Il Polo Nord e' diventato un "isola" per la prima volta nella storia!

Andrea Guglielmo

<img src="dkstyles/targhette/amministratore.png">
806
673
CPU
Intel i7 3770k (liquido corsair h100)
Scheda Madre
msi Z77A-GD55
HDD
Corsair force 3 120gb + wd Enterprise 2tb
RAM
Corsair Vengeance™ 16gb (1866MHz)
GPU
Zotac gtx 580
Audio
Integrata
Monitor
LCD 37" 1080p
PSU
Cooler Master SILENT PRO GOLD 800Watt
Case
Fractal Arc Midi Tower
OS
Windows 8 Enterprise
article-1050990-027A8CB000000578-664_468x507.jpg Il Polo Nord si sta sciogliendo e sta assumendo l'aspetto di un'isola per la prima volta nella storia umana. Le Sorprendenti immagini satellitari scattate tre giorni fa mostrano che lo scioglimento dei ghiacci ha aperto i passaggi leggendari nel Nord-Ovest e Nord-Est dell 'artico- che permetteranno di navigare attorno alla calotta polare artica.


L'apertura dei passaggi era molto attesa dalle compagnie di navigazione che speravano di tagliare migliaia di miglia per i loro percorsi nautici..


Ma per gli scienziati il ​​cambiamento climatico è l'ennesimo segno del riscaldamento globale che sta affliggendo il pianeta.


Mark Serreze, uno specialista di ghiaccio marino, ha descritto le immagini come un 'evento storico' - ma ha avvertito che la calotta glaciale artica è entrata in una 'spirale di morte'.


Le immagini, prodotte dalla Nasa, mostrano per la prima volta dopo almeno 125.000 anni che i due oceani Atlantico e Pacifico collegati tra loro a nord.
l Professore Serreze, degli Stati Uniti, finanziato dal governo nazionale del Neve Ice Data Center, ha detto un giornale Domenica: 'I passaggi sono aperti. Si tratta di un evento storico.

article-1050990-027A8CDA00000578-663_468x693.jpg Le compagnie di navigazione sono pronte a sfruttare le nuove rotte. Il gruppo Beluga, con sede a Brema, in Germania, prevede di inviare la prima nave attraverso il passaggio di Nord-Est il prossimo anno,con il taglio di 4.000 miglia nautiche nel viaggio dalla Germania al Giappone.


Se il ghiaccio continua a sciogliersi al ritmo attuale sarà presto possibile navigare attraverso il Polo Nord.


Molti scienziati ritengono che la massa di ghiaccio che forma un cerchio irregolare attorno al Polo Nord potrebbe scomparire del tutto entro l'estate del 2030.


Quattro settimane fa, alcuni turisti sono stati evacuati da Baffin Island Auyuittuq National Park nel nord del Canada a causa di inondazioni causate dallo scioglimento dei ghiacci.
Il nome del parco significa 'terra che non si scioglie'.

Fonte: The North Pole becomes an 'island' for the first time in history as ice melts | Mail Online
 

Thai

Lord of the Apes
Utente Èlite
13,852
4,593
CPU
Intel I7 4820K / AMD Phenom II X6 1090T
Dissipatore
CM Hyper 412S / SpinQ VT
Scheda Madre
Asus Sabertooth x79 / Asus Crosshair IV Formula
HDD
Raid 0 2x Crucial m500 240gb / 1Tb WD Caviar Black
RAM
Avexir Mpower Red 4x4Gb 1600mhz cl9 / Geil Enhance Corsa 2x4GB 1600mhz cl9
GPU
XFX R9 290 Black OC edition / Palit Gt 730
Audio
ASUS Xonar Essence STX + AKG K 240 MKII + ONKYO HTX-22HDX
Monitor
SAMSUNG SyncMaster T27A950 / SyncMaster 943nw
PSU
Superflower Leadex Platinum 1000W / LC Power Arkangel 850W
Case
Dimastech Hard / NZXT Phantom
Periferiche
Tesoro Durandal esport + R.A.T. 9 (RIP 6/9/16) / Logitech G502
OS
Windows 10 64bit / Windows 7 64bit
e da tempo che si parla della questione, ma non immaginavo fossimo a questi livelli :sisi:


e noi che ci preoccupiamo del m.o.s.e. :asd:


scherzi a parte è una cosa che mi preoccupa parecchio, al di la del 2012 maya o quant'altro, la terra sta subendo mutamenti assurdi in poco tempo, con un susseguirsi di calamità naturali (o indotte) che negli ultimi tempi aumenta di frequenza.

oltretutto la cosa che mi tocca di più è la fine che fan gli animali della zona :nono:
 

otto9407

Bannato a Vita
794
126
CPU
i5 2500k
Scheda Madre
MSI Z68A-GD65
HDD
HD103SJ Samsung 1TB
RAM
G Skill 8GB 1600 CL9
GPU
SLI Gainward Phantom GTX560Ti OC
Monitor
Samsung SA350 1920*1080
PSU
OCZ ZT 750W
Case
Corsair Carbide 400R
OS
Windows 7
La notizia è quantomeno allarmante, che si creda o meno all'effetto serra questo è un dato da prendere in considerazione: i ghiacci dei poli si stanno sciogliendo e i limiti delle nevi perenni si alzano inesorabilmente. Lo scioglimento di una tale massa di acqua dolce potrebbe causare cambiamenti climatici ancora più significativi di quelli a cui oggi stiamo assistendo e potrebbero anche cambiare la situazione economica-sociale del mondo.
Tuttavia gli scienziati coinvolti nello studio del fenomeno dell'ormai famigerato "effetto serra" si permettono di tenerci oscure le vere ragioni di questi cambiamenti così improvvisi. Ci continuano a dire che entro 100 anni saremo cotti come delle uova al tegamino a causa dell'immissione nell'atmosfera terrestre di CO2 quando l'uomo contribuisce all'emissione di tale composto chimico solo per l'1% del totale (il 97% del quantitativo totale di CO2 è èfornito dai vulcani, mentre il restante 2% proviene dagli esseri viventi animali). La verità che ci volgiono tenere nascosta è che l'uomo, per quanto ce la stiamo mettendo tutta a distruggere la madre Terra, non conta più di tanto in cambiamenti come questi. A onor del vero è molto più preoccupante il disboscamento incessante e l'irrazionale sfruttamento della superficie terrestre nonchè l'immissione nell'ambiente naturale di sostanze ben più pericolose della CO2 come l'arsenico, metalli pesanti come il piombo.

La diminuzione dello spessore delle calotte non sta solo interessando la Terra, bensì anche Marte che ha visto nell'arco dell'ultima deacade una diminuzione di circa il 50% della superficie ghiacciata. Questo vuol dire che la responsabilità di quanto sta accadendo è del sole che è in un picco di attività solare (il sole ha dei cicli di attività ancora non del tutto chiari) e per questo bombarda il nostro pianeta con una tale quantità di energia da provoncare un innalzamento della temperatura media. Un aumento di 3°C della temperatura media infatti si può spiegare con un leggero aumento dell'attività solare (che sprigiona così tanta energia per cui una seppur piccola variazione può provocare mutamenti piuttosto profondi nell'aspetto di un pianeta) oppure con uno stravolgimento della chimica della biosfera, ma come abbiamo già capito l'uomo non può influire più di tanto, e l'attività vulcanica negli ultimi anni è rimasta pressochè invariata.

In passato ci sono state già alcune epoche storiche molto calde e molto fredde. Prendiamo per esempio il Medioevo, in cui si stima la temperatura media fosse maggiore di 6°C. Meglio documentato è la situazione climatica al tempo delle Guerre Puniche in cui Annibale dovette passare, in accordo con diversi scritti di storiografi latini, per un passo alpino dove oggi ci sarebbe un ghiacciaio (uno dei più grandi delle Alpi Occidentali) rendendo assolutamente impossibile la traversata. Un periodo decisamente più freddo è quello appena trascorso di inizio '900 in cui le temperature erano più basse di all'incirca 9°C (non a caso l'inverno del 16-17 causò parecchi morti tra le fila dei soldati della I Guerra Mondiale).

Chi provvede a tenerci nascosta la "vera" verità può agire per diversi motivi:
1)Non vuole creare eccessivi allarmismi; è più comodo dire alla gente che bisogna abbassare tassativamente le emissioni di CO2 (cosa comunque giusta perchè migliora la qualità dell'aria che respiriamo) è che l'innalzamente della temperatura globale è causata dall'uomo piuttosto che dire che non ci possiamo fare una beata mazza.
2)Vuole distogliere la gente da altri problemi ecologici ben più gravi come l'eccessivo sfruttamento delle risorse del pianeta (disboscamento ecc.).
3)Vuole semplicemente ciucciarsi i mld di € che vengono stanziati per la risoluzione di questo problema che non ha una vera e propria soluzione. Da un lato i politici che mettono a disposizione di questi "scienziati" i fondi pubblici hanno un ritorno d'immagine, dall'altro le aziende destinatarie dei finanziamenti hanno un ritorno monetario non indifferente.
Magari la ragione è un'unione di tutte e tre le cose, sinceramente non so e mi sa che non lo sapremo mai davvero...
Invece di pensare a questo effetto serra inesistente pensiamo a problemi che possiamo risolvere nel nostro piccolo:
-riciclare macchinari elettronici e diminuire lo sfruttamento di giacimenti di terre rare;
-usare meno la macchina non perchè distruggiamo il pianeta, ma perchè andiamo ad intasare le città e a inquinare l'aria che, soprattutto nelle città come Milano, diventa motivo dell'insorgenza di problemi respiratori;
-mangiare frutta di stagione e incentivare il km 0 con mercati ortofrutticoli locali;
-cessare la cementificazione folle in atto in tutta Italia e tornare a investire sull'agricoltura.
Non dico che non ci si debba curare di questo surriscaldamento, anzi, il problema c'è, perchè non sia causato dall'uomo questo non vuol dire che siamo immuni da eventuali ripercussioni come inondazioni, siccità e altro, ma bisogna prenderne atto per quello che è veramente e non inventare storie assurde che, chi è un po' competente in materia, dovrebbe subito denunciare, ma dobbiamo smetterla di incentivare l'acquisto di macchine Euro 4,5,6 per inquinare meno quando possiamo fare molto di più per l'ambiente senza spendere una lira! Inoltre le macchine con il filtro antiparticolato sono più dannose per la salute in quanto emettono polveri molto sottili, con potenziale cancerogeno molto maggiore di quelle ad esempio emesse da un tradizionale motore a scoppio.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Andrea Guglielmo

wardenclyffe

Utente Èlite
1,864
181
Per chi non lo avesse ancora visto:

Home

Un documentario di luc besson del 2009 reperibile su youtube.
Già all'epoca il passaggio a nord ovest era navigabile......

Il genero umano è nocivo al pianeta.

:giudice:
 

Thai

Lord of the Apes
Utente Èlite
13,852
4,593
CPU
Intel I7 4820K / AMD Phenom II X6 1090T
Dissipatore
CM Hyper 412S / SpinQ VT
Scheda Madre
Asus Sabertooth x79 / Asus Crosshair IV Formula
HDD
Raid 0 2x Crucial m500 240gb / 1Tb WD Caviar Black
RAM
Avexir Mpower Red 4x4Gb 1600mhz cl9 / Geil Enhance Corsa 2x4GB 1600mhz cl9
GPU
XFX R9 290 Black OC edition / Palit Gt 730
Audio
ASUS Xonar Essence STX + AKG K 240 MKII + ONKYO HTX-22HDX
Monitor
SAMSUNG SyncMaster T27A950 / SyncMaster 943nw
PSU
Superflower Leadex Platinum 1000W / LC Power Arkangel 850W
Case
Dimastech Hard / NZXT Phantom
Periferiche
Tesoro Durandal esport + R.A.T. 9 (RIP 6/9/16) / Logitech G502
OS
Windows 10 64bit / Windows 7 64bit
Tuttavia gli scienziati coinvolti nello studio del fenomeno dell'ormai famigerato "effetto serra" si permettono di tenerci oscure le vere ragioni di questi cambiamenti così improvvisi. Ci continuano a dire che entro 100 anni saremo cotti come delle uova al tegamino a causa dell'immissione nell'atmosfera terrestre di CO2 quando l'uomo contribuisce all'emissione di tale composto chimico solo per l'1% del totale (il 97% del quantitativo totale di CO2 è èfornito dai vulcani, mentre il restante 2% proviene dagli esseri viventi animali). La verità che ci volgiono tenere nascosta è che l'uomo, per quanto ce la stiamo mettendo tutta a distruggere la madre Terra, non conta più di tanto in cambiamenti come questi. A onor del vero è molto più preoccupante il disboscamento incessante e l'irrazionale sfruttamento della superficie terrestre nonchè l'immissione nell'ambiente naturale di sostanze ben più pericolose della CO2 come l'arsenico, metalli pesanti come il piombo.
vero in parte..perchè se posso darti ragione sul fatto che l'uomo non è così importante dal punto di vista delle emissioni di CO2 dall'altra devo affermare che l'uomo è una delle cause principali dello sconvolgimento del ciclo di carbonio.
vero che i vulcani sono il maggior elemento inquinante, ma la terra è sempre riuscita a equilibrare lo scambio di carbonio tra terra/mare e l'aria...questo attraverso le foreste e i mari, che ne trattengono circa la metà se ricordo bene (son passati quasi 5 anni da quando ho studiato il fenomeno). la variabile uomo ha creato però uno sconvolgimento del ciclo con: disboscamento (non solo negli ultimi anni, ricordo che il sahara tempo fa non era un deserto), inquinamento dei mari (e si, la soglia di carbonio che trattengono è diminuita) e immissione nell'atmosfera di gas serra (i nostri cari amici freon).

tutto questo nell'arco di anni ha permesso che l'effetto serra (che è naturale in parte) diventasse problematico.

l'uomo c'è più dentro di quanto si voglia credere :sisi:
 

otto9407

Bannato a Vita
794
126
CPU
i5 2500k
Scheda Madre
MSI Z68A-GD65
HDD
HD103SJ Samsung 1TB
RAM
G Skill 8GB 1600 CL9
GPU
SLI Gainward Phantom GTX560Ti OC
Monitor
Samsung SA350 1920*1080
PSU
OCZ ZT 750W
Case
Corsair Carbide 400R
OS
Windows 7
vero in parte..perchè se posso darti ragione sul fatto che l'uomo non è così importante dal punto di vista delle emissioni di CO2 dall'altra devo affermare che l'uomo è una delle cause principali dello sconvolgimento del ciclo di carbonio.
vero che i vulcani sono il maggior elemento inquinante, ma la terra è sempre riuscita a equilibrare lo scambio di carbonio tra terra/mare e l'aria...questo attraverso le foreste e i mari, che ne trattengono circa la metà se ricordo bene (son passati quasi 5 anni da quando ho studiato il fenomeno). la variabile uomo ha creato però uno sconvolgimento del ciclo con: disboscamento (non solo negli ultimi anni, ricordo che il sahara tempo fa non era un deserto), inquinamento dei mari (e si, la soglia di carbonio che trattengono è diminuita) e immissione nell'atmosfera di gas serra (i nostri cari amici freon).

tutto questo nell'arco di anni ha permesso che l'effetto serra (che è naturale in parte) diventasse problematico.

l'uomo c'è più dentro di quanto si voglia credere :sisi:
E' dura che l'uomo, anche se di porcate ne abbiamo fatte e ne stiamo facendo sempre di peggiori, riesca a sconvolgere a tal punto il il ciclo del carbonio. L'uomo non ha per nulla il controllo sull'innalzamento della temperatura del pianeta, possiamo inputargli colpe ben peggiori come l'avvelenamento della Terra mediante sostanze nocive per la vita animale e vegetale, il deturpamento delle bellezze del nostro pianeta. Se guardi le immagini catturate dai telescopi dal 1990 al 2012 che ritraggono il pianeta Marte noterai subito a prima vista come le calotte del pianeta si siano ritirate nel tempo. Non sono io che mi sogno di notte queste cose (guarda qui per esempio oppure qui anche se il corriere non lo riterrei un baluardo del mondo scientifico), ma la teoria secondo cui il sole è il primo e diciamo praticamente l'unico artefice dell'aumento delle temperature è suffragata da molti scienziati, scienziati che guarda a caso non fanno parte di società che hanno un ritorno economico da questa montatura su scala planetaria. E' bastato un piccolo aumento di attività solare perchè si innescasse un effetto a catena: l'innalzamento di temperatura (tra l'altro non quantificabile percè di anno in anno si assistono a variazioni della temperatura media annua che si alza o si abbassa rispetto all'anno precedente) ha provocato uno sconvolgimento nel movimento dell'aria d'aria fredda e calda (es. il comportamento anomale del Nino oppure l'Anticiclone delle Azzorre e l'Anticiclone Siberiano caratterizzati da un comportamento sempre più irregolare) che, per quanto riguarda per esempio l'Europa, hanno provocato una drastica diminuzione delle precipitazioni con l'effetto che ora i ghiacciai stanno progressivamente diminuendo di volume.
Ora dico, se l'effetto serra spinge la gente a tenere un comportamento più ecologista e che aiuti a salvaguardare la salute dell'ambiente e la nostra, ben venga, ma se deve essere solo una scusa per ricoprire con montagne di soldi associazioni che lo studino uscendo con film ridicoli come quello di Al Gore che dicono sempre la stessa cosa oppure aumentare gli introiti delle case automobilistiche allora no ci sto. Resta il fatto che scientificamente parlando l'innalzamento della temperatura di gran lunga più facilmente imputabile all'aumento dell'attività solare che ad altri fattori marginali come l'aumento di CO2 che di per sè è presente in quantità irrisorie nell'atmosfera (lo 0.03%) e tra l'altro non è un gas serra molto efficace al contrario dell'ossigeno e dell'ozono (O2 e O3).
Credo che se si vuole far del bene al pianeta prima di tutto bisogna diminuire l'ignoranza della gente e una balla come questa, anche se molti direbbero erroneamente propinata a fin di bene, non aiuta a proseguire in questa direzione anzi, tutt'altro.

l sahara tempo fa non era un deserto
??? stiamo parlando di migliaia e migliaia di anni fa.
 
Ultima modifica:

Thai

Lord of the Apes
Utente Èlite
13,852
4,593
CPU
Intel I7 4820K / AMD Phenom II X6 1090T
Dissipatore
CM Hyper 412S / SpinQ VT
Scheda Madre
Asus Sabertooth x79 / Asus Crosshair IV Formula
HDD
Raid 0 2x Crucial m500 240gb / 1Tb WD Caviar Black
RAM
Avexir Mpower Red 4x4Gb 1600mhz cl9 / Geil Enhance Corsa 2x4GB 1600mhz cl9
GPU
XFX R9 290 Black OC edition / Palit Gt 730
Audio
ASUS Xonar Essence STX + AKG K 240 MKII + ONKYO HTX-22HDX
Monitor
SAMSUNG SyncMaster T27A950 / SyncMaster 943nw
PSU
Superflower Leadex Platinum 1000W / LC Power Arkangel 850W
Case
Dimastech Hard / NZXT Phantom
Periferiche
Tesoro Durandal esport + R.A.T. 9 (RIP 6/9/16) / Logitech G502
OS
Windows 10 64bit / Windows 7 64bit
non sto mettendo in dubbio che il sole compia dei cicli, che sia parte del problema..ma il mondo non è un equazione ad una variabile...è composto da cicli e insiemi di variabili tra cui posso citare il ciclo c, il ciclo n (azoto) il ciclo p ecc ecc ed ogni ciclo è indissolubile con gli altri e soprattutto in equilibrio...sposta l'equilibrio e sconvolgerai il mondo.

da quando l'uomo ha fatto i primi passi sulla terra è iniziato un mutamento che è andato aumentando fino ai nostri giorni. il fatto che venga sconvolto il ciclo c porta ad un acidificazione dei mari e oceani a causa della sempre più grossa percentuale di co2 che rimane in atmosfera e quindi di ioni bicarbonato nelle acque che portano alla distruzione di coralli e non solo, questi ultimi sono esseri viventi che influiscono sul ciclo n quindi, e sul ciclo p. tutto è collegato.

quindi dire che la co2 non è così importante è errato perchè è parte fondamentale della vita sulla terra.

inoltre da quanto ho letto in un articolo tempo fa pubblicata su una rivista scientifica abbastanza importante: sia gas serra che radiazioni solari riscaldano la troposfera ma mentre l'incremento dell'attività solare riscalda la stratosfera, i gas serra invece la raffreddano. e non a caso sembra dalle rilevazioni che dal boom industriale ad oggi si sia abbassata la temperatura della stratosfera.

è inesatto poi dire che l'ozono sia molto efficace come gas serra..incide totalmente su un 6 o 7%..lo è di più il vapore acqueo che è responsabile di un intervallo che va dai 36% al 70% dell'effetto serra.
ps: il co2 è responsabile di un 9-26%.

ora ci tengo a precisare che il mio non vuole per nessuna ragione essere un attacco alle tue idee e alle teorie di scienziati prestigiosi che le formulano e studiano, ma come le menti brillanti ci sono nella teoria dei raggi solari pure nella teoria del riscaldamento causato dai gas serra ci sono grandi teste...e io nel mio piccolo non ho le capacità e poteri per decidere chi lavori contro il risolvimento della questione, potrebbero essere ambo le fazioni a ricevere finanziamenti inutili, ma trovo che avrebbero molta più convenienza i governi e multinazionali a far passare per buona la teoria che il sole è la causa di tutto e che usare il petrolio non è così nocivo come dicono. cmq questa è una mia congettura..e credo che fino a che non ci saran prove concrete nulla potremo fare se non esporre congetture e nostre opinioni personali sulla teoria più esatta..ad ora nessuno ha una certezza su nulla e la scienza è in continuo sconvolgimento.
 

LS1987

Utente Èlite
3,515
510
CPU
Phenom II X 4 945 @ 3 GHz
Scheda Madre
Asus M3A78-CM
HDD
Seagate 500 GB
RAM
4096 MB DDR2
GPU
nVidia GeForce 9800 GT
Audio
Integrato
Monitor
HP 21.5" 16:9
PSU
Cooler Master
Vorrei chiedere a chi parla della riduzione della calotta polare di Marte, oltre a quella terrestre, come sono messi gli altri corpi celesti: se si sono scaldati o raffreddati.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 17 18.1%
  • Gearbox

    Voti: 1 1.1%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 67 71.3%
  • Square Enix

    Voti: 3 3.2%
  • Capcom

    Voti: 5 5.3%
  • Nintendo

    Voti: 14 14.9%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 9 9.6%