Fibra Fastweb FTTC (o FTTS) e fonia

#1
Salve a tutti,
Attualmente ho una ADSL 20mb classica ma ho visto che il mio indirizzo è raggiunto dalla FTTS fino a 200mb.
Vorrei sapere se nel passaggio a fibra FTTC di Fastweb come verrebbe trattata la fonia.

Resterebbe analogica (cioè il telefono di casa continuerebbe ad essere collegato alla presa telefonica) oppure diventerebbe VOIP (cioè dovrei attaccare il telefono al router oppure procedere col ribaltamento della linea interna).

Leggendo sui forum ci sono informazioni discordanti per fastweb, alcuni utenti sono stati gestiti in un modo altri nell'altro.

Se la cosa dipende dalle centrali come è possibile saperlo a priori ?

Grazie a tutti.
 
#3
Sei sicuro?

Leggendo in giro pare che fastweb venda FTTC con fonia RTG se il servizio è fornito in SLU.

La domanda quindi è: come faccio a capire se nel mio caso fastweb fornisca in SLU o VULA?

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
 

luigidavino

UTENTE LEGGENDARIO
13,612
4,160
Hardware Utente
#4
Sei sicuro?

Leggendo in giro pare che fastweb venda FTTC con fonia RTG se il servizio è fornito in SLU.

La domanda quindi è: come faccio a capire se nel mio caso fastweb fornisca in SLU o VULA?

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
E' RTG simulato, non "puro".
La copertura la puoi verificare sul sito.
Per la precisione assoluta, devi controllare se accanto al tuo armadio TIM c'è quello FW.
 

luigidavino

UTENTE LEGGENDARIO
13,612
4,160
Hardware Utente
#8
a compendio fornisco questo link ove si vede che tecnicamente è possibile avere un FTTC con fonia RTG standard.

https://www.wholesale.telecomitalia...670-1b04-42b7-bb72-66f61a13c644&groupId=10165
Forse non ti è chiaro che la linea, pur essendo RTG, non sfrutta questa tecnologia per il transito delle chiamate.
E' una simulazione, poiché per la fonia tutto transita in VoIP.
RTG sta scomparendo dappertutto.
In Francia stanno già iniziando lo switch-off.
 
#9
come ho detto se il VOIP è da centrale in poi non è un problema, a me itneressa che rimanda RTG da casa mia fino al cabinet e in caso di blackout a casa mia mi rimanga la linea telefonica...cosa che è possibile, ma nessuno fa perché è necesasrio instalalre uno splitter nel cabinet
 

luigidavino

UTENTE LEGGENDARIO
13,612
4,160
Hardware Utente
#10
come ho detto se il VOIP è da centrale in poi non è un problema, a me itneressa che rimanda RTG da casa mia fino al cabinet e in caso di blackout a casa mia mi rimanga la linea telefonica...cosa che è possibile, ma nessuno fa perché è necesasrio instalalre uno splitter nel cabinet
No, in caso di blackout va via tutto.
Anni fa esistevano modem con funzionalità fallback su RTG, ma che non funzionavano, perché tutte le Centrali nazionali sono state progressivamente commutate su VoIP da ONU-Cab.
E non è solo questione di splitter di Centrale (prerogativa delle ADSL)
 
#11
no io mi riferivo ad una interruzione elettrica limitata alla mia zona di abitazione….così come avviene ora se nella mia zona va via la corrente, oppure stacco magnetotermico dell'impianto posso ancora telefonare.
 
#13
scusami ma non capisco come sia possibile.
Non è quello che è indicato nella documentazioen Wholesale TIM per le FTTC shared senza VOIP e quindi con fonia tradizionale RTG...hai visto il documento che ho linkato ?

Se le cabine sono alimentate non capisco come sia possibile che in caso di distacco eletttrico alla mia sola abitazione il telefono debba smettere di funzionare.
 

luigidavino

UTENTE LEGGENDARIO
13,612
4,160
Hardware Utente
#14
scusami ma non capisco come sia possibile.
Non è quello che è indicato nella documentazioen Wholesale TIM per le FTTC shared senza VOIP e quindi con fonia tradizionale RTG...hai visto il documento che ho linkato ?

Se le cabine sono alimentate non capisco come sia possibile che in caso di distacco eletttrico alla mia sola abitazione il telefono debba smettere di funzionare.
L'ho visto e lo conosco da anni...
Smette di funzionare perché, essendo VoiP/RTG simulato, se manca la luce in casa e il modem si spegne, la registrazione dell'utenza sulla rete decade.
Ok?
 
#15
non metto in dubbio quanto tu dici, però è in contrasto con quanto i tecnici KLIK (con cui sto interagendo per valutare il passaggio di operatore), mi stanno dicendo.

Quello che loro mi dicono è che con un VSDL condivisa RTG (come indicato nel link che ho allegato prima):
- in casa continuerò ad utilizzare il filtro adsl attuale per collegare ad una presa il nuovo modem VSDL (ad una porta) e il telefono (all'altra porta del filtro)
- nel cabine di strada si predispone uno splitter, in modo che un connettore va alla porta VDSL del cabinet e l'altro prosegue la linea voce attuale
- la linea voce continua ad essere una POTS con continuità galvanica indipendente.
 

Discussioni Simili


Entra

Guarda il video live di tomshardwareita su www.twitch.tv