DOMANDA Quanto Incide La Distanza Tra Rame E Alluminio In Termini Di Corrosione Galvanica Nel Watercooling?

Francesco Ponzi

Nuovo Utente
6
0
CPU
AMD FX 8350
HDD
2 TB
RAM
8 GB
GPU
GTX 970
PSU
750 W
OS
Windows 10, Linux Ubuntu
Sto assemblando un impianto di raffreddamento a liquido. Giusto per non farsi mancare niente ho già a disposizione la pompa e il waterblock in alluminio fullcover per la GPU. Fortunatamente girovagando su internet ho trovato molti articoli (anche sullo stesso Tom's) in cui si discuteva sul problema di accoppiare top in alluminio e piastrine di raffreddamento in rame nei waterblock per CPU poichè per corrosione galvanica l'intero pezzo viene con il tempo compromesso. Guardando su Wikipedia scopro poi che il fenomeno è in ultima analisi legato alla sproporzione marcata di nobiltà dei due componenti. Quello che però non riesco a capire (e nemmeno a trovare sui vari forum) è quanto incide la distanza tra i due metalli. Tutto questo in pratica per dire: se io utilizzassi un radiatore in alluminio e un waterblock per cpu COMPLETAMENTE in rame, la corrosione galvanica comprometterebbe comunque il pezzo per via degli altri componenti in alluminio oppure dato che la distanza tra i due metalli sarebbe enormemente maggiore non si avrebbero spiacevoli inconvenienti?
 
Ultima modifica da un moderatore:

Niemand

Utente Èlite
6,509
1,674
dipende dalla conducibilità elettrica del liquido. Potresti anche mettere un elemento sacrificale nel circuito
 

Francesco Ponzi

Nuovo Utente
6
0
CPU
AMD FX 8350
HDD
2 TB
RAM
8 GB
GPU
GTX 970
PSU
750 W
OS
Windows 10, Linux Ubuntu
Io pensavo a normalissima acqua distillata
 

Niemand

Utente Èlite
6,509
1,674
l'acqua distillata non conduce ma in quanto demineralizzata è molto corrosiva. se metti degli inibitori di corrosione non avrai problemi. valuta gli OAT usati nei motori.
 

Francesco Ponzi

Nuovo Utente
6
0
CPU
AMD FX 8350
HDD
2 TB
RAM
8 GB
GPU
GTX 970
PSU
750 W
OS
Windows 10, Linux Ubuntu
Quindi anche se io utilizzassi pezzi costruiti con materiali diversi e posti a brevissima distanza tra loro ma ponessi un liquido anticorrosione nell'impianto non avrei problemi?
 

Kelion

Quid est veritas? Est vir qui adest
Utente Èlite
26,412
8,397
CPU
5600X
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240
Scheda Madre
ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI)
HDD
1 SSD 1TB M.2 NVMe Samsung 970 Evo plus 4 HDD P300 3TB ciascuno
RAM
2x8GB Crucial Ballistix 3600 MHz
GPU
RTX 3060 Ti
Monitor
AOC 24G2U 144 Hz
PSU
EVGA G2 750W
Case
NZXT H510
Periferiche
Varie
Net
FTTC 100/30
OS
Windows 10, Debian 10
Il glicole etilenico puro è utilizzato come inibitore di corrosione nei circuiti di riscaldamento e radiatori. Costa poco ed è di sicura efficacia.
 

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
20,368
8,858
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit
Sto assemblando un impianto di raffreddamento a liquido. Giusto per non farsi mancare niente ho già a disposizione la pompa e il waterblock in alluminio fullcover per la GPU. Fortunatamente girovagando su internet ho trovato molti articoli (anche sullo stesso Tom's) in cui si discuteva sul problema di accoppiare top in alluminio e piastrine di raffreddamento in rame nei waterblock per CPU poichè per corrosione galvanica l'intero pezzo viene con il tempo compromesso. Guardando su Wikipedia scopro poi che il fenomeno è in ultima analisi legato alla sproporzione marcata di nobiltà dei due componenti. Quello che però non riesco a capire (e nemmeno a trovare sui vari forum) è quanto incide la distanza tra i due metalli. Tutto questo in pratica per dire: se io utilizzassi un radiatore in alluminio e un waterblock per cpu COMPLETAMENTE in rame, la corrosione galvanica comprometterebbe comunque il pezzo per via degli altri componenti in alluminio oppure dato che la distanza tra i due metalli sarebbe enormemente maggiore non si avrebbero spiacevoli inconvenienti?
Ho io cambiato il colore della tua scritta nel primo post, il rosso evitiamo tutti di usarlo.
 

Francesco Ponzi

Nuovo Utente
6
0
CPU
AMD FX 8350
HDD
2 TB
RAM
8 GB
GPU
GTX 970
PSU
750 W
OS
Windows 10, Linux Ubuntu
Ah o
Ho io cambiato il colore della tua scritta nel primo post, il rosso evitiamo tutti di usarlo.
Ah ok ok, tanto l'importante è che si capisca che la domanda fondamentale è quella.
 

Francesco Ponzi

Nuovo Utente
6
0
CPU
AMD FX 8350
HDD
2 TB
RAM
8 GB
GPU
GTX 970
PSU
750 W
OS
Windows 10, Linux Ubuntu
Comunque per rispondere alla domanda in se (anche se siete stati tutti utilissimi e per questo vi ringrazio) la distanza tra i due componenti non conta nulla dato che il parametro fondamentale legato alla corrosione galvanica è il liquido, giusto?
 

Kelion

Quid est veritas? Est vir qui adest
Utente Èlite
26,412
8,397
CPU
5600X
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240
Scheda Madre
ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI)
HDD
1 SSD 1TB M.2 NVMe Samsung 970 Evo plus 4 HDD P300 3TB ciascuno
RAM
2x8GB Crucial Ballistix 3600 MHz
GPU
RTX 3060 Ti
Monitor
AOC 24G2U 144 Hz
PSU
EVGA G2 750W
Case
NZXT H510
Periferiche
Varie
Net
FTTC 100/30
OS
Windows 10, Debian 10
Comunque per rispondere alla domanda in se (anche se siete stati tutti utilissimi e per questo vi ringrazio) la distanza tra i due componenti non conta nulla dato che il parametro fondamentale legato alla corrosione galvanica è il liquido, giusto?
Ogni metallo o lega ha un suo potenziale elettrico in base alla sua composizione chimica e quindi in relazione all’ambiente in cui si trova ha la possibilità di ricevere o cedere elettroni. Se la differenza tra i diversi potenziali elettrici, in presenza di una soluzione acida, supera una certa soglia si crea un passaggio di elettroni tra un donatore (anodo) e un ricettore (catodo) e l’intensità di questo movimento di elettroni sarà tanto maggiore quanto maggiore sarà la differenza di potenziale elettrico. Questo movimento di elettroni rappresenta una vera e propria corrente elettrica chiamata corrente galvanica che innesca il processo di corrosione e l’anodo, che cede elettroni, si ossida ad una velocità sempre piu crescente in quanto il rapporto tra l’area utile della zona anodica e quella della zona catodica risulta sempre piu piccolo.
Pertanto l’unica alternativa e quella di evitare, durante le fasi di progettazione e realizzazione, di mettere a “contatto elettrico” materiali di diversa natura se utilizzati in presenza di ambienti acidi o anche in presenza della sola umidità atmosferica. Tra rame e alluminio è quest'ultimo che tenderà a corrodersi formando ossido di colore bianco.
 
  • Like
Reactions: SLibra

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 13 15.5%
  • Gearbox

    Voti: 1 1.2%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 59 70.2%
  • Square Enix

    Voti: 3 3.6%
  • Capcom

    Voti: 5 6.0%
  • Nintendo

    Voti: 13 15.5%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 6 7.1%

Discussioni Simili