DOMANDA Quale ciabatta prendere?

Kelion

Quid est veritas? Est vir qui adest
Utente Èlite
26,139
8,290
CPU
5600X
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240
Scheda Madre
ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI)
HDD
1 SSD 1TB M.2 NVMe Samsung 970 Evo plus 4 HDD P300 3TB ciascuno
RAM
2x8GB Crucial Ballistix 3600 MHz
GPU
RTX 3060 Ti
Monitor
AOC 24G2U 144 Hz
PSU
EVGA G2 750W
Case
NZXT H510
Periferiche
Varie
Net
FTTC 100/30
OS
Windows 10, Debian 10
Mi aggrego anch'io alla richiesta dell'op senza aprire un altro thread identico, vorrei sostituire la mia vecchissima ciabatta della trust, @Kelion ma quindi tutte quelle in vendita sull'amazzone che parlano di protezione da sovratensione sono in realtà inutili?
Un'altra cosa è che mi servirebbe con una presa finale non schuko, altrimenti dovrei metterci un adattatore...
Dipende come è attuata la protezione da sovratensioni. Nel senso che la protezione deve avere determinate caratteristiche per definirsi tale.
Nel caso di fulminazioni dirette della linea di alimentazione i limitatori di sovratensione devono essere provati con una corrente di forma d’onda 10/350 ms che è quella tipica di fulmine (10/350 ms) assunta dalla normativa internazionale.
La protezione dalle sovratensioni si realizza generalmente agendo su due livelli:
  • un primo livello che riguarda i circuiti di potenza, nel quale il limitatore ha il compito di limitare, nel minor tempo possibile, le sovratensioni di maggiore intensità a valori non pericolosi per questi circuiti, ad esempio 1-2 kV;
  • un secondo livello che riguarda la protezione dei circuiti che alimentano le apparecchiature elettroniche, per i quali i limitatori devono ulteriormente ridurre l’entità del fenomeno a valori compresi tra i 500 e 700 V.
É consigliabile installare limitatori con un elevato potere di scarica all’inizio dell’impianto, il più vicino possibile al pozzetto di terra, soprattutto in presenza di strutture alimentate da linee aeree.
I limitatori di sovratensione per la protezione delle utenze più sensibili devono essere collegati nelle immediate vicinanze delle stesse.
Per la protezione delle apparecchiature dalle sovratensioni trasmesse dai circuiti di potenza sono generalmente impiegati:
  1. scaricatori
  • all’arrivo delle linee
  • nei circuiti interni alla struttura
2. varistori
  • all’arrivo delle linee, se la linea è in cavo schermato o se la struttura è autoprotetta dalle fulminazioni dirette
  • nei circuiti interni alla struttura.
Nel caso di apparecchiature particolarmente sensibili, la protezione fornita dai limitatori va integrata con l’adozione di filtri o con separazione galvanica.
Per la protezione contro le sovratensioni trasmesse dai circuiti di segnale possono essere invece usati:
  1. scaricatori in gas
    • all’arrivo delle linee nella struttura
    • nei circuiti interni alla struttura
  2. varistori e limitatori elettronici
    • nei circuiti interni alla struttura.
È infine opportuno considerare che la sovratensione che sollecita un’apparecchiatura protetta con limitatori di tensione non è mai uguale alla sola tensione residua, perché ad essa si aggiunge la caduta di tensione induttiva che la corrente di scarica provoca sui conduttori di collegamento del limitatore e poiché la corrente di scarica ha un fronte d’onda molto ripido, specialmente nel caso di spinterometri, la caduta di tensione sui conduttori di collegamento può raggiungere valori elevati (~100-150V/m) tali da compromettere anche l’efficacia della protezione stessa.
La corrente di scarica del limitatore crea, inoltre, forti campi magnetici in prossimità del limitatore stesso e dei suoi collegamenti che possono disturbare i circuiti più sensibili. Il limitatore dovrebbe essere racchiuso entro uno scomparto schermato e le sue connessioni essere le più corte possibili.

Tutto ciò è normativa tecnica del Comitato Elettrotecnico Italiano che sovrintende alla regolamentazione interna riguardante le caratteristiche costruttive e di conformità di apparecchi e linee elettriche in Italia.
In soldoni quindi risulta quanto meno ottimistico "proteggere" un'apparecchiatura elettronica solo con l'installazione di una ciabatta cosiddetta protetta.
 
  • Like
Reactions: Kensei

Kensei

Utente Attivo
1,447
522
CPU
Intel core I5 9600k
Dissipatore
Silverstone Heligon HE01
Scheda Madre
Asrock z390 Extreme4
HDD
SSD Crucial MX500 250 gb - MX300 525 gb
RAM
G.skill Ripjaws 2x8 gb 3200 mhz
GPU
Gainward GTX1080 Phoenix
Audio
Asus xonar dx
Monitor
samsung c24fg73
PSU
Seasonic focus platinum 650w
Case
Fractal Design Define R6 black tg
Periferiche
Zowie ec1a - Logitech g413 - Edifier luna eclipse
OS
windows 10pro 64 bit
Dipende come è attuata la protezione da sovratensioni. Nel senso che la protezione deve avere determinate caratteristiche per definirsi tale.
Nel caso di fulminazioni dirette della linea di alimentazione i limitatori di sovratensione devono essere provati con una corrente di forma d’onda 10/350 ms che è quella tipica di fulmine (10/350 ms) assunta dalla normativa internazionale.
La protezione dalle sovratensioni si realizza generalmente agendo su due livelli:
  • un primo livello che riguarda i circuiti di potenza, nel quale il limitatore ha il compito di limitare, nel minor tempo possibile, le sovratensioni di maggiore intensità a valori non pericolosi per questi circuiti, ad esempio 1-2 kV;
  • un secondo livello che riguarda la protezione dei circuiti che alimentano le apparecchiature elettroniche, per i quali i limitatori devono ulteriormente ridurre l’entità del fenomeno a valori compresi tra i 500 e 700 V.
É consigliabile installare limitatori con un elevato potere di scarica all’inizio dell’impianto, il più vicino possibile al pozzetto di terra, soprattutto in presenza di strutture alimentate da linee aeree.
I limitatori di sovratensione per la protezione delle utenze più sensibili devono essere collegati nelle immediate vicinanze delle stesse.
Per la protezione delle apparecchiature dalle sovratensioni trasmesse dai circuiti di potenza sono generalmente impiegati:
  1. scaricatori
  • all’arrivo delle linee
  • nei circuiti interni alla struttura
2. varistori
  • all’arrivo delle linee, se la linea è in cavo schermato o se la struttura è autoprotetta dalle fulminazioni dirette
  • nei circuiti interni alla struttura.
Nel caso di apparecchiature particolarmente sensibili, la protezione fornita dai limitatori va integrata con l’adozione di filtri o con separazione galvanica.
Per la protezione contro le sovratensioni trasmesse dai circuiti di segnale possono essere invece usati:
  1. scaricatori in gas
    • all’arrivo delle linee nella struttura
    • nei circuiti interni alla struttura
  2. varistori e limitatori elettronici
    • nei circuiti interni alla struttura.
È infine opportuno considerare che la sovratensione che sollecita un’apparecchiatura protetta con limitatori di tensione non è mai uguale alla sola tensione residua, perché ad essa si aggiunge la caduta di tensione induttiva che la corrente di scarica provoca sui conduttori di collegamento del limitatore e poiché la corrente di scarica ha un fronte d’onda molto ripido, specialmente nel caso di spinterometri, la caduta di tensione sui conduttori di collegamento può raggiungere valori elevati (~100-150V/m) tali da compromettere anche l’efficacia della protezione stessa.
La corrente di scarica del limitatore crea, inoltre, forti campi magnetici in prossimità del limitatore stesso e dei suoi collegamenti che possono disturbare i circuiti più sensibili. Il limitatore dovrebbe essere racchiuso entro uno scomparto schermato e le sue connessioni essere le più corte possibili.

Tutto ciò è normativa tecnica del Comitato Elettrotecnico Italiano che sovrintende alla regolamentazione interna riguardante le caratteristiche costruttive e di conformità di apparecchi e linee elettriche in Italia.
In soldoni quindi risulta quanto meno ottimistico "proteggere" un'apparecchiatura elettronica solo con l'installazione di una ciabatta cosiddetta protetta.
Certo, di certo non potrebbe fare miracoli... Il fatto è che quella che utilizzo ora non mi ispira molta fiducia, ed ho fatto sempre l'errore di spegnerla ogni volta, cosa che ho letto non è molto consigliabile fare... Vorrei quindi prendere una cosa che posso lasciare accesa tranquillamente, avrei individuato questa qui
https://www.amazon.it/dp/B010RXXVAA/?tag=tomsforum-21&linkCode=ogi
Che mi pare avere anche la presa italiana
 

Kelion

Quid est veritas? Est vir qui adest
Utente Èlite
26,139
8,290
CPU
5600X
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240
Scheda Madre
ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI)
HDD
1 SSD 1TB M.2 NVMe Samsung 970 Evo plus 4 HDD P300 3TB ciascuno
RAM
2x8GB Crucial Ballistix 3600 MHz
GPU
RTX 3060 Ti
Monitor
AOC 24G2U 144 Hz
PSU
EVGA G2 750W
Case
NZXT H510
Periferiche
Varie
Net
FTTC 100/30
OS
Windows 10, Debian 10
Certo, di certo non potrebbe fare miracoli... Il fatto è che quella che utilizzo ora non mi ispira molta fiducia, ed ho fatto sempre l'errore di spegnerla ogni volta, cosa che ho letto non è molto consigliabile fare... Vorrei quindi prendere una cosa che posso lasciare accesa tranquillamente, avrei individuato questa qui
https://www.amazon.it/dp/B010RXXVAA/?tag=tomsforum-21&linkCode=ogi
Che mi pare avere anche la presa italiana
Va bene. Ha un MOV (Metal Oxide Varistor) e fusibile termico di protezione. Tieni presente che va buttata quando salta a meno di non sostituire i componenti fusi con altri identici. Quando scatta la protezione si brucia il componente e la corrente smette di passare. Se vuoi che la tensione resti stabile all'interno dei parametri stabiliti di tolleranza del +/- 10% della tensione di rete di 230V devi mettere un AVR (Automatic Voltage Regulator).
https://www.amazon.it/dp/B005GQTGD0/?tag=tomsforum-21&linkCode=ogi
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Kensei

Kensei

Utente Attivo
1,447
522
CPU
Intel core I5 9600k
Dissipatore
Silverstone Heligon HE01
Scheda Madre
Asrock z390 Extreme4
HDD
SSD Crucial MX500 250 gb - MX300 525 gb
RAM
G.skill Ripjaws 2x8 gb 3200 mhz
GPU
Gainward GTX1080 Phoenix
Audio
Asus xonar dx
Monitor
samsung c24fg73
PSU
Seasonic focus platinum 650w
Case
Fractal Design Define R6 black tg
Periferiche
Zowie ec1a - Logitech g413 - Edifier luna eclipse
OS
windows 10pro 64 bit
Va bene. Ha un MOV (Metal Oxide Varistor) e fusibile termico di protezione. Tieni presente che va buttata quando salta a meno di non sostituire i componenti fusi con altri identici. Quando scatta la protezione si brucia il componente e la corrente smette di passare. Se vuoi che la tensione resti stabile all'interno dei parametri stabiliti di tolleranza del +/- 10% della tensione di rete di 230V devi mettere un AVR (Automatic Voltage Regulator).
https://www.amazon.it/dp/B005GQTGD0/?tag=tomsforum-21&linkCode=ogi
E quindi questo lo userei direttamente al posto della ciabatta in modo da avere anche la tensione stabile?
 

Kelion

Quid est veritas? Est vir qui adest
Utente Èlite
26,139
8,290
CPU
5600X
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240
Scheda Madre
ASUS ROG STRIX B550-F GAMING (WI-FI)
HDD
1 SSD 1TB M.2 NVMe Samsung 970 Evo plus 4 HDD P300 3TB ciascuno
RAM
2x8GB Crucial Ballistix 3600 MHz
GPU
RTX 3060 Ti
Monitor
AOC 24G2U 144 Hz
PSU
EVGA G2 750W
Case
NZXT H510
Periferiche
Varie
Net
FTTC 100/30
OS
Windows 10, Debian 10
  • Like
Reactions: Kensei

Kensei

Utente Attivo
1,447
522
CPU
Intel core I5 9600k
Dissipatore
Silverstone Heligon HE01
Scheda Madre
Asrock z390 Extreme4
HDD
SSD Crucial MX500 250 gb - MX300 525 gb
RAM
G.skill Ripjaws 2x8 gb 3200 mhz
GPU
Gainward GTX1080 Phoenix
Audio
Asus xonar dx
Monitor
samsung c24fg73
PSU
Seasonic focus platinum 650w
Case
Fractal Design Define R6 black tg
Periferiche
Zowie ec1a - Logitech g413 - Edifier luna eclipse
OS
windows 10pro 64 bit
  • Like
Reactions: Kelion

djferro10

Utente Attivo
518
105
CPU
I5 8500
Dissipatore
Stock
Scheda Madre
B360 pro4 ASRock
HDD
Seagate 4TB ironwolf pro, Sabrent 512gb nvme
RAM
16gb ddr4 2666mhz fury hyperx
GPU
1060 6gb kfa2
Monitor
Samsung C24F390
PSU
Sharkoon silentstorm icewind 550w
Case
Corsair carbide spec 04
Periferiche
G402 e masterkeys lite L
Net
200 mega
OS
Windows 10 pro
Alla fine ho preso questa 12 prese anche se preferivo questa 2x6 , ma non avendo il supporto per l’italiana 16A ho evitato.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 5 19.2%
  • Gearbox

    Voti: 0 0.0%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 21 80.8%
  • Square Enix

    Voti: 0 0.0%
  • Capcom

    Voti: 0 0.0%
  • Nintendo

    Voti: 3 11.5%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 0 0.0%