PROBLEMA Problema continui problemi con HD RAID

[BrH]

Utente Attivo
83
0
Salve a tutti,
è da qualche tempo che i miei due volumi raid (un raid 5 ed un raid 1) danno continui problemi. Solitamente questi si risolvono con una verifica ed un ripristino della ridondanza ma in alcuni casi è stato necessario sostituire degli HD (cosa anche normale dopo un po' di tempo). Data la frequenza dei blocchi e delle verifiche penso che possa essere un problema hardware che non riesco a capire (ho assemblato io il mio PC 6 anni fa ed è possibile che abbia commesso qualche leggerezza). Di seguito vi riporto un report fatto con Everest in modo da essere il più informativo possibile riguardo la configurazione del PC:

Computer:
Tipo computer ACPI x64-based PC
Sistema operativo Microsoft Windows 7 Ultimate
Service pack Service Pack 1
Internet Explorer 9.11.9600.17959
DirectX DirectX 11.0
Nome computer XXXXXXXX
Nome utente XXXXXXXX
Dominio XXXXXXXX
Data / Ora 2015-09-04 / 21:36

Scheda madre:
Tipo processore QuadCore Intel Core i7 930, 2933 MHz (22 x 133)
Nome scheda madre Asus P6X58D Premium (2 PCI, 1 PCI-E x1, 3 PCI-E x16, 6 DDR3 DIMM, Audio, Dual Gigabit LAN, IEEE-1394)
Chipset scheda madre Intel Tylersburg X58, Intel Nehalem
Memoria di sistema 6135 MB (DDR3-1333 DDR3 SDRAM)
DIMM1: Corsair XMS3 CM3X2G1600C8 2 GB DDR3-1333 DDR3 SDRAM (9-9-9-24 @ 666 MHz) (8-8-8-22 @ 592 MHz) (6-6-6-16 @ 444 MHz)
DIMM3: Corsair XMS3 CM3X2G1600C8 2 GB DDR3-1333 DDR3 SDRAM (9-9-9-24 @ 666 MHz) (8-8-8-22 @ 592 MHz) (6-6-6-16 @ 444 MHz)
DIMM5: Corsair XMS3 CM3X2G1600C8 2 GB DDR3-1333 DDR3 SDRAM (9-9-9-24 @ 666 MHz) (8-8-8-22 @ 592 MHz) (6-6-6-16 @ 444 MHz)
Tipo BIOS AMI (05/10/11)

Scheda video:
Adattatore video NVIDIA GeForce GTX 660 Ti (2048 MB)
Adattatore video NVIDIA GeForce GTX 660 Ti (2048 MB)
Adattatore video NVIDIA GeForce GTX 660 Ti (2048 MB)
Adattatore video NVIDIA GeForce GTX 660 Ti (2048 MB)
Schermo Monitor generico Plug and Play [NoDB]

Multimedia:
Periferica audio Controller per High Definition Audio [10DE-0E0A] [NoDB]

Archiviazione:
Controller di archiviazione Intel(R) ICH8R/ICH9R/ICH10R/DO/PCH SATA RAID Controller
Controller di archiviazione Marvell 91xx SATA 6G Controller
Controller di archiviazione WinCDEmu Virtual Bus
Unità disco Samsung SSD 840 Series SCSI Disk Device (232 GB)
Unità disco Volume0 (465 GB, IDE)
Unità disco Volume1 (931 GB, IDE)
Unità ottica PLEXTOR DVDR PX-880SA (DVD+R9:12x, DVD-R9:12x, DVD+RW:24x/8x, DVD-RW:24x/6x, DVD-RAM:12x, DVD-ROM:16x, CD:48x/32x/48x DVD+RW/DVD-RW/DVD-RAM)
Stato dei dischi fissi SMART OK

Partizioni:
C: (NTFS) 139.3 GB (44.6 GB disponibili)
D: (NTFS) 465.8 GB (349.4 GB disponibili)
E: (NTFS) 931.5 GB (332.3 GB disponibili)
Capacità 1536.6 GB (726.3 GB disponibili)

Periferiche di input:
Tastiera Tastiera HID
Mouse Mouse compatibile HID

Rete locale:
Indirizzo IP primario 192.168.1.2
Indirizzo MAC primario 48-5B-39-78-A3-4E
Adattatore di rete Controller Gigabit Ethernet PCI-E Marvell Yukon 88E8056 (192.168.1.2)
Adattatore di rete Controller Gigabit Ethernet PCI-E Marvell Yukon 88E8056

Periferiche:
Stampante Adobe PDF
Stampante Fax
Stampante Microsoft XPS Document Writer
Stampante XP-600 Series(Rete)
Controller FireWire VIA VT6306/6307 Fire II IEEE1394 Host Controller (PHY: VIA VT6307)
Controller USB1 Intel 82801JB ICH10 - USB Universal Host Controller
Controller USB1 Intel 82801JB ICH10 - USB Universal Host Controller
Controller USB1 Intel 82801JB ICH10 - USB Universal Host Controller
Controller USB1 Intel 82801JB ICH10 - USB Universal Host Controller
Controller USB1 Intel 82801JB ICH10 - USB Universal Host Controller
Controller USB1 Intel 82801JB ICH10 - USB Universal Host Controller
Controller USB1 NEC uPD720200 USB 3.0 Host Controller
Controller USB2 Intel 82801JB ICH10 - USB2 Enhanced Host Controller
Controller USB2 Intel 82801JB ICH10 - USB2 Enhanced Host Controller
Periferica USB Dispositivo di input USB
Periferica USB Dispositivo di input USB
Periferica USB Dispositivo USB composito

DMI:
Produttore DMI del BIOS American Megatrends Inc.
Versione DMI del BIOS 1501
Produttore DMI di sistema System manufacturer
Prodotto DMI di sistema System Product Name
Versione DMI di sistema System Version
Numero di serie DMI di sistema System Serial Number
UUID di DMI di sistema A026001E-8C0000D7-B9A3485B-39789B24
Produttore DMI della scheda madre ASUSTeK Computer INC.
Prodotto DMI della scheda madre P6X58D PREMIUM
Versione DMI della scheda madre Rev 1.xx
Numero di serie DMI della scheda madre 105329220000650
Produttore DMI dello chassis Chassis Manufacture
Versione DMI dello chassis Chassis Version
Numero di serie DMI dello chassis Chassis Serial Number
Asset DMI dello chassis Asset-1234567890
Tipo DMI dello chassis Desktop Case
Socket di memoria DMI totali / liberi 6 / 3

I volumi RAID sono: RAID5 (da 500gb, 3 dischi seagate) e RAID1 (da 1000Gb, 2 dischi western digital black). L'alimentatore è un Corsair da 650W.
Il volume che ha subito più sostituzione è il RAID1.

Grazie mille in anticipo!
 

michael chiklis

Utente Èlite
5,358
1,869
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Se hai dovuto cambiare più volte gli hdd a distanza di poco tempo allora vuol dire che c'è un problema con l'alimentatore o la scheda madre del pc.
Comunque anche ammesso che gli hdd non si siano guastati fisicamente a distanza di poco tempo, potrebbe sempre trattarsi di un problema di alimentazione del tuo pc. Un problema di alimentazione potrebbe corrompere il RAID a livello logico piuttosto frequentemente (oppure il filesystem delle partizioni) nonostante gli hdd rimangano fisicamente integri.

Hai bisogno di recuperare i dati?

Per quanto riguarda il RAID 1 è semplice, basta collegare uno dei due hdd singolarmente per accedere ai dati (a patto che non si sia corrotto il filesystem su entrambi gli hdd).
Per quanto riguarda il recupero dei dati dal RAID5 invece è tutto molto più complesso, ma se hai bisogno di recuperare i dati da questo faccelo sapere, ciao.
 

[BrH]

Utente Attivo
83
0
Ciao e grazie per la risposta,
ho gia recuperato tutto e i RAID sono di nuovo funzionanti. Ieri sera ho sostituito i cavi sata (erano abbastanza vecchi) e adesso non sembra più dare problemi. In caso, consiglieresti di acquistare un alimentatore più potente (tipo 750 W) oppure di provare a sostituire quello esistente con uno analogo? Per quanto riguarda di dischi sostituiti sono due e tutti e due Western Digital da 1TB; oggi proverò a fare un wipe e testarli con il software della WD per vedere se sono integri. Se così fosse penso che gli userò come HD di backup :).
 

michael chiklis

Utente Èlite
5,358
1,869
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Bene, significa che il problema era a livello di cavi che impedivano alla memoria cache degli hdd di comunicare correttamente con la scheda madre.
Io per prudenza cambierei anche l'alimentatore (soprattutto se quello che hai è vecchio di 6 anni come il resto del pc), fai meglio a sostituirlo con uno più potente (750 W vanno sicuramente meglio considerando che hai molti hdd collegati).
Gli alimentatori vanno in calo di potenza con l'utilizzo nel tempo, uno da 750 W in teoria dovrebbe durare più a lungo rispetto ad uno del medesimo tipo che ha una potenza inferiore, regge meglio lo stress perchè il limite di sovraccarico è più lontano rispetto alla potenza richiesta dal carico.
Fai pure i test col software della WD, ma solo dopo esserti accertato di aver fatto il backup dei dati che ti servono. Se dovessi vedere diversi settori riallocati o pendenti non farci però troppo affidamento, ciao.
 
Ultima modifica:

[BrH]

Utente Attivo
83
0
Io con i corsair mi ci sono trovato piuttosto bene. Dici che lui: CX Seriesâ„¢ CX750M - UnitÃ* di alimentazione modulare certificata 80 PLUS® Bronze da 750 Watt potrebbe andare bene?

Grazie ancora!

P.S.: possiedo un gruppo di continuità dell'APC che in questo momento ha la batteria da sostituire. Nella fattispecie è un APC smart ups 700 che ha una potenza di uscita pari a 450 W. Dato che la batteria da sostituire costa più di 70 euro, è consigliabile comprare un nuovo gruppo di continuità più potente oppure resto con questo (lo uso da circa una decina di anni ed è la quarta sostituzione di batteria)
 
Ultima modifica:

michael chiklis

Utente Èlite
5,358
1,869
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Si, secondo me va più che bene quel modulare.
Riguardo agli UPS non saprei dirti perchè non li uso, qui dove sto io la linea elettrica è molto stabile (in 10 anni avrò avuto si e no 2 blackout, tutti di notte, nessuna conseguenza).
Per quanto riguarda invece la bontà degli alimentatori del pc, faccio dei test regolarmente per verificarne la funzionalità, al minimo malfunzionamento rilevato viene sostituito.
Magari ci sarà qualcuno qui che utilizza gli UPS che ti potrà dare un parere pratico.
 
Ultima modifica:

[BrH]

Utente Attivo
83
0
Niente... oggi lo ha rifatto di nuovo mentre facevo un test sugli hard disk rimossi. Il RAID 1 ha segnalato "Disco rigido mancante" all'improvviso senza che lo usassi. Dopo aver scollegato il disco, riavviato e ricollegato il disco adesso sta ricostruendo il RAID. Volevo chiedere se c'è un software per la diagnostica dell'alimentatore (ho dato un occhio al sito dell'ASUS ma tool per la scheda madre non ce ne sono). Nel caso potreste suggerirmi un tutorial o qualcosa di simile per fare il test (non ho mai fatto cose del genere)?

Grazie ancora!
 

michael chiklis

Utente Èlite
5,358
1,869
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Non c'è alcun software che possa fare una diagnosi dell'alimentatore, se non hai almeno un multimetro o un'oscilloscopio la vedo dura.
Fai come ti avevo suggerito all'inizio, cioè prova a sostituire direttamente l'alimentatore e vedi come si comporta, se ancora ti dovesse dare problemi ti consiglio di implementare il sistema raid sfruttando un controller esterno apposito, se ancora dovessi avere problemi allora ti consiglierei di cambiare tutto il pc perchè vorrebbe dire che il problema è della scheda madre.
 

[BrH]

Utente Attivo
83
0
Possiedo un multimetro digitale (non uno strumento di altissima precisione ma penso possa andare), ho trovato questo tutorial https://www.youtube.com/watch?v=hMP_zqlgzDc che mi sembra abbastanza ben fatto. Pensate che possa andare bene per un test preliminare? Inoltre ho fatto un calcolo della potenza massima di carico necessaria al mio PC tramite eXtreme Power Supply Calculator e il risultato è inferiore alle 400W quindi direi che se il mio alimentatore funziona ancora il problema dovrebbe essere da un'altra parte giusto?

Grazie ancora
 

michael chiklis

Utente Èlite
5,358
1,869
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Quel test non va bene, è solo un test a vuoto.
Bisognerebbe testare le tensioni sulle linee dei 12V e dei 5V a carico (possibilmente in momenti di stress), ad esempio mentre si fa un copia e incolla perchè quello è uno dei momenti in cui il pc assorbe più corrente.
Se le tensioni vanno al di sotto della tolleranza indicata sull'alimentatore allora saprai che c'è un problema.
 

[BrH]

Utente Attivo
83
0
Ho seguito questa guida Power Supply Troubleshooting: Test Equipment - Power Supply Reference: Consumption, Savings, And More ed ho testato tutti i pin collegati alla scheda madre. I risultati rientrano nella tolleranza del 5% quindi direi che più o meno ci siamo. Chiaramente non ho un'oscilloscopio e non ho potuto testare la stabilità ma non sembrano brutti risultati. Dici che a questo punto potrei testare anche i singoli cavi di alimentazione sata collegati agli hard disk mentre copio roba sopra oppure non ha senso?

Grazie in anticipo
 
Ultima modifica:

michael chiklis

Utente Èlite
5,358
1,869
CPU
Intel i7-3770 @ 3,4 GHz
Dissipatore
CRYORIG M9i
Scheda Madre
ASROCK Z77 Pro3
HDD
Samsung 860 Evo
RAM
DDR3-1600 Kingston KHX16C9T3K2/16X 32 GB (4x8GB)
GPU
NVIDIA GeForce GTX 550 Ti
Monitor
Samsung SyncMaster T200
PSU
Antec EA650G Pro 650W
Case
Montech Air900 Mesh-Nero
OS
Win7 x64
Puoi utilizzare un comune multimetro in funzionalità voltmetro, colleghi il puntale nero al case metallico del pc e il puntale rosso sul cavetto rosso di alimentazione (per testare la linea dei 5 V).
Per testare la linea dei 12 V fai lo stesso, ma il puntale rosso lo devi tenere attaccato al cavetto giallo.

Se la tensione scende al di sotto del 5% rispetto al valore nominale allora saprai che c'è un problema, ovviamente il test va fatto in condizioni di stress, per esempio al momento del boot del S.O. o mentre fai un lungo copia e incolla (magari da un hdd all'altro).
La linea più critica è quella dei 5 V (la tolleranza del 5% corrisponde a 0,25 V) il che significa che se la tensione scende al di sotto di 4,75 V allora potresti avere dei problemi.

Per tenere attaccato il puntale rosso del multimetro al cavetto, ti consiglio di sfruttare un connettore di alimentazione ATA, sicuramente più facile rispetto al SATA, mentre per tenere attaccato il puntale nero del multimetro al case del pc potresti utilizzare un morsetto a coccodrillo (ammesso che i puntali del tuo multimetro permettano l'aggancio del morsetto), altrimenti potresti collegare il puntale nero al cavetto nero di un connettore di alimentazione ATA

P.S.
Mi raccomando di non utilizzare la funzionalità amperometro del multimetro collegando i puntali in parallelo come si fa con il voltmetro, faresti un bel corto e si potrebbe danneggiare il multimetro oltre al pc.
 
Ultima modifica:

dirklive

Utente Èlite
2,537
884
HDD
troppi
tutto può succedere, ma dalla qualità dell'alimentatore dubito che sia quello il maggior indiziato per uscita da matrice RAID, io cercherei altrove.
Intanto un raid complesso (livello 5) senza disco di "spare" lo farei gestire ad un controller dedicato e non al ICHr.
Assicurati che sulle linee di alimentazione dei dischi ci siano solo dischi e null'altro.
Consiglio, se non l'hai già fatto, di installare console intel rapid per monitoraggio degli array in tempo reale.
Verifica che nel bios non sia abilitato nessun ovrclock dinamico nemmeno di default, se ci fosse elminalo, il controller implementato sulla mobo solitamente è schiavo del bios.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili