Progetto NAS Autocostruito

Andrea.97

Utente Attivo
226
109
CPU
Intel i5 4690K
Dissipatore
Gelid Phantom Black
Scheda Madre
Msi Z97 Mpower
HDD
WD Caviar Blue 500gb/Samsung 840 Evo 250gb
RAM
Kingston HyperX 2x4gb 1866 mhz
GPU
Gigabyte Gtx 970 G1
Audio
Audioengine D1
Monitor
AOC I2475PXQU
PSU
Seasonic M12II Evo 620W
Case
Fractal Design Arc Midi R2
OS
Windows 10 Pro
Buonasera
Non mi loggavo nel forum da circa un eone e visto il nuovo progettino intrapreso ho deciso di postare l'avanzamento dei lavori nella speranza che a qualcuno possa interessare e perchè no, magari provare a replicare quello che farò. ☺️

Premessa
Sto quasi finendo lo spazio di archiviazione su tutti i miei dispositivi e visto che non ho intenzione di comprare l'ennesimo hard disk esterno ho deciso di passare a qualcosa di più organizzato e strutturato ovvero un mini server di archiviazione.
Ho valutato anche la possibilità di continuare a caricare sull'account universitario di GoogleDrive sul quale lo spazio è illimitato, ma essendo ormai prossimo alla laurea magistrale e poco informato sul destino che avrà il mio account una volta terminati gli studi ho preferito evitare di continuare a caricare roba. Oltre a questo la banda in upload che ho a disposizione non mi permette di caricare file in modo continuo e costante.

Viste queste necessità ho deciso di costruire un serverino da archiviazione piccolo, economico e con il minor consumo e rumore possibile.
Ho valutato anche delle alternative commerciali ovvero i vari Synology e QNap ma ho preferito evitare visto che i prezzi per un'unità con quattro slot sono facilmente al di sopra dei 300€.
La seconda scelta sarebbe stata assemblare un pc con dei componenti standard ma non riuscendo a trovare in commercio quello che volevo ho lasciato stare questa alternativa.
L'idea è quindi ricaduta sull'utilizzare un single board computer basata su una CPU con architettura ARM, la RockPi4.

La scheda in questione presenta una cpu RK3399, 4gb di ram DDR4, 32gb di memoria EMMC, scheda wifi/bluetooth, una porta gigabit ethernet, due usb 3.0 e due usb 2.0, fino a qui tutto normale, nè più nè meno di quello che è la solita Raspberry Pi.

700px-ROCKPI4B_Angle_View.png



















La cosa interessante è che il produttore, Radxa, vende anche un'interfaccia di tipo HAT con ben cinque porte SATA che facilita molto il progetto e che a differenza del Raspberry permette di sfruttare pienamente tutta la banda messa a disposizione dalle linee PCI-e che il dispositivo mette a disposizione grazie ad una interfaccia con connettore M.2.
satahat.png

L'interfaccia presenta 4 connettori combo sata+alimentazione a 22 pin, una porta E-SATA, un connettore Molex per alimentare interfaccia e mini-pc con un alimentatore ATX e sul lato un connettore tondo per i 12V nel caso in cui si voglia usare un alimentatore tipo notebook.
Di seguito metto anche una foto di quel che ho ordinato in Cina e che mi è arrivato giusto giusto per divertirmi il giorno di Natale fra una tartina al salmone e l'altra🎅
NAS2.PNG

Oltre a questo ho recuperato su WharehouseDeals un contenitore con quattro cassetti da montare nei sempre più rari slot frontali dei un case. Il prezzo era stracciato perchè l'oggetto era un reso e presentava un connettore posteriore rotto che ho prontamente sostituito (2€ su Aliexpress). L'ho preso principalmente per il prezzo bassissimo preso da acquisto compulsivo e perchè mi piacerebbe usare dei dischi da 3.5" che in ottica di espansione futura del sistema sono migliori e più prestanti.
Ultimamente mi sta solleticando l'idea di compattare ulteriormente il tutto usando dei dischi da 2.5" ma non ho ancora capito se ne esistono di tipo CMR o se sono tutti SMR, quindi mi tengo il box da parte e nel caso dovessi cambiare idea lo metterò in vendita.
hsb430satbk.main.jpg

Oltre ai pezzi grossi ho comprato anche tutta la cavetteria necessaria, ovvero quattro cavi combo SATA 22pin, due prolunghe con delle porte USB 3.0 da pannello e la porta ethernet anche questa da pannello.
Tutto questo armamentario deve essere inserito all'interno di un case che ho intenzione di costruire a partire da dei pannelli di plexiglass e con dei particolari stampati in 3D che mi disegnerò prossimamente.



Per ora è tutto a breve gli aggiornamenti riguardanti il software ed il progetto del case (maledetta sessione d'esami...).

Saluti a tutti 👋

Andrea



 
Ultima modifica:

Vizard

Utente Èlite
4,059
1,338
CPU
AMD APU 7860K@stock / PC MULETTO
Dissipatore
Noctua NH-L12
Scheda Madre
Asus A58M-A/USB3
HDD
Corsair Neutron 120Gb + WD Caviar Green (2Tera) + WD Caviar Green (3Tera)
RAM
Corsair Vengeance Low Profile 16 GB (2x8GB)
PSU
Enermax Modu87+ 700W
Case
Itek Spacebox
OS
Win 10 Pro 64Bit
Seguo (più per interesse che per altro, visto che al momento mi trovo abbastanza bene il mio "muletto" I5 - 10400 con 3 hd sata da 4 tera ed 1 da 6 Tera).
A livello software cosa pensavi di montarci???
PS c'è un progetto simile per Raspberri CM4.
 
  • Mi piace
Reazioni: Moffetta88

Andrea.97

Utente Attivo
226
109
CPU
Intel i5 4690K
Dissipatore
Gelid Phantom Black
Scheda Madre
Msi Z97 Mpower
HDD
WD Caviar Blue 500gb/Samsung 840 Evo 250gb
RAM
Kingston HyperX 2x4gb 1866 mhz
GPU
Gigabyte Gtx 970 G1
Audio
Audioengine D1
Monitor
AOC I2475PXQU
PSU
Seasonic M12II Evo 620W
Case
Fractal Design Arc Midi R2
OS
Windows 10 Pro
Seguo (più per interesse che per altro, visto che al momento mi trovo abbastanza bene il mio "muletto" I5 - 10400 con 3 hd sata da 4 tera ed 1 da 6 Tera).
A livello software cosa pensavi di montarci???
PS c'è un progetto simile per Raspberri CM4.
Per quanto riguarda il software ho messo la distribuzione ufficiale fornita da Radxa basata su Armbian Buster, per quanto riguarda la parte NAS ho caricato OpenMediaVault (tra l'altro Armbian ha la possibilità di installarlo direttamente senza script con il comando armbian-config).
Per quanto riguarda l'interfaccia SATA si installa con uno script che va a recuperare i driver. https://wiki.radxa.com/Penta_SATA_HAT

Alla faccia del muletto 😂 è decisamente più potente del mio pc principale!
I video di Jeff Geerling li conosco, quelli sui suoi esperimenti con le varie configurazioni dei NAS li ho visti praticamente tutti.
La scheda Wiretrustee è interessantissima, peccato che non sia ancora in vendita, lo stesso vale per la Radxa TACO https://wiki.radxa.com/Taco, anche questa dedicata alla Compute Module 4 che mi pare decisamente più avanzata e da quel che ho capito dovrebbe essere messa in vendita prossimamente (magari ci faccio un pensierino...) e costare sui 90$ e che ha 5 porte sata ed interfaccia a 2.5 Gbit.

Il mio essere rabbino comunque sta valutando anche la possibilità di comprare dei dischi portatili da 2.5" e poi disinscatolarli, ma non so quanto ne valga la pena 😂
Per i dischi credo sia saggio investire dei soldi subito e ritrovarsi del materiale affidabile nel tempo.
 
Ultima modifica:

Vizard

Utente Èlite
4,059
1,338
CPU
AMD APU 7860K@stock / PC MULETTO
Dissipatore
Noctua NH-L12
Scheda Madre
Asus A58M-A/USB3
HDD
Corsair Neutron 120Gb + WD Caviar Green (2Tera) + WD Caviar Green (3Tera)
RAM
Corsair Vengeance Low Profile 16 GB (2x8GB)
PSU
Enermax Modu87+ 700W
Case
Itek Spacebox
OS
Win 10 Pro 64Bit
Per quanto riguarda il software ho messo la distribuzione ufficiale fornita da Radxa basata su Armbian Buster, per quanto riguarda la parte NAS ho caricato OpenMediaVault (tra l'altro Armbian ha la possibilità di installarlo direttamente senza script con il comando armbian-config).
Per quanto riguarda l'interfaccia SATA si installa con uno script che va a recuperare i driver. https://wiki.radxa.com/Penta_SATA_HAT
Ad oggi, una delle cose che mi ha fatto sempre storcere il naso quando si tratta di questo genere di computer è sempre la mancanza di supporto da parte del produttore e/o la mancanza di una comunity attiva (che sono praticamente 0 se confrontati con quelle del Raspberry).
Come ti ci stai trovando in questi primi giorni di utilizzo (dal punto di vista dell'installazione / configurazione del tutto)?
Alla faccia del muletto 😂 è decisamente più potente del mio pc principale!
Attualmente ci gira Proxmox con sopra alcune macchine virtuali (Home assistant per la gestione della domotica e la macchina virtuale che gestiste quei 4 hard disk coi miei dati). Generalmente sta sotto i 48 watt come consumi.
I video di Jeff Geerling li conosco, quelli sui suoi esperimenti con le varie configurazioni dei NAS li ho visti praticamente tutti.
La scheda Wiretrustee è interessantissima, peccato che non sia ancora in vendita, lo stesso vale per la Radxa TACO https://wiki.radxa.com/Taco, anche questa dedicata alla Compute Module 4 che mi pare decisamente più avanzata e da quel che ho capito dovrebbe essere messa in vendita prossimamente (magari ci faccio un pensierino...) e costare sui 90$ e che ha 5 porte sata ed interfaccia a 2.5 Gbit.
Quando ho visto i componenti mi sono subito venuti in mente i suoi video... I problemi (come lui stesso fa notare) è che a volte è un po un casino far funzionare tutto come dovrebbe, ma per chi ama cimentarsi può fare solo piacere passare qualche oretta a testare ed imparare robe nuove (ieri sera ho passato un paio di ore solo per aggiornare il mio vecchio Xiaomi MI A1 da Android 9 stock ad Android 12 con la ROM PixelExperience)
Il mio essere rabbino comunque sta valutando anche la possibilità di comprare dei dischi portatili da 2.5" e poi disinscatolarli, ma non so quanto ne valga la pena 😂
Per i dischi credo sia saggio investire dei soldi subito e ritrovarsi del materiale affidabile nel tempo.
Per i dischi lascia perdere, andare al risparmio su qualcosa che contiene dati importanti è un inutile impiego di soldi (è meglio spendere qualcosa in più oggi che piangere domani per eventuali dati persi).
 
  • Mi piace
Reazioni: Moffetta88

Andrea.97

Utente Attivo
226
109
CPU
Intel i5 4690K
Dissipatore
Gelid Phantom Black
Scheda Madre
Msi Z97 Mpower
HDD
WD Caviar Blue 500gb/Samsung 840 Evo 250gb
RAM
Kingston HyperX 2x4gb 1866 mhz
GPU
Gigabyte Gtx 970 G1
Audio
Audioengine D1
Monitor
AOC I2475PXQU
PSU
Seasonic M12II Evo 620W
Case
Fractal Design Arc Midi R2
OS
Windows 10 Pro
Ad oggi, una delle cose che mi ha fatto sempre storcere il naso quando si tratta di questo genere di computer è sempre la mancanza di supporto da parte del produttore e/o la mancanza di una comunity attiva (che sono praticamente 0 se confrontati con quelle del Raspberry).
Come ti ci stai trovando in questi primi giorni di utilizzo (dal punto di vista dell'installazione / configurazione del tutto)?
Dunque, all'inizio ti dirò malino perchè non esiste uno straccio di manuale di istruzioni, manco per l'assemblaggio.
Per capire quali distanziali usare con l'aletta di raffreddamento sono dovuto andare a tentativi, non è un problema di vita o di morte, ma se ci fosse stato anche solo un foglietto con due immagini e due righe scritte avrei preferito.
Per quanto riguarda il software la pagina del produttore ha la raccolta di tutte le immagini e delle modalità di installazione, volendo evitare la sd esiste una procedura tipo sideload per caricare il boot e l'immagine del sistema sulla memoria EMMC dal pc con un semplice cavo usb tipo A maschio-maschio.
Il procedimento è fortunatamente ben documentato quindi si riesce abbastanza velocemente.
Al primo avvio non avevo segnale video in output e ad oggi non ho ancora capito il perchè (forse perchè collegavo il cavo HDMI dopo l'avvio? boh), adesso sembra essersi sistemato tutto.
Mi sarebbe piaciuto un manualetto su cosa significano le luci del dispositivo ed i loro lampeggi visto che a quanto pare servono per il debug.
Primo avvio con l'immagine installata sulla sd, mi trovo un led blu che lampeggia e niente segnale video che diamine ne so di come funziona la cosa? Alla fine il led blu lampeggiante significa semplicemente il sistema operativo è stato caricato correttamente, ma se non me lo dici non posso immaginarmelo.

Per quanto riguarda il software e configurazioni varie dipende molto dall'immagine, fortunatamente Armbian è abbastanza documentato sul relativo sito, quindi le informazioni necessarie le ho prese lì.
Per quanto riguarda produttore e community hai perfettamente ragione è tutto un po' buttato lì così a caso, c'è un forum ma mi pare poco frequentato e soprattutto è una roba così di nicchia che o trovi qualcuno che ce l'ha e ci ha smanettato oppure devi fare le cose da solo.
Da questo punto di vista Raspberry è dieci passi avanti, ma è normale che sia così, è un prodotto con alle spalle una azienda stabile che esiste da anni e la cui community è andata crescendo nel tempo, all'inizio le SBC le facevano solo loro in pratica.
Per fortuna ho un amico smanettone che ha una schedina uguale e che può assistermi.
Quando ho visto i componenti mi sono subito venuti in mente i suoi video...​
Diciamo che se ho deciso per questa strada è anche colpa dei suoi video.
Un vero peccato che il video sulla Radxa Taco sia uscito dopo che ho ordinato tutto il materiale sennò sarei andato ad occhi chiusi su quella proprio per via del fatto che si basa su un prodotto Raspberry che ha come punto di forza il software e come cifre avrei speso poco di più.
Magari in futuro potrei farci un pensiero perchè è una soluzione davvero interessante.
I problemi (come lui stesso fa notare) è che a volte è un po un casino far funzionare tutto come dovrebbe, ma per chi ama cimentarsi può fare solo piacere passare qualche oretta a testare ed imparare robe nuove (ieri sera ho passato un paio di ore solo per aggiornare il mio vecchio Xiaomi MI A1 da Android 9 stock ad Android 12 con la ROM PixelExperience)​
Conta che di questo mondo io sono praticamente un neofita e che con l'informatica a questo livello non sono praticissimo, mi limito a seguire le istruzioni, ma se capita qualcosa fuori dal seminato posso perderci anche una settimana per capire quale sia il problema. Nella pratica è anche la prima volta che scelgo di usare un sistema su base Linux.
Putroppo la mia formazione da ingegnere meccanico non aiuta per niente in questo campo. 😂
Avrei potuto scegliere un prodotto già bello e fatto, ma come hai detto anche tu è sempre bello smanettare per imparare qualcosa di nuovo.
Modding sui telefoni ho smesso, ci sono stati periodi, ormai 7/8 anni fa abbondanti, che cambiavo rom sul telefono dalla mattina al pomeriggio, sono troppo vecchio per queste cose ed è un mondo che si evolve troppo velocemente per stargli dietro in modo assiduo.​

Attualmente ci gira Proxmox con sopra alcune macchine virtuali (Home assistant per la gestione della domotica e la macchina virtuale che gestiste quei 4 hard disk coi miei dati). Generalmente sta sotto i 48 watt come consumi.
Che dischi monti sul tuo server?
Io pensavo di mettere dei Seagate Ironwolf da 4Tb, magari prendendoli uno per volta dato che sono un centone a botta. Western Digital leggevo che erano stati poco trasparenti sulla dichiarazione del tipo di tecnologia di memorizzazione (SMR o CMR) e quindi preferirei evitare prima di trovarmi sorprese con dischi lenti, Seagate ha una bella pagina web con tutti i loro modelli divisi per tecnologia in modo chiaro ed inequivocabile.
Per quanto riguarda i consumi ho fatto due conti a spanne e stimando circa 10W ad hard disk, 30W la SBC in full load mi servirebbero esagerando (ma tanto...) circa 70W.
Per tagliare la testa al toro mi sa che prenderò un alimentatore 12V 8A così ho un bel margine e sto bello tranquillo, tanto non è che prendendone uno più piccolo si risparmi poi tanto.

Per i dischi lascia perdere, andare al risparmio su qualcosa che contiene dati importanti è un inutile impiego di soldi (è meglio spendere qualcosa in più oggi che piangere domani per eventuali dati persi).
Il mio portafogli temeva questa risposta, anche se in cuor suo lo sapeva 😂
 
  • Mi piace
Reazioni: Vizard

Moffetta88

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
16,699
9,867
CPU
i5-4690
Dissipatore
DEEPCOOL CAPTAIN 240EX
Scheda Madre
MSI Z97 U3 PLUS
HDD
KINGSTON SSD KC400 240GB
RAM
24GB BALLISTIX SPORT @2133MHz
GPU
STRIX GTX980 DC2OC
Audio
INTEGRATA
Monitor
AOC G2590VXQ
PSU
BEQUIET! System Power 7 500W
Case
DEEPCOOL MATREXX 55
Periferiche
NESSUNA
Net
FTTC FASTWEB
OS
UBUNTU/WINDOWS10
Con i dischi 2.5 puoi fare questo


Con gli ironwolf vai sul tranquillo ^_^
Progetto interessantissimo! Non vedo l'ora di vederlo all'opera con un po' di test ^__^
 

Vizard

Utente Èlite
4,059
1,338
CPU
AMD APU 7860K@stock / PC MULETTO
Dissipatore
Noctua NH-L12
Scheda Madre
Asus A58M-A/USB3
HDD
Corsair Neutron 120Gb + WD Caviar Green (2Tera) + WD Caviar Green (3Tera)
RAM
Corsair Vengeance Low Profile 16 GB (2x8GB)
PSU
Enermax Modu87+ 700W
Case
Itek Spacebox
OS
Win 10 Pro 64Bit
Per quanto riguarda il software e configurazioni varie dipende molto dall'immagine, fortunatamente Armbian è abbastanza documentato sul relativo sito, quindi le informazioni necessarie le ho prese lì.​
Sono felice che non hai penato troppo, io per certe problematiche in cui sono incappato (configurare correttamente un firmware moddato su un "gateway ZigBee" della Xiaomi ho rischiato di diventarci pazzo perché andavo avanti a tentativi).
Un vero peccato che il video sulla Radxa Taco sia uscito dopo che ho ordinato tutto il materiale sennò sarei andato ad occhi chiusi su quella proprio per via del fatto che si basa su un prodotto Raspberry che ha come punto di forza il software e come cifre avrei speso poco di più.
Magari in futuro potrei farci un pensiero perchè è una soluzione davvero interessante.​
Guarda, se ti trovi bene con quello che hai montato, non cambiarlo a meno sorgano problemi, anche perché così le tasche ringraziano.
Conta che di questo mondo io sono praticamente un neofita e che con l'informatica a questo livello non sono praticissimo, mi limito a seguire le istruzioni, ma se capita qualcosa fuori dal seminato posso perderci anche una settimana per capire quale sia il problema. Nella pratica è anche la prima volta che scelgo di usare un sistema su base Linux.
Putroppo la mia formazione da ingegnere meccanico non aiuta per niente in questo campo. 😂
Avrei potuto scegliere un prodotto già bello e fatto, ma come hai detto anche tu è sempre bello smanettare per imparare qualcosa di nuovo.​
Io ho iniziato a prepare quel "muletto" con lo scopo di utilizzarlo come Simil-NAS (per salvarci una copia dei miei dati in modo che siano accessibili a tutti i pc connessi alla mia lan locale), come server HomeAssistant (per gestire la mia domotica) e per sostituirci il router (collegando alla PCI-E una scheda di rete con diverse porte LAN). Attualmente ho provato diverse distribuzioni simil-router (CLEAROS/OPNSense/IPFIre), ma i risultati che ho ottenuto si sono sempre dimostrati scadenti rispetto a quello che ho in mente, quindi al momento ho accantonato la cosa.
Modding sui telefoni ho smesso, ci sono stati periodi, ormai 7/8 anni fa abbondanti, che cambiavo rom sul telefono dalla mattina al pomeriggio, sono troppo vecchio per queste cose ed è un mondo che si evolve troppo velocemente per stargli dietro in modo assiduo.
Anche io avevo "appeso" al chiodo la cosa da quando, 3/4 anni fa avevo preso lo Xiaomi MI A1, ma visto che non veniva più aggiornato, l'avevo messo da parte e preso un Samsung A52 (speriamo mi duri almeno altrettanto), ma visto che a volte faccio qualche salto sul forum di XDA ho voluto provare a vedere se lo si poteva aggiornare in vista di un possibile uso come "ruota di scorta".
EDIT : a dirtela tutta, sono rimasto sbalordito di come un cellulare del 2017, uscito con Android 7 ed aggiornato dalla casa sino ad Android 9, riesca comunque a tenere il Android 12 (dal poco che l'ho usato non sembra troppo appesantito dall'operazione)... Intendiamoci, non lo userò sicuramente come cellulare principale, ma quando verrà il momento di mandare in pensione il Samsung A52, tenterò prima di vedere se posso farlo "campare" ancora qualche annetto con una ROM aggiornata...
Che dischi monti sul tuo server?
1 SSD Samsung 980 Pro da 1 Tera (disco di sistema del "muletto" su cui ci stanno anche le immagini dei dischi delle varie macchine virtuali)
1 WD Gold da 6 Tera (disco parità SNAPRAID), l'ho dovuto prendere ad inizio anno e gli 8 Tera erano ancora troppo salati per le mie tasche, i prossimi (spero il più tardi possibile) saranno tutti dischi da almeno 8 Tera
3 WD Red da 4 Tera (dischi dati) sono "datati" (se non ricordo male dovrebbero essere del 2019, ma potrei sbagliarmi), ne ho sostituito 1 (erano 4) col disco da 6 tera ad inizio anno perché dava strani segnali (ora l'ho montato sul mio pc da salotto e ci tengo dati "sacrificabili" o dati di cui ho comunque copia sugli altri 3)

Io pensavo di mettere dei Seagate Ironwolf da 4Tb, magari prendendoli uno per volta dato che sono un centone a botta. Western Digital leggevo che erano stati poco trasparenti sulla dichiarazione del tipo di tecnologia di memorizzazione (SMR o CMR) e quindi preferirei evitare prima di trovarmi sorprese con dischi lenti, Seagate ha una bella pagina web con tutti i loro modelli divisi per tecnologia in modo chiaro ed inequivocabile.
Considera che io li uso come dischi singoli (per mia scelta NON sono in nessun tipo di RAID), non ho mai riscontrato particolari problematiche di lentezza, anche se non ricordo la velocità media di trasferimento che tengono (potrei provare e ti faccio sapere).
Assicurati di avere abbastanza spazio per l'uso che ne vuoi fare, ma soprattutto PENSACI PRIMA. Mi spiego meglio, a seconda di come vorrai usare i dischi (dischi singoli o RAID di vario genere) ti toccherà ricopiare i dati diverse volte (alcune tipologie di RAID non sono fattibili e/o ampliabili con dischi "pieni", quindi se aggiungi un disco ti potrebbe toccare copiare TUTTI i dati altrove, creare il RAID e quindi ricopiarci sopra i dati).
Per la questione velocità, non me ne farei un problema. Considera infatti che i comuni dischi "lenti" da 3,5" da NAS / PC vanno a saturare o quasi le comuni LAN domestiche da 1Gb/s, se userai i dischi in un qualsiasi RAID che aumenta le prestazioni, avrai una velocità di gran lunga superiore a quella disponibile con la normale Gigabit.
Per quanto riguarda Marca/Modello, vai tranquillo o di Ironwolf (non ho esperienze dirette, ma ne ho solo sentito parlare bene) o di WD (serie RED PLUS o RED PRO), considera che i Plus sono "tecnicamente" più lenti di PRO e Ironwolf (sia come RPM che come velocità massima), ma immagino (dovrei mettermi a cercare qualche scheda tecnica per esserne certo) siano anche più silenziosi e parchi di consumi rispetto ad Ironwolf e WD RED PRO
Per quanto riguarda i consumi ho fatto due conti a spanne e stimando circa 10W ad hard disk, 30W la SBC in full load mi servirebbero esagerando (ma tanto...) circa 70W.
Per tagliare la testa al toro mi sa che prenderò un alimentatore 12V 8A così ho un bel margine e sto bello tranquillo, tanto non è che prendendone uno più piccolo si risparmi poi tanto.
Per l'alimentatore fai bene a prenderlo "abbondante" (ma non troppo) anche se non credo che 4 hard disk + il rockpi supereranno mai i 70W, considera che io con un PC "completo" non supero i 70W se non mi metto a spremere potenza dal processore ed ad utilizzare anche un paio degli hard disk (considera che il mio "serverino" ha i 4 dischi di cui sopra, l'SSD NVME da 1 Tera, 2 ventole da 92mm ed 1 da 140mm sempre attive)...
Il mio portafogli temeva questa risposta, anche se in cuor suo lo sapeva 😂
C'è poco da fare, alcuni vizi COSTANO 😁
 
Ultima modifica:

Andrea.97

Utente Attivo
226
109
CPU
Intel i5 4690K
Dissipatore
Gelid Phantom Black
Scheda Madre
Msi Z97 Mpower
HDD
WD Caviar Blue 500gb/Samsung 840 Evo 250gb
RAM
Kingston HyperX 2x4gb 1866 mhz
GPU
Gigabyte Gtx 970 G1
Audio
Audioengine D1
Monitor
AOC I2475PXQU
PSU
Seasonic M12II Evo 620W
Case
Fractal Design Arc Midi R2
OS
Windows 10 Pro
Con i dischi 2.5 puoi fare questo


Con gli ironwolf vai sul tranquillo ^_^
Progetto interessantissimo! Non vedo l'ora di vederlo all'opera con un po' di test ^__^​
Anche questo video lo conosco e mi è stato molto utile prima dell'acquisto per controllare di aver capito come funzionasse il tutto.
Visto che gli Ironwolf van bene direi che sono approvati e prossimamente li acquisterò.​
1 SSD Samsung 980 Pro da 1 Tera (disco di sistema del "muletto" su cui ci stanno anche le immagini dei dischi delle varie macchine virtuali)
1 WD Gold da 6 Tera (disco parità SNAPRAID), l'ho dovuto prendere ad inizio anno e gli 8 Tera erano ancora troppo salati per le mie tasche, i prossimi (spero il più tardi possibile) saranno tutti dischi da almeno 8 Tera
3 WD Red da 4 Tera (dischi dati) sono "datati" (se non ricordo male dovrebbero essere del 2019, ma potrei sbagliarmi), ne ho sostituito 1 (erano 4) col disco da 6 tera ad inizio anno perché dava strani segnali (ora l'ho montato sul mio pc da salotto e ci tengo dati "sacrificabili" o dati di cui ho comunque copia sugli altri 3)

[...]​
Ricevuto sui dischi io mi sa che nella configurazione finale punterei ad avere 4 dischi da 4Tb.
Per quanto riguarda la configurazione vorrei evitare anche io il Raid perchè nella pratica non mi serve.
Se mai dovessi farlo userei una configurazione con Raid5 che mi metterebbe a disposizione 12Tb, ben più che sufficienti per quello che devo archiviare.
Supponendo di avere due dischi, A e B vorrei che ci sia un backup costante di A su B che si aggiorna a cadenza regolare. In questo modo io lavoro con i file su A che sarebbe il disco "primario" e poi mi tengo B come disco di sicurezza nel caso qualcosa andasse storto. B si deve attivare solamente nel momento in cui si fa il backup e poi stare spento.
Per ulteriore sicurezza una copia di tutto sul mio account universitario di GoogleDrive che fino a che non mi laureo è illimitato.

In questi giorni sono andato avanti con il progetto 3D.

Con il calibro ho preso le misure del coperchio posteriore della gabbia dei dischi e l'ho replicato in 3D.
Il coperchio originale presentava delle ventole da 40mm e dei connettori per i led che segnalano l'alimentazione e l'attività dei dischi, sono stati rimossi tutti perchè non mi servono e non ho intenzione di cablarli.
Il coperchio inoltre presenta delle aperture per permettere il passaggio dell'aria.
1.png

4.jpeg
5.jpg

Il coperchio è stato poi stampato in pla con la mia stampantina, successivamente verrà carteggiato, stuccato e poi verniciato.

2.jpg
1.jpg

Il coperchio si monta perfettamente.


3.jpg

Ed infine una prova di cablaggio, ho deciso di non usare le prolunghe per le porte usb e per la ethernet in quanto i cavi sono davvero spessi ed è difficile curvarli, per questo motivo molto probabilmente monterò la board in corrispondenza del pannello posteriore in modo tale da poter avere accesso alle porte.
Se invece disegnando il box ho abbastanza spazio metto le prolunghe.
Il connettore bianco sull'interfaccia con le porte sata serve per il collegamento al pannellino superiore con ventola, tasto di spegnimento/riavvio e display di stato previsti nel progetto originale. Mi sono studiato il pinout e siccome è abbastanza facile ho pensato di posizionare display e tasto sul frontale.
Sul pannello posteriore monterò una ventola da 80 o da 120mm per areare il tutto.
Se riesco a capire come è collegata replico le connessioni dato che è implementato un controllo PWM che varia la velocità a seconda della temperatura, il tutto è configurabile modificando il file di testo di configurazione. Se non riesco la collego diretta all'alimentatore con una resistenza in serie nel caso in cui siano troppo rumorose.​
 

Andrea.97

Utente Attivo
226
109
CPU
Intel i5 4690K
Dissipatore
Gelid Phantom Black
Scheda Madre
Msi Z97 Mpower
HDD
WD Caviar Blue 500gb/Samsung 840 Evo 250gb
RAM
Kingston HyperX 2x4gb 1866 mhz
GPU
Gigabyte Gtx 970 G1
Audio
Audioengine D1
Monitor
AOC I2475PXQU
PSU
Seasonic M12II Evo 620W
Case
Fractal Design Arc Midi R2
OS
Windows 10 Pro
Piccolo aggiornamento serale della progettazione.
3.png

Ho disegnato ed "assemblato" le componenti su CAD e tutto sembra incastrarsi alla perfezione.
Il case è composto da pannelli che verranno stampati in 3D e poi fissati al frontale e al posteriore mediante l'utilizzo di viti.
Ho aggiunto anche il display di stato ed il bottone di accensione sul frontale.

A breve dovrebbe arrivarmi il filamento e poi via a stampare.
Avrei potuto usare del plexiglass, ma è costoso e rompiscatole da lavorare, preferisco che lavori la stampante 3D al posto mio mentre mi dedico ad altro.
 

Moffetta88

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
16,699
9,867
CPU
i5-4690
Dissipatore
DEEPCOOL CAPTAIN 240EX
Scheda Madre
MSI Z97 U3 PLUS
HDD
KINGSTON SSD KC400 240GB
RAM
24GB BALLISTIX SPORT @2133MHz
GPU
STRIX GTX980 DC2OC
Audio
INTEGRATA
Monitor
AOC G2590VXQ
PSU
BEQUIET! System Power 7 500W
Case
DEEPCOOL MATREXX 55
Periferiche
NESSUNA
Net
FTTC FASTWEB
OS
UBUNTU/WINDOWS10
Veramente bello! Davvero complimenti!!! 👏
👏👏👏👏👏👏👏👏👏👏
 

Andrea.97

Utente Attivo
226
109
CPU
Intel i5 4690K
Dissipatore
Gelid Phantom Black
Scheda Madre
Msi Z97 Mpower
HDD
WD Caviar Blue 500gb/Samsung 840 Evo 250gb
RAM
Kingston HyperX 2x4gb 1866 mhz
GPU
Gigabyte Gtx 970 G1
Audio
Audioengine D1
Monitor
AOC I2475PXQU
PSU
Seasonic M12II Evo 620W
Case
Fractal Design Arc Midi R2
OS
Windows 10 Pro
Rapido aggiornamento sui lavori.

Pannello Frontale
WhatsApp Image 2022-01-15 at 22.27.25.jpeg


Pannello Posteriore con ventola, ho comprato una Arctic P12 Slim da 15mm in modo da poter compattare ulteriormente il tutto.
WhatsApp Image 2022-01-16 at 20.55.51(1).jpeg


WhatsApp Image 2022-01-16 at 20.55.51.jpeg


Adesso non resta solo che aspettare il pla che ho comprato e poi continuare con i pannelli laterali e poi superiore ed inferiore.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili