impianto audio casa 'smart'

ranieridb

Nuovo Utente
29
1
buongiorno.
sono un appassionato di musica e ho centinaia di gigabyte di dischi riversati in wave/mp3 su un hard disk.
ho una postazione di ascolto 'seria', ma è fissa in un punto della casa.

sto cercando un impianto piccolo (facilmente trasportabile da un piano all'altro della casa), potente (200/300 watt almeno), di buona fattura (con buona risp in frequenza, bassi nitidi anche a volumi alti ) smart (di veloce accensione ) e che possa accogliere e gestire un hard disk/sd esterna di 500 gb o più.

per far capire su che stampo di impianto vorrei andare, mi sarebbe tanto piaciuto il BOSE home speaker 500 , perchè l'audio è ottimo, riceve audio tramite bluetooth e si connette anche a spotify etc..ma non ha una memoria interna e non ne accetta di esterne!

Qualcuno ha suggerimenti?
grazie
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,214
7,342
Trasportabile diventa difficile. Scusa ma non è il caso di mettere un NAS con DLNA e usare la rete per condividere i file? In questo modo anche un Raspberry con amplificatore lo usi come vuoi
 
Ultima modifica:

ranieridb

Nuovo Utente
29
1
Trasportabile diventa difficile. Scusa ma non è il caso di mettere un NAS con DLNA e usare la rete per condividere i file? In questo modo anche un Raspberry con amplificatore lo usi come vuoi
Grazie della risposta.
Ho pensato al NAS ma casa mia è vecchia e con i muri spessi e la connessione non la copre tutta perfettamente.
(Pur avendoci pensato più volte, ho sempre rinunciato ai NAS anche perché non sopporto l'idea di avere un apparecchio sempre acceso 24/24, in aggiunta con sopra i miei dati, e che viaggia a velocitá inferiori di USB/Thunderbolt).

Però, consideriamola come seconda ipotesi : su che prodotti consiglieresti di andare? Sinology? Accoppiato a quale stereo/hi-fi/ampli in grado di comunicare tramite DLNA?

Torniamo alla prima ipotesi , invece : alternativo Bose Home Speaker 500 ma con un hard disk enorme interno oppure con slot SD da 512 GB o più?

Grazie .

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk
 

ranieridb

Nuovo Utente
29
1
Trasportabile diventa difficile. Scusa ma non è il caso di mettere un NAS con DLNA e usare la rete per condividere i file? In questo modo anche un Raspberry con amplificatore lo usi come vuoi
Sto pensando all'opzione Nas+DLNA per capire la fattibilità, vediamo se riesci ad aiutarmi spiegandoti la situazione.
Allora io possiedo un vecchio modem Tp-Link AC 750 a 1Gbit, posizionato al piano superiore e collegato, ovviamente, al cavo di rete del provider.

In pratica dovrei collegare un NAS (vediamo se ho capito : tipo un WD MYCLOUD ?) al mio modem (TP link AC 750) tramite cavo ethernet.
A quel punto, se ho capito bene, qualsiasi dispositivo collegato alla rete Wi-Fi che possieda un'applicazione di gestione contenuti MyCloud potrà accedere ai contenuti sul suddetto e riprodurli, giusto?

Quindi, mi serve un apparecchio in grado di fare ciò, e potrebbe benissimo essere la Smart Box TV che possiedo, che è collegata tramite cavo ethernet che arriva dal modem del piano superiore, corretto? (EGOIGGO P95X pro).

A quel punto la Smart box ,collegata all'impianto Dolby, potrebbe riprodurmi il tutto.

Punto 1) è corretto il ragionamento?

Punto 2) fosse corretto, lo vedo eccellente per la comodità di riprodurre qualsiasi file da qualsiasi punto della casa. Wow!
La cosa noiosa però, è che ogni volta che voglio ascoltare musica, dovrei accendere la TV, la Smart Box, attendere i canonici 50/60 secondi tra caricamento e connessione alla rete, e quindi da lì entrare nel MyCloud e riprodurre.
Altra cosa negativa è che non avrei la possibilità di spostarmi. Esempio : volessi ascoltare musica in altra stanza, non avrei a disposizione e a portata di mano la Smart box e l'impianto audio.

Quindi a questo punto servirebbe un amplificatore che possa leggere i contenuti MyCloud direttamente, senza passare da "ponti inutili", magari dotato di casse acustiche sí belle e potenti ma al tempo stesso che possano essere "trasportate" senza troppo ingombro.

Insomma , è complicato e esigente, me ne rendo conto. Spero però di trovare la soluzione giusta.
Eviterei di installare un impianto audio per stanza! Hahaha

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk
 

ranieridb

Nuovo Utente
29
1
Grazie , avevo controllato superficialmente su Amazon al posto di andare sul sito del produttore.
Quindi, se ho capito, la soluzione che consigli è riassumibile in :

Sonus
+
WD Mycloud (o similare)
+
Modem
+
Applicazione (su smartphone e/o Smart box)

Operazioni :

1)Collegare Mycloud al Modem via Ethernet

2)collegare Sonus a presa di corrente e, immagino, settare la connessione la prima volta(meglio ancora se con cavo LAN).

3) scaricare applicazione Sonus per scegliere e inviare contenuti da riprodurre da MyCloud a Sonus.

Vorrei essere sicuro del seguente passaggio :
una volta che Nas e Sonus si trovano nella stessa LAN, li metto in comunicazione tra loro con lo smartphone, corretto? Ma come esattamente?
Provo a ipotizzare : Apro l'app Sonus su Smartphone, troverò MyCloud tra gli storage, scelgo il contenuto da riprodurre e l'app Sonus automaticamente lo invierà al Sonus. È corretto?
La stessa cosa potrei farla con App Sonus da Smart Box anziché cellulare.

Quindi, finchè ho copertura Wi-Fi, posso muovere il Sonus dove mi pare, sapendo che, per accedere ai MIEI contenuti (su MyCloud) e riprodurli su Sonus avrò bisogno di avere un cellulare con me.

Tutto Corretto? La accendiamo ? :)

Continua a non piacermi tanto l'idea che, senza internet, io non possa ascoltare musica (per me che sono nato negli anni 80 è inconcepibile non utilizzare un supporto fisico, neanche fosse un hard disk).
Per togliermi ogni dubbio, davvero non esiste un apparecchio tipo Sonus ma che accetti Sd, hard disk o chiavette?



Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,214
7,342
Si la prima configurazione va fatta col cavo per forza. La procedura è quella. Come nas prendi qualcosa di meglio di un mycloud. Un synology oppure qnap
Grazie , avevo controllato superficialmente su Amazon al posto di andare sul sito del produttore.
Quindi, se ho capito, la soluzione che consigli è riassumibile in :

Sonus
+
WD Mycloud (o similare)
+
Modem
+
Applicazione (su smartphone e/o Smart box)

Operazioni :

1)Collegare Mycloud al Modem via Ethernet

2)collegare Sonus a presa di corrente e, immagino, settare la connessione la prima volta(meglio ancora se con cavo LAN).

3) scaricare applicazione Sonus per scegliere e inviare contenuti da riprodurre da MyCloud a Sonus.

Vorrei essere sicuro del seguente passaggio :
una volta che Nas e Sonus si trovano nella stessa LAN, li metto in comunicazione tra loro con lo smartphone, corretto? Ma come esattamente?
Provo a ipotizzare : Apro l'app Sonus su Smartphone, troverò MyCloud tra gli storage, scelgo il contenuto da riprodurre e l'app Sonus automaticamente lo invierà al Sonus. È corretto?
La stessa cosa potrei farla con App Sonus da Smart Box anziché cellulare.

Quindi, finchè ho copertura Wi-Fi, posso muovere il Sonus dove mi pare, sapendo che, per accedere ai MIEI contenuti (su MyCloud) e riprodurli su Sonus avrò bisogno di avere un cellulare con me.

Tutto Corretto? La accendiamo ? :)

Continua a non piacermi tanto l'idea che, senza internet, io non possa ascoltare musica (per me che sono nato negli anni 80 è inconcepibile non utilizzare un supporto fisico, neanche fosse un hard disk).
Per togliermi ogni dubbio, davvero non esiste un apparecchio tipo Sonus ma che accetti Sd, hard disk o chiavette?



Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk
 

Andretti60

Utente Èlite
3,942
2,662
Quello che cerchi è impossibile, se quello che vuoi è la qualità audio. Quella la hai solo con un serio impianto audio, non certo con sistema portatile tipo Bose. E io ne ho due, ma che uso solo come diffusione e un ascolto “non serio”. Perfino la qualità audio dei Sonos (che sono ottimi per la loro connettività) lascia molto a desiderare (ascoltati dal vero) e non sono nemmeno lontanamente definibili come HiFi.
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,214
7,342
Quello che cerchi è impossibile, se quello che vuoi è la qualità audio. Quella la hai solo con un serio impianto audio, non certo con sistema portatile tipo Bose. E io ne ho due, ma che uso solo come diffusione e un ascolto “non serio”. Perfino la qualità audio dei Sonos (che sono ottimi per la loro connettività) lascia molto a desiderare (ascoltati dal vero) e non sono nemmeno lontanamente definibili come HiFi.
Beh certo. Diciamo che sono la nuova forma della vecchia filodiffusione
 

ranieridb

Nuovo Utente
29
1
Quello che cerchi è impossibile, se quello che vuoi è la qualità audio. Quella la hai solo con un serio impianto audio, non certo con sistema portatile tipo Bose. E io ne ho due, ma che uso solo come diffusione e un ascolto “non serio”. Perfino la qualità audio dei Sonos (che sono ottimi per la loro connettività) lascia molto a desiderare (ascoltati dal vero) e non sono nemmeno lontanamente definibili come HiFi.
Grazie della risposta. Sono cosciente del fatto che, in cambio della flessibilità, io debba rinunciare a un po' di qualità.

Magari, però, spiegando meglio e in via definitiva i miei setup attuali potrei aiutarti/vi a consigliarmi meglio.

Ho una casa a 2 piani , con un giardino.
In ognuno dei due piani ho una postazione audio.
In un piano, la postazione è formata da Mixer+Casse da studio (di ottima qualità).
Quindi il problema è aggirabile con un semplicissimo iPod (o similare) super capiente, dove mettere i miei 400giga di musica. Quando voglio ascoltarla al piano di sopra, mi basta accendere mixer e casse e il gioco è fatto.
Se però mi trovassi, come già è accaduto, in camera da letto, è scomodo "pilotare" questo sistema che è in un'altra stanza, oltre al fatto che dovrei tenere alto il volume e comunque non avere un ascolto diretto.
Oltre a ciò, la stanzetta di mio figlio non sarebbe coperta a sufficienza dal suono proveniente dallo studio, con il risultato che se volessi mettere della musica per lui, dovrei tenere i volumi a palla.

Al piano inferiore, invece , c'è un piccolo salotto con la postazione "TV" alla quale è collegato un impianto Dolby medio/buono.
Anche qui, per tagliare la testa al toro, potrei dotarmi dello stesso iPod mega capiente con tutta la mia musica, collegarlo con doppio RCA al sistema Dolby e con due clic ho la musica che mi serve , a una buona qualità audio.

Si riproporrebbero i problema di cui sopra : dovrei tenere il volume alto per sentirlo, che ne so, in cucina mentre cucino, in più non potrei intervenire se non recandomi sempre in salotto per alzare/abbassare il volume, "skippare traccia", cambiare eventualmente album etc...(stesse problematiche sopra).


Oltre a tutto questo, dovrei avere l'iPod sempre carico, cosa che, non so voi, ma per quanto mi riguarda so già che non accadrà, perché non so quando ho tempo di ascoltare musica e , conoscendomi, quando arriva il momento, la metà delle volte avrò l'iPod scarico.

Per questo cercavo una postazione "mobile", così in ogni stanza mi portavo la mia cassa, ma che facesse affidamento su un hard disk fisico alimentato, così la libreria era sempre disponibile.


Certo, preferirei risparmiare soldi nei diffusori, considerando che ne ho già di buoni, e magari dotarmi di un sistema (anzi 2, uno per piano) che sia in grado di gestire 400gb di musica, collegato via RCA, magari "pilotabile" dal cellulare.
Al piano di sotto, questo sistema potrebbe essere anche una Smart box TV (con una super capienza / che accetti hard disk super capienti).

Rimarrebbe scoperto il giardino....va beh, arriva l'inverno dai

Che ne pensate?


Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk
 
  • Mi piace
Reactions: Andretti60

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,214
7,342
La condivisione del contenuto multimediale può essere centralizzata con un NAS e questo è un punto fermo perchè è più facile gestire i flussi musicali sulla rete interna di casa anche tramite wifi perchè il flusso musicale richiede meno risorse del flusso video e funziona bene anche sul wifi 2.4 GHz. Quindi il problema si sposta sul dispositivo idoneo a decodificare il flusso musicale e gestirlo dalla rete e riprodurlo in modo efficace. E' su questo lato che i Sonos che sono altoparlanti amplificati in classe D e muniti di interfaccia di rete e software di gestione possono essere una buona soluzione. Tieni presente che per un ascolto decente ma nulla a che vedere col HIFI devi avere due SONOS in ogni stanza.
 
  • Mi piace
Reactions: Andretti60

Andretti60

Utente Èlite
3,942
2,662
Capisco benissimo il tuo problema.
Come ti consigliano gli altri, un NAS è la maniera più sensata per distribuire la tua musica per la casa, ma poi hai il problema del “ricevitore”, che può andare bene una app dedicata per i vostri smartphone. A questo punto devi collegare lo smartphone a un impianto audio, e qui puoi scegliere quello che vuoi a seconda della cifra che vuoi spendere e della qualità che vuoi. Ti possono bastare anche due diffusori amplificati, che ti daranno il migliore rapporto qualità/prezzo ma che non saranno portatili. Se vuoi un portatile, veramente portatile, devi sacrificare sulla qualità, ma se li vuoi decente dovrai sempre spendere un botto (sia Bose che Sonos non sono certo economici). Quindi spetta veramente a te e che conpromessi vuoi fare.
Io come NAS uso iTunes (perché ho un Mac), ho l’impianto “buono” in salotto collegato con un AppleTV che uso anche per streaming di film. Nello studio ho due impianti di casse amplificate, collegate al computer. In cucina ho un Bose SoundTouch 20, che funziona anche da radio internet e ha una app decente di interfaccia, e’ quasi portatile perché pesa poco, basta staccarlo e attaccarlo alla presa di corrente che si vuole, la qualità di audio è decente ma lo uso quando cucino per cui non ho grandi esigenze. Per il resto della casa ho un Bose SoundLink Mini, la qualità audio si abbassa ancora ma lo ascolto in genere quando faccio altro tipo lavorare in veranda, o fare il bucato, o a letto quando leggo, quindi non ho ancora meno pretese che in cucina. Naturalmente le mie scelte hanno dovuto anche tenere conto dei gusti della consorte, e la facilità di usare il tutto, altrimenti non li userebbe. Ma attento, questi non sono suggerimenti, solo esempi tanto per darti idea di cosa ci sia in giro. Che poi alla fine pure io ci ho speso una cifra niente male, ma non ho comprato tutto assieme. Non è poi nemmeno detto che sia una sistemazione definitiva, anzi sono quasi sicuro che in futuro cambierò qualcosa. È il vantaggio di comprare pezzi separati, li puoi comprare quando vuoi e li puoi cambiare quando vuoi. Due miei amici invece hanno speso un capitale per sonorizzare la casa comprando tutto della Sonos, in una botta sola (ma loro di soldi ne hanno). Il che significa che potranno cambiare solo restando in casa Sonos e, a dire la verità, per un audiofilo come me è proprio troppo soldi da spendere per non avere neanche un locale dove si possa ascoltare musica in alta fedeltà. Ma ai miei amici questo non interessa, per cui per loro va bene così (e hanno impiegato mesi per decidersi facendo molte ricerche).
Insomma, non esiste la soluzione one size fits all, devi vedere veramente quali siano le vostre esigenze.
Ok, scusa la lunghezza :)
 
  • Mi piace
Reactions: Kelion

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento