Euro e costruzione Europea

monzone

Utente Attivo
293
10
Hardware Utente
CPU
amd sempron 3000+ 1.6ghz
Scheda Madre
asus m2v-tvm s940 vga audio L
Hard Disk
maxtor 6V080E0 80gb
RAM
Infineon ram 512mb (2x256) ddr2 266mhz
Scheda Video
asus geforce 6200LE (schiattata)
Scheda Audio
integrata
Monitor
belinea 17"
Alimentatore
nilox 400w power supply
Case
midi atx
Sistema Operativo
windows xp home edition sp2
#1
Salve, vorrei aprire una discussione su un argomento di grande attualità, l'Euro e l'Unione Europea.
Io ho già una mia idea, ma volevo vedere cosa veniva fuori da un forum di informatica, da persone quindi che presumibilmente sanno usare abbastanza bene il Web, uno dei pochi spazi di informazione libera rimasti.
Quindi, pensate che l'Euro e (o) l'Unione Europea siano un progetto valido, se si perché, se no perché.
Vediamo cosa ne esce fuori.
 

Oktane97

Utente Attivo
9,072
2,319
Hardware Utente
CPU
i5 4460
Dissipatore
rajintek aidos
Scheda Madre
Msi Gaming 3
Hard Disk
wd caviar blue 1 tb
RAM
hyper x fury 1866 ddr3
Scheda Video
quella della provvidenza di mamma intel
Scheda Audio
audio boost
Alimentatore
ts 430
Case
thorex con finestra moddata
Periferiche
kit devastator
#2
non sono l'uomo più specializzato in politica ma da quel che so l'euro è una maxinculata semplicemente perchè l'euro non punta a fare gli interessi del popolo come si vede qui

probabilmente l'unica nazione a cui l'euro va benissimo è la germania essendo che le banche private di tutti gli stati a cui impongono una tassa sono tutte di propietà tedesca quindi i tassi vanno tutti al popolo crucco

ma ripeto non sono l'uomo più adatto in politica ma dico la mia
 
Mi Piace: Scrawn

monzone

Utente Attivo
293
10
Hardware Utente
CPU
amd sempron 3000+ 1.6ghz
Scheda Madre
asus m2v-tvm s940 vga audio L
Hard Disk
maxtor 6V080E0 80gb
RAM
Infineon ram 512mb (2x256) ddr2 266mhz
Scheda Video
asus geforce 6200LE (schiattata)
Scheda Audio
integrata
Monitor
belinea 17"
Alimentatore
nilox 400w power supply
Case
midi atx
Sistema Operativo
windows xp home edition sp2
#3
Si direi che il video che hai postato coglie nel segno quasi al 100%, anche se presuppone un'economia chiusa, ovvero che ci possiamo procurare tutto da noi senza ricorrere alle importazioni dall'estero. Ma così non è, l'Italia non dispone delle materie prime (coe petrolio ad esempio), e per poter avere i soldi necessari per importare, devi esportare (questo è un concetto che può sembrare un po' complesso all'inizio, dovresti andarti a leggere come funziona la bilancia dei pagamenti e i saldi settoriali) come Paese in toto, ovvero le importazione devono essere il linea con le esportazioni, altrimenti ti stai indebitando verso l'estero. Questa cosa non può andare avanti a lungo, perché arrivato a un certo punto, a forza di accumulare debiti ti ritroverai a indebitarti per pagare i debiti pregressi accumulati, a questo punto dovrà seguire un periodo in cui dovrai esportare più di quello che importi per ripianare il debito. Questo problema esiste anche per gli stati a moneta sovrana, visto che la moneta è un pezzo di carta, il valore verso il resto del mondo lo acquista se i tuoi prodotti interessano al resto del mondo, che deve acquistare la tua moneta per pagare i tuoi prodotti. Più esporti più la tua moneta e richiesta, più sale il suo valore (legge della domanda e dell'offerta, che esiste anche sul mercato dei cambi).
Mettiamo quindi che noi abbiamo molto la lira, se i nostri prodotti sono molto richiesti il prezzo della valuta sale (per quello che ho detto nella parentesi qui sopra) e quindi si apprezza rispetto alle altre valute. Per esempio partiamo da una situazione in cui la nostra Lira sta a un rapporto 1:1 con il Dollaro (una lira per comprare un dollaro), se riusciamo a renderci più competitivi e vendere molti prodotti la nostra valuta sale di valore e quindi il cambio sarà magari 1:1,1 (cioè con una lira compro 1,1 dollari) che significa dall'altra parte che con un dollaro ci compro 0,9 lire, ovvero le lire e quindi i prodotti in Lire mi costano di più, quindi diventa meno conveniente comprare i prodotti italiani (perché la lira costa di più e questo si riflette sui prezzi ovviamente) e così si riequilibra la bilancia dei pagamenti.
Questo se fossimo in un regime di cambi flessibili. L'Euro è invece un regime di cambi fissi, almeno all'interno dell'Eurozona, visto che tutti abbiamo la stessa moneta non esiste mercato dei cambi all'interno di essa e quindi non vale il meccanismo delle rivalutazione e svalutazioni che ho spiegato qui sopra.
Qui nasce il problema dell'Euro, negli anni i prezzi dei diversi Paesi sono cresciuti in modi diversi nei vari Paesi, in Germania sono cresciuti meno che negli altri e quindi si sono resi più competitivi (visto che i loro prodotti costavano meno). In una situazione di cambio flessibile la Germania vedrebbe la sua moneta rivalutarsi, visto che è molto richiesta, con l'Euro NO. Per questo motivo i prodotti tedeschi hanno invaso gli altri Paesi, e per il meccanismo che dicevo prima, per via di un eccesso di importazioni i Paesi si sono trovati con un debito estero sempre più crescente. Per questo l'austerità è stata "necessaria" e la stanno ancora praticando, per impoverire la gente che quindi consuma meno e quindi anche beni di importazione e quindi si riducono le importazioni e così si riequilibria la bilancia di pagamento.
Ci sarebbero anche altri due modi per risolvere il problema, uscire dall'Euro o fare investimenti per aumentare la produttività.
Ma la prima manco a parlarne, figuriamoci, è un tabù assoluto.
La seconda non è praticabile per i vincoli di bilancio posti dalle regole Europee (visto che i privati in periodo di crisi non investono, chi farebbe investimenti e meterebbe soldi avanti se non triesce neanche a smerciare quello che ha in magazzino?).
Questa poi è una spiegazione rapida e anche abbastanza incompleta, per non essere troppo pesante, se vuoi approfondire questi meccanismi posso anche aggiungere dell'altro :ok:
P.S.
Neanche la Germania sta tanto bene come si possa pensare, per riuscire ad aumentare la sua competitività riducendo i prezzi e rallentando l'inflazione, ha dovuto precarizzare selvaggiamente una fetta dei suoi lavoratori (per lo più settore dei servizi), e non parlo di 2 o 3 persone, si parla di 7 milioni di persone che hanno minijob con retribuzione di 450€ al mese e altri 4 milioni con 700€ circa.
Ti metto un video su un'inchiesta giornalistica che è stata fatta su questo argomento per renderti bene l'idea:
 

Lvxian88

Utente Attivo
198
32
Hardware Utente
CPU
Intel I7 3770K @4.3Ghz + Noctua Nhd14
Scheda Madre
Asus P8Z77 V PRO
Hard Disk
1 Tb Western Digital 7200rpm
RAM
3x4 Gb Corsair Vengeance Low Profile @1600
Scheda Video
Asus GTX 1070 Strix
Monitor
Asus ROG SWIFT PG278Q 144Hz Gsync
Alimentatore
Cooler Master Silent Pro Gold 800W
Case
Silencio 650
Sistema Operativo
Winpork 10
#4
L'Unione Europea non è altro che una copia fallita degli Stati Uniti d'America. Molti paesi europei, soprattutto l'Italia, hanno dei popoli con mentalità troppo chiuse e retrograde per capire il concetto di unione degli Stati, per non parlare della burocrazia fallimentare. Fa meno fatica a livello burocratico un extracomunitario che un cittadino europeo.
 

Entra