GUIDA Guida Al Big Muff: Versioni E Modifiche

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Smith

Utente Èlite
8,365
746
Hardware Utente
Case
ASUS X53S
Sistema Operativo
Windows 7 64 bit



Molti di voi avranno probabilmente capito quanto io sia attratto dagli effeti analogici/digitali per chitarra. Ho deciso di scrivere questa guida, in quanto l'effetto citato in essa ha rappresentato molto il mio lato “chitarristico”, e poi perchè il Big Muff non è un pedale come gli altri parliamoci chiaro, la sua storia e gli artisti che lo hanno utilizzato, hanno fatto del grande Muff uno degli effetti più famosi della storia della musica, sicuramente tra i più apprezzati, e perchè no, anche copiati da svariate aziende, in aspetto e sopratutto suono.

Il Big Muff prende vita a cavallo tra gli anni 60' e 70'. Nasce da una collaborazione fra l'ingegnere americano Mike Matthews e il grande Jimmy Hendrix, lavorarono quasi fianco a fianco. Prima della sua morte infatti, Hendrix provò varie versioni del Muff, aiutò incredibilmente lo sviluppo dello stesso, suggerendo quali fossero i cambiamenti da apportare. Matthews disse apertamente che la chitarra di Hendrix fu di grande ispirazione al Muff, tanto che il sound in qualche modo la richiama. Nel 1968, Mike Matthews fondò Electro-Harmonix, un marchio che diventerà famoso in tutto il mondo, per il Big Muff e non solo. A partire dagli anni 70', precisamente nella seconda metà, le vendite aumentarono notevolmente, tra gli artisti utilizzanti c'erano Carlos Satana e David Gilmour, il prezzo decisamente accessibile, contribuiva sensibilmente alla crescita del pedale. Negli anni Electro-Harmonix produsse svariate versioni del Muff, alcune furono delle vere e proprie signature, il Mogwai Big Muff, un pedale caratterizzato da una maggiore distorsione, dedicato ai Mogwai appunto.

Parlando di tecnologia e circuiti invece, il Big Muff nasce come pedale a quattro transistor, ed è così ancora oggi, per la maggior parte delle versioni almeno. Alcune infatti, sono equipaggiate con valvole Electro-Harmonix, in quelle Russe troviamo valvole Sovtek. Il sound è sicuramente più caldo degli altri nelle produzioni valvolari, così come la tecnologia impiegata, più aggiornata con gli standard attuali, ma lo stampo vintage del Muff ne ha risentito molto, un sound particolare, un po freddo e tagliente a vista di molti, difficile contraddire questa teoria, il Muff o ti piace o non ti piace, il mezzo non trova spazio. Piccolo riassunto di quanto troverete scritto in questa piccola guida.







NB: Questa guida è stata scritta al fine di illustrare nel miglior modo possibile, le versioni del Big Muff, quelle di ieri e di oggi. Nessun messaggio o suggerimento può ritenersi inattaccabile, esistono varie scuole di pensiero e vanno rispettate, io spero che la mia sia in sintonia con la vostra, e spero di potervi aiutare con i vostri problemi, sarò felice di rispondere alle vostre domande, accetterò le vostre critiche e leggerò le vostre esperienze. In cambio chiedo una discussione pulita e ordinata, senza commenti inutili o critiche infondate e provocatorie, per il resto ogni messaggio è ben accetto. La guida è stata scritta interamente da me, con tanta passione per la musica, per le chitarre, con la voglia di rendere di pubblico dominio un contenuto interessante come questo. Per chi avesse intenzione di prendere spunto da questa, per creare nuove guide, può semplicemente chiedermelo in PVT o Mandandomi una Mail, evitando quindi spiacevoli sorprese, non sarebbe la prima volta del resto. La discussione verrà aperta quando tutti i capitoli saranno online, verrà quindi poi aperta ed eventualmente ritoccata, inserendo immagini o altro materiale. Buon a lettura a tutti.
 
Ultima modifica:

Smith

Utente Èlite
8,365
746
Hardware Utente
Case
ASUS X53S
Sistema Operativo
Windows 7 64 bit
Le versioni:

Facciamo alcune distinzioni fondamentali tra i vari pedali. Come abbiamo detto, il Muff non nasce come distorsore valvolare (per fortuna), questa è il primo appunto da fare. Le prime versioni sono americane, si riconosco per il colore argento della struttura, alcuni dettagli in nero intorno ai vari regolatori (volume, sustain, tone) e il marchio “Electro-Harmonix INC, N.Y.C.” in basso. Stiamo parlando della prima versione in assoluto, definita anche come “Triangle Version”, visto l'allineamento delle manopole, vedremo più avanti ogni singolo pedale nello specifico.

Molti sanno che esistono anche delle versioni Russe del Big Muff, non sono delle imitazioni, vediamo di capirne qualcosa. Negli anni 80', circa a metà, il fondatore di Electro-Harmonix, Mike Matthews, ebbe alcuni problemi con la società, tanto che alla fine decise di fondarne una interamente nuova, nasce così il marchio SOVTEK. Continua la produzione del Muff, vengono riprodotte le versioni a triangolo e la Ram's Head, sui pedali, nonostante tutto, troveremo poi scritto “Electro-Harmonix/Sovtek”. Le versioni russe sono generalmente di colore nero o verde scuro, ne troveremo comunque anche di altri colori, vedremo tutto più avanti nella presentazione dei singoli. Qui di seguto intanto, vedremo le versioni Vintage più datate del Muff, quelle più importanti però, vale a dire la prima versione, la seconda (Ram's Head), la riedizione del Muff (commerciale), cioè quella prodotta in quantità industriale per il grande mercato, ed infine la Reissue, una sorta di riedizione della versione commerciale, che a sua volta era più o meno una “riedizione” dei primi Big Muff.


Triangle Big Muff: E' la prima versione ufficiale del Muff, dotato di switch on/off per l'amplificazione e una circuitazione completamente analogica, ovvero a transistor. Il nome deriva dall'allineamento dei potenziometri, a triangolo appunto. In questa versione non è prevista alcuna alimentazione esterna, il pedale funziona solo a batteria, sicuramente una tra le migliori versioni esistenti. Il nome tecnico è “triangle knob”, modello EH-3003, o BM1. Questo Muff non è True Bypass, e non è dotato nemmeno di LED d'accensione, potremmo dire che l'essenza vera e propria del pedale è racchiusa qui.


Big Muff Ram's Head: Ecco la seconda versione del Muff, il nome ancora oggi non è abbastanza chiaro, ma poco importa. Le manopole dei potenziometri vengono allineate, non viene rimosso completamente lo switch per l'amplificazione, al contrario viene spostato e portato dietro. La tecnologia è analogica, circuitazione a transistor, sound decisamente più aggressivo rispetto alla prima versione, un altro grande pedale degno di nota, e probabilmente sono proprio queste due prime versioni le migliori in assoluto. Ancora una volta però manca l'amplificazione esterna, e la tecnologia utilizzata non è True Bypass.


Big Muff III: Dopo il grande successo delle prime versioni, la produzione di massa colpisce anche il buon vecchio Muff, ormai sempre più richiesto dai musicisti. Vengono apportarti svariati cambiamenti, nasce quindi il Big Muff III, o BM3, un pedale dal cuore vintage, racchiuso in “corpo” moderno. Le manopole dei potenziometri restano allineate, vengono apportati alcuni cambiamenti alla grafica del box, ora è presente sul retro uno switch on/off per il Tone Bypass, la mancanza di alimentazione esterna, di LED, e la circuitazione a transistor rimasta semi-invariata, ha permesso al BM3 di mantenere in parte, lo stile naturale e spartano delle prime versioni, ma il tipo di sound non è assolutamente paragonabile agli esemplari prodotti negli anni precedenti.
 

Smith

Utente Èlite
8,365
746
Hardware Utente
Case
ASUS X53S
Sistema Operativo
Windows 7 64 bit
Il Big Muff oggi:

Oggi delle vecchie versioni vintage se ne parla poco, sono quasi impossibili da trovare, almeno qui da noi in Italia (tanto per cambiare insomma), una Ram's Head ad esempio, che io stesso sto cercando da qualche tempo. Probabilmente all'estero si troverebbe usata se non addirittura nuova, anche perchè è una delle versioni ancora oggi più ricercate, e nonostante alcune evidenti lacune, oltre che problemi tecnici (molto rumoroso) il sound è inimitabile. Stesso discorso col primo Muff a triangolo, non è facile trovare l'originale. Electro-Harmonix attualmente produce delle versioni Big Muff più moderne, una circuitazione sicuramente superiore ai vecchi modelli, ma a confronto sembrano non reggere minimamente. Analizziamo insieme alcune di queste.



Big Muff Pi | Distortion/Sustainer: E' di sicuro il Muff moderno per eccellenza, si contraddistingue per il marchio NYC original, è ovviamente tutto made in USA, e come fa bene a sottolineare l'aziende Electro-Harmonix, parliamo di un distorsione alla Jimmy Hendrix e Carlos Santana, specifica poi che questo è lo storico Muff col tipico stampo Pink Floyd, ma è realmente così? Non proprio, come abbiamo detto le versioni originali del Big Muff restano le migliori, queste moderne sono migliori come caratteristiche e circuitazione, ma il suono ne ha risentito molto. Tra le varie migliorie apportate troviamo un LED d'accensione, l'alimentazione esterna, tecnologia True Bypass. L'aspetto grafico del box è ripreso dalle versioni semi-moderne, quelle uscite dopo la Ram's Head, potenziometri allineati per I classici; volume, tone e sustain. L'alimentatore purtroppo non è incluso (che novità!), ne consiglio uno a 2 Ampere nel caso vogliate comprarne uno.



Big Muff Pi Russo | Distortion/Sustainer: L'aspetto accattivante può trarre in inganno, il Muff Russo non è più aggressivo o più potente come la Ram's Head rispetto alla Triangle version, bensì offre un sound più morbido ma comunque di stampo caratteristico Muff, in questo caso rispetto al Big Muff Pi americano sopra citato. I potenziometri In questa versione sono di nuovo a triangolo, nell'ordine di; “Volume, Sustain e Tone”, è stato inserito un LED d'accensione appena sotto il potenziometro del sostegno. Il Pi Russo è True Bypass, manca l'alimentazione esterna ed occorre quindi utilizzarlo con una batteria da 9 volt inclusa, da notare che bisogna rimuovere il jack in entrata quando non viene utilizzato l'effetto, per evitare che si consumi la batteria, come succede in quasi tutti del resto. Il sound finale è comunque molto vicino a quello del Big Muff USA.


English Muff’n | Tube Distortion/Preamp: E' senza dubbio la versione che meno si avvicina alle sonorità tipiche del Big Muff vintage, vale a dire delle prime versioni. Giustamente però Electro-Harmonix ha messo le cose in chiaro, specificando che questo è un pedale che ricrea il sound dei classici amplificatori britannici. Molto potente e deciso, l'English Muff'n è un ottimo distorsore valvolvare, ma da non prendere in considerazione se il sound che cerchiamo è quello del vecchio Triangle Versione o Ram's Head, e direi anche Muff Pi per sparare qualche nome recente, qui siamo su un piano totalmente differente. Le caratteristiche sono di tutto rispetto, è True Bypass e monta due valvole 12AY7, la casa specifica inoltre, che per un sound ancora più deciso è opportuno montare delle 12AX7, per qualcosa di più tranquillo invece, una EHX 12AU7 è la scelta giusta. C'è l'alimentazione esterna con tanto di alimentatore incluso, evitate di usarne altri con voltaggi differenti.
 

Smith

Utente Èlite
8,365
746
Hardware Utente
Case
ASUS X53S
Sistema Operativo
Windows 7 64 bit
Altre versioni e ultimi consigli:


Little Big Muff Pi | Distortion/Sustainer:
Perchè si chiama così? Molto semplice, l'idea di Electro-Harmonix è stata quella di portare il classico pedale Muff in una scatola più piccola, mantenendo lo stesso suono e gli stessi componenti del Muff Pi USA appunto. A parte questo non ci sono altre differenze, è True Bypass, si alimenta tramite una batteria da 9 volt o tramite un alimentatore esterno (non incluso), penso anche qui di poter consigliarne uno a 2 ampere. Personalmente non l'ho provato e non posso confrontarlo con gli altri, ho visto qualche video e non mi ha convinto (possibile?), poi non capisco francamente l'esigenza di un pedale più piccolo.


Metal Muff | Distortion with Top Boost: E' il Muff più aggressivo di tutta la serie, dedicato in particolar modo agli stili Metal e forse Hard Rock, anche se la prima categoria gli si addice decisamente meglio, la scelta del nome non credo sia proprio casuale. Al contrario di quanto si potrebbe pensare però, offre anche delle sonorità più calde e corpose, questo principalmente perchè sul pedale c'è un equalizzatore a tre bande, il classico; alti,medi e bassi, che permette di regolare il sound nel modo migliore, “passando da un riff potente e caldo, a uno più fuzzoso e tagliente”, prendiamo con le pinze quest'ultima affermazione, se cercate questo tipo di suono optate per il classico Muff Pi USA. La costruzione del pedale è ottima, è possibile alimentarlo con una batteria da 9 volt inclusa o con un alimentatore esterno (non incluso). Non approfondiamo oltre, eventualmente chiedete e vi sarà data una risposta.

Queste erano le altre versioni del Big Muff che oggi possiamo trovare sul mercato. Non ho parlato del Double Muff, personalmente lo reputo un buon Fuzz/Overdrive, interessante per molti aspetti, ma non lo comprerei mai, se siete interessati e volete saperne di più, contattatemi senza problemi, vedremo di aprire una parentesi anche su di lui. Cosa possiamo aggiungere? Beh, se siete degli accaniti sostenitori del Muff probabilmente vi chiederete dove è possibile reperire I vecchi “Triangle Version” e Ram's Head, la risposta va cercata altrove purtroppo, in Italia non si trovano, provate in qualche forum o sito straniero, con un po di fortuna potreste farcela. In alternativa potete comprare un Muff Pi USA e farlo modificare, riprendendo quindi le vecchie circuitazioni del BM1 o BM2, I prezzi variano dai 40 ai 100€ in base al tipo di modifica e personalizzazione, oppure affidatevi alle mani di Pete Cornish, che realizza delle versioni Muff migliorate in tutto e per tutto (quelle per David Gilmour ad esempio), I prezzi? Meglio non parlarne.
 

OmgKllL

Utente Èlite
1,528
0
Hardware Utente
CPU
E6600 @ 3333Mhz
Scheda Madre
P5WDH-Dlx
Hard Disk
abbastanza
RAM
2*1Gb OCZ Gold PC6400 5-5-5-15
Scheda Video
Sapphy ATI HD4870 512Mb @ 825/1200
Scheda Audio
integrato
Monitor
asus da 20''
Alimentatore
Tagan Piperock 800W 12v 120A
Case
sharkoon avenger
Sistema Operativo
Winzoz xp SP3
bellissima guida!
ma tu ora come ora che big muff hai?
il bm3?
 

jckdaniels

Utente Èlite
1,581
4
Hardware Utente
CPU
i7-4790k + Kuhler 920
Scheda Madre
AsRock Z87 Extreme 6
Hard Disk
Samsung 850 250 Gb
RAM
Corsair Vengeance 16gb
Scheda Video
EVGA 770GTX Acx 2Gb
Scheda Audio
Creative ZxR
Monitor
Viewsonic 24" 1080p
Alimentatore
Enermax Revolution 1250W
Case
CM RC590
Sistema Operativo
7x64
Ho provato un Pi Russo con al seguito cry baby :chupachup, devo dire ke mi stava venendo la voglia di riprendere la kitarra:blush:, abbandonata in favore del basso anni orsono.
Sono un 70's sound dipendente! :help:
 

Mr6600

Utente Èlite
4,563
162
Hardware Utente
CPU
Intel i5 6600
Scheda Madre
MSI H170A PCMate
Hard Disk
SSD Sandisk Plus 240GB + HDD 160GB 7200rpm
RAM
16GB Kingston DDR4 2133MHz
Scheda Video
AMD HD6950 2GB DDR5
Scheda Audio
Audient ID22 + Marantz PM4000 + KEF Q1 speakers
Monitor
Dell U2417H
Alimentatore
Corsair CX650M
Case
Cooler Master Silencio 452
Sistema Operativo
Windows 7 Professional 64 bit
nuovamente complimenti per la guida. ottimo lavoro (la pazienza non ti manca, a quanto vedo ;))

stavo pensando.... oltre a elencare le differenze tecniche, non si potrebbe inserire un video preso da youtube in cui un chitarrista utilizza l'effetto di cui parli, così da ascoltare col proprio orecchio quel particolare effetto? non parlo solo di questa guida, ma anche della guida agli effetti, in cui parli di compressore, distorsore, delay, ecc...
è fattibile come cosa?
 

Smith

Utente Èlite
8,365
746
Hardware Utente
Case
ASUS X53S
Sistema Operativo
Windows 7 64 bit
bellissima guida!
ma tu ora come ora che big muff hai?
il bm3?
Eh si, attualmente ho un Big Muff Pi USA (comprato usato), che penso di far modificare, anche se ad essere sincero mi piace molto già così. Tutto sommato l'idea di queste modifiche può essere buona ma il risultato finale non sempre soddisfacente, ne parlavano giorni fa proprio con il ragazzo che me l'ha venduto. La mia idea è quella di riprendere le sonorità del BM2 (Ram's Head), la modifica mi costerebbe 40€, devo pensarci ancora ma vi terrò aggiornati. :)

Ho provato un Pi Russo con al seguito cry baby :chupachup, devo dire ke mi stava venendo la voglia di riprendere la kitarra:blush:, abbandonata in favore del basso anni orsono.
Sono un 70's sound dipendente! :help:
Sound anni 70' e Big Muff, praticamente viaggiano sulla stessa onda.
Comunque esistono le versioni del Muff anche per il basso, mai provate? Il Muff Pi Russo non è per niente male, lo provai parecchio tempo fa quando ancora ero indeciso su quale versione comprare, probabilmente abbinerò il Pi USA con quello Russo, non chiedetemi perchè sono completamente partito di testa ormai.

stavo pensando.... oltre a elencare le differenze tecniche, non si potrebbe inserire un video preso da youtube in cui un chitarrista utilizza l'effetto di cui parli, così da ascoltare col proprio orecchio quel particolare effetto? non parlo solo di questa guida, ma anche della guida agli effetti, in cui parli di compressore, distorsore, delay, ecc...
è fattibile come cosa?
Direi proprio di si, grazie per avermelo fatto notare. :)
Farò una selezione dei migliori video e vedrò quali inserire.
 

OmgKllL

Utente Èlite
1,528
0
Hardware Utente
CPU
E6600 @ 3333Mhz
Scheda Madre
P5WDH-Dlx
Hard Disk
abbastanza
RAM
2*1Gb OCZ Gold PC6400 5-5-5-15
Scheda Video
Sapphy ATI HD4870 512Mb @ 825/1200
Scheda Audio
integrato
Monitor
asus da 20''
Alimentatore
Tagan Piperock 800W 12v 120A
Case
sharkoon avenger
Sistema Operativo
Winzoz xp SP3
bè dai
ci sono molte varianti, alla fine un muff per ognuno lo si trova :D
 

Smith

Utente Èlite
8,365
746
Hardware Utente
Case
ASUS X53S
Sistema Operativo
Windows 7 64 bit
Si è vero. Però credo che chi ama il Big Muff andrà sicuramente a prendere le vecchie versioni o al massimo il Muff Pi USA, proprio perchè mantiene quelle sonorità. Posso dire che di tutte le altre versioni, quella più interessante è il Metal Muff, carino anche quello a valvole, sopratutto perchè se montate quelle giuste (di valvole), può diventare un Overdrive tipo BK Tube Driver, e ho detto tutto. ;)
 

OmgKllL

Utente Èlite
1,528
0
Hardware Utente
CPU
E6600 @ 3333Mhz
Scheda Madre
P5WDH-Dlx
Hard Disk
abbastanza
RAM
2*1Gb OCZ Gold PC6400 5-5-5-15
Scheda Video
Sapphy ATI HD4870 512Mb @ 825/1200
Scheda Audio
integrato
Monitor
asus da 20''
Alimentatore
Tagan Piperock 800W 12v 120A
Case
sharkoon avenger
Sistema Operativo
Winzoz xp SP3

OmgKllL

Utente Èlite
1,528
0
Hardware Utente
CPU
E6600 @ 3333Mhz
Scheda Madre
P5WDH-Dlx
Hard Disk
abbastanza
RAM
2*1Gb OCZ Gold PC6400 5-5-5-15
Scheda Video
Sapphy ATI HD4870 512Mb @ 825/1200
Scheda Audio
integrato
Monitor
asus da 20''
Alimentatore
Tagan Piperock 800W 12v 120A
Case
sharkoon avenger
Sistema Operativo
Winzoz xp SP3
O_O oddio ma come è possibile?
interferenze?
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Entra

oppure Accedi utilizzando