Problemi/Bug delle MB Z87 100-150€ recensite sul sito (ASUS - ASROCK - MSI - GIGABYTE)

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

MinckECuaddu

Bannato a Vita
3
0
Ciao a tutti,
poiché sono interessato all'acquisto di una MB Z87 sulla fascia 100-150 euro, ho letto con grande interesse l'articolo presente sul sito.

Cercando maggiori informazioni in rete però, ho potuto notare che tutti i modelli riservano delle "sorprese".
Riporto qua sotto i problemi che ho collezionato in vari siti e forum di overclock/tecnologia. Perdonate se ho scritto con qualche strafalcione, ma non sono un esperto.
Vorrei avere un vostro riscontro sulla loro efettiva presenza / persistenza (nel caso siano stati fixati), credo inoltre che queste informazioni possano essere d'aiuto anche ad altri per una scelta più consapevole.

Poichè sono interessato ad usare il PC sia con windows che con linux annoto anche le eventuali incompatibilità software/hardware riscontrate.

Dalla mia selezione ho escluso il modello della Biostar perché, a differenza delle altre, non supporta nVidia SLI.

Asus z87-plus / pro
- Problemi generici con le porte USB 2.0/3.0. In determinate situazioni le porte USB si spengono, in particolare se quelle delle periferiche che vengono inizializzate al boot (mouse, tastiera) non sono inserite negli slot 3.0. La serie di produzione C2 non dovrebbe avere questo difetto, tuttavia ho letto di utenti che continuavano a riscontrare problemi con le USB.

- Slot 4 PIN delle ventole di sistema fasulli: non regolano la ventola tramite PWM.
Le schede z87 pro/plus e credo anche qualche altra della serie "gialla", "vantano" oltre allo slot del processore la presenza di 6 slot da 4 pin per le ventole di sistema.
Le ventole che hanno 4 pin al posto di 3, dovrebbero avvalersi del quarto pin per regolare automaticamente la velocità di rotazione (come avviene per la ventola del processore) sulla base di quanto rilevato dai sensori di temperatura della MB.
Tuttavia pare che i 4 pin delle schede citate non siano dei veri "PWM" ma dei normali connettori 3 pin mascherati da 4. La conseguenza è che pur avendo nel case ventole da 4 pin, queste gireranno al massimo (?) della velocità. Per regolarle sarà necessario agire dal bios e dal programma-bloatware della ASUS (disponibile solo per windows).

- nei modelli che propongono più di 6 porte SATA 3.0, quelle aggiuntive sono ottenute tramite il chip ASMedia® ASM1061. Tale chip è (molto) meno performante di quello nativo Intel Z87, inoltre la sua presenza rallenta il boot. Da tenere presente comunque, perché le porte aggiuntive non raggiungono i 6gb/sec della specifica SATA 3, ma sopratutto se si pensa di mettere i dischi in RAID: usando queste due porte anche le prestazioni degli slot "nativi" verrebbero trascinate verso il basso.

Gigabyte Z87X D3H, UD3H, D3HP, SLI...
- Problemi ai VRM delle RAM. Se si inseriscono 4 moduli, il sistema diventa instabile.
Questo a mio avviso è un difetto GRAVE. Non essendone a conoscenza si rischia di acquistare 4 moduli di ram per poi poterne usare solo 2 (e le ram non sono gratis). Spulciando i vari forum ho letto che questa non è una novità perché il problema si presentava anche su alcuni modelli della serie Z77 (e non è stata risolta dalla Gigabyte). Temo che non sia una cosa risolvibile "aggiornando il BIOS" quindi.
Ho anche dei dubbi sul funzionamento della scheda quando si usano solo 2 slot. La ram è usata in maniera effettivamente corretta, o è solo l'apparenza a non far notare le magagne mentre nel lungo periodo si avranno dei problemi (sulle ram stesse, sui capacitori...)?

- SATA 3 aggiuntive oltre le 6 di base.
Come per la scheda ASUS, le SATA 3 aggiuntive sono ottenute usando un chip proprietario, Marvell[SUP]®[/SUP] 88SE9172. Anche in questo caso le prestazioni sono minori, ed il boot è rallentato.
Da tenere a mente per il discorso dei dischi RAID esposto in precedenza.

MSI Z87 45G/65G Gaming
- la scheda di rete "Killer E2200" è supportata in linux dal kernel 3.11, tuttavia non è un supporto completo. La scheda funzionerà al minimo sindacale. Da quel che ho letto vengono riutilizzate delle implementazioni precedenti per i chipset Qualcom (che produce la killer e2200). Da rilevare che nonostante quanto pubblicizzato, la Killer E2200 rende poco o nulla in più delle Intel normalmente presenti nelle altre MB.

- la scheda di rete "Killer E2200" sotto Windows, pare faccia un uso maggiore della CPU rispetto alle integrate Intel, inoltre si porta dietro 300Mb di drivers (con programma-bloatware di configurazione proprietario).

- l'audio ALC1150 funziona in linux sì... ma anche no.
I drivers proprietari Realtek per il kernel 3.x fanno affidamento su funzioni presenti sino alla versione 3.10 ma rimosse dalla 3.11. L'installazione su kernel successivi al 3.10 quindi fallisce.
Il supporto ALSA, in alternativa ai drivers proprietari, non è completo ed a seconda dell'hardware può dare dei problemi.

Asrock Z87 Extreme 4, Extreme 6
- Non ha 12 fasi come dichiarato ma 6+1/6+1 (scusate l'ho letto in giro ma non so cosa voglia dire, ho solo capito che non è bello. Per la gigabyte, che dichiara 8 fasi, il valore è indicato come 8/8, credo che qui dovrebbe essere 12/12 e non 6+1/6+1).
- i mosfet, a differenza delle altre schede, non sono "digital" ma un ibrido analogic-digital di minore qualità.
- genera più calore delle altre schede.
- ha un incidenza di pezzi resi (perché fallati) apparentemente più elevata delle altre schede, il difetto più frequente è il freeze del bios all'avvio seguito dal video integrato difettoso. Se la acquistate on-line rispedirla indietro per avere una sostituzione può essere un problema.

- FINE -

Si conclude qui la mia lista degli orrori. Spero possiate smentirmi o qualora possediate le suddette schede integrare le vostre osservazioni alla mia raccolta.
 
Ultima modifica:
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili