Partite Iva ICT: al via il social strike!

bellamico

Nuovo Utente
12
0
I Networkers con Partita Iva sono 160 mila, nel solo settore ICT.Le Partite Iva dell’ICT, sono cresciute del 3% solo nel 2011 a fronte di una forte diminuzione dei Networkers con contratto a tempo indeterminato, che la crisi ha espulso dalle aziende digitali in questi anni.
Il 25% degli occupati nell’ICT (600 mila occupati in totale) è composto ormai daNetworkers con Partita Iva, che spesso hanno dovuto aprire “forzatamente”.
Non una scelta, quindi, ma una necessità per poter lavorare.
Le Partite Iva non hanno alcuno dei diritti tipici del lavoro dipendente: nessuna possibilità di accedere all’indennità di disoccupazione, all’indennità di malattia, niente ferie pagate, nessun reddito garantito.
SindacatoNetworkers.it ha deciso di promuovere una campagna permanente per i diritti delle Partite Iva dell’ICT.
Per loro chiediamo:
- Un’indennità di disoccupazione;
- Un’indennità di malattia;
- Accesso a percorsi di formazione professionale gratuiti;
- Ampliamento delle possibilità di detrazioni fiscali;
- Esenzione totale dal pagamento dell’Irap.
Inoltre, un’agevolazione alle piccole imprese ICT che assumono una Partita Iva:
- Un significativo bonus fiscale permanente per le piccole imprese dell’ICT (sotto i 10 dipendenti) che trasformano una Partita Iva in un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Per chi vuole partecipare: Sindacatonetworkers.it
 

Entra

oppure Accedi utilizzando