Sostituzione differenziale salvavita BTcino 25A

CBBA

Nuovo Utente
78
1
CPU
Intel Core 2 Quad Q8300 2.5 GhZ
Scheda Madre
Asus P5B Deluxe
Hard Disk
1TB
RAM
3GB 667mHz
Scheda Video
Nvidia GT430
Scheda Audio
Integrata
Monitor
Samsung T190
Alimentatore
Vultech 600W
Sistema Operativo
Windows 8.1 Pro
Buongiorno ragazzi,

potreste aiutarmi a trovare l'equivalente del differenziale in allegato? Il mio elettricista mi ha montato un differenziale di altra marca che continua a darmi problemi e sono 2 mesi che rimanda la sostituzione. Ho deciso di provvedere autonomamente. Il problema è che non ne capisco di tali specifiche.

Vi allego il differenziale che avevo originariamente. Mi serve qualcosa di esattamente uguale in tutto e per tutto.

Su Amazon ho trovato due modelli, ma non capisco le differenze e cosa serva a me.

Il primo modello si intitola: "BTicino GC8813AC25 BTDIN Interruttore Magnetotermico Differenziale 1P+N, 4.5 kA, Idn 0.03 A, In 25 A"
il secondo modello si intitola: "BTicino GC723AC25 BTDIN Interruttore Differenziale Salvavita, 2 Moduli"

Grazie mille!
 

Allegati

Enterfull

Utente Attivo
308
163
CPU
Intel Pentium Q9550 2.82 GHz / 3.90 GHz
Dissipatore
Deep cool gammaxx400
Scheda Madre
Asus P5G41T-M LX
Hard Disk
HDD sata512gb/ SSD crucial 240gb/ HDD Maxtor80gb
RAM
DDR3 6 gb 1333 MHz
Scheda Video
Radeon ATI HD 5570
Scheda Audio
Integrata
Monitor
Philips 150V3
Alimentatore
Be Quiet system power 9 400w
Case
Apex SK 377
Internet
72 mbps di Fastweb
Sistema Operativo
Win 10 pro 64bit
Ciao! Ti dico a priori che non faccio questo mestiere e non ho mai studia robba del genere però a casa mia e in famiglia ci metto mano io con la corrente ed elettronica!
A mio parere è un salva vita di 25A.. A sta per ampere... Che moltiplicato per V si ha i watt.. Quindi se a casa abbiamo la 220v e lui è di 25A capiamo che è un salva vita per 5500watt
Quindi se non lo trovi uguale cmq sia ce ne vuole uno di 25A o di 5500 watt.. Seguimi con la logica!! Non voglio a nessuno sulla coscienza.

Ma sucuro di aver cercato? Io al primo click lo trovato identico!!!!
https://www.amazon.it/dp/B00ZUB4YUQ/?tag=tomsforum-21&linkCode=ogi
 

gronag

Utente Èlite
20,261
6,867
Salve @CBBA,
il differenziale in pratica "controlla" la corrente, nel senso che si tratta di un'apparecchiatura amperometrica, e interviene nel caso in cui l'impianto abbia una dispersione di corrente verso terra.
Tecnicamente esegue la somma vettoriale delle correnti di linea dell'impianto di alimentazione e consente il collegamento alla rete finché il risultato della somma è zero.
Se il valore di tale somma, al contrario, supera, in base alla sensibilità del dispositivo, quello prefissato, il differenziale interrompe immediatamente il collegamento.
Ora, i parametri funzionali più importanti di un differenziale sono due (dando per scontato che la tensione nominale del sistema sia di 230V): 1) la corrente nominale In (la corrente che è in grado di condurre ininterrottamente), che nel caso dell'immagine allegata è di 25A; 2) la corrente differenziale d'intervento Idn (la minima corrente differenziale che determina l'apertura dei contatti entro un tempo specificato) che, nel caso di dispositivi ad alta sensibilità, è di 0.03A (30mA).

La protezione dai sovraccarichi e dai cortocircuiti viene svolta dai "magnetotermici", dispositivi formati da due componenti che intervengono in base al tipo di "sganciatore" con cui sono costruiti.
Ci sono gli sganciatori termici, che intervengono nel caso di sovraccarichi, e gli sganciatori magnetici, usati in caso di cortocircuiti.
E' consigliabile installare, insieme al differenziale (se non è sufficiente quello da 25A, se ne mette uno da 32A o da 40A), un magnetotermico da 16A (C16) per il carico prese e un altro magnetotermico da 10A (C10) per il carico luce.
Per l'impianto di condizionamento si ritiene utile prevedere un sistema di "sezionamento".

P.S. Che tipo di problema ti dà il differenziale ?
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento