GUIDA Scegliere l'U.P.S. (Gruppo di continuità)

Jigen1

Nuovo Utente
30
0
ciao , grazie per la risposta e per i consigli, si il problema è il consumo della scheda video, ci penserò un attimo a cosa scegliere, vorrei acquistare su amaz ,
il nilox lì ora non lo trovo e no so il prezzo preciso ma circa 90 se ho capito bene, non saprei però dove prenderlo, comq avr è uguale il
BlueWalker Powerwalker AVR1200 (sempre sotto i 50 € ..)? quindi non resta acceso ma lo salvaguarda anche se va via la luce all'improvvisto ?
forse è una buona protezione ma un pò meno completa.
VI800SW/480W invece poichè di da tempo di spegnerlo dovrebbe salvaguardarlo meglio, l'ho visto a circa 110. con avs spenderei meno della metà.
Se non si trattava di qualcosa di così delicato avrei aspettato un pò per aumentare budget ma magari in 5 anni la luce è andata via una volta mentre se ne va ora.
devo scegliere.
[h=1][/h]
 

Marco91

Utente Èlite
6,967
1,481
CPU
Intel Core i5 2400 3.10 GHz
Dissipatore
Stock Intel
Scheda Madre
MSI Z68A G43 (G3)
Hard Disk
SSD Crucial M550 128Gb - WD Caviar Blue 500Gb
RAM
2x 4Gb DDR3 1600MHz CL9 Corsair Vengeance
Scheda Video
Sapphire HD7850 2Gb
Scheda Audio
Integrata - chipset Realtek ALC882
Monitor
Samsung 24" 1920x1080
Alimentatore
Antec NeoECO 520C 80Plus Bronze
Case
Cooler Master 690II Black
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
ciao , grazie per la risposta e per i consigli, si il problema è il consumo della scheda video, ci penserò un attimo a cosa scegliere, vorrei acquistare su amaz ,
il nilox lì ora non lo trovo e no so il prezzo preciso ma circa 90 se ho capito bene, non saprei però dove prenderlo, comq avr è uguale il
BlueWalker Powerwalker AVR1200 (sempre sotto i 50 € ..)? quindi non resta acceso ma lo salvaguarda anche se va via la luce all'improvvisto ?
forse è una buona protezione ma un pò meno completa.
VI800SW/480W invece poichè di da tempo di spegnerlo dovrebbe salvaguardarlo meglio, l'ho visto a circa 110. con avs spenderei meno della metà.
Se non si trattava di qualcosa di così delicato avrei aspettato un pò per aumentare budget ma magari in 5 anni la luce è andata via una volta mentre se ne va ora.
devo scegliere.
No. L'AVR stabilizza soltanto la corrente.
Se c'è un calo di tensione importante, magari il pc rimane acceso, ma se va via la luce ti si spegne tutto all'istante.

Sì, volendo anche l'AVR 1200 va bene. Sovradimensionato più del 1000va (il minimo, visto che al di sotto c'è solo il 600va) ma va bene uguale.
 

Jigen1

Nuovo Utente
30
0
ok , grazie ancora, un ultima cosa, quindi per stare sicuri tu consiglieresti un gruppo, quasi quasi aspetto qualche giorno per l'ordine ma vado su
PowerWalker VI800SW/480W , ma se al momento in cui se ne va la luce alimentatore reggeva più di 480 W ?
con avr che hai consigliato per prima ed il mio alimentatore in caso di blackout ho qualche possibilità in più che non si danneggi l'hard disk o un altra componente rispetto a quante ne avrei con un alimentatore ancora più economico ed una normale ciabatta ?
Se ho capito bene mi convine puntare su un UPS di una marca affidabile o prendere nulla ma ciò sarebbe un bel rischio.
un piccolo ot, sapete un buon programma per controllare lo stato di tutte le componenti, in pratica vorrei accertarmi che sia tutto a posto (solo dopo prima accensione del pc mi sono accorto che batteria era spostata , una volta rinserita l'orario non è + sballato e pare andare, ho fatto qualche prova ma x sicurezza , non compaiono errori dell' hard disk secondario al controllo ma non so se è rumore normale ) e poi vedere di prendere ups .
scusa x ot e grazie ancora
 

Bejido

Utente Attivo
298
39
CPU
Intel Core i7 5820K 3.3GHz con dissipatore Cooler Master V8 (2a edizione)
Scheda Madre
MSI X99A Gaming 7
Hard Disk
SSD Samsung 850 EVO 500 GB
RAM
4 x 4 GB (16GB) Patriot Viper DDR4 3000MHz
Scheda Video
MSI nVidia Geforce GTX 980 4GB
Monitor
Samsung 27" curvo LS27D590CS
Alimentatore
Cooler Master V 1000W
Case
Aerocool GT-S Black Edition
Sistema Operativo
Windows 10
Salve a tutti, è da tempo che sto cercando un gruppo di continuità per il mio pc (configurazione in firma), visto che quello che avevo prima (che ho scoperto essere una mezza schifezza) è ormai partito.
Ho letto vari articoli a riguardo, ero orientato su un APC ma non mi sono ancora deciso sul modello.
Dopo aver letto di onde curve, quadre, pentagonali e quant'altro, visto che il mio alimentatore è un 1000w con pfc attivo, sembra che devo andare sui modelli ideati per i server... inoltre avere un alimentatore da 1000w per poi metterci un gruppo da 750w sarebbe come (in teoria) ridurre la potenza dell'ali di 250w anche quando è tutto normale e non va via la luce.
Ciò che mi interessa proteggere, soprattutto da sbalzi di corrente vari, sono il pc (ovviamente), il monitor e la tastiera (strike 7 con alimentatore proprio), poi ci collegherò anche il modem, ma è irrilevante in termini di watts.
Non mi occorre che stia acceso per ore senza corrente, mi bastano 5-10 minuti, il tempo di finire ciò che sto facendo e spegnerlo senza problemi.

Volevo qualche consiglio, se poi c'è bisogno che specifichi altro ditemelo.
Grazie in anticipo. :)

PS: dimenticavo... mi piacerebbe con display per il controllo dello stato della batteria. ^^
 
Ultima modifica:

Marco91

Utente Èlite
6,967
1,481
CPU
Intel Core i5 2400 3.10 GHz
Dissipatore
Stock Intel
Scheda Madre
MSI Z68A G43 (G3)
Hard Disk
SSD Crucial M550 128Gb - WD Caviar Blue 500Gb
RAM
2x 4Gb DDR3 1600MHz CL9 Corsair Vengeance
Scheda Video
Sapphire HD7850 2Gb
Scheda Audio
Integrata - chipset Realtek ALC882
Monitor
Samsung 24" 1920x1080
Alimentatore
Antec NeoECO 520C 80Plus Bronze
Case
Cooler Master 690II Black
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
ok , grazie ancora, un ultima cosa, quindi per stare sicuri tu consiglieresti un gruppo, quasi quasi aspetto qualche giorno per l'ordine ma vado su
PowerWalker VI800SW/480W , ma se al momento in cui se ne va la luce alimentatore reggeva più di 480 W ?
con avr che hai consigliato per prima ed il mio alimentatore in caso di blackout ho qualche possibilità in più che non si danneggi l'hard disk o un altra componente rispetto a quante ne avrei con un alimentatore ancora più economico ed una normale ciabatta ?
Se ho capito bene mi convine puntare su un UPS di una marca affidabile o prendere nulla ma ciò sarebbe un bel rischio.
un piccolo ot, sapete un buon programma per controllare lo stato di tutte le componenti, in pratica vorrei accertarmi che sia tutto a posto (solo dopo prima accensione del pc mi sono accorto che batteria era spostata , una volta rinserita l'orario non è + sballato e pare andare, ho fatto qualche prova ma x sicurezza , non compaiono errori dell' hard disk secondario al controllo ma non so se è rumore normale ) e poi vedere di prendere ups .
scusa x ot e grazie ancora
Quel pc non arriva a consumare più di 480w, anche se il VI800SW è il minimo per avere, in caso di carico massimo, giusto il tempo di spegnere il pc. Se vuoi stare più sicuro ed avere più autonomia devi andare sull'altro modello che ti ho consigliato.
In generale, per rispondere alla tua domanda "se al momento in cui se ne va la luce alimentatore reggeva più di 480 W" ti si spegne tutto perchè superi la capacità del gruppo di continuità.

Ti ho già risposto prima sulla questione del solo Avr: serve soltanto per filtrare la corrente in entrata. In questo modo il computer è protetto dagli sbalzi di tensione ma se va via la corrente ti si spegne tutto, e le conseguenze sono le stesse di quelle se non avessi l'Avr.

Per quanto riguarda la verifica del pc ci sono tantissimi programmi. Per la ram puoi utilizzare memtest, per l'hard disk il tool di diagnostica del produttore, per la stabilità generale del sistema puoi lanciare Intel Burn Test o Prime95.
Basta una ricerca online o uno sguardo alle discussioni già aperte in merito per trovarne tanti altri.



Salve a tutti, è da tempo che sto cercando un gruppo di continuità per il mio pc (configurazione in firma), visto che quello che avevo prima (che ho scoperto essere una mezza schifezza) è ormai partito.
Ho letto vari articoli a riguardo, ero orientato su un APC ma non mi sono ancora deciso sul modello.
Dopo aver letto di onde curve, quadre, pentagonali e quant'altro, visto che il mio alimentatore è un 1000w con pfc attivo, sembra che devo andare sui modelli ideati per i server... inoltre avere un alimentatore da 1000w per poi metterci un gruppo da 750w sarebbe come (in teoria) ridurre la potenza dell'ali di 250w anche quando è tutto normale e non va via la luce.
Ciò che mi interessa proteggere, soprattutto da sbalzi di corrente vari, sono il pc (ovviamente), il monitor e la tastiera (strike 7 con alimentatore proprio), poi ci collegherò anche il modem, ma è irrilevante in termini di watts.
Non mi occorre che stia acceso per ore senza corrente, mi bastano 5-10 minuti, il tempo di finire ciò che sto facendo e spegnerlo senza problemi.

Volevo qualche consiglio, se poi c'è bisogno che specifichi altro ditemelo.
Grazie in anticipo. :)

PS: dimenticavo... mi piacerebbe con display per il controllo dello stato della batteria. ^^

No.

Da dove comincio?

Il wattaggio del gruppo di continuità indica il carico massimo che può supportare, e deve essere commisurato al consumo massimo del pc e/o degli apparecchi che ci si vuole collegare.
Esempio: se il pc consuma sotto carico massimo 300W bisogna prendere un gruppo che ne supporti almeno 350, a prescindere dalla potenza dell'alimentatore, che può anche essere di 2000W. Perchè?
Perchè l'alimentatore da 2000W (wattaggio a caso) non erogherà mai questa potenza se non richiesta dal computer. Nemmeno se preghi con le ginocchia sui ceci.

Puoi indicare il budget?
Ad onda sinusoidale potresti andare su un PowerWalker VI1000PSW che viene sui 170-180€ circa.
Se proprio vuoi un APC sempre ad onda sinusoidale devi spendere almeno 250€ circa per lo Smart-UPS 750. Una botta. Altrimenti devi optare per un modello ad onda sinusoidale simulata, ma secondo me a quel punto mi prendo il BlueWalker di cui sopra mantenendo l'onda sinusoidale.

Detto ciò tieni conto che l'alimentatore che hai è sovradimensionato all'inverosimile per quel pc. Ma lascio perdere perchè non è argomento di questa discussione.
 

Bejido

Utente Attivo
298
39
CPU
Intel Core i7 5820K 3.3GHz con dissipatore Cooler Master V8 (2a edizione)
Scheda Madre
MSI X99A Gaming 7
Hard Disk
SSD Samsung 850 EVO 500 GB
RAM
4 x 4 GB (16GB) Patriot Viper DDR4 3000MHz
Scheda Video
MSI nVidia Geforce GTX 980 4GB
Monitor
Samsung 27" curvo LS27D590CS
Alimentatore
Cooler Master V 1000W
Case
Aerocool GT-S Black Edition
Sistema Operativo
Windows 10
Quel pc non arriva a consumare più di 480w, anche se il VI800SW è il minimo per avere, in caso di carico massimo, giusto il tempo di spegnere il pc. Se vuoi stare più sicuro ed avere più autonomia devi andare sull'altro modello che ti ho consigliato.
In generale, per rispondere alla tua domanda "se al momento in cui se ne va la luce alimentatore reggeva più di 480 W" ti si spegne tutto perchè superi la capacità del gruppo di continuità.

Ti ho già risposto prima sulla questione del solo Avr: serve soltanto per filtrare la corrente in entrata. In questo modo il computer è protetto dagli sbalzi di tensione ma se va via la corrente ti si spegne tutto, e le conseguenze sono le stesse di quelle se non avessi l'Avr.

Per quanto riguarda la verifica del pc ci sono tantissimi programmi. Per la ram puoi utilizzare memtest, per l'hard disk il tool di diagnostica del produttore, per la stabilità generale del sistema puoi lanciare Intel Burn Test o Prime95.
Basta una ricerca online o uno sguardo alle discussioni già aperte in merito per trovarne tanti altri.






No.

Da dove comincio?

Il wattaggio del gruppo di continuità indica il carico massimo che può supportare, e deve essere commisurato al consumo massimo del pc e/o degli apparecchi che ci si vuole collegare.
Esempio: se il pc consuma sotto carico massimo 300W bisogna prendere un gruppo che ne supporti almeno 350, a prescindere dalla potenza dell'alimentatore, che può anche essere di 2000W. Perchè?
Perchè l'alimentatore da 2000W (wattaggio a caso) non erogherà mai questa potenza se non richiesta dal computer. Nemmeno se preghi con le ginocchia sui ceci.

Puoi indicare il budget?
Ad onda sinusoidale potresti andare su un PowerWalker VI1000PSW che viene sui 170-180€ circa.
Se proprio vuoi un APC sempre ad onda sinusoidale devi spendere almeno 250€ circa per lo Smart-UPS 750. Una botta. Altrimenti devi optare per un modello ad onda sinusoidale simulata, ma secondo me a quel punto mi prendo il BlueWalker di cui sopra mantenendo l'onda sinusoidale.

Detto ciò tieni conto che l'alimentatore che hai è sovradimensionato all'inverosimile per quel pc. Ma lascio perdere perchè non è argomento di questa discussione.
Sì, so bene che è sovradimensionato, ho preso questo per eventuali futuri ulteriori upgrade, dallo sli al non-si-sa-cosa.
Quindi, chiarito questo punto, il dubbio (da ignorante, ma cerco di capire) resta: se ho messo un ali da 1000w è perché il pc deve essere in grado di reggere un picco da 1000w. Se lo collego ad un gruppo da 750w, potrò avere un picco che di certo non potrà mai andare oltre quella soglia, con o senza corrente (giusto?).

Preferirei avere un ali + gruppo che vanno di pari passo, se no la spesa fatta in più sull'ali per evitare di doverlo riprendere nuovo in futuro rischio di doverla fare sul gruppo che, sempre in quell'ipotetico futuro, rischia di diventare inadeguato.

Ad ogni modo accolgo i consigli a braccia aperte, solo che cerco di capire. :p
 

Bejido

Utente Attivo
298
39
CPU
Intel Core i7 5820K 3.3GHz con dissipatore Cooler Master V8 (2a edizione)
Scheda Madre
MSI X99A Gaming 7
Hard Disk
SSD Samsung 850 EVO 500 GB
RAM
4 x 4 GB (16GB) Patriot Viper DDR4 3000MHz
Scheda Video
MSI nVidia Geforce GTX 980 4GB
Monitor
Samsung 27" curvo LS27D590CS
Alimentatore
Cooler Master V 1000W
Case
Aerocool GT-S Black Edition
Sistema Operativo
Windows 10
Ah, chiedo scusa, mi hai chiesto il budget... Diciamo che per queste cose spendo quello che c'è da spendere, certo non vado a prendere una cosa da 1000€ se non ha alcun senso prenderla, ma preferisco aspettare un mese e prendere un prodotto idoneo al 100% piuttosto che prendere una cosa non ottimale (tipo onda semi pura).

Per la marca ho detto APC solo perché ho letto che sono tra i migliori.

grazie :)
 

Marco91

Utente Èlite
6,967
1,481
CPU
Intel Core i5 2400 3.10 GHz
Dissipatore
Stock Intel
Scheda Madre
MSI Z68A G43 (G3)
Hard Disk
SSD Crucial M550 128Gb - WD Caviar Blue 500Gb
RAM
2x 4Gb DDR3 1600MHz CL9 Corsair Vengeance
Scheda Video
Sapphire HD7850 2Gb
Scheda Audio
Integrata - chipset Realtek ALC882
Monitor
Samsung 24" 1920x1080
Alimentatore
Antec NeoECO 520C 80Plus Bronze
Case
Cooler Master 690II Black
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
Sì, so bene che è sovradimensionato, ho preso questo per eventuali futuri ulteriori upgrade, dallo sli al non-si-sa-cosa.
Quindi, chiarito questo punto, il dubbio (da ignorante, ma cerco di capire) resta: se ho messo un ali da 1000w è perché il pc deve essere in grado di reggere un picco da 1000w. Se lo collego ad un gruppo da 750w, potrò avere un picco che di certo non potrà mai andare oltre quella soglia, con o senza corrente (giusto?).

Preferirei avere un ali + gruppo che vanno di pari passo, se no la spesa fatta in più sull'ali per evitare di doverlo riprendere nuovo in futuro rischio di doverla fare sul gruppo che, sempre in quell'ipotetico futuro, rischia di diventare inadeguato.

Ad ogni modo accolgo i consigli a braccia aperte, solo che cerco di capire. :p
Ah, chiedo scusa, mi hai chiesto il budget... Diciamo che per queste cose spendo quello che c'è da spendere, certo non vado a prendere una cosa da 1000€ se non ha alcun senso prenderla, ma preferisco aspettare un mese e prendere un prodotto idoneo al 100% piuttosto che prendere una cosa non ottimale (tipo onda semi pura).

Per la marca ho detto APC solo perché ho letto che sono tra i migliori.

grazie :)
Perfetto.
Non mi avevi detto dell'upgrade e che volevi un gruppo adeguato alla potenza massima che l'alimentatore è in grado di erogare.

Seppur avresti potuto fare diversamente tralascio discutere sulla scelta dunque.

Tornando a noi...

Se prendi un gruppo da 750w vuol dire che il pc potrà consumare al massimo 700w circa.
Questo a prescindere dall'alimentatore perché l'ups deve essere dimensionato in base al consumo massimo del computer, non alla potenza dell'alimentatore.

Se l'alimentatore da 1000w lo colleghi ad un gruppo che ne può erogare 750 vuol dire che sei limitato nel momento in cui il pc nel massimo consumo supera questi 750w, ovviamente.

Fin qui credo che ci siamo...

Credo tu sia consapevole del fatto che quei 1000watt dichiarati non siano erogabili effettivamente.
Vai a leggere l'etichetta dell'alimentatore.

Hai detto che vuoi un gruppo che sia in grado di reggere e lo vuoi ad onda sinusoidale. Giusto?

PowerWalker VI1500PSW
Costa circa 260€
Occhio che ha la ventola perché scalderà abbastanza

APC è ottima, sì. Ma un gruppo con lo stesso wattaggio e onda sinusoidale costa un rene, e 2 occhi. Poi vedi tu, l'alternativa sopra è comunque valida.
 

Bejido

Utente Attivo
298
39
CPU
Intel Core i7 5820K 3.3GHz con dissipatore Cooler Master V8 (2a edizione)
Scheda Madre
MSI X99A Gaming 7
Hard Disk
SSD Samsung 850 EVO 500 GB
RAM
4 x 4 GB (16GB) Patriot Viper DDR4 3000MHz
Scheda Video
MSI nVidia Geforce GTX 980 4GB
Monitor
Samsung 27" curvo LS27D590CS
Alimentatore
Cooler Master V 1000W
Case
Aerocool GT-S Black Edition
Sistema Operativo
Windows 10
Perfetto.
Non mi avevi detto dell'upgrade e che volevi un gruppo adeguato alla potenza massima che l'alimentatore è in grado di erogare.

Seppur avresti potuto fare diversamente tralascio discutere sulla scelta dunque.

Tornando a noi...

Se prendi un gruppo da 750w vuol dire che il pc potrà consumare al massimo 700w circa.
Questo a prescindere dall'alimentatore perché l'ups deve essere dimensionato in base al consumo massimo del computer, non alla potenza dell'alimentatore.

Se l'alimentatore da 1000w lo colleghi ad un gruppo che ne può erogare 750 vuol dire che sei limitato nel momento in cui il pc nel massimo consumo supera questi 750w, ovviamente.

Fin qui credo che ci siamo...

Credo tu sia consapevole del fatto che quei 1000watt dichiarati non siano erogabili effettivamente.
Vai a leggere l'etichetta dell'alimentatore.

Hai detto che vuoi un gruppo che sia in grado di reggere e lo vuoi ad onda sinusoidale. Giusto?

PowerWalker VI1500PSW
Costa circa 260€
Occhio che ha la ventola perché scalderà abbastanza

APC è ottima, sì. Ma un gruppo con lo stesso wattaggio e onda sinusoidale costa un rene, e 2 occhi. Poi vedi tu, l'alternativa sopra è comunque valida.
Sul cosa avrei potuto fare meglio di come ho fatto non ho dubbi, inizio a capirlo leggendo qua e là.. ma evidentemente purtroppo non ho avuto un supporto adeguato da persone preparate nel settore specifico dei pc ad uno gaming (vedi le ram che monto e inizi a farti un'idea).
Ho preso semplicemente roba buona, tutto qua... ma vabbè, sono comunque contento di ciò che possiedo, e finché funziona correttamente sono soddisfatto. :)
A parte questo...

APC mi pare che mi veniva a costare intorno ai 4-500€, se non ricordo male.
La domanda mi sorge spontanea... perché questa differenza di prezzo? E' solo per via della marca o hanno proprio caratteristiche diverse? In caso, cosa cambia e quanto è importante?
Inoltre considera che il pc ce l'ho in camera da letto, e visto che tutto il sistema è ultrasilenzioso sarebbe un peccato farmi tirare le ciabatte dalla mia compagna solo perché attacca il ventolone del gruppo. :asd:
Le batterie si possono cambiare semplicemente o bisogna aprirlo come una cozza? (preferirei tipo uno con lo sportelletto dove le estrai e le rimetti)
 
Ultima modifica:

Marco91

Utente Èlite
6,967
1,481
CPU
Intel Core i5 2400 3.10 GHz
Dissipatore
Stock Intel
Scheda Madre
MSI Z68A G43 (G3)
Hard Disk
SSD Crucial M550 128Gb - WD Caviar Blue 500Gb
RAM
2x 4Gb DDR3 1600MHz CL9 Corsair Vengeance
Scheda Video
Sapphire HD7850 2Gb
Scheda Audio
Integrata - chipset Realtek ALC882
Monitor
Samsung 24" 1920x1080
Alimentatore
Antec NeoECO 520C 80Plus Bronze
Case
Cooler Master 690II Black
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
Sul cosa avrei potuto fare meglio di come ho fatto non ho dubbi, inizio a capirlo leggendo qua e là.. ma evidentemente purtroppo non ho avuto un supporto adeguato da persone preparate nel settore specifico dei pc ad uno gaming (vedi le ram che monto e inizi a farti un'idea).
Ho preso semplicemente roba buona, tutto qua... ma vabbè, sono comunque contento di ciò che possiedo, e finché funziona correttamente sono soddisfatto. :)
A parte questo...

APC mi pare che mi veniva a costare intorno ai 4-500€, se non ricordo male.
La domanda mi sorge spontanea... perché questa differenza di prezzo? E' solo per via della marca o hanno proprio caratteristiche diverse? In caso, cosa cambia e quanto è importante?
Inoltre considera che il pc ce l'ho in camera da letto, e visto che tutto il sistema è ultrasilenzioso sarebbe un peccato farmi tirare le ciabatte dalla mia compagna solo perché attacca il ventolone del gruppo. :asd:
Le batterie si possono cambiare semplicemente o bisogna aprirlo come una cozza? (preferirei tipo uno con lo sportelletto dove le estrai e le rimetti)
Dell'Apc paghi certamente la marca, ma anche la costruzione, i materiali, l'efficienza, la possibilità di eseguire diverse funzioni come calibrazione della batteria, selezione del range di funzionamento, test automatico o manuale dello stato della batteria, esclusione dei segnali acustici, programmazione singola delle porte per lo shutdown automatico...il tutto anche direttamente dal display.
A volte alcune funzioni non sono presenti negli altri ups, nemmeno via software. Se non mi sbaglio, giusto per fare un esempio il PowerWalker non ha la selezione del range di funzionamento (la maggior parte dei gruppi della stessa fascia o più bassa non ce l'ha). Sono cose delle quali in parte non te ne fai nulla nell'uso domestico, mentre gli Apc sono prevalentemente orientati per l'utilizzo professionale.

Io ad esempio non ho mai installato un software di monitoraggio in tutti e 3 o 4 ups che ho avuto (se non per curiosità o a scopo didattico). Non ho mai regolato nulla, né controllato la tensione in ingresso/uscita se non per curiosità. A volte mi sono limitato a controllare lo stato delle batterie quando lo ritenevo opportuno togliendo la corrente per vedere se funzionava ancora :asd:

In ambito domestico, anche gruppi di fascia molto minore svolgono il lavoro ugualmente, spendendo molto meno.

Tornando al PowerWalker...
Per quanto riguarda la questione della ventola, questa parte quando il gruppo entra in modalità batteria o quando entra in modalità Avr per tenere bassa la temperatura. Se durante la notte manca la corrente, la ventola parte, c'è poco da fare.
Sostituire la batteria è abbastanza semplice in sé per chi è un minimo pratico ma il gruppo va aperto, non c'è nessuno sportellino comodo. Ci sono 4 viti nella parte inferiore; vanno svitate e va tolta anche la parte anteriore (agganciata) altrimenti non riesci a togliere la parte superiore ed accedere all'interno.
 

Bejido

Utente Attivo
298
39
CPU
Intel Core i7 5820K 3.3GHz con dissipatore Cooler Master V8 (2a edizione)
Scheda Madre
MSI X99A Gaming 7
Hard Disk
SSD Samsung 850 EVO 500 GB
RAM
4 x 4 GB (16GB) Patriot Viper DDR4 3000MHz
Scheda Video
MSI nVidia Geforce GTX 980 4GB
Monitor
Samsung 27" curvo LS27D590CS
Alimentatore
Cooler Master V 1000W
Case
Aerocool GT-S Black Edition
Sistema Operativo
Windows 10
Dell'Apc paghi certamente la marca, ma anche la costruzione, i materiali, l'efficienza, la possibilità di eseguire diverse funzioni come calibrazione della batteria, selezione del range di funzionamento, test automatico o manuale dello stato della batteria, esclusione dei segnali acustici, programmazione singola delle porte per lo shutdown automatico...il tutto anche direttamente dal display.
A volte alcune funzioni non sono presenti negli altri ups, nemmeno via software. Se non mi sbaglio, giusto per fare un esempio il PowerWalker non ha la selezione del range di funzionamento (la maggior parte dei gruppi della stessa fascia o più bassa non ce l'ha). Sono cose delle quali in parte non te ne fai nulla nell'uso domestico, mentre gli Apc sono prevalentemente orientati per l'utilizzo professionale.

Io ad esempio non ho mai installato un software di monitoraggio in tutti e 3 o 4 ups che ho avuto (se non per curiosità o a scopo didattico). Non ho mai regolato nulla, né controllato la tensione in ingresso/uscita se non per curiosità. A volte mi sono limitato a controllare lo stato delle batterie quando lo ritenevo opportuno togliendo la corrente per vedere se funzionava ancora :asd:

In ambito domestico, anche gruppi di fascia molto minore svolgono il lavoro ugualmente, spendendo molto meno.

Tornando al PowerWalker...
Per quanto riguarda la questione della ventola, questa parte quando il gruppo entra in modalità batteria o quando entra in modalità Avr per tenere bassa la temperatura. Se durante la notte manca la corrente, la ventola parte, c'è poco da fare.
Sostituire la batteria è abbastanza semplice in sé per chi è un minimo pratico ma il gruppo va aperto, non c'è nessuno sportellino comodo. Ci sono 4 viti nella parte inferiore; vanno svitate e va tolta anche la parte anteriore (agganciata) altrimenti non riesci a togliere la parte superiore ed accedere all'interno.
Pure io una volta, con quello vecchio, feci la prova di togliere la corrente per vedere se reggeva... e beh, non reggeva. :look: Si spense tutto all'istante. :grat: xD

Comunque... cos'è la modalità Avr? Perché se la ventola attacca solo quando va via la corrente amen, succede ma non così frequentemente (e poi ne ho un altro in salone, più scrauso, che in tal caso inizia a beeppare, e teoricamente credo lo faccia anche questo come tutti, quindi la ventola diverrebbe la cosa meno stressante). L'importante è che protegga dagli sbalzi di corrente, che ce ne sono parecchi in una casa di campagna. Sai poi quanto tempo può reggere il tutto con le batterie?

A parte l'estetica, che è un po' bruttino in quanto sempliciotto :oogle:, inizia a suscitarmi qualcosa... quindi a meno che tu non abbia da propormi altre alternative credo che lo prenderò.
Sai per caso dove conviene prenderlo? (ho letto che alcuni siti, come anche per esempio Amazon, su certe cose peccano un po')

Poi un'altra cosa sto notando... ho visto che gli attacchi sul posteriore sono tipo quelli dell'alimentatore del pc... non dirmi che devo munirmi di un adattatore per ogni cosa che voglio attaccarci... :skept:
 

Marco91

Utente Èlite
6,967
1,481
CPU
Intel Core i5 2400 3.10 GHz
Dissipatore
Stock Intel
Scheda Madre
MSI Z68A G43 (G3)
Hard Disk
SSD Crucial M550 128Gb - WD Caviar Blue 500Gb
RAM
2x 4Gb DDR3 1600MHz CL9 Corsair Vengeance
Scheda Video
Sapphire HD7850 2Gb
Scheda Audio
Integrata - chipset Realtek ALC882
Monitor
Samsung 24" 1920x1080
Alimentatore
Antec NeoECO 520C 80Plus Bronze
Case
Cooler Master 690II Black
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
Pure io una volta, con quello vecchio, feci la prova di togliere la corrente per vedere se reggeva... e beh, non reggeva. :look: Si spense tutto all'istante. :grat: xD

Comunque... cos'è la modalità Avr? Perché se la ventola attacca solo quando va via la corrente amen, succede ma non così frequentemente (e poi ne ho un altro in salone, più scrauso, che in tal caso inizia a beeppare, e teoricamente credo lo faccia anche questo come tutti, quindi la ventola diverrebbe la cosa meno stressante). L'importante è che protegga dagli sbalzi di corrente, che ce ne sono parecchi in una casa di campagna. Sai poi quanto tempo può reggere il tutto con le batterie?

A parte l'estetica, che è un po' bruttino in quanto sempliciotto :oogle:, inizia a suscitarmi qualcosa... quindi a meno che tu non abbia da propormi altre alternative credo che lo prenderò.
Sai per caso dove conviene prenderlo? (ho letto che alcuni siti, come anche per esempio Amazon, su certe cose peccano un po')

Poi un'altra cosa sto notando... ho visto che gli attacchi sul posteriore sono tipo quelli dell'alimentatore del pc... non dirmi che devo munirmi di un adattatore per ogni cosa che voglio attaccarci... :skept:
Sì, per collegarci altre cose devi comprare un adattatore o una multipresa.
Quando in modalità batteria beeppa pure questo ed il controllo della ventola è automatico: si accende quando in modalità batteria e quando in avr, cioè quando corregge la tensione in entrata (per l'avr leggi in prima pagina).
Quanto può reggere? Dipende dal carico applicato in quel momento e dallo stato delle batterie. Con un carico medio del tuo attuale pc anche 10-15min circa.

Un modello senza ventola, di potenza inferiore ma sempre ad onda sinusoidale è il PowerWalker VI1000PSW da 700W; andresti a spendere circa 180€. Ma vedi tu, altrimenti ritorniamo al discorso del wattaggio :)
 

Bejido

Utente Attivo
298
39
CPU
Intel Core i7 5820K 3.3GHz con dissipatore Cooler Master V8 (2a edizione)
Scheda Madre
MSI X99A Gaming 7
Hard Disk
SSD Samsung 850 EVO 500 GB
RAM
4 x 4 GB (16GB) Patriot Viper DDR4 3000MHz
Scheda Video
MSI nVidia Geforce GTX 980 4GB
Monitor
Samsung 27" curvo LS27D590CS
Alimentatore
Cooler Master V 1000W
Case
Aerocool GT-S Black Edition
Sistema Operativo
Windows 10
Sì, per collegarci altre cose devi comprare un adattatore o una multipresa.
Quando in modalità batteria beeppa pure questo ed il controllo della ventola è automatico: si accende quando in modalità batteria e quando in avr, cioè quando corregge la tensione in entrata (per l'avr leggi in prima pagina).
Quanto può reggere? Dipende dal carico applicato in quel momento e dallo stato delle batterie. Con un carico medio del tuo attuale pc anche 10-15min circa.

Un modello senza ventola, di potenza inferiore ma sempre ad onda sinusoidale è il PowerWalker VI1000PSW da 700W; andresti a spendere circa 180€. Ma vedi tu, altrimenti ritorniamo al discorso del wattaggio :)
Capito, quindi l'AVR sarebbe una tra le cose che mi preme di più, good... poi se è un "dispositivo con lo scopo di smorzare i picchi e compensare i cali di tensione" non credo possano esserci casi in cui resta attivo per chissà quanto tempo.
Per il wattaggio, dopo tutto quello che ho speso, per 100€ di differenza preferisco stare sui 1000w, troverò qualcosa di utile da poterci attaccare. :asd:

Peccato per le prese/adattatori... vista la potenza a disposizione potrei metterci attualmente un po' di tutto... non l'impianto da 400w che rischio di andare troppo oltre (anche se ne eroga 400 a piena potenza, non di certo a volume basso, ma vabbè..), ma tipo pc, monitor, tastiera, telefono, modem... e sicuramente avrò qualcos'altro xD almeno con l'occasione lo uso come comodità che capita di stare senza corrente anche per qualche ora, seppur raramente. Almeno dopo aver spento il pc, che è quello che consuma di più, il resto mi continua a funzionare e non sono tagliato fuori dal mondo! :luxhello: Che dici? xD
In questo caso non so se esiste (e se va bene lo stesso) una ciabatta... almeno compro UNA cosa con l'adattatore e ci attacco/stacco quello che mi pare senza problemi.

Poi rinnovo la richiesta di consiglio sul dove comprare. :)
 
Ultima modifica:

Marco91

Utente Èlite
6,967
1,481
CPU
Intel Core i5 2400 3.10 GHz
Dissipatore
Stock Intel
Scheda Madre
MSI Z68A G43 (G3)
Hard Disk
SSD Crucial M550 128Gb - WD Caviar Blue 500Gb
RAM
2x 4Gb DDR3 1600MHz CL9 Corsair Vengeance
Scheda Video
Sapphire HD7850 2Gb
Scheda Audio
Integrata - chipset Realtek ALC882
Monitor
Samsung 24" 1920x1080
Alimentatore
Antec NeoECO 520C 80Plus Bronze
Case
Cooler Master 690II Black
Sistema Operativo
Windows 10 Pro x64
Capito, quindi l'AVR sarebbe una tra le cose che mi preme di più, good... poi se è un "dispositivo con lo scopo di smorzare i picchi e compensare i cali di tensione" non credo possano esserci casi in cui resta attivo per chissà quanto tempo.
Per il wattaggio, dopo tutto quello che ho speso, per 100€ di differenza preferisco stare sui 1000w, troverò qualcosa di utile da poterci attaccare. :asd:

Peccato per le prese/adattatori... vista la potenza a disposizione potrei metterci attualmente un po' di tutto... non l'impianto da 400w che rischio di andare troppo oltre (anche se ne eroga 400 a piena potenza, non di certo a volume basso, ma vabbè..), ma tipo pc, monitor, tastiera, telefono, modem... e sicuramente avrò qualcos'altro xD almeno con l'occasione lo uso come comodità che capita di stare senza corrente anche per qualche ora, seppur raramente. Almeno dopo aver spento il pc, che è quello che consuma di più, il resto mi continua a funzionare e non sono tagliato fuori dal mondo! :luxhello: Che dici? xD
In questo caso non so se esiste (e se va bene lo stesso) una ciabatta... almeno compro UNA cosa con l'adattatore e ci attacco/stacco quello che mi pare senza problemi.

Poi rinnovo la richiesta di consiglio sul dove comprare. :)
Sì, puoi collegarci quello che vuoi.
Esistono multiprese con quel tipo di spina; basta cercare "multipresa con spina vde". In alternativa e se lo sai fare compri solo la presa e ti modifichi una che hai già.

L'Avr resta in funzione il tempo necessario. Se hai una buona linea elettrica, gli sbalzi durano qualche secondo al massimo, se abiti nella mia zona è praticamente attivo 18 ore su 24 :cav: Capita che lo senti quando entra in funzione perchè emette un piccolo "tac" (niente di fastidioso) quando entra in funzione.

Per regolamento non posso dirti dove comprare, ma ad esempio se prendi venduto e spedito dall'"amazzone" hai una politica di reso eccezionale. Purtroppo sono prodotti che al 90% non trovi nei negozi di elettronica fisici.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento