RECENSIONE Pasta termica Gelid GC Extreme

fury1985

Nuovo Utente
27
13
Hardware Utente
CPU
I3 9350KS @5600mhz
Dissipatore
Corsair hidro H60
Scheda Madre
Asrock z390 pro4
Hard Disk
Samsung 860 pro 512gb
RAM
Patriot viper steel 4133C19
Sistema Operativo
Win 10 enterprise 64-bit
Pasta termica Gelid GC Extreme

Salve a tutti, farò una piccola recensione su prodotto che credo meriti di essere inserita nella classifica delle TOP 3.

Il prodotto in questione è appunto la Gelid GC Extreme

molto conosciuta dai più esperti overclokers per le sue ottime perfomance.

41OWrU4577L._AC_.jpg


graph1.gif


Oggi andremo a capire se i dati forniti dalla Gelid siano o meno realistici.

Per fare questa Test, ho voluto cercare di ottenere il massimo dalla pasta,

perciò conoscendola già da diverso tempo e avendola utilizzata decine di volte su CPU desktop

questa volta ho provato a mettere in difficoltà il prodotto.


Per farlo ho usato un notebook HP, modello 15 da-0125nl

CPU i5 7200U @3100 mhz (mod. turbo boost)

8 gb DDR4 @ 2133 mhz


i software utilizzati per svolgere il test sono 2

- Coretemp
- Prime95

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

PARTIAMO

iniziato con il test stock (temperatura ambiente 21°)

lo stress test ha fatto registrare subito un balzo di temperature nei primi minuti,

con valori massimi che si sono attestati a 71° dopo circa 10 minuti al 100% del carico.

prime95 whitout gc extreme.png



non avendo molto tempo a disposizione per stressare ulteriormente la CPU

sono passato subito alla fase successiva

ho iniziato a rimuovendo il pannello posteriore

IMG-0874.jpg



La prima cosa è stata scollegare la batteria ed aspettare qualche minuto prima di iniziare a smontare i componenti.

facendo bene attenzione ad usare un braccialetto elettrostatico o scaricare con una massa metallica eventuale corrente statica

che potrebbe danneggiare in modo irreparabile il nostro hardware.

IMG-0855.jpg


notiamo subito che la ventola è leggermente impolverata, approfitteremo per dare una ripulita generale.

essendo composto da piccole lamelle di rame l'heat pipe potrebbe intasarsi a causa della polvere, ma non è questo il caso come vedremo.

rimossa la ventola abbastanza facilmente, sono passato a rimuovere l'intero heat pipe.

IMG-0857.jpg




dopo una accurata pulizia, usando del solvente per smalto e alcuni cotton fioc, finalmente l'heat pipe è tornato a splendere.



IMG-0864.jpg
IMG-0863.jpg



sono passato quindi alla rimozione della vecchia pasta sulla CPU e sulla GPU nvidia MX110, che dovrebbe avere circa 2 anni.


IMG-0865.jpg

IMG-0866.jpg



a questo punto sono passato a stendere la pasta,

a basse temperature si presenta un pò gommosa, si potrebbe leggermente scaldare per facilitarne l'applicazione

ma grazie all'utilissima paletta fornita insieme alla pasta non è stato difficile stenderla in modo uniforme.

IMG-0873.jpg


una volta rimossa una piccola parte di pasta in eccedenza, ho nuovamente rimontato il tutto

il tempo impiegato per tutta l'operazione è stato di circa 1 ora, in quanto era la prima volta che aprivo questo notebook.

meglio stare attenti e fare le cose con calma.

Riaccendiamo nuovamente il tutto, e andiamo a verificare subito se il lavoro ha avuto i benefici sperati.

questo è lo stress test dopo circa 10 minuti di attività

prime95 with gc extreme.png



Come possiamo notare c'è stato un piccolo calo delle temperatura, attestato tra circa 8/9°

ho subito notato come la ventola abbia iniziato ad andare a regime più tardi rispetto al test iniziale,

infatti appena iniziato il test le temperature hanno iniziato ad alzarsi in modo molto più graduale, senza picchi improvvisi.

e lentamente si sono attestati alle massime come vedete in foto.

a questo punto possiamo tirare qualche conclusione.

Trattandosi di un notebook, senza sistemi a liquido, senza dissipatori giganti e ventole con alti CFM

possiamo senz'altro apprezzare la bontà del prodotto,

che è stato in grado di ridurre sensibilmente le temperature di quasi 10 gradi.

purtroppo dato il poco tempo a disposizione non sono riuscito a testare la cpu sotto stress per 5/6 ore.

avevo solo fatto una piccola prova ma non ho salvato la foto.

la cpu con la vecchia pasta dopo circa 1.5h di prime95 aveva raggiunto i 81/79°

proverò a ripetere il test con la nuova pasta per 1.5h, sono sicuro che il range di divario potrebbe aumentare sensibilmente.

ma di certo l'obbiettivo è stato centrato.

sono molto soddisfatto.​
 
Ultima modifica:

Waveharp

Utente Èlite
5,951
3,120
Hardware Utente
CPU
Ryzen 5 3600 @ 4.2ghz 1.35v
Dissipatore
Custom Loop: wb cpu e gpu EK+HL gts 360/240
Scheda Madre
Asus Prime X470 Pro
Hard Disk
Samsung 960 Evo + Samsung 850 Evo
RAM
16 gb G skill Trident NEO 3600mhz CL16
Scheda Video
Evga 1080TI Sc Black Gaming OC
Monitor
Acer Predator 27" 144hz 1440p IPS
Alimentatore
Evga 650W SuperNova G2
Case
Cooler Master H500M
Sistema Operativo
Win 10 Pro 64 bit
Ciao,
grazie per la recensione approfondita.

Più o meno vedendo da altri test se la cava bene anche paragonata alla Grizzly Kryonaut: la maggior parte delle recensioni indicano come ci sia spesso una differenza di circa 1° nella maggior parte dei test estremi.
C'è anche da sottolineare come un valore del genere possa essere considerato un errore di lettura/raccolta dati quindi presumibilmente possiamo considerarle alla pari.
 
  • Mi piace
Reactions: fury1985

Entra

oppure Accedi utilizzando