[Java] Progettazione classi astratte e non, costruttori e metodi da rivedere

102
3
Hardware Utente
Sistema Operativo
Windows XP Pro & Ubuntu 10.10
#1
Salve ragazzi, devo fare un progetto in java utilizzando l'ereditarietà. Il problema è che sto riscontrando delle difficoltà nella progettazione dei metodi.


Vi dico prima di tutto dove ho problemi:
1. Le specifiche del problema(scritte sotto) mi impongono che un oggetto 'Disco33Giri' abbia una sequenza(quindi un array) massima di 14 eoggetti 'Brano'. Quindi al costruttore di Disco33Giri dovrò passare un array di massimo 14 oggetti. Se volessi fare un controllo proprio su questa cosa mi basterebbe mettere un if che controlla la lunghezza dell'array, se maggiore di MAX=14 il parametro passato al costruttore non verrà associato poichè esso ha piu di 14 elementi. E proprio qui viene il problema. La classe 'Disco33Giri' in realtà è una sottoclasse e nel suo costruttore viene invocato il supercostruttore della superclasse, e come sappiamo benissimo questa invocazione deve essere fatta alla prima riga, quindi per come sto progettando la questione l'if non può esserci...
Nel mio codice potete trovare questa situazione da correggere in:
Disco33Giri: righe 4-7
SupportoPerGiradischi: righe 3-5
Supporto: righe 4-7


2. Il metodo next() che trovate implementato nella classe 'Giradischi'. Che cosa fa? non fa altro che far avanzare di 1 la variabile selBrano che è quella che si occupa di selezionare un brano. I brani dell'Array sono 14, quindi, quando selBrano=14 e chiamo il metodo next() dovrebbe tornare a 0. Quindi se arrivo a MAX_BRANI devo riazzerare. Ogni SupportoPerGiradischi ha il suo MAX_BRANI. Quindi devo fare un if in cui identifico se ho a che fare con un 'Disco33Giri' o un Disco45Giri di cui conosco ORA il MAX_BRANI . Se lo faccio il programma funzionerà correttamente ma se in futuro un programmatore volesse inventare una nuova classe ad es.Disco90Giri che ha un MAX_BRANI diverso da Disco33-45Giri dovrà per forza modificare il metodo next() inmplementato in 'Giradischi' aggiungendo un if. Ci deve essere un altro modo per progettare questo metodo in maniera universale.
Nel mio codice potete trovare questa situazione da correggere in:
Giradischi: righe 42-44
Disco33Giri: riga 2


Le specifiche del problema sono queste:
Progettare una classe RiproduttoreMusicale che rappresenti un generico riproduttore
• La classe deve realizzare i seguenti metodi:
– inserisciSupporto(): permette di inserire un supporto musicale(es. CD, nastro, ecc.)
– espelliSupporto(): espelle il supporto
– getBrano(): restituisce l’attuale brano in esecuzione (null se non sta eseguendo)
– play(): esegue il brano attualmente selezionato
– stop(): interrompe l’esecuzione
– next(): seleziona il prossimo brano
– prev(): seleziona il brano precedente
– toString(): visualizza le informazioni del brano attualmente in esecuzione


• Realizzare quindi i seguenti riproduttori
– Giradischi
– Mangianastri
– Lettore CD
– Lettore Mp3


• Realizzare inoltre diversi tipi di supporto:
– Disco a 33 giri (14 brani)
– Disco a 45 giri (2 brani)
– Compact Disc (20 brani)
– Nastro (con un numero specificato di minuti, numero di brani pari al numero di minuti / 5)
– Memoria USB (1024 brani)
• Gli ultimi due supporti permettono di registrare/inserire brani nella posizione specificata


• Ciascun supporto può contenere il numero massimo di
brani specificati tra parentesi nella precedente
diapositiva e viene costruito con una data sequenza
(eventualmente vuota) di brani
• Modellare inoltre la classe Brano che contenga
l’informazione sul nome del brano e il cantante

Detto questo per semplicità io vi posto soltanto queste classi che sono estese cosi(accanto il link al codice):
-RiproduttoreMusicale Ubuntu Pastebin
---Giradischi Ubuntu Pastebin


-Supporto Ubuntu Pastebin
----SupportoPerGiradischi Ubuntu Pastebin
--------Disco33Giri Ubuntu Pastebin


-Brano Ubuntu Pastebin
 
D

deleted_98961

Ospite
#2
Ciao,
non ho letto tutto, ma una cosa ti chiedo: perchè hai utilizzato classi astratte? non facevi prima a scrivere delle interface dove ti permette di inserire anche costanti per la lunghezza del tuo vettore?

per il 2. mi pare di capire che ti serve una struttura dati più sofisticata, tipo una queue.
 

Discussioni Simili


Entra