DOMANDA Post Laurea in Ingegneria, consigli sulla Carriera?

DoctorKappa

Nuovo Utente
63
2
Salve a tutti,
sono uno studente di Ingegneria Informatica e dell'Automazione, e sono ancora lontano dalla prima laurea (triennale) però voglio già cominciare a raccogliere consigli utili a farmi un'idea su cosa poter fare dopo la laurea.
Credo che dopo la triennale mi butterò subito in una specialistica di ambito informatico, in quanto l'automazione mi piace però non mi ha mai affascinato come il settore informatico.
Purtroppo non potrò scegliere TUTTI i corsi della specialistica, quindi dovrò fare una selezione in mezzo a Cybersecurity, Software Engineering, Machine Learning (Intelligenza Artificiale), Data Analysis, ecc.
Fin qui spunta la mia prima domanda, su cosa buttarmi?
Sono piuttosto in dubbio tra Cybersecurity e Intelligenza Artificiale, a parità di interessi personali vorrei chiedervi consigli di altro tipo: Quale delle due offre maggiori possibilità di carriera? Come sono gli stipendi nei due settori (in ITALIA e all'ESTERO)?
Ovviamente il mio unico pensiero non sono i soldi, a meno che non si parli di fare €800 mensili per 10 ore di lavoro al giorno. In tal caso lascio tutto e vado a fare immediatamente il cameriere. NON ho nessunissima intenzione di passare la vita a programmare siti web o a fare lo schiavetto di qualche azienda (per lo meno non ne sono intenzionato dopo il periodo di gavetta, che credo comunque ci sarà).
Vorrei arrivare, un giorno, a dirigere progetti importanti, farmi carico di grosse responsabilità, e soprattutto arrivarci NON con la bacchetta magica, ma prima di tutto con una laurea magistrale, poi chi lo sà, magari un Master o/e qualche certificazione aggiuntiva, in modo da potermi Distinguere dagli altri ingegneri.
Sembrerò arrogante, ma in realtà non sono mai stato determinato negli studi (scolastici o universitari), e proprio in questo periodo sto cercando di trovare la mia strada.
Quindi vi chiedo, in base alla vostra esperienza: i VOTI sono importanti (alla triennale e alla magistrale)? Quali indirizzi in campo informatico offrono maggiori spunti di carriera? Quale strada intraprendere per avere uno stipendio tale da potermi permettere di viziarmi?
Mi rendo conto che non ci sono risposte precise a queste domande, però voglio sentire più opinioni possibili per farmi delle idee mie.
Detto questo, lascio la parola a voi.
Sperando di ricevere tante risposte, vi ringrazio per il vostro tempo!
 

Canapus

Nuovo Utente
1
0
Seguo perché sono nella stessa situazione e anch'io non so bene in cosa mi specializzerò.
Ho letto un sacco di pareri negativi sul lavoro nell'informatica, almeno in italia, ma spero siano pareri distorti, nel senso che magari chi è più insoddisfatto tende a lamentarsi tanto mentre chi è contento tende a farsi i fatti propri :)
In generale però anche se mi piace programmare, se la situazione per un informatico è quella di esser considerato alla stregua di un operaio e messo al lavoro senza possibilità di carriera, allora forse mi butterei su una specialistica di data science o business analysis
 

Phill-R6

Utente Attivo
554
180
CPU
Ryzen 9 3900X
Dissipatore
DeepCool Gammaxx L240 V2
Scheda Madre
MSI X570 Gaming Plus
HDD
Sabrent Rocket 4.0 NVMe 1TB + Samsung 970 Evo Plus NVMe 250 GB + Samsung 860 Evo SATA 250GB
RAM
32 GB (4x8 GB) Kingstone HyperX Predator 3200 Mhz CL16
GPU
XFX RX 6600 XT 8 GB
Audio
Integrata
Monitor
LG 32GP850 Ultragear 32" 180 Hz
PSU
EVGA Supernova 650 G3 80 Plus Gold
Case
Cooler Master MasterBox MB511 RGB
Periferiche
TP-Link PCIe AX3000 Wi-Fi 6
Net
Fastweb 200/30
OS
Win 11 Pro (22H1)
Qualunque cosa tu scelga, lascia l'Italia...

Possibilmente finisci la specialistica direttamente fuori...UK o Olanda tra le prime...

In italia c'è poco, ti spremono come un limone e guadagni relativamente poco...

P.s. ragazzi, l'inglese imparatelo bene...molto bene



Inviato dal mio Galaxy S10 utilizzando Tapatalk
 
  • Mi piace
Reazioni: Andretti60

DoctorKappa

Nuovo Utente
63
2
Qualunque cosa tu scelga, lascia l'Italia...

Possibilmente finisci la specialistica direttamente fuori...UK o Olanda tra le prime...

In italia c'è poco, ti spremono come un limone e guadagni relativamente poco...

P.s. ragazzi, l'inglese imparatelo bene...molto bene



Inviato dal mio Galaxy S10 utilizzando Tapatalk
Un'esperienza all'estero penso me la farò per capire com'è situata realmente l'Italia nel mondo.
Comunque per la poca esperienza che ho non mi sembra orribile lavorare in Italia. In svizzera ho un mio amico (laureato in statistica) che guadagna oltre 6000 euro al mese, e solo di affitto paga 3000 euro al mese, e per l'asilo della figlia ne spende 2000. Lui e la moglie vivono come vivrebbe un famiglia italiana in cui le entrate totali nette sono pari a 3000 euro. Quindi va considerato il costo della vita.
 
Ultima modifica:

Manuel Ferrari

Utente Èlite
37,315
10,408
CPU
Intel® Core™ i7-4712HQ
Scheda Madre
Intel HM87
HDD
Samsung SSD SM841 512GB
RAM
16 GB Dual-channel DDR3L 1600 MHz
GPU
NVIDIA GeForce GT 750M - 2 GB GDDR5
Audio
Intel Lynx Point PCH
Monitor
15.6 pollici 3200x1800 pixel IZGO Led
PSU
130 Watt AC 100-240V, 50-60Hz; DC 19,5V
Case
Dell XPS 15
OS
Windows 10
Un'esperienza all'estero penso me la farò per capire com'è situata realmente l'Italia nel mondo.
Comunque per la poca esperienza che ho non mi sembra orribile lavorare in Italia. In svizzera ho un mio amico (laureato in statistica) che guadagna oltre 6000 euro al mese, e solo di affitto paga 3000 euro al mese, e per l'asilo della figlia ne spende 2000. Lui e la moglie vivono come vivrebbe un famiglia italiana in cui le entrate totali nette sono pari a 3000 euro. Quindi va considerato il costo della vita.

A tutti quelli che dicono e consigliano di lasciare l'Italia io risponderei: se non vi piace perchè non ve ne andate voi ? :veach:

Se lasciare a meno l'Italia è una cosa che sicuramente potrai valutare, se ricevi una buona offerta di lavoro, ma consigliarlo a prescindere è davvero da persone con una visione molto limitata
Se sei bravo veramente ti riconosceranno il giusto valore
 
  • Mi piace
Reazioni: fabio93

Phill-R6

Utente Attivo
554
180
CPU
Ryzen 9 3900X
Dissipatore
DeepCool Gammaxx L240 V2
Scheda Madre
MSI X570 Gaming Plus
HDD
Sabrent Rocket 4.0 NVMe 1TB + Samsung 970 Evo Plus NVMe 250 GB + Samsung 860 Evo SATA 250GB
RAM
32 GB (4x8 GB) Kingstone HyperX Predator 3200 Mhz CL16
GPU
XFX RX 6600 XT 8 GB
Audio
Integrata
Monitor
LG 32GP850 Ultragear 32" 180 Hz
PSU
EVGA Supernova 650 G3 80 Plus Gold
Case
Cooler Master MasterBox MB511 RGB
Periferiche
TP-Link PCIe AX3000 Wi-Fi 6
Net
Fastweb 200/30
OS
Win 11 Pro (22H1)
Beh è un consiglio, da persona nel campo, e ultra quarantenne...

Mica gli ho fatto valigia e biglietti...ognuno la pensa come meglio crede e agisce come meglio preferisce ovviamente...

Ma se mi chiedi un consiglio io te lo do...ribadendo che tale rimane, mica è una dittatura...siamo in democrazia...

Ciò posto, intanto il discorso stipendio lascia il tempo che trova...il lavoro ti deve piacere e gratificare prima di tutto, altrimenti non puoi pensare di andare a lavoro sereno ed essere produttivo...

Il solo stipendio concorre a valutare un posto di lavoro ma non è l'unica discriminante...

In italia c'è davvero poca meritocrazia (tranne poche isole felici) raramente riesci a fare il lavoro per cui hai investito e studiato e nel nostro settore il rapporto tra responsabilità/carico di lavoro e ritorno in termini (anche) di stipendi è sbilanciato...

All'estero si riesce ancora a venire fuori se si vale ed a fare carriere più rapide e brillanti (nonché più remunerative)

Dei miei colleghi la statistica è impietosa...chi è rimasto ha posizioni labili e/o poco gratificanti...

Al contrario chi è andato fuori dall'italia ha raggiunto ruoli apicali in breve tempo (talvolta anche essendo accademicamente meno brillante dei colleghi rimasti...)

Che vi piaccia o meno la statistica, questa rimane una scienza esatta tanto più al crescere dei numeri...

Poi l'indirizzo è molto importante...se sei Gestionale, informatico, elettronico, chimico etc etc...ci sono lauree che in Italia sono particolarmente mortificate...

Ad ogni modo Love&Peace...e soprattutto in bocca al lupo a tutti i futuri Ing.


Inviato dal mio Galaxy S10 utilizzando Tapatalk
 

fabio93

Utente Attivo
609
173
CPU
AMD Ryzen 5 2400G
Dissipatore
Arctic Alpine64 Plus
Scheda Madre
Gigabyte GA-AX370-Gaming 3
HDD
Crucial MX500 250 GB, Crucial BX500 240 GB
RAM
G.Skill F4-3200C14D-16GFX FlareX 16 GB
Monitor
HP 2010i
PSU
Corsair TX550M
Case
Sharkoon M25-W
Periferiche
Magicforce 68, Logitech G203
OS
Windows 10 Pro, Fedora 31
Da studente di informatica triennale condivido i tuoi stessi dubbi e le tue stesse incertezze. Ad ogni modo come mi pare anche di poter leggere tra le righe nel post di @Manuel Ferrari, demoralizzarsi prima del tempo mi pare inutile. Sicuramente è vero che in molti casi all'estero gli stipendi sono più alti ma lo è anche il costo della vita, quindi bisogna valutare la situazione nel complesso. Oltretutto ho sentito proprio qualche giorno fa che nei prossimi anni in Italia ci sarà sempre più bisogno di figure professionali nel settore informatico, sia per il progresso inevitabile ma anche perché l'Italia ha un grave problema di deficit di tali figure e in generale di carenza di competenze digitali. Quindi in teoria ci dovrebbe essere molta domanda per figure professionali come la tua.
Per quanto riguarda le specializzazioni, i settori da te citati mi paiono tutti importanti (soprattutto l'intelligenza artificiale in ottica futura), quindi direi che qualunque scelta è valida.
Sulla questione voti, penso che sia più giusto dare la priorità al tempo, quindi alla velocità di conseguimento della laurea, piuttosto che al voto di laurea. Inoltre considerando il fatto che prenderai la magistrale dopo la triennale, il voto della triennale verrebbe "oscurato" da quello della magistrale.
Sulla questione stipendi sono ignorantissimo, non ho la minima idea di quali ordini di cifre si parli.
 

Ci sono discussioni simili a riguardo, dai un'occhiata!

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili