Sennheiser HD518 e Superlux HD681EVO secondo me!

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

greatteacher

Utente Attivo
305
85
Come promesso tempo fa, scriverò di seguito un mio parere ponderato riguardo le due cuffie in questione.
Premetto che la mia conoscenza è limitata e darò giudizi personali e quindi pienamente non condivisibili. :sisi:

Aggiungo che tutto ciò che segue riguarda strumentazione hi-fi, escludendo ogni prodotto "gaming".


Detto questo, ci tengo ad esprimere il mio punto di vista riguardo una questione che per me è centrale (in questo campo soprattutto):
ogni suono, melodia e nota può essere percepita e gustata in modi totalmente diversi; riuscire ad immedesimarsi e sentire l'emozione di chi suona può essere fondamentale per cogliere le vere sfaccettature e particolarità, che personalmente reputo meno tecniche e più personali, quasi caratteriali.


Lo stesso si potrebbe dire per uno strumento, per un impianto valvolare e per una semplice cuffia...
Ognuna di esse ha una propria "personalità" , e per come riguarda le persone, ci sono tipi che ci vanno più o meno a genio... Nulla di oggettivo.


Personalmente trovo davvero affascinante scoprire come la stessa musica possa suonare in modi totalmente diversi a seconda del tipo di ascolto, a seconda del proprio stato emotivo e mentale, ed ogni volta sentire sensazioni ed emozioni nuove.


Quello che ho provato in questo periodo potrei riassumerlo con le poche righe appena scritte.
Da quando ho riscoperto il piacere dell'ascolto capita di passare serate semplicemente ad ascoltare.. la musica, ahi noi è un arte troppo spesso sottovalutata, ritenuta ormai un riempimento, un sottofondo di vite sempre più frenetiche, sempre più dirette verso un punto, e meno attente a godersi il percorso.


Il mio ascolto è stato perciò più di "spirito" che di orecchio, tuttavia ci sono delle differenza tecniche importanti di cui vi parlerò.


Per avere una base qualitativa di buon livello ho usato le seguenti configurazioni:
per musica: foobar2000 + wasapi
per video/film: MPC-HC + LAV + reclock audio renderer
La scheda audio che utilizzo è la Creative SoundBlaster Z.


---------------------------
La SB Z ha una bella funzione che attiva il surround virtuale e incrementa alti e bassi, ottima per giochi e film, parzialmente dannosa per la musica.
Questo perchè le tracce registrate in stereo hanno una spazialità ed un'identità precisa e cambiamenti in questo senso non farebbero altro che stravolgerle.
Il discorso vale soprattutto per generi "aperti" e con un importante spazio scenico, meno con musica elettronica o house (non sempre)..
---------------------------


Tra le due cuffie, la prima che ho provato è stata la Superlux. La prima volta, con un sintoamplificatore Denon con un CD dei Pink Floyd.


Il primo impatto fu sconcertante, per uno che veniva da ben altri tipi di ascolti più "casual"..
Il suono veniva fuori limpido e preciso, quasi tagliente, molto netto. Ogni suono era distinguibile e preciso, ogni frequenza suonava una propria musica e non si mischiava con le altre.. Mi ricordavano le Adam nello studio di mio padre. Casse spettacolari e molto precise, meno adatte ad ascolti prolungati ma perfette per percepire ogni dettaglio. La sensazione fu simile.
Questo è più o meno ciò che provai con le Superlux, mi pareva di avere due bei monitor potenti alle orecchie. Mi ascoltai metà delle tracce di Pulse prima di posare e rimettere le cuffie nella scatola.
Le riaprii la sera stessa e, una volta montata la scheda audio nel pc, le ricollegai. Riaprii dei pezzi che mi piacevano particolarmente e mi misi ad ascoltarli; per giorni ascoltai musica di ogni genere e ogni giorno mi rendevo conto che, rodandole, il suono diventava sempre più morbido e sempre meno "faticoso" da gestire.


Cuffie splendide, con frequenze decise e potenti, con però un solo difetto, di cui mi resi conto nel momento in cui provai le Sennheiser HD518, ovvero la dimensione del soundstage, molto più limitata di queste ultime.


Fisicamente le due cuffie sono molto diverse, le Superlux sono semi aperte mentre le Sennheiser sono aperte, e questo lo si nota già dal padiglione esterno.


hd681evo.jpg 518hd.jpg


Questo comporta una grande differenza nella percezione del soundstage.


Nelle prime, la scena è più intima e vicina alle orecchie tuttavia la spazialità e la posizione degli strumenti rimane ottima, non si rischia mai di mischiarli.


Per le seconde la questione è differente, a mio avviso spazialmente "enormi", certi suoni sembra provengano realmente da palchi o da folle lontane.
Sensazione stupenda per generi come la classica o per ascolti live che paiono davvero alla distanza reale, con una scena sonora davvero credibile.


Le Sennheiser hanno dalla loro una riproduzione più calda e scura, meno faticosa nei lunghi ascolti ma anche meno dettagliata.


Si tratta di due ottime cuffie con due animi profondamente differenti e posso dire di amarle entrambe, ognuna per le proprie caratteristiche.


Da un punto di vista personale di "cuore" non potrei scegliere un vincitore, ma a livello tecnico si possono riassumere delle caratteristiche:


B/M/A: sulle frequenze si comportano diversamente: entrambe le cuffie sono presenti anche se le Superlux suonano più decise sui bassi e sugli alti, che risultano anche più taglienti. In generale le Superlux sono più cristalline e risaltano meglio lo spettro generale.


Soundstage: Ottimo il posizionamento degli strumenti per le Superlux ma piccola la scena sonora. Suona tutto più intimo e ravvicinato. Le Sennheiser hanno una scena molto grande ma sento meno distinzione sulle posizioni rispetto alle Superlux.


Ascolto prolungato: le Sennheiser sono molto piacevoli per ascolti prolungati, non stancano. Le Superlux dopo un po' stancano per via del suono più netto e cristallino.


Ascolto analitico: le Superlux sono ottime per gustarsi un pezzo nei particolari e sparare a tutto volume una traccia di musica elettronica.. dico una perché poi fanno male le orecchie. :asd:


Comodità: ho trovato il padiglione delle Sennheiser più grande e spazioso, si percepisce anche solo indossandole che si tratta di una cuffia aperta. Le trovo mediamente più comode delle Superlux che reputo comunque delle cuffie piacevoli da indossare.


Come dicevo, ogni cuffia si sposa con musiche, momenti e stati d'animo differenti.


Per un ascolto serale rilassato consiglierei le Sennheiser, per via del loro carattere pacato e piacevole, mentre per momenti e generi intensi non potrei che dire Superlux.


Mi reputo fortunato perché, nonostante siano posizionabili nella stessa fascia di mercato (come qualità), sono cuffie molto diverse ed offrono due esperienze di ascolto.


Spero di non aver annoiato nessuno con questo papiro, perché io, con la giusta musica, non mi sono annoiato a scriverlo :)

Grazie a chi è arrivato fino a qui! :thanks:


:birra:
 
Ultima modifica:

SUPERleccese

Utente Attivo
148
27
Bellissimo post!
Anche io da quando ho ricevuto le superlux e la scheda audio non faccio altro che ascoltare musica :P Sto riascoltando la discografia di Caparezza e degli Articolo 31(mi sono reso conto che gli mp3 degli Articolo sono di qualità schifosa, dovrei ritrovare i CD originali che ho comprato tempo fa ma non ho mai usato visto che avevo gli mp3 scaricati sul PC :asd: )... Sembrano canzoni diverse ascoltate con le superlux. Per non parlare dei bassi che sento ora con skrillex *.*
PS. Io sono stato anche 3 ore con il volume al 100%, ogni tanto dovevo allontanare le cuffie per qualche secondo dalle orecchie giusto per prendere aria, ma non provavo fastidio per colpa dell'audio (ci credo. Con quelle cagate che avevo prima mi sono "fatto le ossa")
 

maurilio86

Utente Èlite
12,676
2,670
Grazie per l'ottimo confronto;)

- - - Updated - - -
@greatteacher
inserito in elenco

inoltre chiedo il permesso di usare questa frase :"Da quando ho riscoperto il piacere dell'ascolto capita di passare serate semplicemente ad ascoltare.. la musica, ahi noi è un arte troppo spesso sottovalutata, ritenuta ormai un riempimento, un sottofondo di vite sempre più frenetiche, sempre più dirette verso un punto, e meno attente a godersi il percorso."

come apertura alla mia tesi: "Il discorso filosofico circa il concetto di violenza simbolica"
 

maurilio86

Utente Èlite
12,676
2,670
ottimo attendiamo il video:luxhello:

giusto una domanda... le EVO le hai provate con entrambi i pad?
 

greatteacher

Utente Attivo
305
85
ottimo attendiamo il video:luxhello:

giusto una domanda... le EVO le hai provate con entrambi i pad?

Bravo, mi sono dimenticato completamente la questione pad..

Ho provato i pad in velluto ma non mi fanno impazzire perciò ho rimesso quelli in pelle.

Preferisco questi ultimi per via dei bassi più controllati e degli alti più accesi.. Coi pad in velluto il suono mi sembrava più impreciso e "impastato".
 

maurilio86

Utente Èlite
12,676
2,670
si con i pad in velluto il suono diventa non dettagliato (idem anche io dopo un 2-3 gg con quelli in velluto non ho resistito... sentirò i difetti della scheda... ma almeno ho i miei cari ed amati dettagli... tra l'altro personalmente parlando a me se manca il dettaglio non piace... e ascolto ore appunto se ho il dettaglio delle superlux)
 

mentalrey

Utente Èlite
2,805
556
CPU
20 - Xeon E7-4850
Dissipatore
stock
Scheda Madre
10 - Cisco UCS Blade
HDD
Netapp MetroCluster 160 terabyte
RAM
2.4 terabyte
GPU
none
Audio
Scarlett 18i8
Monitor
none
PSU
stock redundant
Case
Cisco UCS blade chassis
Periferiche
Fiber Interconnect - Cisco N9k
Net
100gigabit
OS
redhat - centos - debian - win
Va dato atto alla superlux di aver fatto cuffie, i cui modelli costosi di solito si aggirano sui
30/40 euro, che rompono non poco le uova nel paniere, a modelli della concorrenza che
vengono proposti sugli 80/100 euro.
 

faceless

Utente Èlite
7,369
1,615
XD anke io sono un combo superlux e sennheiser 518 volevo infatti beccarmi entrambi questi due modelli entro quest'anno perchè li reputo validissimi e quindi ti ringrazio per la splendida recensione.
 
  • Like
Reactions: Nightwing

Nightwing

Utente Attivo
33
7
@greatteacher
Grazie infinite, io sono indecisa proprio tra questi due bimbi... E la tua recensione mi ha fatto venire voglia di comprarle entrambe! :party:
Qualcuno ha un lavoro fisso da darmi? E magari una stanza più grande? :cry:

A parte gli scherzi... Hai detto che la tua recensione esulava dal reparto gaming... A me invece interessa moltissimo... Posso chiedere se giochi a qualcosa e se le hai provate? Che te ne è parso?
Grazie mille :birra:
 

Jackhomo

Bannato a Vita
622
67
Audio
Asus STX II
Monitor
Samsung
OS
Windows 7
Come promesso tempo fa, scriverò di seguito un mio parere ponderato riguardo le due cuffie in questione.
Premetto che la mia conoscenza è limitata e darò giudizi personali e quindi pienamente non condivisibili. :sisi:

Aggiungo che tutto ciò che segue riguarda strumentazione hi-fi, escludendo ogni prodotto "gaming".


Detto questo, ci tengo ad esprimere il mio punto di vista riguardo una questione che per me è centrale (in questo campo soprattutto):
ogni suono, melodia e nota può essere percepita e gustata in modi totalmente diversi; riuscire ad immedesimarsi e sentire l'emozione di chi suona può essere fondamentale per cogliere le vere sfaccettature e particolarità, che personalmente reputo meno tecniche e più personali, quasi caratteriali.


Lo stesso si potrebbe dire per uno strumento, per un impianto valvolare e per una semplice cuffia...
Ognuna di esse ha una propria "personalità" , e per come riguarda le persone, ci sono tipi che ci vanno più o meno a genio... Nulla di oggettivo.


Personalmente trovo davvero affascinante scoprire come la stessa musica possa suonare in modi totalmente diversi a seconda del tipo di ascolto, a seconda del proprio stato emotivo e mentale, ed ogni volta sentire sensazioni ed emozioni nuove.


Quello che ho provato in questo periodo potrei riassumerlo con le poche righe appena scritte.
Da quando ho riscoperto il piacere dell'ascolto capita di passare serate semplicemente ad ascoltare.. la musica, ahi noi è un arte troppo spesso sottovalutata, ritenuta ormai un riempimento, un sottofondo di vite sempre più frenetiche, sempre più dirette verso un punto, e meno attente a godersi il percorso.


Il mio ascolto è stato perciò più di "spirito" che di orecchio, tuttavia ci sono delle differenza tecniche importanti di cui vi parlerò.


Per avere una base qualitativa di buon livello ho usato le seguenti configurazioni:
per musica: foobar2000 + wasapi
per video/film: MPC-HC + LAV + reclock audio renderer
La scheda audio che utilizzo è la Creative SoundBlaster Z.


---------------------------
La SB Z ha una bella funzione che attiva il surround virtuale e incrementa alti e bassi, ottima per giochi e film, parzialmente dannosa per la musica.
Questo perchè le tracce registrate in stereo hanno una spazialità ed un'identità precisa e cambiamenti in questo senso non farebbero altro che stravolgerle.
Il discorso vale soprattutto per generi "aperti" e con un importante spazio scenico, meno con musica elettronica o house (non sempre)..
---------------------------


Tra le due cuffie, la prima che ho provato è stata la Superlux. La prima volta, con un sintoamplificatore Denon con un CD dei Pink Floyd.


Il primo impatto fu sconcertante, per uno che veniva da ben altri tipi di ascolti più "casual"..
Il suono veniva fuori limpido e preciso, quasi tagliente, molto netto. Ogni suono era distinguibile e preciso, ogni frequenza suonava una propria musica e non si mischiava con le altre.. Mi ricordavano le Adam nello studio di mio padre. Casse spettacolari e molto precise, meno adatte ad ascolti prolungati ma perfette per percepire ogni dettaglio. La sensazione fu simile.
Questo è più o meno ciò che provai con le Superlux, mi pareva di avere due bei monitor potenti alle orecchie. Mi ascoltai metà delle tracce di Pulse prima di posare e rimettere le cuffie nella scatola.
Le riaprii la sera stessa e, una volta montata la scheda audio nel pc, le ricollegai. Riaprii dei pezzi che mi piacevano particolarmente e mi misi ad ascoltarli; per giorni ascoltai musica di ogni genere e ogni giorno mi rendevo conto che, rodandole, il suono diventava sempre più morbido e sempre meno "faticoso" da gestire.


Cuffie splendide, con frequenze decise e potenti, con però un solo difetto, di cui mi resi conto nel momento in cui provai le Sennheiser HD518, ovvero la dimensione del soundstage, molto più limitata di queste ultime.


Fisicamente le due cuffie sono molto diverse, le Superlux sono semi aperte mentre le Sennheiser sono aperte, e questo lo si nota già dal padiglione esterno.


Visualizza allegato 98348 Visualizza allegato 98349


Questo comporta una grande differenza nella percezione del soundstage.


Nelle prime, la scena è più intima e vicina alle orecchie tuttavia la spazialità e la posizione degli strumenti rimane ottima, non si rischia mai di mischiarli.


Per le seconde la questione è differente, a mio avviso spazialmente "enormi", certi suoni sembra provengano realmente da palchi o da folle lontane.
Sensazione stupenda per generi come la classica o per ascolti live che paiono davvero alla distanza reale, con una scena sonora davvero credibile.


Le Sennheiser hanno dalla loro una riproduzione più calda e scura, meno faticosa nei lunghi ascolti ma anche meno dettagliata.


Si tratta di due ottime cuffie con due animi profondamente differenti e posso dire di amarle entrambe, ognuna per le proprie caratteristiche.


Da un punto di vista personale di "cuore" non potrei scegliere un vincitore, ma a livello tecnico si possono riassumere delle caratteristiche:


B/M/A: sulle frequenze si comportano diversamente: entrambe le cuffie sono presenti anche se le Superlux suonano più decise sui bassi e sugli alti, che risultano anche più taglienti. In generale le Superlux sono più cristalline e risaltano meglio lo spettro generale.


Soundstage: Ottimo il posizionamento degli strumenti per le Superlux ma piccola la scena sonora. Suona tutto più intimo e ravvicinato. Le Sennheiser hanno una scena molto grande ma sento meno distinzione sulle posizioni rispetto alle Superlux.


Ascolto prolungato: le Sennheiser sono molto piacevoli per ascolti prolungati, non stancano. Le Superlux dopo un po' stancano per via del suono più netto e cristallino.


Ascolto analitico: le Superlux sono ottime per gustarsi un pezzo nei particolari e sparare a tutto volume una traccia di musica elettronica.. dico una perché poi fanno male le orecchie. :asd:


Comodità: ho trovato il padiglione delle Sennheiser più grande e spazioso, si percepisce anche solo indossandole che si tratta di una cuffia aperta. Le trovo mediamente più comode delle Superlux che reputo comunque delle cuffie piacevoli da indossare.


Come dicevo, ogni cuffia si sposa con musiche, momenti e stati d'animo differenti.


Per un ascolto serale rilassato consiglierei le Sennheiser, per via del loro carattere pacato e piacevole, mentre per momenti e generi intensi non potrei che dire Superlux.


Mi reputo fortunato perché, nonostante siano posizionabili nella stessa fascia di mercato (come qualità), sono cuffie molto diverse ed offrono due esperienze di ascolto.


Spero di non aver annoiato nessuno con questo papiro, perché io, con la giusta musica, non mi sono annoiato a scriverlo :)

Grazie a chi è arrivato fino a qui! :thanks:


:birra:

Sarebbe interessante capire quali brani hai utilizzato...per esempio la Superlux con la musica classica arranca, e non poco...
 

faceless

Utente Èlite
7,369
1,615
@greatteacher
Grazie infinite, io sono indecisa proprio tra questi due bimbi... E la tua recensione mi ha fatto venire voglia di comprarle entrambe! arty:
Qualcuno ha un lavoro fisso da darmi? E magari una stanza più grande? :cry:

A parte gli scherzi... Hai detto che la tua recensione esulava dal reparto gaming... A me invece interessa moltissimo... Posso chiedere se giochi a qualcosa e se le hai provate? Che te ne è parso?
Grazie mille :birra:
Io le ho usate entrambe giocando su xbox360 e sintoamplificatore quindi naturalmente immagina che su pc si sentino meglio usando una scheda audio migliore di quella delle console.
Le ho usate su parecchi giochi con stili diversi e naturalmente il meglio lo danno sul parlato e sulle musiche anche in game.
Come suono e soundstage sono completamente diverse: con le sennheiser sembra una stanza esterna alle orecchie proprio per la sensazione di vuoto dei pad sennheiser e poi sono più aperte e si sente meno isolanento.
Con le superlux senti più isolamento e i suoni sono più vicini e definiti.
Le uso entrambe perchè ritengo che quando ci si abitua a una è necessario sentire l altra per restare sempre sorpresi.
 
  • Like
Reactions: Nightwing
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: PS5 VS XBOX X/S?

  • Playstation 5

    Voti: 249 61.0%
  • XBOX Series X/S

    Voti: 159 39.0%