Il massacro di Erba... :(

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
T

Toby

Ospite
Immediatamente dopo la carneficinia, gli inquirenti avevano sospetti sui "vicini".....
Perquisito la stessa notte il loro appartamento...

Queste sono le "ultime"....

COMO - Si e' concluso, nel carcere del Bassone, l'interrogatorio per la convalida del fermo di Olindo Romano, uno dei fermati per la strage di Erba in cui sono stati uccisi, l'11 dicembre scorso, Raffaella Castagna, suo figlio Youssef, la madre della donna, Paola Galli, e una loro vicina di casa, Valeria Cherubini, mentre e' stato ferito gravemente il marito della Cherubini, Mario Frigerio. A questo punto a rispondere alle domande del gip dovrebbe essere la moglie di Romano, Rosa Bazzi. Per entrambi le accuse sono di omicidio plurimo premeditato, incendio e tentata distruzione di cadaveri mediante incendio. I due, rei confessi, dopo aver ucciso avevano infatti appiccato fuoco all'abitazione di via Diaz 25 a Erba nel tentativo di distruggere ogni indizio.

IL BAMBINO UCCISO DALLA DONNA
La ferocia ricorda da vicino quella del caso storico di Rina Fort, 'la Belva' che il 30 novembre 1946 uccise a Milano una madre i suoi tre bambini in via san Gregorio, probabilmente con una barra di ferro che non fu mai trovata. Anche a Erba è entrata in scena con tutto il suo odio una donna: Rosa Bazzi, 43 anni, che con il marito Olindo Romano, 44, ha ammesso di aver massacrato Raffaella Castagna, suo figlio Youssef, poco piu di due anni, la madre della donna, Paola Galli e una vicina di casa, Valeria Cherubini. Anche a Erba, un mese fa, a uccidere è stata una donna, forse amareggiata per non essere madre, animata da un forte risentimento.

Ma, per gli inquirenti, i motivi della mattanza sono anche stati prosaici: una richiesta di risarcimento di qualche migliaio di euro per una causa giudiziaria che avrebbe visto opposti i due nuclei familiari due giorni più tardi: una storia di minacce e botte subite da Raffaella Castagna. Si aggiungono rancori annosi, liti da ballatoio, discussioni velenose che nella corte di via Diaz 25 andavano in scena quasi ogni giorno. E i Romano hanno deciso di vendicarsi in modo atroce: intorno alle 19 dell'11 gennaio sono saliti nell'appartamento dei rivali, con due coltelli di diverse dimensioni e una mazza di ferro. Hanno bussato, è stato loro aperto, e hanno scatenato l'inferno: "Ho colpito alla testa Raffaella e sua madre" ha confessato Olindo.

E' stata, invece, Rosa Bazzi, quasi simbolicamente, a uccidere con un solo taglio alla gola il piccolo Youssef. "Sono stata io", ha ammesso nel suo lungo interrogatorio di ieri, da cui sono venute le atroci conferme. Poi hanno infierito con i coltelli su madre e figlia e messo delle cartacce sul letto, scatenando un incendio. Ma la sequenza di orrori, ricostruita oggi in Procura, non era ancora finita. E' intervenuta la vicina, Valeria Cherubini, seguita dal marito, Mario Frigerio.

Ha trovato davanti a sé una scena agghiacciante, ha cercato la fuga: Rosa l'ha inseguita e uccisa, mentre Romano si occupava del marito, quasi sgozzandolo. Ha commesso, però, l'errore di non finire l'orrendo lavoro. "Siamo andati a Como, in una McDonald's - avevano raccontato i coniugi, allora a piede libero -. Siamo tornati dopo le 23. Non sappiamo nulla". E avevano esibito uno scontrino, delle 21,30. Tutto inutile. Anzi, per la Procura quello scontrino sa di preordinazione per costituirsi un alibi. Le accuse sono impressionanti: quattro omicidi, di cui tre premeditati (quello di Valeria Cherubini e il tentato omicidio di Frigerio per loro sono stati un 'incidente'), incendio e tentata distruzione di cadaveri. Sintomo della premeditazione anche il fatto che il massacro sia avvenuto quando non c'era il marito di Raffaella Castagna e padre di Youssef, Azouz Marzouk, che da qualche giorno si trovava in Tunisia. Carabinieri e pm escludono quindi che la coppia volesse far ricadere la colpa su di lui o su qualsiasi altro. Precisano anche che nessun altro è coinvolto nelle indagini. A sostegno della premeditazione, l'unica cosa che i due non hanno ammesso, c'é anche il fatto che abbiano distrutto le armi: e Romano, smaltitore di rifiuti, sapeva bene come farlo.

Coltelli e mazza sono certamente finiti in cenere. Domani, davanti al gip Nicoletta Cremona, si terrà l'udienza di convalida del fermo, dall'esito scontato dopo le "piene confessioni" degli indagati. I quali hanno cercato di comportarsi in modo ordinario, dopo il massacro, lavorando lui, rimanendo in casa a fare le pulizie lei. L'attenzione degli investigatori, però, era già sulla coppia, con intercettazioni e verifiche del loro alibi, ancor prima del racconto del super-testimone Frigerio. Il loro avvocato, Pietro *****no, spiega che "sono rimasti uniti" e in carcere "sentono l'uno la mancanza dell'altro". Quel carcere del Bassone che ha dato loro un benvenuto inquietante, pieno com'é di detenuti nordafricani come Azouz che c'era stato per ragioni di droga. I carcerati hanno protestato e inveito: "Bastardi. Infami. Dateceli che ci pensiamo noi...". I due sono guardati a vista.



Il padre/nonno/marito delle vittime (poveraccio) affida le anime dei colpevoli a Dio....

Il marito afferma che si farà arrestare per una "stronzata" per andare in carcere ad'ucciderli con le proprie mani....


IO sono dalla parte del padre.... :sisi: :sisi: :sisi:
Non mi basta più della pena di morte... :oogle:
 

Inuyasha

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
18,087
1,621
CPU
i5 3570K @ 4.4 Ghz
Dissipatore
Cooler Master Hyper 212 Evo
Scheda Madre
AsRock Z77 Extreme 4
Hard Disk
SSD Samsung 850 EVO 500 GB (S.O) + Western Digital Blue da 2 TB
RAM
2X8 GB Corsair Vengeance Pro Series DDR3 2400 Mhz
Scheda Video
GTX 960 MSI 4 GB ARMOR 2X
Monitor
Benq XL2720T
Alimentatore
Corsair TX V2 650 W
Case
Cooler Master Storm Stryker
Sistema Operativo
Windows 7 x64
In questi casi ci vuole la pena di morte, un vero peccato essere in Italia....

Magari si fanno 2 mesi e poi tornano fuori.
 

Seifer85

Utente Èlite
2,684
3
CPU
Pentium 4 Northwood 2,4 @ 2,9
Scheda Madre
Abit A17
Hard Disk
530 GB (80 GB + 200 GB +250 GB)
RAM
2 x 512 Ddr
Scheda Video
Sparkle GeForce 6600 Gt
Scheda Audio
Creative Sound Blaster Live! Platinum 5.1
Monitor
Samsung SyncMaster 730BF
Alimentatore
Enermax Noisetaker 370w
Sistema Operativo
Windows Pro Sp2
L'unica cosa che posso sperare è che i detenuti del carcere in cui andranno gli assassini facciano loro passare le pene dell'inferno :evil:
 

UFO

Utente Attivo
50
0
Seifer85 ha detto:
L'unica cosa che posso sperare è che i detenuti del carcere in cui andranno gli assassini facciano loro passare le pene dell'inferno :evil:
Pienamente concorde!! Ho sentito oggi al tg che effettivamente già gli stanno rompendo le palle in carcere!
La speranza personale è che restino in carcere fino a che campano, sono stufo di vedere chi delinque nuovamente libero dopo pochissimo tempo! Vedi Cogne - Novi Ligure - gli assassini del benzinaio di Lecco e via dicendo...
CI VUOLE LA CERTEZZA DELLA PENA!!! Altrimenti il messaggio che passa è... Delinqui pure finche vuoi, poi tanto il modo per uscire Molto alla svelta si trova, anche se hai ammazzato qualcuno!
Più che giustizia la chiamerei INgiustizia, verso tutti coloro che hanno perso i loro cari e vedono nuovamente in libertà il loro carnefice!!
 

ipergiorg

Utente Èlite
2,077
3
Seifer85 ha detto:
L'unica cosa che posso sperare è che i detenuti del carcere in cui andranno gli assassini facciano loro passare le pene dell'inferno :evil:
guarda che nelle nostre carceri mica ci sono T-Bag e compagnia briscola. Magari qualche Imam pronunciasse una fatwa... guarda che mi tocca sperare...
 

Seifer85

Utente Èlite
2,684
3
CPU
Pentium 4 Northwood 2,4 @ 2,9
Scheda Madre
Abit A17
Hard Disk
530 GB (80 GB + 200 GB +250 GB)
RAM
2 x 512 Ddr
Scheda Video
Sparkle GeForce 6600 Gt
Scheda Audio
Creative Sound Blaster Live! Platinum 5.1
Monitor
Samsung SyncMaster 730BF
Alimentatore
Enermax Noisetaker 370w
Sistema Operativo
Windows Pro Sp2
ipergiorg ha detto:
guarda che nelle nostre carceri mica ci sono T-Bag e compagnia briscola. Magari qualche Imam pronunciasse una fatwa... guarda che mi tocca sperare...
:asd: bello il paragone con t-bag...purtroppo non potendo confidare troppo nella giustizia italia spero che almeno gli altri carcerati facciano giustizia :evil: farà ridere...ma questa è l'Italia
 

R4z3R

Utente Èlite
6,248
177
Toby ha detto:
La certezza di scontare la pena è una sola...

La Morte.
anche se sono tristemente sicuro che sarebbe davvero l'unico modo in Italia per far scontare la pena a qualcuno...in coscienza non posso essere daccordo
 

Big_Papi_RedSox

Utente Attivo
385
8
CPU
AMD Ryzen 1800X
Dissipatore
Be quiet silent loop 240mm
Scheda Madre
Asus crosshair VI hero
Hard Disk
Samsung 960 PRO
RAM
Corsair vengeance led 64gb
Scheda Video
Inno3D GeForce GTX 1080 Ti Founders Edition SLI
Monitor
Samsung C34F791
Alimentatore
Corsair HX 1000i
Case
LIAN-LI PC-D600WB
Sistema Operativo
Windows 10 Pro
Concordo anche io... ma visto che siamo in italia si sa come andra' a finire...il loro difensore fara' carte false per far ottenere ai suoi assistiti l'infermita' mentale.....:nunu:
 

R4z3R

Utente Èlite
6,248
177
beppecomo ha detto:
Concordo anche io... ma visto che siamo in italia si sa come andra' a finire...il loro difensore fara' carte false per far ottenere ai suoi assistiti l'infermita' mentale.....:nunu:
mi sa che sarà proprio così..
 

breps

Utente Attivo
476
1
Ma i cari e vecchi lavori forzati ???
I lager, a mangiare anzi a non mangiare che radici e zanzare dove sono finiti???

Io voglio i campi di concentramento per queste persone con tanto di matricola stampata sul braccio e cani lupo pronti a fare banchetto. No, la morte in cuor mio non la posso augurare a nessuno, e sarebbe anche una punizione troppo breve e indolore.

Guardate che ne basterebbe uno a iniziare a mitigare tutti sti pazzi scatenati, uno solo...
 
T

Toby

Ospite
Basterebbe una forca.....
Più convincente.

Mi spiace, ma certe bestie non meritano di lavorare ancora (neanche il lavori forzati).
Il lavoro nobilita l'uomo, non le bestie.


P.s. Faccio una domanda a tutti...
Se avessero sgozzato con un coltello da cucina vostro figlio... O la vostra mamma o papà... o la vostra donna....
sareste ancora cosi "buoni"...... ???

Non credo....
 

breps

Utente Attivo
476
1
Toby ha detto:
Basterebbe una forca.....
Più convincente.

Mi spiace, ma certe bestie non meritano di lavorare ancora (neanche il lavori forzati).
Il lavoro nobilita l'uomo, non le bestie.


P.s. Faccio una domanda a tutti...
Se avessero sgozzato con un coltello da cucina vostro figlio... O la vostra mamma o papà... o la vostra donna....
sareste ancora cosi "buoni"...... ???

Non credo....
Perchè un campo di concentramento è qualcosa di dolce ????

Per quanto riguarda la frase "il lavoro nobilità l'uomo" io ne conoscevo un altrà

IL LAVORO RENDE LIBERI

sai dov'era scritta????

Sul cancello principale di Auschwits....

Sai io me lo domando se dovesse succedere qualcosa del genere a qualche persona a me cara. Inizialmante voglia di vederli morti, ma poi torture e sofferenze fisiche secondo me avrebbero il sopravvento su me stesso.

I servizi segreti israeliani usavano torturare infilazando lunghi aghi sotto le unghia o cuocendogli le palle con la 220. Ma queste sono altre storie, o forse no....
 
T

Toby

Ospite
breps ha detto:
I servizi segreti israeliani usavano torturare infilazando lunghi aghi sotto le unghia o cuocendogli le palle con la 220. Ma queste sono altre storie, o forse no....
Appunto......
Ma visto che non sarà mai così per certe bestie (divento bestia anche io di fronte a certe brutalità)...
Meglio la pena di morte.

Chiudo qui il mio O.T.... ;)
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Entra

oppure Accedi utilizzando