DOMANDA Rumore ciclico hard disk nuovo Seagate

HellFire90

Utente Attivo
1,179
737
CPU
Intel i5 4670K @ 4.4 Ghz 1.16v D.U + Thermalright Macho HR02 BW
Scheda Madre
Gigabyte Z87X UD4H
HDD
SSD Samsung 840 Pro 128 GB + HD WD Blue 1TB 64MB Cache
RAM
Crucial Ballistix Tactical Tracer .2*8 GB @ 1600M Mhz 8-8-8 @ 2400 Mhz CL 10
GPU
MSI R9 290 Gaming 4G TwinFrozr
Audio
Integrata + Creative Inspire 5.1 P5800
Monitor
LED TV 1080p 22"
PSU
XFX Pro 850W Black Edition
Case
Thermaltake Armor 1°edizione
OS
Win 7 Pro 64bit
Ciao ragazzi!

Ho da pochissimo preso un hard disk Seagate Barracuda ST4000DM004-2U9104 ad uso storage. Mi sto accorgendo che in idle fa un rumore ciclico, circa una volta al minuto (come da video allegato,intorno al secondo 7).

Secondo voi è sintomo di qualche problema? Secondo i dati smart il disco è apposto (anche se quel seek error rate mi da da pensare).
Cosa ne pensate?

Grazie a tutti!
1659747586784.png
 

michael chiklis

Utente Èlite
5,508
1,971
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Crystaldisk raccoglie i dati dal modulo smart in modo anomalo da questo modello di hdd.
I valori raw mostrati non hanno senso!
Magari prova con Victoria, forse lui è in grado di visualizzare i valori in modo corretto.

Comunque questo è uno dei peggiori hdd esistenti in commercio, seagate col DM sul nome del modello e pergiunta è di tipo SMR.
Anche se fosse tutto ok non mi fiderei, presto si guasterà.

N.B.
Non utilizzare alcuna delle funzioni avanzate di Victoria, potresti perdere i dati o danneggiare il disco.
Usalo solo per visualizzare lo stato smart.
 

HellFire90

Utente Attivo
1,179
737
CPU
Intel i5 4670K @ 4.4 Ghz 1.16v D.U + Thermalright Macho HR02 BW
Scheda Madre
Gigabyte Z87X UD4H
HDD
SSD Samsung 840 Pro 128 GB + HD WD Blue 1TB 64MB Cache
RAM
Crucial Ballistix Tactical Tracer .2*8 GB @ 1600M Mhz 8-8-8 @ 2400 Mhz CL 10
GPU
MSI R9 290 Gaming 4G TwinFrozr
Audio
Integrata + Creative Inspire 5.1 P5800
Monitor
LED TV 1080p 22"
PSU
XFX Pro 850W Black Edition
Case
Thermaltake Armor 1°edizione
OS
Win 7 Pro 64bit
Crystaldisk raccoglie i dati dal modulo smart in modo anomalo da questo modello di hdd.
I valori raw mostrati non hanno senso!
Magari prova con Victoria, forse lui è in grado di visualizzare i valori in modo corretto.

Comunque questo è uno dei peggiori hdd esistenti in commercio, seagate col DM sul nome del modello e pergiunta è di tipo SMR.
Anche se fosse tutto ok non mi fiderei, presto si guasterà.

N.B.
Non utilizzare alcuna delle funzioni avanzate di Victoria, potresti perdere i dati o danneggiare il disco.
Usalo solo per visualizzare lo stato smart.
Ciao, grazie mille per i tuoi consigli!
L'ho ho preso per usarlo solo come storage di dati in sostituzione di un WD Red (WD30EFRX) da 3 TB che dopo solo 5 anni tutt'insieme ha incominciato a aumentare il numero di "Current pending sector count", infatti crystaldiskmark me lo dava in warning. Ho anche provato a fare una formattazione a basso livello, cosa che sembrava aver riazzerato tale valore, ma dopo qualche settimana d'uso quel valore è ricominciato a crescere.

Eventualmente con quale altro modello in quella fascia di prezzo e da 4TB mi consigli? Non deve essere performante o eccessivamente affidabile, tanto lo userò solo come storage di file scaricati.

Victoria mi da questo:

1659791954615.png
 

michael chiklis

Utente Èlite
5,508
1,971
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
I valori degli attributi mostrati da Victoria hanno già più senso.
I "read error rate" e gli "hardware ECC Recovered" sono normali, sui seagate i valori raw di questi attributi aumentano subito e rapidamente fin dal primo utilizzo, mentre per quanto riguarda i "seek error" potrebbe essere un problema se aumentano ancora, comunque questo attributo non segnala alcuna grave criticità.

Oltre a ciò non vedo nulla che non va a parte l'enorme quantità di scritture evidenziato dall'attributo F1 (241 dec).
Essendo un smr credo che il fw del disco stia eseguendo in background un'enorme quantità di scritture per la riorganizzazione delle tracce implementate nella funzionalità SMR. Queste scritture vengono effettuate mentre il drive è a riposo in stato IDLE.
Per maggiori info ti consiglio di leggere come funziona un disco SMR

Credo che il tuo hdd stia lavorando eccessivamente in scrittura, probabilmente non hai utilizzato questo disco nel modo per cui è stato progettato perciò i dati contenuti nelle tracce sono altamente disorganizzati (troppe scritture / cancellazioni).
Gli SMR quando lavorano in questo modo cominciano ad essere più lenti in scrittura finchè poi si guastano.

Gli SMR vanno utilizzati al massimo per fare il backup di dati, non sono adatti per essere utilizzati in modo continuo o per lo spostamento repentino di dati (quindi pochi taglia e incolla e poche cancellazioni).
Vanno usati solo per travasare e tenere fermi i dati, possibilmente non riempiendoli più del 50%.

Se vuoi un consiglio, dovresti prenderti un hdd CMR, magari non di marca seagate.
Io prenderei un Toshiba, ma se lo devi usare solo per il backup andrebbe bene anche un WD, basta che non sia SMR.
Gli smr sono troppo delicati e io mi fido poco.
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reazioni: HellFire90

HellFire90

Utente Attivo
1,179
737
CPU
Intel i5 4670K @ 4.4 Ghz 1.16v D.U + Thermalright Macho HR02 BW
Scheda Madre
Gigabyte Z87X UD4H
HDD
SSD Samsung 840 Pro 128 GB + HD WD Blue 1TB 64MB Cache
RAM
Crucial Ballistix Tactical Tracer .2*8 GB @ 1600M Mhz 8-8-8 @ 2400 Mhz CL 10
GPU
MSI R9 290 Gaming 4G TwinFrozr
Audio
Integrata + Creative Inspire 5.1 P5800
Monitor
LED TV 1080p 22"
PSU
XFX Pro 850W Black Edition
Case
Thermaltake Armor 1°edizione
OS
Win 7 Pro 64bit
I valori degli attributi mostrati da Victoria hanno già più senso.
I "read error rate" e gli "hardware ECC Recovered" sono normali, sui seagate i valori raw di questi attributi aumentano subito e rapidamente fin dal primo utilizzo, mentre per quanto riguarda i "seek error" potrebbe essere un problema se aumentano ancora, comunque questo attributo non segnala alcuna grave criticità.

Oltre a ciò non vedo nulla che non va a parte l'enorme quantità di scritture evidenziato dall'attributo F1 (241 dec).
Essendo un smr credo che il fw del disco stia eseguendo in background un'enorme quantità di scritture per la riorganizzazione delle tracce implementate nella funzionalità SMR. Queste scritture vengono effettuate mentre il drive è a riposo in stato IDLE.
Per maggiori info ti consiglio di leggere come funziona un disco SMR

Credo che il tuo hdd stia lavorando eccessivamente in scrittura, probabilmente non hai utilizzato questo disco nel modo per cui è stato progettato perciò i dati contenuti nelle tracce sono altamente disorganizzati (troppe scritture / cancellazioni).
Gli SMR quando lavorano in questo modo cominciano ad essere più lenti in scrittura finchè poi si guastano.

Gli SMR vanno utilizzati al massimo per fare il backup di dati, non sono adatti per essere utilizzati in modo continuo o per lo spostamento repentino di dati (quindi pochi taglia e incolla e poche cancellazioni).
Vanno usati solo per travasare e tenere fermi i dati, possibilmente non riempiendoli più del 50%.

Se vuoi un consiglio, dovresti prenderti un hdd CMR, magari non di marca seagate.
Io prenderei un Toshiba, ma se lo devi usare solo per il backup andrebbe bene anche un WD, basta che non sia SMR.
Gli smr sono troppo delicati e io mi fido poco.
I valori degli attributi mostrati da Victoria hanno già più senso.
I "read error rate" e gli "hardware ECC Recovered" sono normali, sui seagate i valori raw di questi attributi aumentano subito e rapidamente fin dal primo utilizzo, mentre per quanto riguarda i "seek error" potrebbe essere un problema se aumentano ancora, comunque questo attributo non segnala alcuna grave criticità.

Oltre a ciò non vedo nulla che non va a parte l'enorme quantità di scritture evidenziato dall'attributo F1 (241 dec).
Essendo un smr credo che il fw del disco stia eseguendo in background un'enorme quantità di scritture per la riorganizzazione delle tracce implementate nella funzionalità SMR. Queste scritture vengono effettuate mentre il drive è a riposo in stato IDLE.
Per maggiori info ti consiglio di leggere come funziona un disco SMR

Credo che il tuo hdd stia lavorando eccessivamente in scrittura, probabilmente non hai utilizzato questo disco nel modo per cui è stato progettato perciò i dati contenuti nelle tracce sono altamente disorganizzati (troppe scritture / cancellazioni).
Gli SMR quando lavorano in questo modo cominciano ad essere più lenti in scrittura finchè poi si guastano.

Gli SMR vanno utilizzati al massimo per fare il backup di dati, non sono adatti per essere utilizzati in modo continuo o per lo spostamento repentino di dati (quindi pochi taglia e incolla e poche cancellazioni).
Vanno usati solo per travasare e tenere fermi i dati, possibilmente non riempiendoli più del 50%.

Se vuoi un consiglio, dovresti prenderti un hdd CMR, magari non di marca seagate.
Io prenderei un Toshiba, ma se lo devi usare solo per il backup andrebbe bene anche un WD, basta che non sia SMR.
Gli smr sono troppo delicati e io mi fido poco.

Grazie mille Michael, sei stato davvero molto dettagliato e scrupoloso e mi hai dato tutte le informazioni di cui avevo bisogno.
Forse il massivo numero di dati scritti che hai visto, in così poco tempo, è dato dal fatto che appena preso il disco ci ho travasato quasi 3TB dal precedente disco che stava morendo, tutto in una sessione continua (ho usato Uranium Backup).

Ad ogni modo avendolo preso su Amazon chiederò il reso, sperando mi possano inviare prima il sostituto in modo da consentirmi di fare un backup.

Come indicato, lo userò per il download di risorse varie e torrenting, ma non lo userò come backup. Avrei voluto prendere al posto di questo Seagate un WD Red, ma visto che il precedente mi è morto dopo pochi anni ero restìo e sono andato su questo.

Che tu sappia ci sono WD Blue da 4TB PMR?

Altrimenti potrei provare a fidarmi nuovamente e prendere un Red Plus WD40EFZX. Tu che dici?
 
Ultima modifica:

michael chiklis

Utente Èlite
5,508
1,971
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Grazie mille Michael, sei stato davvero molto dettagliato e scrupoloso e mi hai dato tutte le informazioni di cui avevo bisogno.
Forse il massivo numero di dati scritti che hai visto, in così poco tempo, è dato dal fatto che appena preso il disco ci ho travasato quasi 3TB dal precedente disco che stava morendo, tutto in una sessione continua (ho usato Uranium Backup).

Ad ogni modo avendolo preso su Amazon chiederò il reso, sperando mi possano inviare prima il sostituto in modo da consentirmi di fare un backup.

Come indicato, lo userò per il download di risorse varie e torrenting, ma non lo userò come backup. Avrei voluto prendere al posto di questo Seagate un WD Red, ma visto che il precedente mi è morto dopo pochi anni ero restìo e sono andato su questo.

Che tu sappia ci sono WD Blue da 4TB PMR?

Altrimenti potrei provare a fidarmi nuovamente e prendere un Red Plus WD40EFZX. Tu che dici?
L'attributo "Total sectors writes" mostrato in Victoria ha un valore di 14866203607 LBA.
Ogni settore logico ha una dimensione di 512 bytes.
In totale quel disco ha scritto una quantità di dati pari a 14866203607 LBA * 512 bytes = 7611496246784 bytes
Trasformando 7611496246784 bytes in TB: 7611496246784/1024/1024/1024/1024 = 6,92 TB
E' più del doppio dei 3 TB che hai detto di aver trasferito, quindi o hai fatto il backup ben 2 volte (forse ti sei accorto che il primo backup non andava bene e hai preferito rifare tutto da capo) o l'hdd era già stato usato da qualcun altro prima di te (forse si trattava di un reso amazon da parte di un precedente cliente).

Ci sono diversi tipi di WD Red...
WD Red - WD Red Pro - WD Red Plus

Il tuo WD30EFRX è un Red Plus CMR, poteva capitarti di peggio se avessi preso un WD30EFAX dato che si tratta di un Red normale di tipo SMR.
Il mio suggerimento è di fare di nuovo il backup prima di fare il reso, perchè entrambi secondo me potrebbero cessare di funzionare mentre fai il travaso. Per sicurezza tienili entrambi finchè non avrai completato il backup su un nuovo disco, così avrai meno probabilità di perdere i tuoi dati.
Una volta fatto il backup su un nuovo hdd CMR, fai il reso ad amazon del seagate smr, dovrebbero quindi rimborsarti.
Se non è possibile fare il rimborso, ti daranno il sostituto che potrai rivendere così in tasca avrai un ritorno, se non completo quasi.

Io prenderei un Toshiba, ovviamente sempre CMR, ma se come marca vuoi restare su WD allora ti consiglierei un WD Red Plus o meglio ancora un Pro.
Il Plus è una via di mezzo tra i red normali e i red pro, nel senso che i plus sono CMR ma hanno una velocità di rotazione dei piatti di 5400 rpm, i pro ruotano a 7200 rpm.

I WD Blue non esistono più, a parte pochissimi modelli (vecchi) fino a 1 TB.
I WD sopra 1 TB che hanno l'etichetta Blu sono in realtà dei green, quindi con velocità di rotazione da 5400 rpm, inoltre la maggior parte di loro sono SMR.
Esistono dei WD Blue (nel senso che hanno l'etichetta blu) da 4 TB CMR, ma in realtà sarebbero dei green, infatti la velocità di rotazione è di soli 5400 rpm.

Ecco gli unici modelli di finti Blue da 4TB CMR che conosco... non credo ce ne siano altri.
WD40EZRZ
WDBH2D0040HNC

Sono prodotti di scarsa qualità questi finti WD Blue, è meglio un Red Plus o meglio ancora un Red Pro.
Io però sceglierei sempre un Toshiba CMR, quindi uno della serie N300.
 
Ultima modifica:

rinelkind

Utente Attivo
1,167
361
Quei modelli di Seagate sono noti per fare rumori strani, non sei il primo che li nota e non sarai l'ultimo.

Anche i valori dello SMART nei Seagate vanno interpretati in modo particolare, tempo fa ricordo di aver letto una dettagliata spiegazione (no, non era quella della Seagate, che è vecchia di 11 anni tra l'altro) del perchè anche il valore di host writes non va interpretato facendo una semplice conversione, ma risulta comunque sempre superiore, quindi non mi preoccuperei.

Certo però che non ha alcun senso tenersi quell'hd quando ci sono i WD RED PLUS che sono migliori in tutto. Io farei il reso e prenderei uno di quelli che trovi a 100 Euro per 4tb, e sono CMR.

Il fatto che tu abbia avuto una brutta esperienza con un red non significa nulla. Anche le Audi si rompono, non significa però che vai a comprare una Fiat dopo che si è rotta la tua.
 
  • Mi piace
Reazioni: HellFire90

michael chiklis

Utente Èlite
5,508
1,971
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Il fatto che tu abbia avuto una brutta esperienza con un red non significa nulla. Anche le Audi si rompono, non significa però che vai a comprare una Fiat dopo che si è rotta la tua.
Concordo in pieno.


Anche i valori dello SMART nei Seagate vanno interpretati in modo particolare, tempo fa ricordo di aver letto una dettagliata spiegazione (no, non era quella della Seagate, che è vecchia di 11 anni tra l'altro) del perchè anche il valore di host writes non va interpretato facendo una semplice conversione, ma risulta comunque sempre superiore, quindi non mi preoccuperei.
Riesci a trovare la fonte?
Quello che dici è vero, ma per quanto ne so non vale per l'attributo "host writes" ma per altri attributi come "read error rate" e gli "hardware ECC Recovered" e probabilmente anche i "seek error".
Lo avevo già scritto in questa stessa discussione, qualche messaggio indietro
 
  • Mi piace
Reazioni: HellFire90

rinelkind

Utente Attivo
1,167
361
Concordo in pieno.



Riesci a trovare la fonte?
Quello che dici è vero, ma per quanto ne so non vale per l'attributo "host writes" ma per altri attributi come "read error rate" e gli "hardware ECC Recovered" e probabilmente anche i "seek error".
Lo avevo già scritto in questa stessa discussione, qualche messaggio indietro

Si ricordo che per gli error & co dipendeva dal fatto che, nelle variabili che salvano quei parametri, Seagate usa i bit più a sinistra per non so cosa, ed essendo quelli più a sinistra i bit che fanno salire di più il valore di una variabile, ovviamente vengono poi fuori valori assurdi rispetto a quelli reali che, invece, sono indicati dai bit più a destra.

Però ricordo che erano venute fuori storie anche per gli host writes perchè si notava che salivano troppo velocemente rispetto a quello che si scriveva, era un thread interessantissimo di un forum straniero l'avevo anche ricercato nei giorni scorsi senza trovarlo (forse dovrei cercatlo qua perchè ricordo che lo avevo anche linkato ma anni fa).
 
  • Mi piace
Reazioni: HellFire90

HellFire90

Utente Attivo
1,179
737
CPU
Intel i5 4670K @ 4.4 Ghz 1.16v D.U + Thermalright Macho HR02 BW
Scheda Madre
Gigabyte Z87X UD4H
HDD
SSD Samsung 840 Pro 128 GB + HD WD Blue 1TB 64MB Cache
RAM
Crucial Ballistix Tactical Tracer .2*8 GB @ 1600M Mhz 8-8-8 @ 2400 Mhz CL 10
GPU
MSI R9 290 Gaming 4G TwinFrozr
Audio
Integrata + Creative Inspire 5.1 P5800
Monitor
LED TV 1080p 22"
PSU
XFX Pro 850W Black Edition
Case
Thermaltake Armor 1°edizione
OS
Win 7 Pro 64bit
@rinelkind @michael chiklis grazie a entrambi ragazzi per i vostri consigli! Alla fine ho fatto come da voi indicato, ho ordinato un WD Red Plus da 4TB arrivato oggi; Gli attributi SMART sono apposto, lancio un test smart esteso da WD dashboard, se è tutto ok farò il travaso dei dati e poi farò il resto del Seagate.
Grazie ancora!

1660031754319.png
 
  • Mi piace
Reazioni: michael chiklis

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili