DOMANDA Rovinare batteria surface usando il dock?

Aquilotto32

Utente Attivo
Ciao ragazzi, c'è una domanda che vi pongo prima di acquistare il surface dock. Essendo sempre alimentato mentre è collegato alla dock, rischio di rovinare la batteria del dispositivo? il mio utilizzo sarebbe giornalmente di almeno 6-7 ore collegato alla dock, e un paio di ore utilizzato normalmente.
 

LordAzuren

Utente Attivo
146
53
Hardware Utente
CPU
AMD Ryzen 7 2700x
Scheda Madre
Asus ROG STRIX X470-F GAMING
Hard Disk
Samsung 840evo 250 Gb + Kingston SSD Plus II 240Gb
RAM
G.Skill Trident Z RGB -16GB - 3200MHz
Scheda Video
MSI GTX 1080 Gaming X
Scheda Audio
Asus Soar Strix
Monitor
Samsung 40NU7190
Alimentatore
Corsair RM750x
Case
Cooler Master MC600P
Sistema Operativo
Windows 10 Professional
No, vai tranquillo e tienilo collegato finquando ti serve. Tenere il dispositivo in carica anche con la batteria al massimo non danneggia la batteria più di fare continui cicli di carica-scarica.

Giusto per essere leggermente più precisi (ma poi cambiano i valori da batteria a batteria quindi è comunque un discorso abbastanza vago): le batterie agli ioni di litio soffrono leggermente quando sono oltre l'80% di carica e un pelo di più quando sono sotto il 40%. Soffrono il calore e soprattutto soffrono ad essere usate e poi ricaricate. Idealmente dovresti tenerle a poco più di mezza carica, staccate dal dispositivo e possibilmente in frigorifero (e non sto scherzando). Ah, se le lasci riposte per troppo tempo però perdono la carica e le butti.
Chiarito il quadro generale, la batteria si rovina molto meno se tenuta al 100% piuttosto che continuare a usarla e ricaricarla inutilmente, anche perché generalmente una batteria ha un certo numero di cicli vitali dopo i quali probabilmente andrà sostituita per cui come regola generale vale ciò che dicevo all'inizio, ossia:

TlDr: Usa la batteria senza farti troppe pippe mentali e mettila pure sotto carica quando ti è più comodo. Le uniche accortezze vere da avere sono evitare che la batteria si surriscaldi troppo (quindi non lasciate i dispositivi sotto il sole d'estate ad esempio) e magari fare un ciclo di carica di reset* (100% -> usare il dispositivo finché si spegne da solo -> Ricaricare fino al 100% possibilmente evitando di usarlo) più o meno una volta al mese. Qualsiasi altra opinione al riguardo è appunto un opinione non supportata dalla fisica, purtroppo anche tra i tecnici del mestiere sono diffuse credenze strane o risalenti alle vecchie batterie NiCd (nichel-cadmio).

*: nota a margine per i curiosi, il "ciclo di carica di reset" non resetta la batteria in quanto le batterie agli ioni di litio non soffrono di effetto memoria. Serve più che altro a ridare delle letture complete della batteria al firmware del dispositivo che a lungo andare potrebbe iniziare a interpretare male i valori della batteria se si fanno frequenti ricariche a percentuali molto diverse di batteria.
 
  • Mi piace
Reactions: Aquilotto32

Aquilotto32

Utente Attivo
No, vai tranquillo e tienilo collegato finquando ti serve. Tenere il dispositivo in carica anche con la batteria al massimo non danneggia la batteria più di fare continui cicli di carica-scarica.

Giusto per essere leggermente più precisi (ma poi cambiano i valori da batteria a batteria quindi è comunque un discorso abbastanza vago): le batterie agli ioni di litio soffrono leggermente quando sono oltre l'80% di carica e un pelo di più quando sono sotto il 40%. Soffrono il calore e soprattutto soffrono ad essere usate e poi ricaricate. Idealmente dovresti tenerle a poco più di mezza carica, staccate dal dispositivo e possibilmente in frigorifero (e non sto scherzando). Ah, se le lasci riposte per troppo tempo però perdono la carica e le butti.
Chiarito il quadro generale, la batteria si rovina molto meno se tenuta al 100% piuttosto che continuare a usarla e ricaricarla inutilmente, anche perché generalmente una batteria ha un certo numero di cicli vitali dopo i quali probabilmente andrà sostituita per cui come regola generale vale ciò che dicevo all'inizio, ossia:

TlDr: Usa la batteria senza farti troppe pippe mentali e mettila pure sotto carica quando ti è più comodo. Le uniche accortezze vere da avere sono evitare che la batteria si surriscaldi troppo (quindi non lasciate i dispositivi sotto il sole d'estate ad esempio) e magari fare un ciclo di carica di reset* (100% -> usare il dispositivo finché si spegne da solo -> Ricaricare fino al 100% possibilmente evitando di usarlo) più o meno una volta al mese. Qualsiasi altra opinione al riguardo è appunto un opinione non supportata dalla fisica, purtroppo anche tra i tecnici del mestiere sono diffuse credenze strane o risalenti alle vecchie batterie NiCd (nichel-cadmio).

*: nota a margine per i curiosi, il "ciclo di carica di reset" non resetta la batteria in quanto le batterie agli ioni di litio non soffrono di effetto memoria. Serve più che altro a ridare delle letture complete della batteria al firmware del dispositivo che a lungo andare potrebbe iniziare a interpretare male i valori della batteria se si fanno frequenti ricariche a percentuali molto diverse di batteria.
Ti ringrazio della risposta, mi è sorta spontanea la domanda perchè non avrei voluto una situazione in cui il tablet in mobilità avesse mezz'ora di autonomia. Grazie!
 

Entra

oppure Accedi utilizzando