DOMANDA Raffreddamento Ryzen 9: il meglio ad aria o a liquido?

Luke88bb

Nuovo Utente
8
2
Buona sera a tutti.
Sono in fase di definizione di una configurazione incentrata su Ryzen 9 (3900x, xt(?) o 3950x) orientata principalmente alla produttività, idealmente da non modificare o aggiornare tanto presto.
Ho cercato nell'ultimo periodo di farmi un'idea esaustiva di quale soluzione di raffreddamento facesse al caso mio, affinando la ricerca fino a chiudere il cerchio su due dissipatori, uno ad aria e uno a liquido, nella fattispecie il classico Noctua NH D15 e il Kraken z73 di NZXT.
A sentire "la voce dell'internet", e dopo aver visionato diversi benchmark e test vari, mi risulta che il Noctua sia più facile da installare, monolitico e praticamente indistruttibile, mentre il Kraken ha dalla sua una efficienza più alta, una migliore gestione degli spazi (per la ram, volessi popolare tutti e 4 i banchi senza pormi troppi problemi) e una non trascurabile dose di figaggine in più, con quel display programmabile. Correggetemi se sbaglio, vi prego.
Parlando di efficienza, però, da quel che ho visto, sotto carico si finisce con un 5-7 gradi di differenza, poca cosa. Confermate?
Ora, tralasciando il simpatico gadget che è lo schermino, i cui dati posso volendo tranquillamente vedere a schermo pigiando un paio di tasti, e trascurando per un attimo anche la non tanto trascurabile differenza di prezzo, per una macchina come genericamente descritta sopra, consigliereste comunque un dissipatore a liquido, come del resto fa AMD stessa?
Dalle prove che si vedono in giro non sembra indispensabile, sarebbe però consigliabile attenersi al "melius est abundare quam deficere"?
Quanto all'affidabilità, invece, mentre il Noctua è un pezzo sostanzialmente indistruttibile (male che vada ci saranno le ventole da sostituire prima o poi), il Kraken potrebbe essere più vulnerabile all'usura per via del liquido e delle parti mobili della pompa: ma quanto incide questa usura? Potrei aspettarmi problemi, realisticamente?
Conosco gente con Kraken da 280mm e 360mm, impiegati nei modi più svariati da anni e senza problemi: sono casi fortuiti o sono i guasti a essere rarità?
Entrambi i dissipatori godono di una garanzia di 6 anni che dovrebbe garantire fino a un certo punto una vita minima di questa durata ma, mentre non fatico a credere che un blocco di metallo non si guasti a meno di prenderlo a mazzate, non sono altrettanto sicuro per l'AIO.

In conclusione, a me piacciono entrambi. Il Noctua più per il prezzo e la solidità, il Kraken più per la maggiore capacità termica e perché è più una chicca, cosa di cui vado ghiotto.
Sono quindi a chiedervi dei pareri e dei consigli sui pro e contro di entrambi, nella speranza che mi possiate dare una ragione che mi convinca definitivamente.

Grazie in anticipo.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento