Linux su un secondo hd

Yanosh

Nuovo Utente
42
2
Oggi ho provato ad installare linux mint su un vecchio Core 2 duo. Per farlo ho tolto l'hd che contiene l'os che uso tutti i giorni per evitare di danneggiarlo durante l'installazione, quindi ho montato un vecchio hd sata da 80 gb ed ho installato Linux. Finito l'installazione ho rimesso il vecchio hd, trovato un altro cavetto sata ed ho spostato l'hd con linux sul terzo connettore sata. Speravo di poter fare il boot dal secondo hd usando il menu di boot del bios, ma ottengo solo uno schermo nero. Questa e' la prima volta che ho a che fare con Linux e non ci capisco nulla. Per risolvere basta aggiungere a Grub 2.0 il menu' per far partire Linux? O devo reinstallarlo mentre l'altro hd e' ancora al suo posto? Non sono pratico nemmeno delle partizioni di Linux... non so se ho fatto giusto, ma ho creato una partizione primaria da 100 mega come boot, una swap da 5gb (al momento ho ho 2gb di ram), una partizione "/" da 15 gb ed una home da 49gb circa. Il resto l'ho lasciato libero perche' vorrei provare ad installare Android. Ho fatto giusto o avrei dovuto partizionare in modo diverso?
 

bigendian

Utente Attivo
338
165
OS
Linux forever, freedom
Per principianti, consiglio sempre un unica partizione /
Finita l'installazione l'avevi provato a caricare ? Se funzionava con il disco da solo, non vedo perche non debba funzionare selezionando quel disco da bios.
 

Yanosh

Nuovo Utente
42
2
Si, da solo funziona correttamente. Sia sul connettore sata 0 che sul 2. Sull'hd sul connettore 0 ho un os, che probabilmente non conosci, che viene caricato con grub. Vorrei provare ad aggiungere Linux su questo grub, ma guardando il grub.config c'e' un casino di roba che non so a cosa serve. Basta copiare il menuentry di Linux o devo copiare anche qualcos'altro? Non e' poi a Linux non basta che una partizione sia boot, home o altro ed ha invece bisogno che l'hd sia montato esattamente sul connettore in cui e' stato installato?
Post automatically merged:

Riguardo alle partizioni... vorrei capire come devo partizionare l'hd in modo da avere una partizione di boot con l'os e poco altro, poi una partizione dove installare i programmi e porcherie varie senza "inzozzare" la partizione di boot ed una o piu' partizioni per quello che mi puo' venire in mente. La cosa che mi confonde e' il modo in cui Linux gestisce le partizioni e le directory. A quanto ho capito Linux mette tutto in un unico "calderone"
Post automatically merged:

Allora... sono riuscito a far funzionare Linux tramite il boot menu del bios. Per farlo ho dovuto togliere l'hard disk dove c'e' il SO che uso tutti i giorni e l'ho sostituito con un hd malfunzionante dove c'era lo stesso SO. Ho quindi reinstallato Linux sul secondo hard disk varie volte finche' non sono stato in grado di fare il boot tramite il boot menu' del bios. Ho pero' capito che Linux mint non funziona bene in presenza di dual boot, in quanto mi ha cancellato grub sull' hard disk cavia ed ha impostato il boot direttamente sul secondo hd dove c'e' installato Linux.
Ricapitolando... rimesso l'hd buono al suo posto, ora fa il boot correttamente tramite grub come ha sempre fatto,
se tramite il boot menu faccio il boot dal secondo hard disk, parte direttamente Linux senza passare da grub, se scollego il primo hard disk e lascio solo quello di Linux, parte grub ma poi Linux va in kernel panic. Non so se e' Linux o grub, ma se l'hd viene spostato poi non funziona piu' nulla. :(
 
Ultima modifica:

centoventicinque

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
6,268
2,204
CPU
Intel core I5 4950/ i5 3550
Dissipatore
coolermaster Mod Anonima sequestri
Scheda Madre
anonima sequestri/ p8z77le
HDD
crucial bx500 480GB+raid0 wd blue 500GB / 8Xwd red 2TB[9420I+4X seagate 2TB [intel] 2x850 pro 256GB
RAM
16GB ddr3 1600 / 16 GB ddr3 hyperx
GPU
gtx660TI 3GB / gtx 1080 TI
Audio
Azila
Monitor
40" 4k LG / asus 27"
PSU
cm masterwatt 650 / microstar 750W
Case
anonimo itek/rack 2U
OS
archlinux X68_66
spostare i dischi se non sai cosa stai facendo non è una buona idea !

comunque nessuna distribuzione ha problemi con il dual boot con windows , soprattuto su HW così vecchio.

installa pure con il disco windows collegato , l'installer è a prova di chiunque !

non serve poi fare una seconda partizione per non " inzozzare" .
Linux nasce multiutente, i programmi vanno in un percorso unico, i file di configurazione nella tua cartella home ( o in etc se sono binari di sistema.. ma lo vediamo dopo..) , tu puoi rompere solo quello nela tua home, sono file però, se li cancelli il programma riparte come nuovo .

giusto per dire cosa vuol dire " non si inzozza" .. la macchina da cui scrivo ha installato archlinux , ho fatto l'installazione qualcosa come 12 anni fa ormai con software a 32bit e boot MBR su singolo hdd e si avviava con openrc

oggi è a 64bit con boot uefi su ssd/hdd/raid e usa systemd e non è mai stata formattata , va esattamente come una installazione fresca
 

Yanosh

Nuovo Utente
42
2
spostare i dischi se non sai cosa stai facendo non è una buona idea !

E' da un pezzo che non tocco grub, e la cosa mi e' passata di mente.

comunque nessuna distribuzione ha problemi con il dual boot con windows , soprattuto su HW così vecchio.

Eppure questa ha sovrascritto grub ed ha impostato una partenza diretta dal secondo hd dove c'e' Linux.

installa pure con il disco windows collegato , l'installer è a prova di chiunque !

Non ho Windows su questo computer. Il sistema operativo e' AROS, ma usa grub per essere lanciato. Per fortuna, immaginando una cosa simile, ho usato un disco cavia per far capire a Linux che e' installato sul secondo hd.

non serve poi fare una seconda partizione per non " inzozzare" .

Odio fortemente avere un unica partizione che occupa tutto l'hd. Se capita qualcosa a quella partizione si perde tutto, mentre con piu' partizioni c'e' piu' possibilita' che almeno una parte dei dati si salva. Ho sempre partizionato in modo da avere una partizione di boot dove installare il minimo indispensabile e tutti i programmi li ho sempre installati nella seconda partizione. E' un po' che non lo faccio piu', ma prima facevo un backup con Ghost della partizione di boot e se qualcosa andava storto bastava riscriverla ed il sistema era gia' a posto senza altri interventi.

Linux nasce multiutente, i programmi vanno in un percorso unico, i file di configurazione nella tua cartella home ( o in etc se sono binari di sistema.. ma lo vediamo dopo..) ,

Devo ancora capire come funziona questa cosa. Per ora ho installato Linux in un unica partizione da circa 49 gb o giu' di li... quando ne capiro' di piu' vedro' di fare un partizionamento piu' adeguato.

tu puoi rompere solo quello nela tua home, sono file però, se li cancelli il programma riparte come nuovo .

Quindi per tenere le mie cose separate dal SO devo creare una partizione home a se? E se voglio avere piu' partizioni? Sono obbligato ad installare i programmi solo nel path prestabilito?

giusto per dire cosa vuol dire " non si inzozza" ..

Come ho gia' detto, non mi piace installare piu' del necessario nella partizione di boot.

la macchina da cui scrivo ha installato archlinux , ho fatto l'installazione qualcosa come 12 anni fa ormai con software a 32bit e boot MBR su singolo hdd e si avviava con openrc

oggi è a 64bit con boot uefi su ssd/hdd/raid e usa systemd e non è mai stata formattata , va esattamente come una installazione fresca

Non so cosa siano openrc e systemd... questa e' la prima volta che cerco di usare Linux in modo serio... l'ultima volta e' stato nel 2001... avevo installato una Red Hat su un celeron 466 per vedere come era, ma poi l'ho cancellato dopo una settimana perche' non avevo tempo di starci dietro. :-)

Tornando a linux mint... il grub.cfg e' molto incasinato rispetto a quello di AROS... e' pieno di if ed else e sicuramente imposta qualcosa che non capisco. Per lanciare Linux ho preso solo questa sezione:

menuentry 'Linux Mint 20 Cinnamon' --class linuxmint --class gnu-linux --class gnu --class os $menuentry_id_option 'gnulinux-simple-b504dba4-d4cb-4f2e-98a0-e68c82f06e3f' {
recordfail
load_video
gfxmode $linux_gfx_mode
insmod gzio
if [ x$grub_platform = xxen ]; then insmod xzio; insmod lzopio; fi
insmod part_msdos
insmod ext2
set root='hd1,msdos1'
if [ x$feature_platform_search_hint = xy ]; then
search --no-floppy --fs-uuid --set=root --hint-bios=hd1,msdos1 --hint-efi=hd1,msdos1 --hint-baremetal=ahci1,msdos1 49e2dbe0-67ba-4cbc-b12d-d0142d7e7844
else
search --no-floppy --fs-uuid --set=root 49e2dbe0-67ba-4cbc-b12d-d0142d7e7844
fi
linux /vmlinuz-5.4.0-26-generic root=/dev/sdb5 ro quiet splash
}

e l'ho aggiunta nel grub.cfg di AROS. Linux parte correttamente e sembra funzionare... ma non so se e' veramente cosi', vista la mole di istruzione che c'e' nel grub di Linux. L'unico problema apparente e' che i primi tre comandi danno errore, ma poi Linux parte.

Linux mi propone di installare i drivers di nvidia per la scheda video. Sono meglio o peggio dei noveau gia' installati? Dovrei sostituirli?

Linux impiega molto tempo ad avviarsi e fanno lo stesso quasi tutti i programmi che provo a lanciare. Ho usato un hd troppo lento o c'e' dell'altro? E' per i soli due gb di ram? Tutto il resto sembra funzionare bene.

Su Linux occorre un antivirus? Se si, quale?

Vorrei installare questo:


Ma non so quale versione scaricare. Se lo installo, viene aggiunto automaticamente alla lista dei programmi installati? Vorrei scaricare anche l'archivio per tenerlo da parte in caso servisse reinstallarlo o installarlo su un'altro computer senza internet.

Come faccio a vedere quale hardware e' installato sul computer?

Per ora mi fermo qui' con le domande. ?
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: Quale crypto per il futuro?

  • Bitcoin

    Voti: 73 47.1%
  • Ethereum

    Voti: 61 39.4%
  • Cardano

    Voti: 18 11.6%
  • Polkadot

    Voti: 7 4.5%
  • Monero

    Voti: 14 9.0%
  • XRP

    Voti: 13 8.4%
  • Uniswap

    Voti: 4 2.6%
  • Litecoin

    Voti: 10 6.5%
  • Stellar

    Voti: 9 5.8%
  • Altro (Specifica)

    Voti: 22 14.2%