marchio famoso di turno). Si tratta di fregare chi si fida, ma credetemi, non è un'ottica molto lungimirante...
 

Qazim

Nuovo Utente
Ho qualche aggiornamento: ho ordinato la ud3p e come dissipatore il freezer 13 limited edition. Adesso attendo l'arrivo dei pacchi per effettuare il montaggio, secondo voi ho fatto delle buone scelte per l'upgrade?
 

kevin.costa

Utente Èlite
15,738
4,500
Hardware Utente
CPU
Intel Core i7 4770k
Dissipatore
Noctua L9i
Scheda Madre
MSI H97-E35
Hard Disk
Samsung 850 EVO 250 GB | WD Green 2 TB
RAM
16 GB (2x4GB Kingston HyperX DDR3-1600 CL10)
Scheda Video
Gainward GeFroce GTX 1060 3 GB
Monitor
HP Pavilion 22cw
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
Bitfenix Phantom M
Sistema Operativo
Windows 10 Pro
Ho qualche aggiornamento: ho ordinato la ud3p e come dissipatore il freezer 13 limited edition. Adesso attendo l'arrivo dei pacchi per effettuare il montaggio, secondo voi ho fatto delle buone scelte per l'upgrade?
Gli Arctic come dissipatori non mi piacciono, la mobo è ottima. Nel complesso non sono male.
 
  • Mi piace
Reactions: Qazim

Qazim

Nuovo Utente
Gli Arctic come dissipatori non mi piacciono, la mobo è ottima. Nel complesso non sono male.
Io ho letto recensioni positive sul dissipatore, aspettiamo di vedere come si comporterà sul mio pc (vi terrò informati...).
Mi è sorto un dubbio sui driver, ossia bisogna installare solo quelli della scheda madre oppure anche i driver cpu di amd?
p.s. am*z0n a quanto pare ha sbagliato le misure della scheda madre (almeno lo spero) perché il sito ufficiale ne riporta di diverse, solo quelle ufficiali sono compatibili con il mio case...
 

kevin.costa

Utente Èlite
15,738
4,500
Hardware Utente
CPU
Intel Core i7 4770k
Dissipatore
Noctua L9i
Scheda Madre
MSI H97-E35
Hard Disk
Samsung 850 EVO 250 GB | WD Green 2 TB
RAM
16 GB (2x4GB Kingston HyperX DDR3-1600 CL10)
Scheda Video
Gainward GeFroce GTX 1060 3 GB
Monitor
HP Pavilion 22cw
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
Bitfenix Phantom M
Sistema Operativo
Windows 10 Pro
Io ho letto recensioni positive sul dissipatore, aspettiamo di vedere come si comporterà sul mio pc (vi terrò informati...)
Mi è sorto un dubbio sui driver, ossia bisogna installare solo quelli della scheda madre oppure anche i driver cpu di amd?
p.s. am*z0n a quanto pare ha sbagliato le misure della scheda madre (almeno lo spero) perché il sito ufficiale ne riporta di diverse, solo quelle ufficiali sono compatibili con il mio case...
La scheda è una normale ATX, standard come tutte le mobo ATX. I driver della scheda madre devi installarla, i driver per la CPU non ci sono, c'è un Driver AMD generico che comprende chipset e altre cosette. Lo trovi sul sito Gigabyte.
 
  • Mi piace
Reactions: Qazim

Bischerell0

Bannato a Vita
154
36
Hardware Utente
CPU
FX 8350 4.5 ghz
Scheda Madre
Crosshair V Formula Z
Hard Disk
850 EVO 500gb + WD Green 2Tb
RAM
Crucial Sport XT 16Gb
Scheda Video
Sapphire R9 290 Tri-X Oc
Monitor
Asus PB278Q 1440p
Alimentatore
Super Flower Leadex Gold 650W
Case
Corsair Carbire 330R
Sistema Operativo
Windows 7 Ultimate X64
Visto che questa è l'ennesima discussione in merito, comincio a chiedermi: perché i produttori di questi modelli di scheda madre dichiarano il supporto a questi processori? Solo perché rientrano nel TDP previsto per la scheda? Possibile che non conducano dei test?
Quoto in toto l'ottimo spunto.

La risposta è semplice quanto ovvia. La colpa è dei produttori di schede madri, soprattutto nella parte media - medio/bassa - bassa.
Gli FX (piledrive) sono usciti nel 2012, e ad oggi le schede che supportano un 8350 al 100% (senza oc) saranno5 schede in totale, di cui 4 Asus LOL.
Penso sia abbastanza scandaloso che da Gigabyte e MSI, soprattutto nella fascia alta AM3+, non ci siano schede che permettono di godersi la cpu in santa pace, senza che si sciolga la scheda.

- - - Updated - - -

Quando Asrock presenta revision 2.0 delle vergognose 970/990 Extreme 3/4 (senza cambaire nulla, lan/audio a parte), a quasi 4 anni dal lancio delle cpu, non penso proprio che la colpa sia dell'azienda che produce la cpu stessa.

- - - Updated - - -

Soprattutto guardando l'ottimo lavoro che hanno fatto per Intel le varie case con i vari Z77/Z87/Z97.
Migliaia di schede, atx, mini itx, bianche, rosse, coperte/scoperte...
Boh.. :oogle:
 

Entra

oppure Accedi utilizzando