Scelta Distro Gnu-linux con grafica leggera

rob84

Utente Attivo
321
4
per Heradan
manjaro onestamente non mi piace perchè si appoggia ai suoi repo principalmente e non a quelli di arch e al pari di antergos mi sono sembrate entrambe infinitamente piu pesanti di una installazione pulita di arch

per Ciba
onestamente non ho capito la motivazione dell'aggiornare i programmi cliccandoci sopra quando in ogni distro che si rispetti c'è il gestore degli aggiornamenti che fa praticamente tutto da solo appena ci cono pacchetti aggiornati nei repo...
per il resto nessuno ti vieta di creare una live su penna usb e provare il sistema senza installare nulla, prova la distro che ti ho consigliato in questa maniera così vedi se può andare come reattività, considera che da live un po di reattività si perde rispetto al sistema installato sull' hdd
 
Ultima modifica:

G.Lea

Nuovo Utente
144
28
Si può installare/aggiornare un programma cliccandoci sopra un po' come avviene su Windows anche se su Gnu/Linux non si usano i file .exe?
che problema hai con i repository? hai tutto pronto all'uso e ti gestisce le dipendenze e aggiornamenti da solo, perchè cerchi i pacchetti da installare con un click? che poi chissà che versione trovi e chi l'ha pacchettizzata, da lato sicurezza e praticità è un sistema orrido di installare programmi...

opensuse io te la consiglierei pure, ma non so se è più leggera della centos che hai provato tu.

debian nemmeno?

ps: ma le caratteristiche del pc quali sono? se hai usato gnome (immagino gnome-shell) non dovrebbe essere troppo scarso, a quel punto andrebbero bene tutti i DE
 
Ultima modifica:

EmanueleC

Utente Èlite
5,495
1,764
CPU
Ryzen 5 2600x
Dissipatore
stock
Scheda Madre
ROG STRIX B450-F GAMING
HDD
OS: 240GB Toshiba TR200, Dati: 1TB Toshiba p300, Game: 2TB Toshiba P300
RAM
Corsair DDR4 3000 Mhz 2x8 GB
GPU
GeForce GTX 750Ti 2gb
PSU
Seasonic Focus Gold 450W
Case
BitFenix Neos
OS
Fedora 35
C'è una distribuzione Gnu/Linux + gnome che non sia più pesante di Centos 6.7 Minimal Desktop + gnome?

Ho visto che esiste Slick or Lxde per OpenSuse che dovrebbero sostituire Kde o Gnome, ho capito bene?

Si può installare/aggiornare un programma cliccandoci sopra un po' come avviene su Windows anche se su Gnu/Linux non si usano i file .exe?

Dipende, se installi Firefox ad esempio dal software center(Ubuntu) cioè dai repository, si aggiornano in automatico insieme alla distro, nei repo c'è: Firefox, Amule, vari client torrent, se installi Chrome dal sito ufficiale, ti aggiunge un repo di google che ti aggiorna in automatico.
Per alcuni software se li vuoi sempre aggiornati, c'è il PPA, i browser e client email, si aggiornano in automatico all'ultima versione stable.

Poi non capisco, non sei tanto esperto su GNU/Linux, ma non ti piacciono le Debian/Ubuntu derivate
E' proprio la struttura di Ubuntu che non mi piace
In che senso la struttura? tutte le dsitro sono simili strutturalmente... cambia il package manager, il supporto, qualche configurazione, stop.

Perché se vuoi il doppio click per installare, devi andare sulle Ubuntu, ed ha il supporto maggiore.
 

« MoMy »

Utente Attivo
1,385
615
@Cibachrome
Sì, per smanettare intendo proprio creare la propria distro usando i singoli pacchetti messi a disposizione, che si protenda al binario o sorgente, dipende un po' dalla distro che si sceglie e dalla voglia/tempo di mettersi lì a ''fare e brigare''. A differenza di una distro pronto all' uso hai un controllo maggiore e puoi limitare i programmi installando il minimo indispensabile. Da quel che hai scritto, non mi sembra questo il caso.
Personalmente tendo verso Arch Linux, o meglio verso una derivata > Manjaro e con un occhio di riguardo alle community release.
Manjaro di base offre un sistema leggero, un parco software non indifferente, repository propri e una buona comunità propria + la comunità internazionale di Arch Linux.
Io son rimasto piacevolmente sorpreso dalle ultime release di Manjaro e anche dalle versioni offerte dalla comunity.
Ma queste son per certi versi le solite note. Ci sarebbe da considerare Sabayon e Lubit che son due distro Italiane. La prima è out of the box su base Gentoo, mentre la seconda usa Openbox come WM.
Visto che si tratta di una situazione momentanea, non vedo perché non provare alternative alle solite note.

Bye ^^
 
U

Utente cancellato 110428

Ospite
@Cibachrome
Sì, per smanettare intendo proprio creare la propria distro usando i singoli pacchetti messi a disposizione, che si protenda al binario o sorgente, dipende un po' dalla distro che si sceglie e dalla voglia/tempo di mettersi lì a ''fare e brigare''. A differenza di una distro pronto all' uso hai un controllo maggiore e puoi limitare i programmi installando il minimo indispensabile. Da quel che hai scritto, non mi sembra questo il caso.
Personalmente tendo verso Arch Linux, o meglio verso una derivata > Manjaro e con un occhio di riguardo alle community release.
Manjaro di base offre un sistema leggero, un parco software non indifferente, repository propri e una buona comunità propria + la comunità internazionale di Arch Linux.
Io son rimasto piacevolmente sorpreso dalle ultime release di Manjaro e anche dalle versioni offerte dalla comunity.
Ma queste son per certi versi le solite note. Ci sarebbe da considerare Sabayon e Lubit che son due distro Italiane. La prima è out of the box su base Gentoo, mentre la seconda usa Openbox come WM.
Visto che si tratta di una situazione momentanea, non vedo perché non provare alternative alle solite note.

Bye ^^

Che distro utilizzi :)? Manjaro? Se sì, come ti trovi?
 
Ultima modifica da un moderatore:
I

il velo di Maya

Ospite
per Heradan
manjaro onestamente non mi piace perchè si appoggia ai suoi repo principalmente e non a quelli di arch e al pari di antergos mi sono sembrate entrambe infinitamente piu pesanti di una installazione pulita di arch

per Ciba
onestamente non ho capito la motivazione dell'aggiornare i programmi cliccandoci sopra quando in ogni distro che si rispetti c'è il gestore degli aggiornamenti che fa praticamente tutto da solo appena ci cono pacchetti aggiornati nei repo...
per il resto nessuno ti vieta di creare una live su penna usb e provare il sistema senza installare nulla, prova la distro che ti ho consigliato in questa maniera così vedi se può andare come reattività, considera che da live un po di reattività si perde rispetto al sistema installato sull' hdd

Sono un po' abituato ad usare il terminale e mi piace pure usarlo. Su Centos 6.7 tramite terminale aggiornavo le varie cose, etc.. L' unico problema è che Firefox non si aggiornava. Io sono andando sul sito di Firefox ho scaricato i file per Linux ma ho scoperto che non è una pacchetto compresso ma che va compilato.
Cercavo un disto in cui anche da terminale possa decomprimere il file ed aprirlo per fare l' aggiornamento visto che con Update or Upgrade aggiorna tutto tranne Firefox che rimane ad una vecchia versione.

Es. Su Windows non mi piacciono le installazioni da Window Vista in poi perchè sono troppo facili. Mi piacciono le installazioni stile Windows 3.1 o Ms-dos 6.0 oppure instalalre le varie cose utilizzando il terminale di Linux. Però con Firefox se faccio l' installazione o l' aggiornamento mi installa la stessa vecchia versione ma non quella nuova che ho scaricato dal sito.

Non mi sono ricordato che ci sono le distro live che ti permettono di provare una disto, grazie per il suggerimento :)
 

rob84

Utente Attivo
321
4
se ti piace il terminale allora ti consiglio direttamente arch, parlo per la mia esperienza ovviamente che all'inizio è stata di amore e odio, ma una volta capita la filosofia e i meccanismi mi sono innamorato subito, inoltre secondo me il wiki di arch è unico rispetto a tutte le altre distro provate....
se ti spaventa l'installazione puoi provare con architect linux che non è altro che un installer guidato per arch, alla fine il risultato è una installazione pulita e semplice di arch senza troppi sbattimenti, a me è bastato seguire un video su youtube x farlo..
 
I

il velo di Maya

Ospite
che problema hai con i repository? hai tutto pronto all'uso e ti gestisce le dipendenze e aggiornamenti da solo, perchè cerchi i pacchetti da installare con un click? che poi chissà che versione trovi e chi l'ha pacchettizzata, da lato sicurezza e praticità è un sistema orrido di installare programmi...

opensuse io te la consiglierei pure, ma non so se è più leggera della centos che hai provato tu.

debian nemmeno?

ps: ma le caratteristiche del pc quali sono? se hai usato gnome (immagino gnome-shell) non dovrebbe essere troppo scarso, a quel punto andrebbero bene tutti i DE


Per quanto riguarda i repository ho risposto sopra.

Debian l' ho provata ad installare una volta parecchio tempo fa ma durante l' installazione c' era stato un errore e quindi ho lasciato perdere però va bene come distribuzione e non è come Ubuntu anche se deriva da Ubuntu.

Il computer ha la scheda video integrata che è una 2D Matrox G200. Invece Cpu e ram vanno benino,fidati XD.
L' hard disk sata va max a 3 gb/s ed infatti si sente che il computer non è reattivo (non è lento e non si blocca) ma è una soluzione temporanea visto che ho avuto problemi con l' hard disk che ho comprato. Devo fare degli acquisti in seguito e sto cercando di valutare le varie opzioni.

Ho usato Centos Minimal Desktop + Gnome, ed è andato tutto bene. Non era veloce ma nemmeno lento. Non intendo solo l' avvio ma anche usando il terminale, usando Firefox e le varie schede aperte contemporaneamente.
Ho installato e provato Pfsense ed è andato tutto bene. L' installazione non era facile ma nemmeno difficile.


Mi ricordo che su un vecchio computer che ho acquistato usato (era stato usato dall' ex proprietario molto ma molto poco). Esso ha il Pentium 4 HT 3.00 ghz, scheda video integrata 8 mb. Poi aveva 512 mb di ram ed 80 gb sata. Ci aveva installato Windows Vista Ultimate. Visto che c' era l'ho provato un po' ed era lento anche ad aprire le finestre etc.. etc..ed infatti un pochino dovevo aspettare.
Io appena ho visto Windows Vista mi sono preoccupato perchè pensavo che il computer si bloccasse visto che questo sistema operativo è pesante invece non si era mai bloccato.


Ho visto che con OpenSuse posso scegliere altre due DE che sono più leggere di Kde.
 

EmanueleC

Utente Èlite
5,495
1,764
CPU
Ryzen 5 2600x
Dissipatore
stock
Scheda Madre
ROG STRIX B450-F GAMING
HDD
OS: 240GB Toshiba TR200, Dati: 1TB Toshiba p300, Game: 2TB Toshiba P300
RAM
Corsair DDR4 3000 Mhz 2x8 GB
GPU
GeForce GTX 750Ti 2gb
PSU
Seasonic Focus Gold 450W
Case
BitFenix Neos
OS
Fedora 35
Sono un po' abituato ad usare il terminale e mi piace pure usarlo. Su Centos 6.7 tramite terminale aggiornavo le varie cose, etc.. L' unico problema è che Firefox non si aggiornava. Io sono andando sul sito di Firefox ho scaricato i file per Linux ma ho scoperto che non è una pacchetto compresso ma che va compilato.
Cercavo un disto in cui anche da terminale possa decomprimere il file ed aprirlo per fare l' aggiornamento visto che con Update or Upgrade aggiorna tutto tranne Firefox che rimane ad una vecchia versione.

Es. Su Windows non mi piacciono le installazioni da Window Vista in poi perchè sono troppo facili. Mi piacciono le installazioni stile Windows 3.1 o Ms-dos 6.0 oppure instalalre le varie cose utilizzando il terminale di Linux. Però con Firefox se faccio l' installazione o l' aggiornamento mi installa la stessa vecchia versione ma non quella nuova che ho scaricato dal sito.

Non mi sono ricordato che ci sono le distro live che ti permettono di provare una disto, grazie per il suggerimento :)

Su CentOS... su Ubuntu firefox viene aggiornato, ad ogni release stable di Firefox, stessa cosa per Chrome, ovviamente gestito da google visto che aggiunge i suoi repo. su ubuntu hai la scelta o installare tutto da terminale o la comodità della GUI.

Per aggiornare i repository e i software su Debian/Ubuntu e derivate:
Codice:
sudo apt update
Codice:
sudo apt full-upgrade
Installazione del ".deb" da terminale(puoi installare anche con il doppio click, è a tua scelta):
Codice:
sudo apt install ./percorsofile/nomefile.deb
Se vuoi aggiornare solo Firefox:
Codice:
sudo apt install firefox
Sul sito di Mozilla c'è anche l'archivio compresso compilato, basta estrarre, dare il permesso di esecuzione all'eseguibile di firefox, doppio click e si avvia. Ma su Ubuntu, ripeto, viene sempre aggiornato, quindi non c'è bisogno che lo scarichi dal sito di mozilla.
 
  • Mi piace
Reazioni: il velo di Maya
I

il velo di Maya

Ospite
Dipende, se installi Firefox ad esempio dal software center(Ubuntu) cioè dai repository, si aggiornano in automatico insieme alla distro, nei repo c'è: Firefox, Amule, vari client torrent, se installi Chrome dal sito ufficiale, ti aggiunge un repo di google che ti aggiorna in automatico.
Per alcuni software se li vuoi sempre aggiornati, c'è il PPA, i browser e client email, si aggiornano in automatico all'ultima versione stable.

Poi non capisco, non sei tanto esperto su GNU/Linux, ma non ti piacciono le Debian/Ubuntu derivate

In che senso la struttura? tutte le dsitro sono simili strutturalmente... cambia il package manager, il supporto, qualche configurazione, stop.

Perché se vuoi il doppio click per installare, devi andare sulle Ubuntu, ed ha il supporto maggiore.


Non mi piacciono Ubuntu e derivate escluso Debian che ha preso una strada diversa.

Per struttura intendo l' interfaccia grafica, il design (anche cambiando DE), poi non mi piace la filosofia ed il concetto che c'è dietro, non mi piace il fatto che sia simile a Windows, non mi piace il fatto che sia molto facile per me.

Non sono molto esperto di Gnu/Linux ed infatti non vado su versioni per esperti tipo Gentoo, Arch e Slackware ma su versioni intermedie e per alcune cose utilizzo l' interfaccia grafica e per altre uso il terminale. Su Centos 6.7 cancellavo dei servizi/funzioni accessibili dal desktop o dal menù perchè sentivo il bisogno di usare il terminale.

Su Centos mi sono trovato bene e lo continuerò ad utilizzare. Anni fa per 6 mesi ho provato OpenSuse con KDE e mi è piaciuto un sacco.

Ho avuto problemi delle volte con MS dos 6.0 ma piano piano sono andato avanti. Una volta pochissimi anni fa ho avuto un problema con l' installazione di Windows 3.1 ma dopo parecchio tempo ci ho riprovato ad è andato tutto ok.

Volevo il doppio click solo per il problema con Firefox, ma perchè ero un po' esasperato. Peccato che su Windows non c'è la possibilità di usare per forza il CMD per fare determinate cose.
Già Windows Xp era semplice installarlo ma poi non mi sono piaciute le installazioni dei sistemi operativi Windows successivi perchè erano ancora più facili.

Non voglio gli aggiornamenti automatici ed infatti è uno dei motivi per cui Windows 10 non mi piace e non l' ho mai provato.

Sono una persona curiosa e devo stare molto attento a non mettere troppa carne sul fuoco.
 

G.Lea

Nuovo Utente
144
28
"Debian l' ho provata ad installare una volta parecchio tempo fa ma durante l' installazione c' era stato un errore e quindi ho lasciato perdere però va bene come distribuzione e non è come Ubuntu anche se deriva da Ubuntu."
no mi sa che c'è un po' di confusione, è Ubuntu che deriva da Debian. e sono molto simili, una volta configurate entrambe con lo stesso DE voglio vedere la differenza per aprire il browser... comunque non capisco questa tua avversione contro ubuntu e contro l'installazione da repository.

se vuoi riprovare debian, credo che ormai quell'errore non ci sarà più, ti consiglio la versione stable se non hai particolari interessi a smanettare su eventuali problemi di aggiornamento.

sul serio ha una 2D Matrox G200? è un computer di 15-20 anni fa? per forza che non è reattivo :asd: ti sei trovato bene con Centos e Gnome, sei di gusti abbastanza difficili (non è una critica, ti capisco), a questo punto fossi in te rimarrei su quello.

***edit:
"
Ho visto che con OpenSuse posso scegliere altre due DE che sono più leggere di Kde."
si, alla fine con tutte le distro "maggiori" puoi scegliere diversi DE
 
Ultima modifica:

« MoMy »

Utente Attivo
1,385
615
Vero, Firefox è non problema. Io uso la versione scaricata da Mozilla (il .tar.bz2 per intenderci), estratto, depositato nella home e via...! Quando c'è da aggiornare mi avvisa e fa tutto lui.
Visto l' esperienza con CentOs, perché non provi Fedora?
A meno che non arrivi qualcuno e scriva «La distro XYZ permette l' uso di Gnome ''come lo avevi in CentOs''», credo dovrai provarne più di una.

Bye^^

EDIT: @Cibachrome - Ogni volta che scrivi, sollevi più curiosità e domande di quelle che il commento stesso cerca di rispondere. Cioè, Win 3.1, Ms Dos 6.0... io lo usavo nel '94.:hihi:
Scusami, ma sta cosa mi ha fatto fare mezzo viaggetto nel tempo. :P
 
Ultima modifica:
I

il velo di Maya

Ospite
@Cibachrome
Sì, per smanettare intendo proprio creare la propria distro usando i singoli pacchetti messi a disposizione, che si protenda al binario o sorgente, dipende un po' dalla distro che si sceglie e dalla voglia/tempo di mettersi lì a ''fare e brigare''. A differenza di una distro pronto all' uso hai un controllo maggiore e puoi limitare i programmi installando il minimo indispensabile. Da quel che hai scritto, non mi sembra questo il caso.
Personalmente tendo verso Arch Linux, o meglio verso una derivata > Manjaro e con un occhio di riguardo alle community release.
Manjaro di base offre un sistema leggero, un parco software non indifferente, repository propri e una buona comunità propria + la comunità internazionale di Arch Linux.
Io son rimasto piacevolmente sorpreso dalle ultime release di Manjaro e anche dalle versioni offerte dalla comunity.
Ma queste son per certi versi le solite note. Ci sarebbe da considerare Sabayon e Lubit che son due distro Italiane. La prima è out of the box su base Gentoo, mentre la seconda usa Openbox come WM.
Visto che si tratta di una situazione momentanea, non vedo perché non provare alternative alle solite note.

Bye ^^

Oppure una distro in cui puoi usare sia il terminale che l' interfaccia grafica e scegliere cosa installare e cosa no. Poi eliminare determinate cose in maniera tale da utilizzarle solo attraverso il terminale.

Posso provare e confrontare le varie distribuzioni ed i vari DE (Ubuntu, Lubuntu e Xunbuntu esclusi perchè non mi piacciono proprio) dato che ho la possibilità di farlo Volevo solo scartare quelle davvero pesanti per non perdere tempo tutto quiXD
 

EmanueleC

Utente Èlite
5,495
1,764
CPU
Ryzen 5 2600x
Dissipatore
stock
Scheda Madre
ROG STRIX B450-F GAMING
HDD
OS: 240GB Toshiba TR200, Dati: 1TB Toshiba p300, Game: 2TB Toshiba P300
RAM
Corsair DDR4 3000 Mhz 2x8 GB
GPU
GeForce GTX 750Ti 2gb
PSU
Seasonic Focus Gold 450W
Case
BitFenix Neos
OS
Fedora 35
Non mi piacciono Ubuntu e derivate escluso Debian che ha preso una strada diversa.

Per struttura intendo l' interfaccia grafica, il design (anche cambiando DE), poi non mi piace la filosofia ed il concetto che c'è dietro, non mi piace il fatto che sia simile a Windows, non mi piace il fatto che sia molto facile per me.

Non sono molto esperto di Gnu/Linux ed infatti non vado su versioni per esperti tipo Gentoo, Arch e Slackware ma su versioni intermedie e per alcune cose utilizzo l' interfaccia grafica e per altre uso il terminale. Su Centos 6.7 cancellavo dei servizi/funzioni accessibili dal desktop o dal menù perchè sentivo il bisogno di usare il terminale.

Su Centos mi sono trovato bene e lo continuerò ad utilizzare. Anni fa per 6 mesi ho provato OpenSuse con KDE e mi è piaciuto un sacco.

Ho avuto problemi delle volte con MS dos 6.0 ma piano piano sono andato avanti. Una volta pochissimi anni fa ho avuto un problema con l' installazione di Windows 3.1 ma dopo parecchio tempo ci ho riprovato ad è andato tutto ok.

Volevo il doppio click solo per il problema con Firefox, ma perchè ero un po' esasperato. Peccato che su Windows non c'è la possibilità di usare per forza il CMD per fare determinate cose.
Già Windows Xp era semplice installarlo ma poi non mi sono piaciute le installazioni dei sistemi operativi Windows successivi perchè erano ancora più facili.

Non voglio gli aggiornamenti automatici ed infatti è uno dei motivi per cui Windows 10 non mi piace e non l' ho mai provato.

Sono una persona curiosa e devo stare molto attento a non mettere troppa carne sul fuoco.


Non capisco in cosa sia simile Ubuntu a Windows... Ubuntu è piu orientata alla facilità d'uso, sia desktop che server, CentOS è una distro piu orientata ai server (è una RedHat gratuita) cosi come Debian stable. Ubuntu si differenzia solo da unity con le altre distro, per il resto se installi KDE, mate o xfce, sono simili al 100%, quindi non vedo questa differenza... Non so dove hai letto certa disinformazione, che su Ubuntu ultimamente ce n'è troppa.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando