-

[DOMANDA] Intelligenza artificiale

Drew_

Nuovo Utente
46
3
Hardware Utente
CPU
intel i5-6600
Dissipatore
stock
Scheda Madre
ASrock h170 pro4/hyper
Hard Disk
WD wd10ezex 1TB 7200rpm + ssd samsung 850 evo 256 GB
RAM
corsair vengeance 2x4 GB 2133mhz CL13
Scheda Video
Sapphire Amd rx 480 nitro 8GB
Monitor
Asus vg245h
Alimentatore
seasonic s12ll 520w
Case
NZXT S340
Sistema Operativo
Windows 10
#1
Salve a tutti il mio sogno sarebbe quello di lavorare sul l’intelligenza artificiale e nella robotica , secondo voi tra ingegneria informatica e dell’automazione qual è meglio?


Inviato da iPhone tramite App ufficiale di Tom\'s Hardware Italia Forum
 

Fea

Utente Attivo
292
242
Hardware Utente
#2
Tra le due Ing. Informatica senza dubbio, automazione in genere punta piu' su robotica nel senso di controlli automatici, dinamica e cinematica degli attuatori, etc..
Fermo restando che c'e' una sovrapposizione forte tra le due, e che in ogni caso esiste una quota di esami a scelta con indirizzo diverso (ovviamente dipende dalla singola facolta').
 
Mi Piace: Stefano Novelli

gronag

Utente Attivo
16,487
5,290
Hardware Utente
#3
Salve a tutti il mio sogno sarebbe quello di lavorare sul l’intelligenza artificiale e nella robotica , secondo voi tra ingegneria informatica e dell’automazione qual è meglio?


Inviato da iPhone tramite App ufficiale di Tom\'s Hardware Italia Forum
Salve @Drew_ ,
l'AI è sia scienza che matematica, quindi mi chiedo: perché, tanto per citarne un paio, non studiare Matematica o Cibernetica ? :sisi:
Al pari delle Telecomunicazioni, l'AI è una disciplina, sicuramente non tra le più semplici, che "abbraccia" diversi "rami" scientifici, occorre possedere un ampio spettro di conoscenze tecniche :sisi:
L'ingegneria informatica e l'ingegneria dell'automazione sono allo stesso modo importanti: l'una indica come progettare macchine sempre più potenti, rendendo quindi possibili applicazioni dell'AI più efficienti, l'altra (similmente alla Cibernetica) fornisce strumenti e metodi, possiamo dire, di "apprendimento" automatico (nei settori della Robotica, della visione artificiale, ecc.) che portano ad una migliore comprensione della "complessità" dei problemi legati a processi di "conoscenza" :sisi:
La Cibernetica, a mio avviso, è fondamentale ai fini della comprensione del comportamento "autonomo" di sistemi di controllo, sia meccanici/elettronici che biologici, basato su meccanismi di "feedback" (ambientale) in grado di minimizzare gli "errori": è sufficiente pensare al regolatore di Watt o al termostato (vedi link sotto) :D
In particolare, la teoria del controllo dell'ottimo stocastico contribuisce a minimizzare la funzione "obiettivo" (o funzione di "utilità"), in modo più o meno simile a quanto accade nella R.O. (ma anche nella programmazione lineare) e nella teoria delle "decisioni" (in condizioni di certezza e di incertezza) in campo economico :sisi:
Sotto quest'ottica, rimanendo nel campo della R.O., trovo i processi decisionali di Markov decisamente interessanti al fine di "formalizzare" tutti quei problemi legati alle "decisioni" (oltre, evidentemente, alla teoria dei giochi) ;)
In campo matematico, mi preme evidenziare l'importanza della teoria della probabilità, soprattutto per quanto riguarda le cosiddette teorie "incomplete" :sisi:
A proposito dei concetti di "computabilità" e di "trattabilità", a breve (mi auguro, non chiedetemi quando perché al momento è impossibile dirlo) uscirà una serie di miei "articoletti" sulla complessità computazionale degli algoritmi (facendo anche riferimento ad alcuni fenomeni fisici di rilevante importanza) che comprenderà la trattazione della teoria della NP-completezza: trovo la distinzione tra crescita polinomiale e crescita esponenziale di fondamentale importanza ai fini della comprensione della "trattabilità" di "istanze" di problemi inerenti a processi "intelligenti" :D
Questa è l'idea che ho, e spero tutti noi abbiamo, dell'AI ;)

P.S. Qui parlo di Elettronica Industriale e dei concetti di sistema e di controllo:
https://forum.tomshw.it/threads/elettronica-industriale.408148/post-4715328 ;)
 

Andretti60

Utente Attivo
2,817
1,843
Hardware Utente
#4
Guarda, poiche' non esiste un vero e proprio dipartimento di Intelligenza Artificiale (ci mancherebbe), la migliore universita' da seguire e' quella che offre i migliori corsi di AI (artificial intelligence) ML (machine learning) DL (deep learning) o DS (data science)
Devi informarti e vedere quali corsi di quel tipo offrono le universita' a cui sei interessato, e accertati che siano insegnati da buoni professori. Ovvio che non puoi iniziare da quelli, non so neppure se sono offerti nella triennale o solo nella magistrale (non vivo in Italia, mi laureai trenta anni fa e poi me ne andai). Se sei interessato sia in AI che in robotica, ti consiglio qualsiasi dipartimento di ingegnieria, purche' sia buono, la mia preferenza va sempre a quella elettronica perche' impari piu' basi sperimentali. Il percorso e' piu' lungo e meno diretto, pero' pensa che trenta anni fa era dove si imparava informatica (a parte fisica, dove mi laureai io)
 

Discussioni Simili


Entra