DOMANDA Perché ScanDisk Elimina Files A Detta Sua Dannosi?

adfh

Nuovo Utente
Ciao a tutti, avevo un problema che sono riuscito a risolvere, volevo cancellare il post ma non so come si faccia... Posso solo editarlo. Allora ne approfitto per trasformarlo da problema a domanda scrivendo due parole sulla questione, sia mai che qualcuno col mio stesso problema possa aver bisogno.

Se non idoneo chiedo scusa e cancellate pure.

In pratica il mio hard disk esterno aveva smesso di funzionare bene, così gli ho fatto fare uno scan disk con la spunta su "correggi automaticamente i file system".

Ora, io su questo Hard Disk avevo 16,1 gb liberi, dopo lo scan disk ha ripreso a funzionare bene, ma lo spazio è calato a 15 gb e qualcosa.

Dunque, qualche file danneggiato lo ha trovato di sicuro, ma come facevo a sapere cosa aveva messo via?

Mi spiego meglio: consultando un po' la rete, ho capito che dopo lo scan disk i file danneggiati li tramuta in .chk e li mette in una cartella denominata found.000, e ho letto che rinominando i file .chk con la dovuta estensione si possono recuperare.

Dunque ho cercato tale cartella ma... senza risultato.

Allora ho messo la spunta nelle opzioni cartella (ho windows 7) per poter visualizzare anche file di sistema, ed effettivamente così facendo una cartella found.000 l'ho trovata.

Il problema però è che questa cartella non era possibile aprirla (mi dava "accesso negato), e ancora più problema è il fatto che facendo proprietà mi diceva che questa cartella pesava 0kb ed era vuota!

Ho anche provato a fare un cerca mettendo *.chk per vedere se trovava qualcosa, ma nulla da fare...

Ripeto che lo spazio mi è calato, dunque i file da qualche parte me li ha messi per forza...

Allora come ho risolto? Molto semplice! Non ho fatto altro che fare tasto destro sulla cartella incriminata e cliccare su copia, poi andare sul desktop e fare incolla. Risultato? Nonostante sembrasse vuota, pesava più di un gb e ha copiato tutto quello che c'era al suo interno.

Una volta copiata sul desktop, ho potuto tranquillamente aprirla e vederne il contenuto, andando a recuperare i file perduti (erano tutti mp3 alla fine).

Specifico, comunque, che i file non hanno cambiato affatto estensione come avevo letto in rete, ma erano solamente suddivisi all'interno di cartelle denominate dir0000.chk, dir0001.chk eccetera.

Passo dunque alla domanda: come mai nonostante abbia provato a sentire questi mp3 (constatando che funzionano perfettamente), lo scan disk ha deciso di eliminarli, secondo voi?

Grazie mille a tutti
 
Ultima modifica:

JackZ750

Utente Attivo
980
234
Hardware Utente
CPU
i5-2500k
Dissipatore
stock
Scheda Madre
asus z77-a
Hard Disk
hyper-x 120gb + 2tb SSHD + agility 3 120gb (giochi)
RAM
corsair vengeance 8gb 1600mhz
Scheda Video
hd6950 2gb
Monitor
tv samsung 26" 1360x768
Alimentatore
silent pro gold 700w
Periferiche
masterkey pro M cherry brown / razer deathadder chroma
Internet
tim fttc 69 mega
Sistema Operativo
win 10 pro
se ho capito bene la situazione quello che ha fatto scandisk con la funzione "correggi automaticamente i file system" non è mettere in cassaforte i file danneggiati ma rendere inaccessibili i settori danneggiati...quindi, sempre se non sbaglio, quei file che non vedi più non ci sono più ma l'operazione ti ha parzialmente salvato l'hdd da imminenti perdite di file randomiche quando scritti in quei settori...ciò non significa che "ora è tutto apposto", tutt'altro...il tuo hdd non è in buone condizioni e può verificarsi che altri settori si danneggino in futuro (ora, tra 5 minuti, domani, tra una settimana o forse 3...), sarebbe quindi consigliato cambiarlo al fine di evitare di perdere altri file...
altra cosa: 15gb circa liberi...su quanti ? tenere gli hdd intasati al 99% e scrivere e sovrascrivere solo i file più recenti sempre negli stessi settori è il modo migliore per fargli fare quella fine:
è come un foglio a quadretti, vedi i quadretti come i settori, hai una penna cancellabile, se scrivi cancelli e riscrivi in vari punti del foglio puoi farlo molte più volte, ma se ti metti a scrivere cancellare e riscrivere sempre in quei 10 quadretti arrivi al punto che alcuni quadretti hanno i buchi e altri sono ancora intatti;
 

Liupen

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
9,374
3,951
Hardware Utente
CPU
Intel i7 4770K @ 4,6 GHz
Dissipatore
Corsair H80i
Scheda Madre
Asus Maximus VI Gene rel.2
Hard Disk
SSD Samsung 850 PRO 512GB + 850 EVO 1TB + 850 EVO 500GB + Seagate SSHD 1TB + BACKUP
RAM
DDR3 Corsair Vengeance 16 GB (4x4Gb 1600Hz / 8 8 8 24)
Scheda Video
ASUS STRIX GeForce GTX 970 - Clock @ 1403Mhz boost / Memoria @ 7160Mhz
Scheda Audio
(integrata)
Monitor
Samsung T24E390
Alimentatore
Enermax triathlor 650w 80plus bronze
Case
Zalman Z9 Plus full fan
Periferiche
Asus ROG GK2000 + GX850
Sistema Operativo
Windows 10
No, no @adfh, hai fatto bene a riportarci la tua esperienza su quanto è successo... e la tua domanda :sisi:

Premesso l'allert più che giusto lanciato da @JackZ750 sullo stato del disco, il chckdsk ha proprio l'effetto secondario che, se vede qualcosa fuori posto, lo "aggiusta" fregandosene dei nostri bei file.
Detto ciò, ipotizzo che durante l'uso del device, magari un calo di tensione, una botta, uno spegnimento improvvso mentre stava lavorando, abbia causato un NON aggiornamento della tabella del file system (occorreva vedere se il problema era nell'indice dei descrittori o in altra parte...). Ad es se come ipotizzato da Jack, c'è una smagnetizzazione di alcuni settori che porta alla frammentazione dei file stessi. Oppure un problema delle testine, danno fisico? Chi lo sa!!
La ricostruzione della tabella (che è l'indice del contenuto di tutti i settori) passa per un analisi è uno spostamento per il ripristino delle condizioni considerate ottimali dal software rispetto ad un immagine che Windows conserva di se e dell'ultimo indice dei settori valido... come effetto, se qualcosa è fuori posto, non leggibile, frammentato, ecc ecc, viene isolato.
Il fatto che i file (mp3 hai detto) non siano frammenti, ma leggibili, mi dice che il disco non è danneggiato. Quindi o c'èra un incongruenza nell'indice, per cui tutti i frammenti di quei file sono stati presi e riassemblati ma fuori oppure facevano parte di una sorta di cache (che si sarebbe poi cancellata) e questo potrebbe spiegare anche perchè lo spazio su disco sia cresciuto.
Ipotesi le mie...
 

adfh

Nuovo Utente
Grazie mille per le risposte, allora, do qualche informazione in più in modo da capire meglio.

L'Hard Disk è un Toshiba da 2 TB (1,81 TB effettivi) e dunque sì, come diceva @JackZ750 io questo hard disk l'ho riempito più di metà subito quando lo comprai, per poi aggiungerci cose mano a mano.

Ero arrivato a riempirlo quasi tutto, poi ho deciso di fare ordine e di mettere tutta la musica (sparsa su tre unità esterne diverse) su un unico hd, dunque ho iniziato a spostare roba.

Devo dire una cosa che non ho detto, in effetti: non dico da quando l'ho acquistato, ma dopo un po' che ce lo avevo questo hd ha iniziato a fare un rumore strano, a intervalli più o meno regolari. Quando cercavo con il cerca qualche file, o soprattutto quando copiavo della roba su questo hard disk. L'effetto era tipo uno "STACK....................STACK.....................", abbastanza forte. Ma non sempre, magari lo faceva qualche volta e poi si fermava, poi in alcuni momenti ricominciava ecc. Quando è fermo, non lo ha mai fatto. E ripeto, non è una cosa che ha sempre fatto, solo in alcuni momenti. Aggiungo anche che notavo che, forse erroneamente, ho pensato che in alcune porte usb lo facesse di più, e credo sia rilevante dirvi che a seconda se accendevo il pc con il disco già collegato o meno faceva il rumore di più o di meno. O almeno, forse è solo una mia impressione, non saprei in verità.

Nonostante questo, non mi sono mai preoccupato in quanto il dispositivo veniva sempre riconosciuto e fino a ieri non mi aveva mai dato problemi di alcun tipo (mai perso un file ecc, per intenderci).

Mentre spostavo questi file (notare che ne spostavo quantità abbastanza pesanti in blocco, tipo anche 60 - 70 gb alla volta in certi casi) è venuto fuori un avviso che diceva una cosa tipo "l'elemento pinco pallino non è più disponibile", notando anche che dall'elenco dei dischi collegati il Toshiba era sparito.

Dunque, onde evitare di scollegarlo così per paura di far danni, ho deciso di riavviare il computer. Ma non è cambiato nulla, l'hard disk continuava a lampeggiare come se stesse copiando qualcosa, eppure non veniva riconosciuto.

Allora ho provato a scollegarlo e ricollegarlo, ma nulla da fare: non veniva più riconosciuto, e lì sono andato nel panico. Così ho spento il pc direttamente, ma indovinate un po'? Anche a pc spento, continuava a lampeggiare.

Allora ho riacceso il pc, staccato e ricollegato l'hard disk, stavolta aspettando per diversi minuti per vedere se succedeva qualcosa, e infatti all'improvviso è venuta fuori una schermata dove mi diceva se volevo "analizzare il dispositivo per correggere gli errori" o una cosa del genere, oppure se volevo continuare a utilizzarlo senza analizzare.

Io ho preferito fare l'analisi, ed è lì che è partito lo scan disk come dicevo nel primo post, con tutto ciò che ne è conseguito.

Allo stato attuale, anche mentre sto scrivendo questo post, sto continuando a spostare roba da questo hard disk incriminato a un altro, e finora non ho ancora sentito quel rumore di cui vi parlavo. Però segnalo che ieri sera qualche volta l'ho sentito ancora, dunque presumo sia davvero un discorso di cosa sta spostando e dove, ma su questo lascio la parola a voi che siete infinitamente più esperti di me, grazie mille.

Aggiungo una domanda: ma gli mp3 che ho recuperato li posso mettere senza problemi su un altro hard disk senza che mi causino problemi, giusto?
 
Ultima modifica:

adfh

Nuovo Utente
Ecco fatto, questo è ciò che è venuto fuori (anche se a dire il vero non capisco cosa vogliano dire la maggior parte dei valori... Mi affido al fatto che dica che lo stato è "buono"?)

Immagine.png
 

Liupen

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
9,374
3,951
Hardware Utente
CPU
Intel i7 4770K @ 4,6 GHz
Dissipatore
Corsair H80i
Scheda Madre
Asus Maximus VI Gene rel.2
Hard Disk
SSD Samsung 850 PRO 512GB + 850 EVO 1TB + 850 EVO 500GB + Seagate SSHD 1TB + BACKUP
RAM
DDR3 Corsair Vengeance 16 GB (4x4Gb 1600Hz / 8 8 8 24)
Scheda Video
ASUS STRIX GeForce GTX 970 - Clock @ 1403Mhz boost / Memoria @ 7160Mhz
Scheda Audio
(integrata)
Monitor
Samsung T24E390
Alimentatore
Enermax triathlor 650w 80plus bronze
Case
Zalman Z9 Plus full fan
Periferiche
Asus ROG GK2000 + GX850
Sistema Operativo
Windows 10

Entra

oppure Accedi utilizzando